MTV News

Archivio del giorno 31 marzo 2012

Parigi, dipendenti Fnac sequestrano il direttore dell’azienda

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Parigi, dipendenti Fnac sequestrano il direttore dell'azienda

Sette ore di sequestro per chidere aumenti e stop ai tagli

Parigi, 31 mar. (TMNews) - Sequestrare i dirigenti sta diventando quasi una prassi in Francia. Dopo Siemens, Cartepillar e Molex, giovedì scorso gli impiegati della Fnac hanno sequestrato per sette ore Bruno Ferrec, direttore di nove librerie Fnac della capitale.

Il sequestro è stato per così dire l'atto finale di una riunione organizzata in un Hotel per un negoziato salariale. Circa 150 dipendenti chiedevano un aumento dei salari e il blocco di un piano di tali (anche di posti di lavoro) ma hanno incontrato la ferma opposizione della direzione. "La cosa che ci ha più choccati è stato il disprezzo totale verso i salariati, il direttore parlava di 'popolazione' per definire i suoi impiegati" ha detto Catherine Gaigne, del sindacato Sud.

Il risultato è stata la decisione di sequestrare il direttore e avviare una serie di agitazioni e scioperi.

La Fnac ha approvato nel gennaio scorso un piano di tagli per 80 milioni di euro. Oltre alla rinegoziazione di aqlcuni costi di gestione è in programma anche il taglio di 310 posti di lavoro. Ma per i sindacati il gruppo non è in crisi, come testimoniano i dividenti ricevuti nell'anno passato dagli azionisti (3,5 euro ad azione).

http://www.fnac.it/

La Birmania al voto nel nome di Aung San Suu Kyi

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
La Birmania al voto nel nome di Aung San Suu Kyi

Domani nel Paese le elezioni suppletive

Milano, 31 mar. (TMNews) - Le elezioni suppletive di domani in Birmania potrebbero segnare il futuro del Paese. Nonostante riguardino l'elezione di un basso numero di parlamentari sono fondamentali perché segnano il ritorno sulla scena politica dell'opposizione e della sua leader Aung San Suu Kyi che per la prima volta dopo anni potrà verificare sul campo il consenso della popolazione e la voglia di cambiamento.

"Non penso che si possa pensare che ci saranno elezioni libere e giuste se si tiene conto di ciò che abbiamo osservato negli ultimi mesi", ha dichiarato in questi giorni la Leader della Lega nazionale per la democrazia, anche se gli osservatori parlano di elezioni "più aperte" rispetto a quelle del 2010. Aung San Suu Kyi ha voluto anche rassicurare i suoi sostenitori dopo il malore dello scorso fine settimana, mentre era in viaggio nell'estremo sud del Paese per la campagna elettorale, "Sono abbastanza forte per andare avanti in politica - ha detto - ma non pensiamo alla presidenza".

http://www.state.gov/r/pa/ei/bgn/35910.htm

Cinema, Colin Firth in trattative per remake Usa di "Quasi amici"

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Cinema, Colin Firth in trattative per remake Usa di Quasi amici

Il film ha incassato quasi 20 milioni in Francia

Los Angeles , 30 mar. (TMNews) - L'attore britannico Colin Firth è in trattative per riprendere il ruolo di Francois Cluzet nell'adattamento americano del film francese "Intouchables", distribuito in Italia con il titolo 'Quasi amici'. Lo ha affermato la rivista professionale Variety.

I diritti del film che ha incassato quasi venti milioni in Francia sono stati acquisiti dalla società di produzione e di distribuzione The Weinstein Company, a cui si deve la vittoriosa campagna di "The Artist" agli Oscar. Weinstein distribuirà contemporaneamente "Intouchables" negli Stati Uniti (uscita prevista il 25 maggio) e produrrà il remake.

Secondo Variety, Colin Firth sarebbe in trattative avanzate per riprendere il ruolo di questo ricco aristocratico tetraplegico interpretato da Francois Cluzet. Il ruolo del badante-infermiere-amico, interpretato da Omar Sy, non è invece ancora stato attribuito. Colin Firth ha conquistato l'Oscar come miglior attore protagonista nel 2011 per "Il discorso del re".

http://it.cinema.yahoo.com/quasi-amici/

Condannati a 6 ergastoli killer Lea Garofalo, sciolta in acido

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Condannati a 6  ergastoli killer Lea Garofalo, sciolta in acido

La donna era una collaboratrice di giustizia

Milano, 31 mar. (TMNews) - Sono stati condannati dal tribunale di Milano a sei ergastoli gli assassini di Lea Garofalo, la 35enne uccisa e poi sciolta nell'acido nel Milanese. La donna era una collaboratrice di giustizia che ha pagato con la vita la decisione di testimoniare riguardo alle faide fra la sua famiglia e un clan rivale.

In aula c'era anche la figlia di Lea Garofalo, Denise, che ha atteso la lettura della sentenza al fianco di Don Luigi Ciotti, presidente dell'associazione antimafia Libera, "Dobbiamo inchinarci davanti a una ragazza coraggiosa - ha detto il sacerdote - "Denise è una ragazza che ha avuto il coraggio di spezzare l'omertà dei cerchi mafiosi, l'ha fatto per sua madre".

http://www.libera.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1

Vasco presenta il suo "esordio" al teatro alla Scala di Milano

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Vasco presenta il suo esordio al teatro alla Scala di Milano

"L'altra metà del cielo" è ispirato alle canzoni del Blasco

Milano, 31 mar. (TMNews) - "Per me è un'esperienza stimolante, una nuova sfida; della danza amo la straordinaria eleganza dei gesti, dei movimenti e la potenza magnifica di trasmettere sensualità". Così Vasco Rossi ha commentato l'esordio al teatro alla Scala di Milano del balletto "L'altra metà del cielo", ispirato alle sue canzoni e di cui Vasco ha scritto la drammaturgia. In vendita anche un Cd con 13 brani rivisitati in chiave classica/poprock.

"L'altra metà del cielo" è un esperimento di ricerca molto intrigante: le eroine delle canzoni di Vasco, da Albachiara, a Silvia e Susanna (ma ci saranno anche le altre) vivono di vita propria in scena e si raccontano attraverso il linguaggio del corpo, guidate dalle musiche e dalla voce del Blasco.

Per questo lavoro il rocker di Zocca ha coinvolto due suoi abituali collaboratori: Stefano Salvati per la parte artistica e Celso Valli per agli arrangiamenti "classici" dei brani scelti: Albachiara, Silvia, Susanna, Anima Fragile, Incredibile romantica, Jenny , Gabri, Delusa, Brava, Laura, Brava Giulia, Sally:

Il risultato è un disco "classico- pop", originale e totalmente altro dal suo solito. Non un "nuovo disco di inediti" di Vasco Rossi ma un documento essenziale e complementare allo spettacolo in scena alla Scala.

L'esordio in teatro ci sarà il 3 aprile dopo che la vera "prima", prevista per il 31 marzo, è saltata a causa dello sciopero dei lavoratori della Scala proclamato dalla Cgil.

http://www.teatroallascala.org/it/stagione/opera-balletto/2011-2012/altra-meta-cielo.html

Yemen, violenti combattimenti esercito-al Qaida: almeno 29 morti

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Yemen, violenti combattimenti esercito-al Qaida: almeno 29 morti

Diciassette soldati e dodici sospetti terroristi tra le vittime

Aden, 31 mar. (TMNews) - Almeno diciassette soldati e dodici sospetti membri di al Qaida sono stati uccisi in violenti combattimenti avvenuti a Mallah, nella provincia di Lahaj, nel sud dello Yemen. Il bilancio degli scontri tra esercito ed esponenti del gruppo fondamentalista è stato fornito da una fonte militare e un responsabile dell'amministrazione locale.

Decine di soldati e combattenti estremisti sono stati inoltre feriti negli scontri scatenati da un'offensiva di al Qaida contro posizioni dell'esercito.

Era proprio di ieri la notizia secondo cui fonti dei servizi segreti yemeniti avevano riferito che i terroristi di al-Qaeda stavano preparando un'offensiva su vasta scala contro la capitale Sana'a. Stando alle fonti, i miliziani avrebbero completato un particolare tipo di addestramento nei campi del sud del paese. L'intelligence ha raccolto informazioni secondo le quali l'emiro del gruppo, Qasim al-Rimi, e uno dei capi militari di al-Qaeda, chiamato al-Zahrani, hanno supervisionato l'addestramento di 300 uomini per questa operazione che prevede l'attacco mirato a diversi obiettivi sensibili di Sana'a.

http://edition.cnn.com/2012/03/31/world/meast/yemen-drone-strikes/

Cina, dopo voci di golpe chiusi i microblog Weibo e Tencent.QQ

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Cina, dopo voci di golpe chiusi i microblog Weibo e Tencent.QQ

Misure restrittive resteranno in vigore fino al 3 aprile

Roma, 31 mar. (TMNews) - I due principali siti di microblogging in Cina, 'Sina Weibo' e 'Tencent QQ' sono stati costretti a sospendere le loro attività dalle autorità di Pechino, in seguito alle voci diffuse una decina di giorni fa sull'imminenza di un golpe militare. I due giganti del Web hanno riferito che le misure restrittive resteranno in vigore fino al 3 aprile, mentre lo State Internet Information Office (Siio) e la polizia cinese hanno arrestato sei persone e chiuso un'altra quindicina di siti accusati di "fabbricare o diffondere notizie false online".

"Le voci e informazioni illegali e nocive propagate attraverso microblog hanno ripercussioni sociali negative, e i commenti contengono un'ampia quantità di informazioni nocive" si legge in un banner sul sito della 'Tencent', peso massimo dei social network e videogame in Cina. "Dal 31 marzo alle 8 del 3 aprile la funzione 'commenti' di Weibo sarà temporaneamente sospesa" ha indicato dal canto suo la Sina, che gestisce il principale sito di istant blogging cinese 'Sina Weibo'.

Tutto è partito con la cacciata di Bo Xilai, uno dei leader emergenti del partito Comunista, candidato a entrare tra i nove potenti del paese. Tra martedì 20 e mercoledì 21 marzo è cominciata a girare la voce di un golpe in Cina e che Bo avrebbe comprato armi. I rumors sono partiti dall'Epoch Times un giornale americano, gestito da adepti del Falun Gong, ipercritico nei confronti di Pechino e non sempre ritenuto affidabile. Le voci sono state poi smentite, principalmente perché non hanno avuto riscontri nella realtà e la fonte ha utilizzato foto di auto militari che si sono rivelate false.

http://www.ft.com/cms/s/0/cc7a802c-7b21-11e1-af45-00144feab49a.html?ftcamp=published_links/rss/home_asia/feed//product#axzz1qhaYM1Ht

Clima, luci spente oggi alle 20.30 per l’ora della Terra

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Clima, luci spente oggi alle 20.30 per l'ora della Terra

Adesione di 147 Paesi e oltre 5000 città

Roma, 31 mar. (TMNews) - E' iniziata l'Ora della Terra, la mobilitazione globale del WWF che oggi, alle 20.30 ora locale, darà vita a un emozionante giro del mondo a luci spente per lanciare una chiamata all'azione planetaria contro i cambiamenti climatici e per un futuro sostenibile. La 'ola' di buio è già iniziata. Ha preso il via alle 8.30 ore italiane da Samoa e terminerà ventiquattr'ore dopo alle isole Cook, coinvolgendo la cifra mai raggiunta di 147 Paesi, più di 5000 città di cui quasi 400 in Italia, oltre 2 miliardi di cittadini e migliaia di organizzazioni, comunità e imprese, che dimostrano, attraverso il gesto simbolico di spegnere la luce, di volersi impegnare concretamente, ogni giorno, per fermare i cambiamenti climatici e avviare un modello di vita più sostenibile a tutti i livelli della società. Un'edizione tanto più importante perché guarda al vertice mondiale sullo sviluppo sostenibile.

Un'ondata di partecipazione mai vista che e che in 24 ore di mobilitazione planetaria attraverserà tutti i fusi orari spegnendo i più bei luoghi simbolo del pianeta: dall'Australia, con l'Opera House e l'Harbour Bridge di Sidney, passerà in Giappone con la Torre di Tokio e il Taipei 101, in Cina la Grande Muraglia e lo Stadio Nazionale di Pechino (Nido d'uccello), il Giardino Sacro di Lumbini in Nepal, il "Gateway of India", simbolo della città di Mumbai, il BurjKhalifa il grattacielo più alto del mondo in Dubai, per passare all'Africa con la Table Mountain di CapeTown, all'Europa con le mura di Dubrovnik, la Tour Eiffel e il Louvre a Parigi, la Porta di Brandeburgo, l'Allianz Arena di Monaco, Buckingham Palace, il Tower Bridge e il Big Ben a Londra.

Per 'L'ora della Terra in America andranno al buio la statua del Cristo Redentore di Rio, la CN Tower di Toronto, la "Las Vegas Strip", una delle vie più famose e illuminate del mondo, e poi Times Square, l'Empire State Building, la sede delle Nazioni Unite, i siti dell'UNESCO e molti altro ancora, fino al gran finale alle isole Cook, alle 8.30 italiane di domani mattina. Tra le new entries, anche Libia, Algeria, Bhutan e Guinea francese. E si spegneranno uffici e abitazioni private, con migliaia di eventi e iniziative speciali in tutto il pianeta.

E per la prima volta quest'incredibile maratona planetaria sarà seguita dallo spazio grazie alla partecipazione dell'ESA e dell'astronauta olandese Andre Kuipers (@Astro_Andre) che racconterà il suo straordinario punto di vista su "twitter" postando foto e commenti.

In Italia l'evento centrale si terrà a Roma, dove l'etoile della danza Roberto Bolle e Fulco Pratesi, presidente onorario del WWF Italia, daranno il via allo spegnimento di Castel Sant'Angelo e della Cupola di San Pietro sullo sfondo, mentre 128 "donatori di energia" in bicicletta alimenteranno il concerto-spettacolo dei Tetes de Bois "Palco a Pedali - Goodbike".

Ospiti d'eccezione Elisa e Niccolò Fabi, per il primo eco-spettacolo al mondo in cui l'energia elettrica che illumina il palco e lo fa suonare viene interamente generata dall'energia di biker volontari, reclutati in pochi giorni sul web, dando vita a un viaggio nel mondo della bicicletta tra immagini, canzoni, racconti e poesia. Sarà presente anche il direttore del WWF internazionale Jim Leape.

http://wwf.it/oradellaterra/

Elton John ammette: avrei potuto fare la fine di Whitney Houston

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta
Elton John ammette: avrei potuto fare la fine di Whitney Houston

L'artista si confessa sulla sua dipendenza da cocaina e alcol

New York, 31 mar. (TMNews) - Elton John ha ottenuto molto nella vita: la cosa di cui va più fiero però non sono i sei Grammy vinti in carriera, ma "l'essere pulito e sobrio dal 1990". Intervistato dal canale E!News, il cantante e baronetto inglese, 65 anni appena compiuti, ha confessato: "Avrei potuto fare la fine di Whitney Houston, è un miracolo che non sia successo, perché sono sicuro che ho sniffato tanta cocaina quanto lei".

Elton John, che ha suonato in memoria di Whitney Houston la canzone 'Don't Let the Sun Go Down On Me durante il suo show al Caesar Palace di Las Vegas, ha dovuto, come l'amica scomparsa, lottare con la dipendenza da alcol e droghe (nel 1975 venne ricoverato d'urgenza per overdose).

Poi la svolta nella sua vita: la conoscenza e l'amicizia con Ryan White, un giovane ragazzo malato di Aids. Alla morte di Ryan nell'aprile del 1990 l'artista, profondamente scosso, decise di rinnovare completamente il suo stile di vita, sottoponendosi a una cura disintossicante per liberarsi dalle droghe, dall'alcol e dalla bulimia.

Da quel momento, Elton John non è più ricascato nel tunnel delle dipendenze. Nel 1993 ha conosciuto David Furnish, suo compagno da ormai diciotto anni. Il 25 dicembre del 2010, i due hanno coronato il loro sogno con la nascita, da madre surrogata, del figlio Zachary. "Se non mi fossi ripulito non sarei la persona che sono oggi - ha spiegato il cantante - non avrei mio figlio Zachary e mio marito David, non avrei niente: probabilmente sarei morto".

Elton John, che si è unito a Lady Gaga, cara amica e madrina di suo figlio, nella lotta contro il bullismo tra i giovani ha confessato di essere preoccupato per il piccolo Zachary: "I bambini potrebbero prenderlo di mira perché ha due papà. Io e David gli parleremo - ha detto - gli diremo di avvertirci subito se mai dovessero infastidirlo. E' un bambino socievole e sempre allegro, pensavo di aver provato il vero amore in questi diciotto anni insieme a David, ma quello che provo per mio figlio è totalizzante".

http://web.eltonjohn.com/index.jsp

Vasco:l’altra metà del cielo

Autore: Redazione MTV News Data: 31 marzo 2012 Commenta

Anteprima di "Vasco:l’altra metà del cielo"

Che cosa può venir fuori dall’unione del balletto e le canzoni di Vasco?

Ce lo racconta lui stesso, alla presentazione alla Scala di Milano del balletto “L’altra metà del cielo”.

Calendario