MTV News

Archivio del mese di maggio 2011

Firmata l'estradizione per Mladic, boia di Srebrenica verso l'Aia

L'ex generale serbo atteso al tribunale penale internazionale

Belgrado, 31 mag. (TMNews) - Il ministro della Giustizia serbo, Snezana Malovic, ha firmato l'ordine di estradizione di Ratko MladicRatko verso il Tribunale penale internazionale dell'Aia. Lo ha annunciato la stessa Malovic. Mladic è atteso questa sera all'Aia.

L'ex generale serbo bosniaco è stato arrestato nel Nordest della Serbia il 26 maggio, dopo quasi 16 anni di latitanza. E' accusato del massacro di 8.000 civili musulmani a Srbrenica, in Bosnia e dell'assedio di Sarajevo durante la guerra civile bosniaca del 1992-95: deve rispondere, tra le altre, delle accuse di genocidio e crimini contro l'umanità.

Una volta atterrato all'Aia l'ex capo militare dei serbi di Bosnia sarà condotto al quartiere detentivo del Tribunale penale internazionale nel compound di una prigione olandese nella zona di Scheveningen, all'Aia. Nel centro di detenzione provvisorio si trovano 36 carcerati, tra questi l'ex leader politico dei serbi di Bosnia, Radovan Karadzic. Tutti sono alloggiati in una cella singola di circa 15 metri quadri, con un letto, degli scaffali, un lavandino, toilette e citofono. Durante il giorno i detenuti circolano liberamente e hanno diritto ad un'ora di passeggiata. Ogni piano è dotato di docce, lavanderia, sala per stirare. A disposizione dei detenuti: corsi d'informazione, di inglese, disegno, oltre a una palestra. All'arrivo nell'edificio penitenziario, Mladic sarà informato dei suoi diritti e potrà incontrare un avvocato.

http://www.icc-cpi.int/

Arrestato in Cecenia il presunto killer della Politkovskaya

Autore: Redazione MTV News Data: 31 maggio 2011 Commenta
Arrestato in Cecenia il presunto killer della Politkovskaya

Rustam Makhmoudov accusato di essere esecutore materiale omicidio

Milano, 31 mag. (TMNews) - E' stato fermato in Cecenia Rustam Makhmoudi accusato di essere l'esecutore materiale dell'omicidio della reporter Anna Politkovskaya, la giornalista nota per i suoi reportage contro le violazioni dei diritti umani in Cecenia, uccisa nell'ascensore della sua casa a Mosca il 7 ottobre 2006, nel giorno del compleanno di Vladimir Putin.

Per l'assassinio della reporter della Novaia Gazeta furono sottoposti a processo nel 2009 anche i fratelli di Rustam Makhmudov, Dzhabrail e Ibragim, assieme all'ex ufficiale di polizia, Sergei Khadzhikurbanov. La corte, tuttavia, li assolse per insufficienza di prove. Il verdetto venne, poi, annullato dalla Corte Suprema russa e fu aperta una nuova inchiesta, che vede come indagati ancora i tre fratelli Makhmudov.

"Il suo fermo potrebbe preludere a una grossa svolta, a lungo attesa. Tuttavia il caso non è chiuso e non permette di parlare di crimine risolto e resta vuota la casella 'mandanti'" sottolinea l'avvocato Anna Stavitskaya, che rappresenta gli interessi dei figli della Politkovskaja. "Abbiamo ripetutamente detto che il reato sarà risolto quando saranno trovati e puniti coloro che hanno commissionato l'omicidio" ha detto il legale.

Plaude all'arresto invece il vice direttore di Novaja Gazeta, il giornale della reporter, Sergei Sokolov, perchè secondo "Rustam Makhmudov, molto probabilmente, è l'esecutore dell'omicidio di Anna Politkovskaya". La Politkovskaya era uno dei pochi giornalisti russi per denunciare le violazioni dei diritti umani in Cecenia e criticano apertamente gli abusi del regime.

http://old.osservatoriocaucaso.org/

Istat: tasso disoccupazione giovani ad aprile cala al 28,5%

Autore: Redazione MTV News Data: 31 maggio 2011 Commenta
Istat: tasso disoccupazione giovani ad aprile cala al 28,5%

Su base mensile scende di 0,1 punti percentuali

Roma, 31 mag. (TMNews) - Lieve calo, ad aprile, per il tasso di disoccupazione giovanile che è sceso al 28,5% dal 28,6% di marzo. Lo rende noto l'Istat spiegando che il tasso di disoccupazione giovanile (stima provvisoria e destagionalizzata) di aprile ha registrato una flessione congiunturale di 0,1 punti percentuali e una diminuzione annua di 0,2 punti percentuali.

Lieve calo, ad aprile, per il tasso di disoccupazione che è sceso all'8,1% dall'8,3% di marzo toccando così il livello più basso da agosto 2009. E' aumentato, invece, il tasso d'inattività: ad aprile gli inattivi tra i 15 e i 64 anni sono aumentati dell'1% (+152mila unità) rispetto a marzo e del 2% su base annua, portando il tasso d'inattività al 38,1% (0,6 punti percentuali in più rispetto ad aprile 2010) che è tornato ai valori di agosto 2010.

A calare è anche il numero di occupati. Ad aprile sono 22.895mila unità, in diminuzione dello 0,3% (-71mila unità) rispetto a marzo, dopo il forte aumento del mese precedente. La flessione ha interessato sia gli uomini che le donne. Su base annua l'occupazione è calata dello 0,1% (-30mila occupati). Il tasso di occupazione è sceso al 56,9% in calo di 0,2 punti percentuali rispetto sia a marzo 2011 sia ad aprile 2010. Il numero dei disoccupati, pari a 2.005mila, è diminuito del 2,9% rispetto a marzo (-60mila unità) e la caduta ha interessato sia la componente maschile che quella femminile. Su base annua il numero di disoccupati è calato del 7,6% (-164mila unità).

http://www.istat.it/

Scuola, si completa puzzle maturità: da oggi commissari on line

Autore: Redazione MTV News Data: 31 maggio 2011 Commenta
Scuola, si completa puzzle maturità: da oggi commissari on line

Dal 2012 calcolatrici programmabili ammesse agli esami di Stato

Roma, 31 mag. (TMNews) - La macchina organizzativa degli esami di maturità del 2011 è pronta: dopo le date e le materie, da oggi sono pubblici anche i nominativi dei commissari esterni e dei presidenti che vigileranno sul corretto esito delle prove e determineranno le votazioni dei quasi 500mila candidati, suddivisi tra 28mila classi quinte.

Il ministero ha messo a disposizione, tramite il sito Internet, www.istruzione.it, i nomi degli oltre 14mila presidenti di commissione e dei 40mila commissari provenienti da altri istituti. A questi si aggiungeranno gli altri 80mila docenti che fanno già parte del consiglio di classe, alla cui individuazione hanno già provveduto gli stessi istituti nelle scorse settimane.

Si inizia, tutti assieme, con il tradizionale compito di italiano, mercoledì 22 giugno alle 8,30. Il giorno dopo, giovedì 23, sarà la volta della seconda prova: Latino e greco al Classico, con commissario esterno (come Scienze naturali e Filosofia), mentre allo scientifico gli studenti dovranno vedersela con la 'bestia nera', la Matematica, ed il docente della materia che anche in questo caso proverrà da un altro istituto (Scienze naturali e Disegno e storia dell'arte gli altri commissari esterni).

Per il 2012 è in arrivo una novità: in tutti gli Esami di Stato si potranno utilizzare gli strumenti programmabili, come la calcolatrici, che possono disegnare i grafici e mostrare una funzione. Una battaglia vinta per il ministero, che da tempo spinge per l'ingresso della tecnologia nelle scuole.

http://www.istruzione.it/web/hub;jsessionid=BEE7A792012AFBB64F6791593F532AB4

Allarme Oxfam: prezzi alimentari raddoppieranno entro 2030

Autore: Redazione MTV News Data: 31 maggio 2011 Commenta
Allarme Oxfam: prezzi alimentari raddoppieranno entro 2030

"Bisogna ristrutturare integralmente sistema alimentare"

Roma, 31 mag. (TMNews) - I prezzi dei generi alimentari, denuncia Oxfam, potrebbero continuare a salire vertiginosamente sino a raddoppiare nell'arco di 20 anni, nel 2030, a meno che la comunità internazionale e i leader mondiali non prendano misure forti e decise per riformare l'intero sistema della produzione e del mercato degli alimenti.

Metà di questo incremento, dice sempre Oxfam, sarà provocato dal cambiamento climatico globale, precisa Oxfam che ha appena pubblicato un suo rapporto sul tema, Growing a Better Future.

Barbara Stocking, direttore esecutivo di Oxfam lancia un appello: "Il sistema alimentare deve essere ristrutturato completamente se vogliamo far fronte alle pressione sempre crescente del cambiamento climatico che di fatto innesca una spirale perversa tra aumento del prezzi alimentari e crescente scarsità di terra coltivabile, acqua e energia".

http://www.oxfamitalia.org/

Guerriglia in Yemen, continuano gli scontri a Taez

Autore: Redazione MTV News Data: 31 maggio 2011 Commenta
Guerriglia in Yemen, continuano gli scontri a Taez

Onu: in 3 giorni di violenze oltre 50 morti

Milano, 31 mag. (TMNews) - Continuano gli scontri a Taez, cittadina nel sud dello Yemen, focolaio della protesta contro il presidente Ali Abdallah Saleh. Secondo quanto hanno riferito fonti mediche e testimoni, le forze governative hanno aperto il fuoco oggi contro una piccola manifestazione di protesta, uccidendo cinque manifestanti. Ieri e l'altro ieri erano stati uccisi 21 manifestanti, durante la repressione violenta di un sit-in permanente allestito nel centro della città, ma secondo un bilancio fornito oggi dall'Alto commissario dell'Onu per i diritti umani, Navi Pillay, sono oltre 50 le persone morte negli ultimi tre giorni.

"L'Ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani ha ricevuto informazioni, che devono essere verificate, secondo cui più di 50 persone sono state uccise da domenica a Taez dall'esercito yemenita, dalla Guardia repubblicana e da altri elementi affiliati al governo", ha riferito in un comunicato Pillay.

Il sit-in di "Piazza della Libertà" è stato represso "con l'aiuto dei cannoni ad acqua, dei bulldozer e di proiettili veri", ha proseguito, aggiungendo che ci sono anche "centinaia di feriti". Secondo l'ultimo bilancio degli organizzatori, sono almeno 26 i morti degli ultimi tre giorni.

Intanto a Zinjibar, nel sud dello Yemen, quattro soldati sono stati uccisi e altri dieci sono rimasti feriti in un attacco lanciato oggi da presunti membri di al Qaida contro una base militare all'ingresso della città di Zinjibar, nel sud dello Yemen. Lo ha detto una fonte dei servizi di sicurezza. Alcuni testimoni hanno riferito anche che gli autori dell'attacco hanno anche dato fuoco a dieci mezzi militari parcheggiati nella base.

http://www.un.org/sg/senstaff_details.asp?smgID=139

Terzigno

Autore: Redazione MTV News Data: 31 maggio 2011 Commenta

Anteprima di "Terzigno"

Ferdinando, Lina e Tiziana sono studenti universitari, dal 2007 hanno iniziato la loro protesta contro la discarica di Terzigno. Proprio a Terzigno nel settembre del 2010 è scoppiata una rivolta popolare contro l’apertura di una nuova discarica. Ora la situazione è tornata quasi alla normalità, rimane una rotonda che porta i segni degli scontri tra la popolazione e le forze dell’ordine e questi ragazzi che con molti altri cittadini della zona continuano a protestare.

Guarda le edizioni del telegiornale MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì: 12.00, 13:00, 14:00, 15:00, 19:00
Sabato e Domenica: 16.00, 17.00, 18.00, 19:00, 21:00

Guarda gli speciali MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì alle 23:00

Sabato alle 14:00 e domenica alle 19:00

La Germania dice addio all’energia nucleare

Autore: Redazione MTV News Data: 30 maggio 2011 Commenta
La Germania dice addio all'energia nucleare

Stop a tutti i reattori entro il 2022

Milano, 30 mag. (TMNews) - La Germania fermerà il suo ultimo reattore nucleare entro il 2022, diventando così la prima potenza industriale a rinunciare all'energia atomica: lo ha annunciato oggi il ministro per l'Ambiente. La maggior parte dei 17 reattori tedeschi non sarà più in servizio entro la fine dell'anno in corso; gli ultimi tre, i più recenti, funzioneranno fino al 2022 al più tardi, ha precisato il ministro Norbert Roettgen, che ha definito questa decisione "irreversibile".

La Germania conta 17 reattori nucleari sul suo territorio, di cui otto non sono più collegati alla rete di produzione dell'energia elettrica. Questi otto reattori non saranno più riattivati, ha sottolineato il ministro.

La Germania dovrà trovare entro la fine del 2022 il modo di coprire il 22% del suo fabbisogno di elettricità, attualmente soddisfatto dalle centrali atomiche. Un arresto definitivo dei 17 reattori nucleari tedeschi nel 2022 rappresenta di fatto un ritorno al calendario fissato all'inizio degli anni 2000 dalla coalizione formata da social-democratici e verdi.

La cancelliera tedesca Angela Merkel aveva fatto approvare a fine 2010 l'estensione media di 12 anni della durata legale dello sfruttamento dei reattori del paese, contro la sua stessa opinione pubblica, provocando così l'esplosione di un sentimento anti-nucleare in Germania.

Ma dopo la catastrofe di Fukushima in Giappone, a seguito del sisma dell'11 marzo scorso, Angela Merkel aveva immediatamente fermato le centrali più vecchie ed aveva lanciato una riflessione sull'abbandono del nucleare civile, che dovrà essere ratificata formalmente in occasione del prossimo Consiglio dei ministri, il 6 giugno.

http://www.greenpeace.org/italy/it/campagne/nucleare/

Esami terza media, arriva nuova prova scritta: la seconda lingua

Autore: Redazione MTV News Data: 30 maggio 2011 Commenta
Esami terza media, arriva nuova prova scritta: la seconda lingua

La novità a meno di un mese da esami per oltre 580mila studenti

Roma, 30 mag. (TMNews) - C'è una novità, anzi una sorpresa, per gli oltre 580mila studenti che si apprestano a effettuare gli esami di terza media: a meno di un mese dal grande giorno, infatti, è stata aggiunta una nuova prova scritta, quella della seconda lingua straniera. Le prove scritte obbligatorie erano quattro: italiano, inglese, matematica e il test Invalsi, uguale per tutte le scuole.

A partire da quest'anno, invece, ne è stata aggiunta un'altra: è quella per la seconda lingua straniera, francese, spagnolo o tedesco a seconda dei casi. Una decisione dettata dal fatto che l'insegnamento della seconda lingua è giunto ormai a sistema in modo generalizzato e consolidato.

Per questa prova gli studenti avranno a disposizione tre ore. La scuola avrò facoltà di decidere se svolgere le prove di lingua nello stesso giorno, una dopo l'altra, o se effettuarle in due giorni diversi.

http://www.istruzione.it/

A 16 anni in cima all'Everest, è il più giovane.Record per George

Ha scalato tutte le "Seven Summits", le cime più alte del mondo

Roma, 30 mag. (TMNews) - Si chiama George Atkinson e a 16 anni ha già conquistato un record: è il più giovane ad aver scalato l'Everest, giungendo in cima al "tetto del mondo". Un'impresa realizzata per raccogliere fondi a favore di un ente di beneficenza. George è anche il più giovane ad aver scalato le "Seven Summits", ovvero le montagne più alte di tutti i continenti.

George Atkinson, di Surbiton, un quartiere periferico a sud-ovest di Londra ha iniziato la sfida quando aveva 11 anni, con la salita del Kilimangiaro, per completarla sei anni dopo con la vetta della montagna più alta del mondo, scalata dal versante nord. Qeusta la sequenza impressionante: Kilimanjaro (5.895 m) nel 2005; poi il Monte Elbrus (5.642 m) in Russia due anni dopo, la'Aconcagua (6.962 m) e la Carstensz Pyramid (4.884 m) nel 2008; il Monte McKinley (6.194 m) in Alaska nel 2010 e il Monte Vinson (4.897 m) in Antartico nel gennaio di quest'anno, per concludere con l'Everest (8.848 m).

Il record precedente apparteneva a un 17enne americano, Johnny Collinson. Il British Mountaineering Council ha confermato il primato di George, che ha compiuto 17 anni proprio all'indomani del primato.

La madre di George, Penny Atkinson, ha annunciato il record sul suo blog: "George ce l'ha fatta, ha raggiunto la vetta alle 8.15, ora nepalese. Sembra che il tempo sia buono". Poi ha aggiunto: "Un grande ringraziamento a tutti coloro che hanno permesso a George di realizzare il suo sogno. Adesso voglio solo che torni a valle sano e salvo".

http://share-everest.org/cms/

Calendario