MTV News

Archivio del giorno 15 agosto 2011

Contro gli incidenti introdurre il reato di omicidio stradale

Autore: Redazione MTV News Data: 15 agosto 2011 Commenta
Contro gli incidenti introdurre il reato di omicidio stradale

I ministri Maroni e Palma: Distinto da omicidio colposo

Milano, 15 ago. (TMNews) - Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, e il titolare della Giustizia Francesco Nitto Palma, hanno annunciato l'intenzione di proporre l'introduzione nel nostro ordinamento penale del reato specifico di "omicidio stradale". I due ministri lo hanno detto nella conferenza stampa di Ferragosto al Viminale.

"E' una vera e propria necessità" ha spiegato il ministro Nitto Palma, ed è necessario che questa fattispecie "venga considerata come una forma autonoma di reato, che venga riconosciuta la flagranza differita che consenta l'arresto di chi si macchia di questo particolare reato".

Questa nuova fattispecie di reato "va distinta dall'omicidio colposo", ha sottolineato il ministro Maroni, e consentirebbe di sanzionare coloro che si rendono colpevoli di omicidi mettendosi al volante ubriachi o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Maroni ha ricordato la tragedia avvenuta ieri in Liguria, dove un albanese andando contromano sull'autostrada sotto l'effetto dell'alcol ha causato un incidente stradale che ha ucciso quattro giovani francesi in vacanza.

Secondo un sondaggio ISPO/Fondazione ANIA, l'84% degli italiani, e in misura forte i giovani, si è dichiarato favorevole all'introduzione del "reato stradale".

Nel 2010 gli incidenti stradali sono stati 105.006 e sono diminuiti del 6,1% rispetto all'anno precedente. Sono diminuite anche le vittime che sono state 2.458 (-3,2%) e i feriti (75.814, con una calo del 6,1%).

http://www.ania.it/

Francesco Azzarà, operatore di Emergency, rapito in Darfur

Autore: Redazione MTV News Data: 15 agosto 2011 Commenta
Francesco Azzarà, operatore di Emergency, rapito in Darfur

Appello dell'organizzazione per il rilascio immediato

Roma, 15 ago. (TMNews) - Un operatore di Emergency è stato rapito ieri in Darfur, la provincia occidentale del Sudan devastata dalla guerra civile. Francesco Azzarà, 34 anni,e' stato prelevato a Nyala, capitale del sud Darfur, mentre si trovava in auto diretto verso l'aeroporto della città. Azzarà è alla sua seconda missione a Nyala come logista del Centro pediatrico che Emergency ha aperto in città nel luglio del 2010.

Emergency informa di aver immediatamente attivato in Darfur e a Khartoum tutti i contatti a sua disposizione e di avere informato il Ministero degli Affari Esteri italiano. Un team di Emergency sta seguendo gli sviluppi della situazione ed è in costante contatto con la famiglia, le autorità sudanesi e quelle italiane. L'associazione fondata da Gino Strada chiede la liberazione immediata.

L'Unità di Crisi della Farnesina, in stretto contatto con Emergency e la missione Onu in Darfur (UNAMID), e in pieno coordinamento con l'Ambasciata a Khartoum, ha attivato tutti i canali disponibili presso le autorità locali per una soluzione della vicenda. D'accordo con Emergency, con cui si mantiene un collegamento continuo, la Farnesina chiede il silenzio stampa per facilitare la liberazione del connazionale. Il ministro Franco Frattini segue personalmente gli sviluppi e ha disposto il rientro a Khartoum dell'Ambasciatore, che si trovava in Italia.

http://www.emergency.it/index.html

http://www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Unita_Crisi/Unita_Crisi.htm

Birmania, primo viaggio politico da libera per Aung San Suu Kyi

Autore: Redazione MTV News Data: 15 agosto 2011 Commenta
Birmania, primo viaggio politico da libera per Aung San Suu Kyi

Accolta da migliaia di sostenitori, fa appello a unità del Paese

Milano, 15 ago. (TMNews) - Migliaia di sostenitori hanno festeggiato Aung San Suu Kyi, la leader dell'opposizione birmana che, per la prima volta dalla revoca degli arresti domiciliari, si è allontanata dalla capitale di un centinaio di chilometri per quello che è considerato il suo primo "viaggio politico" dopo la lunga detenzione.

Arrivata nella provincia di Bago, dove ha deciso di andare nonostante il regime l'abbia "sconsiglia" per presunti motivi di sicurezza, è stata salutata da centinaia di persone che si sono accalcate lungo le strade percorse dal suo corteo. Sfidando la polizia che cercava di disperdere la folla, la gente ha applaudito, gridato, innalzato cartelli con la scritta "Noi amiamo la madre Suu!".

Il Premio Nobel per la pace ha visitato una pagoda e ha inaugurato due biblioteche, una a Tha Nat Pin, l'altra a Bago. Alle centinaia di persone radunate per ascoltarla ha rivolto un appello all'unità. "Potremo sviluppare questo Paese - ha detto - solo se lavoreremo tutti insieme ... L'unità è forza, l'unità è necessaria dovunque ed è necessaria soprattutto nel nostro Paese". Ha poi aggiunto di aver fatto il possibile, da quando scese in politica più di vent'anni fa, e ha promesso: "Continuerò finche' potrò".

http://www.nobelprize.org/nobel_prizes/peace/laureates/1991/kyi-bio.html

http://www.time.com/time/specials/packages/article/0,28804,2066367_2066369_2066127,00.html

http://www.bbc.co.uk/news/world-asia-pacific-11685977

Il ministro Galan si impegna, l’Accademia della Crusca è salva

Autore: Redazione MTV News Data: 15 agosto 2011 Commenta
Il ministro Galan si impegna, l'Accademia della Crusca è salva

"Troveremo la soluzione" promette Galan, l'ente ringrazia

Milano, 15 ago. (TMNews) - "L'Accademia della Crusca non chiuderà": è l'impegno del ministro dei Beni culturali, Giancarlo Galan, per evitare la soppressione della storica istituzione che sarebbe tra i mini enti a rischio con la manovra. "Troveremo la soluzione - promette il ministro - per non far morire questa istituzione storica che è l'unico baluardo a salvaguardia delle radici della lingua italiana".

L'Accademia ringrazia con "viva gratitudine" il ministro, con il telegramma inviato dal presidente Nicoletta Maraschio. Il grazie dell'Accademia è per il "tempestivo intervento" che "scongiura l'eventuale e insensata soppressione dell'istituzione nella sua specifica e autonoma personalità e funzionalità".

"L'Accademia - si legge nel testo inviato a Galan - ha sempre goduto di un modestissimo sostegno finanziario statale impiegato interamente per retribuzione sei unità personale dipendente, provvedendo per le altre esigenze di funzionamento e per proprie attività con contributi di privati e fondi di ricerca e osservando una gestione oltremodo parsimoniosa che esclude qualsiasi remunerazione o gettone ai propri membri".

http://www.accademiadellacrusca.it/index.php

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/index.html

http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=64630

http://www.mef.gov.it/

http://www.gazzettaufficiale.it/

Riprende processo a Mubarak, ex rais torna in aula in barella

Autore: Redazione MTV News Data: 15 agosto 2011 Commenta
Riprende processo a Mubarak, ex rais torna in aula in barella

E' accusato dell'uccisione di oltre 800 manifestanti

Il Cairo, 15 ago. (TMNews) - L'ex presidente egiziano Hosni Mubarak è arrivato in barella nell'aula dell'Accademia di polizia del Cairo dove si riapre il processo a suo carico. Stesso copione della prima udienza, lo scorso 3 agosto: l'ex rais sdraiato su una barella bianca, con le mani giunte, che parla con i due figli Gamal e Alaa, accusati come lui di corruzione.

La tv egiziana dice che Mubarak è arrivato in elicottero ed è poi stato trasportato in ambulanza in aula. 83 anni, l'uomo soffre di problemi cardiaci ed è in ospedale al Cairo dalla prima udienza del processo. È accusato, oltre che di corruzione, della morte di almeno 850 manifestanti, durante le proteste che hanno portato alla sua caduta.

L'aula-bunker del processo, alla periferia del Cairo, è affollatissima di giornalisti e avvocati, mentre fuori tafferugli oppongono manifestanti pro e contro Mubarak, che sembra si siano scambiati lanci di pietre.

http://www.guardian.co.uk/world/hosni-mubarak

http://www.ertu.org/

Ferragosto con la crisi: vacanze veloci e città meno deserte

Autore: Redazione MTV News Data: 15 agosto 2011 Commenta
Ferragosto con la crisi: vacanze veloci e città meno deserte

Ferie più brevi e per chi resta alternativa gite 'fuori porta'

Roma, 13 ago. (TMNews) - E' fuga dalle città, almeno per qualche giorno, per milioni di italiani in questo Ferragosto all'insegna della crisi e della manovra. Sul fronte della viabilità è scattato il 'bollino rosso' sulla rete autostradale. Il traffico sulla rete è intenso lungo le direttrici da Nord verso Sud e dai grandi centri urbani verso le località di villeggiatura. In particolare torna a interessare la direttrice di collegamento tra la Lombardia e la costa adriatica, attraverso le autostrade A1 Milano-Napoli, da Milano a Bologna e A14 Bologna-Taranto, da Bologna ad Ancona.

Ferragosto coincide con l'ultimo fine settimana di esodo dalle città. Per quanto riguarda le mete, quelle balneari andranno per la maggiore anche se Coldiretti fa rilevare un boom di prenotazioni in agriturismo. Ma le città non si svuoteranno, a causa della crisi e dell'ormai consolidata partenza scaglionata per le ferie. Negozi, supermercati, bar e ristoranti, assicura Confcommercio, rimarranno aperti. Soprattutto nelle città e nei centri storici mete abituali del turismo.

Complessivamente sono partiti per le vancanze 12 milioni di italiani. Secondo l'Osservatorio di Milano, il 65% ha scelto come mezzo per viaggiare l'auto, nonostate il caro benzina. il 25% in treno e il 10% in aereo. Le città che registreranno le maggiori partenze sono Roma con 400.000, Milano con 250.000, Torino con 80.000, Genova e Bologna con 40.000.

http://www.autostrade.it/index.html

http://www.confcommercio.it/home/

http://www.coldiretti.it/

Calendario