MTV News

Archivio del giorno 12 maggio 2011

Il boia di Sobibor Demjanjuk condannato a 5 anni di carcere

Autore: Redazione MTV News Data: 12 maggio 2011 Commenta
Il boia di Sobibor Demjanjuk condannato a 5 anni di carcere

Terminato processo 18 mesi, la difesa ha già annunciato ricorso

Milano, 12 mag. (TMNews) - Il 91enne John Demjanjuk è stato condannato in Germania a cinque anni di carcere per avere partecipato allo sterminio di 27.900 ebrei in qualità di guardiano del campo di concentramento nazista di Sobibor (Polonia) tra il marzo e il settembre del 1943.

Al termine di 18 mesi di processo, il tribunale di Monaco di Baviera, nel sud della Germania, ha sentenziato che l'uomo di origine ucraina era guardiano a Sobibor, oggi Polonia, durante i sei mesi del 1943 in cui circa 27.900 ebrei, in particolare olandesi, sono stati sterminati. Di conseguenza, in quanto "guardiano, ha preso parte all'omicidio di circa 28mila persone", ha dichiarato il presidente del tribunale, il giudice Ralph Alt, sebbene fino ad oggi nessun documento sia stato in grado di provarlo.

Demjanjuk rischiava fino a 15 anni di carcere, mentre il procuratore ne aveva chiesti sei e la sua difesa l'assoluzione. Secondo l'avvocato di Demjanjuk, niente prova la presenza del suo cliente a Sobibor, e se c'è stato, in quanto soldato dell'Armata rossa fatto prigioniero dai nazisti, ha agito perchè costretto con la forza.

Prima dell'annuncio della sentenza, la difesa aveva dichiarato che sarebbe ricorsa in appello in caso di condanna.

Demjanjuk, che in aula si è presentato in barella o su una sedia a rotelle e ha sempre osservato un quasi totale silenzio, ha già scontato otto anni di carcere in Israele, dove è stato ritenuto colpevole di avere lavorato come guardiano al campo di concentramento di Treblinka con il soprannome di "Ivan il terribile". Condannato a morte nel 1988, è stato assolto dalla Corte suprema israeliana per via dei dubbi sulla sua identità. Al termine di una lunga battaglia giudiziaria, Demjanjuk è stato espulso nel maggio 2009 in Germania dagli Stati Uniti, dove viveva dagli anni Cinquanta.

Il suo resterà nella storia come uno degli ultimi processi di crimini nazisti, assieme a quello dell'ungherese Sandor Kepiro, 97 anni, da poco cominciato a Budapest. Dopo la Germania anche l Spagna reclama la sua estradizione: è accusato di avere lavorato come guardiano in un altro campo di concentramento dove sono morti dei prigionieri spagnoli.

http://www.olokaustos.org/geo/campi/sobibor/sobibor.htm

Catania, si risveglia l’Etna. Forti esplosioni e colate di lava

Autore: Redazione MTV News Data: 12 maggio 2011 Commenta
Catania, si risveglia l'Etna. Forti esplosioni e colate di lava

Chiuso temporaneamente l'aeroporto di Fontanarossa

Palermo, 12 mag. (TMNews) - A cinque mesi dall'ultima violenta eruzione, l'Etna è tornato a farsi sentire con forti esplosioni che hanno interessato la profonda depressione apertasi sul versante orientale del vulcano, nella zona del cratere di Sud-Est.

Alle esplosioni intensificatesi nelle prime ore di oggi, è seguita la fuoriuscita di magma, e di un'alta colonna di fumo e cenere vulcanica che ha determinato la temporanea chiusura dell'aeroporto catanese di Fontanarossa. Secondo l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l'eruzione rientra nelle normali attività del vulcano.

La pista dell'Aeroporto Internazionale di Catania Fontanarossa è chiusa nonostante gli interventi di pulizia in corso avessero fatto prevedere una riapertura, sia pur parziale e con cinque movimenti aerei l'ora, per le 11. L'improvviso sollevarsi di raffiche di vento ha provocato la "contaminazione" della pista di volo e dunque ha reso necessaria l'interdizione dell'infrastruttura. Al momento non si sa quando potrebbero riprendere le attività dello scalo di Fontanarossa.

Aggiornamenti in tempo reale sullo stato dei voli consultando le compagnie aeree o l'apposita tabella "Voli del giorno" sul sito Internet www.aeroporto.catania.it

http://www.etnavulcano.com/

http://www.parks.it/parco.etna/

http://www.funiviaetna.com/

Google lancia Chromebook, il suo primo portatile 100% Web

Autore: Redazione MTV News Data: 12 maggio 2011 Commenta
Google lancia Chromebook, il suo primo portatile 100% Web

Offerte per gli studenti: 15 euro al mese per le scuole

Milano, 11 mag. (TMNews) - Non è un laptop, nè un computer vero e proprio: è il Web al 100%. Così Google presenta il suo primo portatile con il nuovo sistema operativo Chrome OS 1, pensato per chi "vive" nel browser. L'occasione è la conferenza annuale degli sviluppatori di San Francisco: l'annuncio di Sundar Pichai, direttore responsabile dello sviluppo di prodotto.

Tra le caratteristiche di Chromebook l'avvio in 8 secondi, e il caricamento veloce dei siti con il supporto di Flash. La connessione è garantita con Wi-fi e 3G. Per la protezione da malware e virus ci sono la crittografia dei dati, e l'avvio verificato. Per Chromebook Google si allea con Samsung e Acer, che firmano i due modelli, e collabora con Intel.

L'esordio nei negozi di 7 Paesi, Italia compresa, è previsto per il 15 giugno. Negli Stati Uniti Chromebook sarà in vendita su Amazon e nelle catene BestBuy a partire da 349 dollari.

In Italia è previsto il lancio di un modello "as a service" al costo mensile di 21 euro per le aziende e di 15 per le scuole. L'idea di un abbonamento mensile speciale dedicato agli studenti arriva degli Stati Uniti: qui il pacchetto costa 20 dollari al mese e include Chromebook e diversi servizi online.

http://www.google.com/intl/it_ALL/chromebook/#features

http://googleenterprise.blogspot.com/2011/05/new-computers-for-browser-based-world.html

http://googleblog.blogspot.com/2011/05/new-kind-of-computer-chromebook.html

Morte Bin Laden, foto del corpo mostrate a parlamentari: orribili

Autore: Redazione MTV News Data: 12 maggio 2011 Commenta
Morte bin Laden, foto del corpo mostrate a parlamentari: orribili

Il senatore Inhofe: nessun dubbio sull'identità, è Osama

Washington, 12 mag. (TMNews) - La Cia ha iniziato a mostrare ad alcuni parlamentari statunitensi le fotografie delle spoglie di Osama Bin Laden, ucciso il 2 maggio scorso in un raid delle forze speciali americane ad Abbottabad, in Pakistan. Il senatore repubblicano dell'Oklahoma James Inhofe ha dichiarato alla Cnn di avere visto 15 fotografie di bin Laden morto. Queste foto, scattate immediatamente dopo la sua uccisione, sono "davvero orribili", ha dichiarato. "Uno dei proiettili è entrato da un orecchio ed è uscito da un occhio. Un altro è entrato dall'occhio ed ha fatto esplodere (...) il cervello, è davvero orribile", ha commentato il senatore.

Il senatore ha affermato di non avere alcun dubbio sull'identità della vittima. "Assolutamente, nessun dubbio su questo. L'ho visto. E' lui", ha detto.

Da parte sua il presidente della Commissione sui Servizi segreti della Camera, Mike Rogers, ha avuto modo di vedere le immagini già il 2 maggio scorso, secondo quanto si è appreso, mentre anche altri parlamentari delle due Camere sono stati invitati a vedere le fotografie di Bin Laden morto.

https://www.cia.gov/news

La storia di Ilaria

Autore: Redazione MTV News Data: 12 maggio 2011 Commenta

Anteprima di "La storia di Ilaria"

Ilaria ha 29 anni, fa l’avvocato e da molti anni è anoressica. Da qualche mese ha iniziato una terapia psicanalitica e ogni giorno passa sei ore nello studio del suo terapeuta. La sua strada di cura è appena iniziata.

Guarda le edizioni del telegiornale MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì: 12.00, 13:00, 14:00, 15:00, 19:00
Sabato e Domenica: 16.00, 17.00, 18.00, 19:00, 21:00

Guarda gli speciali MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì alle 23:00

Sabato alle 14:00 e domenica alle 19:00

Calendario