MTV News

Archivio del mese di agosto 2011

"Gheddafi è a Sirte". Bombe dei lealisti sull’aeroporto a Tripoli

Autore: Redazione MTV News Data: 26 agosto 2011 Commenta
Gheddafi è a Sirte. Bombe dei lealisti sull'aeroporto a Tripoli

Londra: effettuati raid sul bunker nella sua città natale

Tripoli, 26 ago. (TMNews) - Muammar Gheddafi si nasconde a Sirte, la sua città natale. Ne sono convinti gli uomini dell'Eliseo da cui è arrivata la notizia che il Colonnello è stato localizzato nella sua città natale. Proprio su Sirte le milizie del Comitato nazionale di transizione stanno preparando l'assalto finale contro i lealisti. Sulla città, che si trova a circa 450 chilometri a Est di Tripoli, sulla costa, nelle ultime ore sono stati effettuati nuovi raid Nato e militari francesi e britannici stanno lavorando direttamente sul campo per aiutare i miliziani. Londra ha precisato che i bombardamenti hanno colpito il bunker del Raìs, alcuni dei Tornado della Raf sono decollati direttamente dal Sud dell'Inghilterra. Si continua a combattere anche a Tripoli, dove in molte zone della città manca l'acqua. I fedelissimi del regime hanno ripreso a bombardare l'aeroporto.

Nel frattempo il Cnt, il comitato esecutivo degli insorti che ha funzioni di governo, si è trasferito a Tripoli mentre la Francia continua la sua pressione per porsi come interlocutore decisivo all'indomani della fine della Guerra. Il presidente Sarcozy è intenzionato a visitare Tripoli, Misurata e Bengasi insieme al premier inglese Cameron non appena il Raìs sarà catturato. La diplomazia d'oltralpe ha fatto intanto sapere che l'ambasciata nella capitale libica riaprirà "presto". Dall'Italia, invece, il ministro degli Esteri Frattini ha comunicato che la Farnesina presto diffonderà "gli ordini terribili" dati dal Raìs, tra i quali quello di mascherare da civili i cadaveri dei soldati per far ricadere la colpa dei morti sulla Nato. "E poi - ha detto ancora Frattini - abbiamo le prove degli ordini dati dal governo di Gheddafi per trasformare Lampedusa in un inferno.

http://english.aljazeera.net/

Uragano Irene, a New York rischio di blocco dei mezzi pubblici

Autore: Redazione MTV News Data: 26 agosto 2011 Commenta
Uragano Irene, a New York rischio di blocco dei mezzi pubblici

Sindaco Bloomberg si prepara a far sgomberare le zone a rischio

Milano, 26 ago. (TMNews) - L'uragano Irene potrebbe provocare un evento mai successo nella storia di New York: il blocco totale dell'intero sistema dei trasporti pubblici della città a causa del tempo, chiusura che potrebbe avvenire sabato. La Mta, autorità cittadina dei trasporti, ha annunciato ieri sera che è stato avviato per la prima volta il piano uragani, che prevede la chiusura totale di metropolitana, treni e autobus quando il vento supera la velocità sostenuta di 39 miglia all'ora (62 km/h).

Irene dovrebbe colpire New York domenica, quando sarà un uragano di categoria 1, la più bassa, ma sempre con venti a 90 miglia all'ora (oltre 140 km/h) e pioggia torrenziale. La Mta ha avvertito che potrebbero essere chiusi anche i ponti, una mossa che di fatto renderebbe impossibile raggiungere o lasciare Manhattan. Secondo il presidente della Mta, Jay Walder, non è mai successo a New York che i trasporti pubblici chiudessero del tutto per motivi meteorologici.

Irene toccherà terra sabato sulla costa del North Carolina e poi punterà a nord, ma prima di toccare New York farà cadere fino a 25 centimetri di pioggia sulle zone intorno a Washington. Anche il presidente Obama ha dovuto cambiare programmi: l'inaugurazione del monumento a Martin Luther King prevista nella capitale per domenica non si farà.

Intanto a New York il sindaco Michael Bloomberg ha ordinato lo sgombero di case di riposo e ospedali nelle zone a rischio della città entro le 20 di stasera (le 2 del mattino di sabato in Italia). E potrebbe arrivare a breve anche l'ordine di sgomberare del tutto queste zone, che sono Coney Island, la penisola delle Rockaways a sud dell'aeroporto Jfk, e Battery Park City, la punta sud di Manhattan. "Sarà una tempesta molto pericolosa, chiediamo a tutti gli abitanti di spostarsi in zone meno pericolose" rispetto alla cosiddetta zona A, quella più vicina al mare. Il sindaco ha anche ordinato l'annullamento di concerti all'aperto e festival di strada nel fine settimana. Intanto, il governatore dello stato di New York, Mario Cuomo, ha dichiarato lo stato di emergenza.

http://www.mta.info/nyct/

Liberati da ragazzi lealisti i reporter italiani rapiti a Tripoli

Autore: Redazione MTV News Data: 25 agosto 2011 Commenta
Liberati da ragazzi lealisti i reporter italiani rapiti a Tripoli

Monici: "Ci dicevano siete italiani, ci bombardate"

Milano, 25 ago. (TMNews) - I quattro giornalisti italiani rapiti ieri in Libia lungo la strada che porta da Zawiya a Tripoli sono stati liberati. Elisabetta Rosaspina e Giuseppe Sarcina del Corriere della Sera, Domenico Quirico de La Stampa e Claudio Monici di Avvenire stanno bene e raccontano di essere stati liberati grazie ad un blitz di due ragazzi nelle file dei fedeli di Gheddafi. "Ci hanno salvato due libici, due ragazzi a cui dobbiamo tutto. Due giovani che in teoria non stavano dalla parte giusta", ha detto Quirico.

Dai racconti dei reporter traspare tutta la drammaticità dell'esperienza vissuta. "Siamo finiti in una strada molto silenziosa - ha detto il giornalista Claudio Monici - dove però si sentivano ogni tanto dei colpi, degli scontri, si è trattato di pochi secondi siamo dovuti tornare subito indietro perché si trattava di una zona di lealisti". "Ci siamo dovuti fermare - ha proseguito Monici - e poi c'era l'esercito libico e hanno spinto tutte le persone fuori dalla macchina, anche l'autista, e altre persone sono venute con le pistole, non so se fossero civili, ci hanno chiesto 'chi siete, da dove venite, perché siete qui'". "Abbiamo capito che erano quelli dell'altra parte, molto nervosi, molto arrabbiati e avevano gli occhi iniettati di sangue, ci hanno spintonato, ci hanno fatto uscire, alcuni sono stati presi a calci e picchiati", ha detto ancora il giornalista. "Il nostro autista ha cercato di chiudere la porta del pick-up ma era impossibile, fuori c'erano tante persone con le pistole, e tutti ci dicevano siete italiani, siete della Nato ci bombardate". A quel punto, ha concluso, il giornalista dell'Avvenire, "hanno preso l'autista, lo hanno fatto uscire, lui ha capito che per lui era la fine e davanti a noi lo hanno picchiato e lo hanno ucciso".

http://www.mondoarabo.it/libya-free.html

Apple, finisce un’era: Steve Jobs si dimette da a.d.

Autore: Redazione MTV News Data: 25 agosto 2011 Commenta
Apple, finisce un'era: Steve Jobs si dimette da a.d.

Il cofondatore resterà comunque presidente dell'azienda

Milano, 25 ago. (TMNews) - L'era di Steve Jobs è finita. L'amministratore delegato e cofondatore di Apple ha annunciato con una lettera le sue dimissioni. "Ho sempre detto che se mai fosse venuto un giorno in cui non avrei più potuto svolgere i miei doveri e compiti come a.d. - ha scritto - sarei stato il primo a farvelo sapere. Purtroppo, quel giorno è arrivato".

Jobs era in malattia dal gennaio scorso: dal 2004 soffre di una forma di cancro che lo ha costretto ad assentarsi più volte dalla guida dell'azienda, in cui comunque continuerà a rimanere col ruolo di presidente. Il nuovo amministratore delegato, nominato dallo stesso Jobs nella sua lettera di dimissioni, sarà l'attuale direttore generale, Tim Cook. Steve Jobs, 56 anni, fondò la Apple insieme con Steve Wozniak nel 1976. Aveva 21 anni e con le sue innovazioni diede il via ad una nuova era nel mondo dei personal computer, traghettando l'azienda dai primi Machintosh all'iPad grazie alle sue intuizioni, di cui ora Apple dovrà fare a meno.

http://www.apple.com/it/

Pechino censura Lady Gaga e i Backstreet Boys

Autore: Redazione MTV News Data: 25 agosto 2011 Commenta
Pechino censura Lady Gaga e i Backstreet Boys

Messe al bando un centinaio di canzoni dai siti web di musica

Pechino, 25 ago. (TMNews) - La censura cinese si abbatte anche su Lady Gaga. Le autorità di Pechino hanno infatti vietato ai siti di musica online di diffondere un centinaio di canzoni, anche di star internazionali come appunto Lady Gaga e i Backstreet Boys.

Il ministero della Cultura cinese ha precisato che tale divieto servirà a mettere "ordine" nel mercato della musica su internet, che deve essere ripulito da certe canzoni che "possono pregiudicare la sicurezza e la cultura dello Stato". Il ministero non ha però spiegato le ragioni per cui canzoni come "The Edge of Glory", "Hair", "Marry the Night" e "Bloody Mary", tutte cantate da Lady Gaga, siano state messe al bando.

Oltre alla pop star americana e il gruppo dei Backstreet Boys, nella lista degli artisti censurati ci sono anche i canadesi Simple Pan e il gruppo britannico dei Take That, ed anche il taiwanese Chang Hui-mei, sgradito a Pechino da quando nel 2000 cantò l'inno di Taiwan in occasione dell'insediamento dell'ex presidente Chen Shui-bian.

http://www.guardian.co.uk/world/2011/aug/24/banned-china-lady-gaga-perry

Caso Franceschi, a un anno dalla morte la madre torna a Parigi

Autore: Redazione MTV News Data: 25 agosto 2011 Commenta
Caso Franceschi, a un anno dalla morte la madre torna a Parigi

Cira Antignano: "So solo che non so e non potrò mai darmi pace"

Firenze, 25 ago. (TMNews) - A un anno dalla morte del figlio, la madre del giovane viareggino Daniele Franceschi, Cira Antignano, torna a Parigi, di fronte all'Eliseo, e si dice pronta ad incatenarsi.

Il 25 agosto 2010, il decesso di Franceschi, in circostanze tuttora da chiarire nel carcere di Grasse, nel sud della Francia. Franceschi, 36 anni, padre di un bambino di 9, era detenuto con l'accusa di falsificazione e uso improprio di carta di credito in un casinò della Costa Azzurra.

A un anno dalla sua morte, la madre del giovane viareggino, accompagnata dall'avvocato Aldo Lasagna, cerca ancora una volta di riaccendere i riflettori su questo caso. Dalle lettere in cui il giovane aveva denunciato maltrattamenti ad alcune testimonianze che sarebbero state raccolte in carcere, l'inferno della madre di Daniele passa anche per la continua richiesta, mai accontentata, di riavere indietro, dalla Francia, gli organi del figlio.

Cira Antignano, oggi a Parigi, si dice disposta ad incatenarsi. Tante le rassicurazioni che le sono arrivate, in questi 12 mesi, compreso un messaggio della 'première dame' Carla Bruni. "So solo che non so e non potrò mai darmi pace", ha detto Cira Antignano prima di partire per Parigi.

http://danielefranceschi.wordpress.com/

Capsula Soyuz, la Russia sospende il lancio spaziale

Autore: Redazione MTV News Data: 25 agosto 2011 Commenta
Capsula Soyuz, la Russia sospende il lancio spaziale

Motivo della sospensione il fallimento del lancio della Progress

Mosca, 25 ago. (TMNews) - La Russia ha deciso di sospendere il lancio della capsula Soyuz, dopo il fallimento del lancio della navetta spaziale Progress verso la Stazione spaziale internazionale (Iss). Lo ha dichiarato un responsabile russo, secondo quanto riporta l'agenzia Interfax.

"Abbiamo preso la decisione di sospendere il lancio della Soyuz fino a quando non avremo stabilito le cause dell'incidente" alla navetta Progress, precipitata probabilmente in Siberia dopo essere finita fuori orbita. La Progress non aveva equipaggio e trasportava un carico di oltre 3,5 tonnellate di rifornimenti. Attualmente, le Soyuz russe sono le uniche capsule con equipaggio in grado di raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale, dopo il ritiro della flotta degli Space Shuttle.

http://www.federalspace.ru/main.php?lang=en

Crisi, oltre un milione di giovani sotto i 35 anni è senza lavoro

Autore: Redazione MTV News Data: 24 agosto 2011 Commenta
Crisi, oltre un milione di giovani sotto i 35 anni è senza lavoro

E' il dato peggiore in tutta l'Europa

Milano, 24 ago. (TMNews) - Allarme disoccupazione fra i giovani italiani. Secondo i dati di Confartigianato ci sono 1,2 milioni di persone sotto i 35 anni che non hanno un lavoro: è il dato peggiore in tutta Europa. La situazione si aggrava ancora di più fra i giovanissimi: è disoccupato il 29,6% dei ragazzi sotto i 24 anni contro il 21% della media europea. Eppure le imprese italiane denunciano la difficoltà a reperire il 17,2% della manodopera necessaria.

Nel Sud la situazione peggiore. Se a livello nazionale la disoccupazione delle persone fino a 35 anni si attesta al 15,9%, nel Mezzogiorno il tasso sale a 25,1%, pari a 538.000 giovani senza lavoro. La Sicilia è la regione con la maggior quota di disoccupati under 35; le condizioni migliori per il lavoro dei ragazzi si trovano invece in Trentino Alto Adige dove il tasso di disoccupazione tra 15 e 34 anni è contenuto al 5,7%.

http://www.confartigianato.it/

Al via i rimborsi dei biglietti dei concerti di vasco annullati

Autore: Redazione MTV News Data: 24 agosto 2011 Commenta
Al via i rimborsi dei biglietti dei concerti di vasco annullati

C'è tempo fino al 10 ottobre. Cancellate quattro date

Milano, 24 ago. (TMNews) - La delusione per i fan di Vasco che avevano preso i biglietti per i suoi concerti di fine estate è tanta, ma almeno ora avranno indietro i soldi sborsati. Potrà infatti essere richiesto da lunedì prossimo, 29 agosto, fino al 10 ottobre, il rimborso dei biglietti dei quattro concerti di Vasco Rossi, annullati a causa dei due mesi di riposo che i medici hanno prescritto al cantante.

Il rimborso - ha reso noto Live Nation Italia, che ha organizzato il tour - potranno chiedere il rimborso del biglietto presso il punto vendita dove e' stato acquistato. I concerti annullati sono quelli del 27 agosto a Torino, del 2 settembre a Udine, del 6 settembre a Bologna e dell'11 settembre ad Avellino.

Lo stop dei medici è arrivato da Villalba, la clinica bolognese dove Vasco era rimasto per più di due settimane a luglio e dove è tornato per una nuova serie di controlli gia' programmati: "Le condizioni attuali non consentono che il paziente svolga alcuna attività fisica per ulteriori due mesi. Si ritiene questo necessario al fine di non compromettere l'esito delle terapie mediche a cui e' attualmente sottoposto", l'impietoso bollettino firmato dal medico curante Giovanni Gatti, dal chirurgo generale-toracico Mario Mastrorilli, dagli specialisti radiologi Giuseppe Monetti e Francesco Bassi e dal direttore sanitario di Villalba, Paolo Guelfi, anestesista rianimatore e cardiologo. Per dirla con le parole della portavoce Tania Sachs, "oggi i medici hanno vietato a Vasco di fare alcunche"'.

Per maggiori informazioni LIVE NATION ITALIA (02 53006501 - info@livenation.it)

http://www.vascorossi.net/

Sisma Usa, danni e molta paura ma nessuna vittima

Autore: Redazione MTV News Data: 24 agosto 2011 Commenta
Sisma Usa, danni e molta paura ma nessuna vittima

Gli esperti: possibili nuove scosse di assestamento

Milano, 24 ago. (TMNews) - Crepe sui muri, qualche casa crollata, danni ad alcuni monumenti e molta paura. E' questo alla fine il bilancio del forte terremoto che ha interessato tutta la East coast degli stati uniti, con epicentro in Virginia. La scossa pari a 5,9 gradi della scala Richter è stata avvertita in molte città come Washington, New York, Atlanta, Boston, Detroit, fino a Toronto, in Canada. Sia nella capitale federale che nella Grande Mela per il panico la gente si è riversata in strada e tutti gli edifici pubblici, compresi il Congresso, il Pentagono e i musei, sono stati evacuati.

"Ho sentito il palazzo muoversi, ha iniziato a tremare tutto, allora siamo scesi di corsa in strada" racconta un newyorkese "Appena abbiamo sentito la seconda scossa siamo scappati velocemente, sulle scale si nuova tutto, erano tutti molto spaventati" aggiunge donna appena uscita da un grattacielo.

Uno dei monumenti più riconoscibili della capitale degli Stati Uniti, la National Cathedral, è stato danneggiato dal terremoto con il crollo di parte di una guglia che ha centrato la strada sottostante.

La polizia di Washington teme anche che a causa del terremoto si sia inclinato il Washington Monument, l'obelisco che sorge vicino alla Casa Bianca. La stazione di Union Station nel centro di Washington è stata evacuata, mentre si aprivano crepe nella muratura e calcinacci cadevano dal soffitto. Ci sono vari feriti lievi ma nessuno in condizioni serie.

Secondo gli esperti il terremoto verificatosi sulla East coast è un fenomeno abbastanza raro. "Stiamo monitorando la situazione, perchè vogliamo capire quali possono essere le conseguenze - spiega un sismologo dell'Istituto di geofisica americano - potrebbero verificarsi delle scosse di assestamento. Si tratta infatti della scossa più forte da parecchi decenni".

http://earthquake.usgs.gov/

Calendario