MTV News

La storia di oggi

Madrenatura: La storia di Mattia

Autore: Redazione MTV News Data: 1 settembre 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Ricordate “Into the Wild”? Mattia, 23 anni, potrebbe essere il protagonista di quel romanzo e di quel film, ma con accento bergamasco. A 15 anni ha lasciato la scuola; ha fatto l’idraulico, il decoratore, il falegname, ha vissuto all’estero. Una volta tornato in Italia è andato in cerca di eco villaggi in giro per la penisola e alla fine ha trovato il suo habitat. Ora vive in una roulottina degli anni ‘70, piazzata in una piccola vallata dell’Appennino Marchigiano. Vive dei prodotti del suo orto, delle erbe selvatiche che trova tra le montagne e di qualche altro prodotto alimentare che baratta con lavoretti qua e là. Si lava con l’acqua di una fonte e si illumina con una candela. Uniche deroghe alla sua vita selvaggia: il telefonino (che usa pochissimo) e la radio (che ascolta tutte le sere)

Tutte le notizie

L’album dei Maroon 5 "V" su Itunes ed subito boom

Autore: Redazione MTV News Data: 1 settembre 2014 Commenta
L'album dei Maroon 5 V su Itunes ed subito boom

Il gruppo di Adam Levine sbanca sul digitale

Milano, 1 set. (TMNews) - Da poche ore disponibile negli store digitali e già in vetta alla classifica di iTunes. E' il nuovo album dei Maroon 5 "V", che da domani sarà disponibile anche in tutti i negozi tradizionali. L'album è artisticamente la summa del viaggio compiuto dalla band in questi anni e cattura l'essenza dei Maroon5 dagli esordi ad oggi. Protagonista dell'ultima edizione degli MTV Video Music Awards, l'album, il quinto della carriera della band, contiene anche il singolo "Maps", ai vertici delle classifiche radio e digitali di tutto il mondo (in Italia dopo oltre 2 mesi di permanenza è ancora al #11 in radio e alla posizione #14 in digitale) accompagnato da un video che ha superato quota 26 milioni di visualizzazioni.

Questo nuovo progetto discografico vede tornare nel gruppo il tastierista Jesse Carmichael che aveva lasciato la band nel 2012 durante le registrazioni di "Overexposed". Si torna quindi alla formazione originale con Adam Levine (voce e leader), James Valentine (chitarra), Mickey Madden (basso), Matt Flynn (batteria e percussioni) e PJ Morton (tastiera) e Jesse Carmichael. La band, che dal debutto nel 2002 ha venduto oltre 17 milioni di dischi in tutto il mondo, ha registrato il nuovo album a Los Angeles insieme ai produttori Max Martin, Benny Blanco, Ryan Tedder, Shellback e Sam Martin.

http://www.maroon5.it/

Mare Nostrum, quasi 4.000 migranti portati in salvo in 72 ore

Autore: Redazione MTV News Data: 1 settembre 2014 Commenta
Mare Nostrum, quasi 4.000 migranti portati in salvo in 72 ore

Fregata Fasan arriverà in mattinata a Salerno con 1040 migranti

Roma, 1 set. (TMNews) - Durante il fine settimana i mezzi aeronavali della Marina Militare insieme ai mezzi della Capitaneria di Porto, sono stati continuamente impegnati nel soccorso ai numerosi migranti in arrivo dalle coste del nord Africa. Tra venerdì e domenica sera sono state assistite quasi 4.000 persone dalle navi impegnate nell'operazione Mare Nostrum tra cui le fregate Scirocco, Euro e Fasan, il pattugliatore Libra, la corvetta Chimera e la nave anfibia San Giusto e gli elicotteri imbarcati, i pattugliatori Fiorillo e Diciotti della Capitaneria di Porto.

Il Pattugliatore Diciotti della Capitaneria di Porto ha a bordo 910 migranti. Ancora non si conosce il porto di destinazione. La Fregata Scirocco ha sbarcato lo scorso sabato 323 migranti a Napoli. La fregata Fasan arriverà in mattinata a Salerno con 1040 migranti. La nave anfibia San Giusto, con a bordo 1593 migranti, arriverà domani, in mattinata, a Reggio Calabria.

http://www.marina.difesa.it/attivita/operativa/Pagine/MareNostrum.aspx

Ucraina, Mogherini: Putin non ha mai rispettato impegni presi

Autore: Redazione MTV News Data: 1 settembre 2014 Commenta
Ucraina, Mogherini: Putin non ha mai rispettato impegni presi

Ma "diplomazia non ha alternative"

Milano, 1 set. (TMNews) - Vladimir Putin "non ha mai rispettato gli impegni presi in diversi contesti" sulla crisi in Ucrina, per risolvere la quale, comunque, "la diplomazia non ha alternative". Lo ha sottolineato il ministro degli Esteri italiano, Federica Mogherini, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera dopo la nomina a capo della diplomazia dell'Unione Europea.

"È interesse dell'Ucraina, dell'Europa e della Russia che la crisi abbia una soluzione politica e non una soluzione militare, che semplicemente non esiste", ha sottolineato la neo 'Lady Pesc', "Ma ogni volta che si sono gettate le premesse per un'intesa, gli sviluppi sul terreno l'hanno smentita. Putin non ha mai rispettato gli impegni presi in diversi contesti, a Ginevra, in Normandia, a Berlino. Ha sprecato l'opportunità di dare una svolta, esercitando la sua influenza sui separatisti, in occasione dell'abbattimento dell'aereo malese".

Il presidente russo ha inoltre sollecitato l'istituzione di una "statalità" russofona nel sudest dell'Ucraina. "La distanza tra impegni e comportamenti concreti è stata enorme, ora c'è questo nuovo sviluppo che metterebbe ulteriormente in discussione l'integrità territoriale, la tenuta stessa del Paese", ha proseguito Mogherini, "Per me in questa fase è essenziale sostenere il principio che un Paese possa scegliere l'opzione europea senza per questo danneggiare o minacciare la Russia. È una scelta positiva, quella della strada europea. E così dev'essere percepita. Con questa idea abbiamo costruito l'idea di partnership con Mosca" che in questo momento, "per volontà di Putin, non c'è più: la Russia in questo momento non è più partner strategico, ma rimane strategica del nostro continente".

Secondo l'Alto rappresentante, "è interesse di tutti che Paesi che condividono uno spazio geografico cooperino e lavorino insieme. Ma non è ciò che sta succedendo. Le azioni russe vanno in senso opposto: aggressione militare, provocazioni". Mogherini ha ribadito che "la diplomazia non ha alternative e le sanzioni sono uno degli strumenti a disposizione di questa politica. Ma devono far parte di una strategia complessiva, che forse a volte è mancata. Il punto è se l'efficacia che le sanzioni stanno dimostrando di avere sull'economia russa producano comportamenti razionali nella sua leadership. In questa fase il Cremlino agisce contro gli interessi del suo popolo".

http://europa.eu/index_it.htm

Venezia 71, l’ossessione del cibo nel film di Saverio Costanzo

Autore: Redazione MTV News Data: 1 settembre 2014 Commenta
Venezia 71, l'ossessione del cibo nel film di Saverio Costanzo

Presentato in concorso alla Mostra "Hungry hearts"

Milano, 1 set. (TMNews) - Il cibo come ossessione del nostro tempo. E' partito da qui il regista Saverio Costanzo per raccontare la storia di "Hungry Hearts", il secondo film italiano in concorso alla Mostra del cinema di Venezia. Nelle scelte radicali in campo di alimentazione di una madre lo specchio del difficile confronto di molti con il cibo.

All'inizio c'è la cronaca di un amore, una passione forte, che sboccia all'improvviso, a New York, tra l'americano Jude (Adam Driver) e l'italiana Mina (Alba Rohrwacher). Il matrimonio arriva poco dopo, felice e spensierato, con gli amici che brindano e la madre di lui (Roberta Maxwell) che cerca subito l'intesa con la nuora. Dopo poco Mina scopre di aspettare un figlio, la gioia è immensa, un evento così enorme che qualcosa in lei, lentamente, inizia a incrinarsi. Durante la gravidanza quasi non mangia, in lei si fanno strada strane convinzioni, il suo è un bambino eletto, diverso dagli altri, dovrà preservarlo, proteggerlo da tutto, mantenerne intatta la purezza. Quindi niente sole, niente carne, niente cibi che possano contaminarlo. Il neonato non cresce, rischia il rachitismo, e poi la vita stessa: "Lo sguardo su Mina è di dolcezza - dice Costanzo - il suo atteggiamento provoca sospetto, ma io non l'ho vista così, per me Mina è il nostro eroe, che, alla fine, troverà il coraggio di tornare indietro".

Al suo fianco Adam Driver, arrivato al Lido all'ultimo momento perchè impegnato nelle riprese di Star Wars: "La prima cosa che mi ha attirato del progetto è stata la relazione così forte e immediata che si stabilisce tra i due protagonisti. E poi si trattava di una sfida".

http://www.labiennale.org/it/cinema/71-mostra/

Scuola, allarme consumatori: in arrivo stangata per le famiglie

Autore: Redazione MTV News Data: 1 settembre 2014 Commenta
Scuola, allarme consumatori: in arrivo stangata per le famiglie

Secondo l'associazione spesa media per famiglia a 840 euro

Milano, 31 ago. (TMNews) - Si avvicina l'inizio del nuovo anno scolastico e le associazioni dei consumatori lanciano l'allarme: secondo il Codacons sarebbe in arrivo una stangata da 840 euro a famiglia per l'acquisto dei libri di testo e del corredo scolastico. In alcuni casi picchi anche oltre i mille euro. Rispetto al 2013 un aumento del 2%.

In arrivo la stangata di settembre per le famiglie italiane, che con la riapertura delle scuole dovranno mettere mano al portafogli per acquistare libri, zaini, quaderni e corredo scolastico vario per gli studenti. Lo afferma il Codacons, che stima che solo il corredo scolastico comporterà un maggior esborso di circa il +2% rispetto al 2013, e per l'acquisto di penne, diari, quaderni, zaini, astucci e altro una famiglia media dovrà mettere in conto una spesa annua compresa tra i 450 e i 490 euro a studente, a cui va aggiunta una spesa media per i testi scolastici tra i 300 e i 350 euro, a seconda della scuola e del livello di istruzione, per un totale che va dai 750 agli 840 euro a studente, ma che può anche raggiungere i 1100 euro a ragazzo.

"Il Ministero dell'Istruzione - afferma il presidente Carlo Rienzi - deve intervenire per contenere la spesa delle famiglie e impedire i rincari dei testi scolastici e lo sforamento dei tetti massimi fissati dallo stesso dicastero. La stangata che attende gli italiani sul fronte della scuola, infatti, minerà i consumi in altri settori, perché le famiglie sempre più in difficoltà saranno costrette a rinunciare ad altri acquisti per poter mandare i propri figli a scuola, con evidenti danni per il commercio e l'economia nazionale".

http://www.codacons.it/

Le Destiny’s Child sono pronte a tornare insieme

Autore: Redazione MTV News Data: 31 agosto 2014 Commenta
Le Destiny's Child sono pronte a tornare insieme

Lo dice il padre di Beyoncé

Milano, 31 ago. (TMNews) - Le Destiny's Child sono pronte a tornare insieme ed a partire per un nuovo tour. Ci scommette il padre di Beyoncé, Mathew Knowles, che ha parlato della possibilità di un nuovo album delle Destiny's Child, il trio femminile R&B composto da Beyoncé, Kelly Rowland e Michelle Williams, che tra la fine degli anni '90 e l'inizio degli anni 2000 ha venduto qualcosa come 60 milioni di dischi.

"Quando vedi le Destiny's Child in tv e le vedi cantare insieme - ha detto Knowles alla stazione radiofonica KRBE - ci potrebbe essere un nuovo album delle Destiny's Child". Le tre si sono esibite all'inizio dell'anno per una breve reunion e poi hanno cantato nello show dell'intervallo del Superbowl 2013. I rapporti tra Beyoncé e suo padre tuttavia non sono ottimali: la cantante lo ha licenziato dal ruolo di manager nel 2011.

http://www.destinyschild.com/

Tratti in salvo i Caschi Blu assediati nel Golan

Autore: Redazione MTV News Data: 31 agosto 2014 Commenta
Tratti in salvo i Caschi Blu assediati nel Golan

Nessuna notizia su sorte militari Onu catturati da ribelli

Milano, 31 ago. (TMNews) - Tutti i Caschi Blu dell'Onu rimasti coinvolti nei combattimenti in corso sull'Altopiano del Golan sono stati fatti sgomberare dalla zona, mentre resta incerta la sorte dei circa 100 militari che si troverebbero nelle mani delle milizie ribelli siriane.

Il contingente irlandese della missione Undof - incaricata di sorvegliare il rispetto del cessate il fuoco fra Israele e Siria e della relativa linea di armistizio - hanno messo in sicurezza una strada che ha permesso a un gruppo di Caschi Blu bloccati dalle milizie di ripiegare sulla base di Fawar, dal lato siriano della zona tampone smilitarizzata.

Nessuna notizia invece sulla sorte dei 44 Caschi Blu - appartenenti al contingente delle Fiji - catturati dai ribelli di altri 72 militari - del contingente filippino - bloccati dalle milizie in due diverse località: questi ultimi, secondo Mnaila, si sarebbero trovati sotto attacco da parte dei ribelli; non è chiaro di quali gruppi armati si tratti sebbene fonti statunitensi indichino i jihadisti del Fronte al-Nusra, considerato legato ad Al Qaida.

Lo Stato ebraico occupa dal 1967 una parte dell'altopiano del Golan, annessione non riconosciuta dalla comunità internazionale, mentre la parte rimanente si trova sotto il controllo siriano. L'Undof conta circa 1.200 effettivi appartenenti a sei Paesi diversi (India, Fiji, Filippine, Irlanda, Olanda e Nepal), e il suo mandato è stato prorogato di recente fino alla fine del 2014.

http://www.un.org/en/peacekeeping/missions/undof/

La strana estate finisce con un controesodo da bollino rosso

Autore: Redazione MTV News Data: 31 agosto 2014 Commenta
La strana estate finisce con un controesodo da bollino rosso

Stagione fredda caratterizzata dal maltempo

Milano, 31 ago. (TMNews) - Traffico e code su strade e autostrade per l'ultimo weekend di agosto. L'estate si chiude con un controesodo da bollino rosso, con lunghi incolonnamenti nelle direttrici da sud a nord e verso le grandi città. Fatti salvi i vacanzieri dell'ultima ora, che si godono la prima settimana di settembre per un'ultima fuga dalla città, la maggior parte degli italiani è tornata a casa. I volumi di traffico sono stati intensi, e anche stazioni e aeroporti sono congestionati dai rientri.

La stagione estiva però si chiude con un bilancio meteorologico negativo. Poco sole, piogge e nubifragi soprattutto al Nord, hanno caratterizzato la stagione che verrà ricordata come una tra le più grigie a memoria d'uomo. E' andata meglio a chi ha scelto le regioni del sud dove il sole ha fatto la sua comparsa anche se le temperature al meridione sono state inferiori alla norma.

Le piogge sono il tema dominante dell'estate 2014, un copione che si replicherà anche a inizio settimana che sarà segnato da un'ondata di maltempo sulle regione settentrionali.

http://www.stradeanas.it/

Cgia: l’economia criminale vale 170 miliardi di euro

Autore: Redazione MTV News Data: 31 agosto 2014 Commenta
Cgia: l'economia criminale vale 170 miliardi di euro

Boom di denunce di riciclaggio, + 212% negli ultimi 5 anni

Milano, 31 ago. (TMNews) - L'economia criminale vale 170 miliardi di euro all'anno. Una cifra imponente che, oltre a derivare da attività illegali, spesso viene riversata sul mercato finendo per inquinarlo e stravolgerlo. L'allarme è lanciato dall'Ufficio studi della Cgia. Le Regioni più colpite sono state la Lombardia (11.575), il Lazio (9.188), la Campania (7.174), il Veneto (4.959) e l'Emilia Romagna (4.947). Quasi il 60 per cento delle segnalazioni registrate a livello nazionale è concentrato in queste cinque Regioni.

"La stima del valore economico prodotto dalle attività criminali - dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia - è il frutto di una nostra elaborazione realizzata su dati della Banca d'Italia. Va ricordato, in base alle definizioni stabilite dall'Ocse, che i dati prodotti dall'Istituto di via Nazionale non includono i reati violenti come furti, rapine, usura ed estorsioni, ma solo le transazioni illecite concordate tra il venditore e l'acquirente, come ad esempio contrabbando, traffico di armi, smaltimento illegale di rifiuti, gioco d'azzardo, ricettazione, prostituzione e traffico di stupefacenti. Detto ciò, queste attività criminali fatturano 170 miliardi all'anno, l'equivalente del Pil di una regione come il Lazio".

La conferma dell'escalation del giro d'affari in capo alle organizzazioni criminali emerge anche dal numero di segnalazioni pervenute in questi ultimi anni all'Unità di informazione finanziaria (Uif) della Banca d'Italia. Stiamo parlando delle operazioni sospette "denunciate" alla Uif da parte di intermediari finanziari (per l'80% banche, ma anche uffici postali, società finanziarie o assicurazioni). Ebbene, tra il 2009 ed il 2013 sono aumentate di quasi il 212 per cento. Se nel 2009 erano 20.660, nel 2013 hanno raggiunto quota 64.415, anche se va detto che il livello record è stato toccato nel 2012, con 66.855 segnalazioni.

La Cgia ricorda che una volta ricevuti questi "avvisi", la Uif effettua degli approfondimenti sulle operazioni sospette e le trasmette, arricchite dell'analisi finanziaria, al Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza (Nspv) e alla Direzione Investigativa Antimafia (Dia). Solo nel caso le segnalazioni siano ritenute infondate, la Uif le archivia.

"Ovviamente - prosegue Bortolussi - le organizzazioni criminali hanno la necessità di reinvestire i proventi delle loro attività illecite nell'economia legale. E il boom di denunce avvenute tra il 2009 e il 2013 è un segnale molto preoccupante. Pur non conoscendo il numero delle segnalazioni archiviate dalla Uif e nemmeno la dimensione economica di quelle che sono state successivamente prese in esame dalla DIA e dalla Polizia Valutaria, abbiamo il forte sospetto che l'aumento delle segnalazioni registrato in questi ultimi anni ci dimostri che questa parte dell'economia nazionale è l'unica che non ha risentito della crisi".

http://www.cgiamestre.com/

Calendario

  • settembre: 2014
    L M M G V S D
    « ago    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930