MTV News

Archivio della categoria ‘Attualità e Cronaca’

Costa Concordia, relitto quasi pronto al viaggio per Genova

Autore: Redazione MTV News Data: 20 luglio 2014 Commenta
Costa Concordia, relitto quasi pronto al viaggio per Genova

Partirà il 22 luglio alle 8.30, piccolo sversamento d'idrocarburi

Milano, 20 lug. (TMNews) - Il relitto della nave Costa Concordia comincerà il suo viaggio verso il porto di Genova martedì 22 luglio. La data di partenza è stata ufficializzata dal Commissario delegato per l'emergenza Franco Gabrielli. Dopo il primo traghetto in arrivo da Porto Santo Stefano alle 8.30 di martedì il convoglio tecnico previsto da Titan Micoperi composto da 14 mezzi che accompagnerà la Concordia sarà pronto per trainare la nave verso il porto di Genova Prà.

Saranno due rimorchiatori a prua a trainare il relitto. A poppa saranno invece agganciati due rimorchiatori ausiliari. Per uscire dal porto dell'isola del Giglio ci vorranno dalle quattro alle sei ore. Poi il convoglio proseguirà con una velocità di circa due nodi. Dopo circa quattro giorni di navigazione la Concordia arriverà a destinazione.

Intanto nella zona di centro-poppa della nave, sul lato di dritta, è stato rilevato uno "sversamento limitato" di idrocarburi, subito assorbito dai tecnici. La piccola perdita di idrocaburbi si è verificata intorno alle 23 di sabato. La chiazza è stata contenuta attraverso materiali assorbenti e l'area ripulita. I tecnici hanno anche effettuato una serie di verifiche alla struttura della nave e non hanno evidenziato alcuna lesione allo scafo.

Sono due le rotte identificate, che differiscono solo nella parte iniziale: la prima prevede un passaggio a sud dell'isola per poi proseguire a nord parallelamente alle coste est della Corsica, mentre la seconda prevede il passaggio a nord dell'isola per poi virare in direzione ovest. Sarà il comandante del rimorchiatore capofila Blizzard a decidere prima della partenza quale delle due rotte seguire.

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_new.wp?contentId=NEW46988

La prof è lesbica, alt al contratto

Autore: Redazione MTV News Data: 20 luglio 2014 Commenta
La prof è lesbica, alt al contratto

In una scuola privata di Trento che riceve finanziamenti pubblici

Milano, 20 lug. (TMNews) - A pochi giorni dalla scadenza del suo contratto, una professoressa di Trento, insegnante nell'istituto privato Sacro Cuore è stata convocata dalla madre superiora per negare la sua omosessualità. Dopo il rifiuto di fornire alcuna spiegazione, la professoressa si è vista negare il rinnovo del contratto. La denuncia è giunta dai Comitati trentini per Tsipras che hanno spiegato che l'unica possibilità riservata alla professoressa per potere continuare a insegnare nella scuola, dove ha lavorato per cinque anni stimata e apprezzata da genitori e studenti, era rappresentata da una sua dichiarazione di 'innocenza' oppure dall'impegno a trovare "l'aiuto adeguato per risolvere il suo problema".

La stessa madere superiora ha confermato la vicenda. "Ho convocato a colloquio una insegnante che aveva il contratto scaduto come atto di gentilezza. Il resto sono tutte falsità - dice madre Eugenia Libratore - Mi era giunta voce che fosse lesbica e ne ho parlato con lei per capire se vivesse un problema personale. Chi è lesbica, se vuole lo dice. Se lo nasconde, voglio capire se ci sono problemi, come intende comportarsi, perchè io sono responsabile di mille studenti, ho 137 dipendenti, ho doveri educativi. Lei neanche ha risposto e se ne è andata. Il mio era un modo di offrirle altre possibilità di lavoro. Mi sarebbe bastato capire che vivesse la sua situazione in modo tranquillo".

Eugenia Libratore ha prospeguito confermando di aver fatto una valutazione "di carattere etico morale", confermando sostanzialmente le accuse della docente e facendo così esplodere il caso anche sul fronte politico. Perché l'istituto percepisce contributi pubblici.

L'insegnante trentina ha ora chiesto tutela alla Cgil. Durissima l'Arcigay, che pretende che la Provincia chieda spiegazioni a una scuola paritaria finanziata con denaro pubblico. Le associazioni Arcilesbica, Agedo, Equality e Famiglie Arcobaleno parlano di "esecuzione dopo processo sommario e stupro" e chiedono al ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, d'intervenire "per restituire all'insegnante offesa la sua dignità di persona".

http://www.arcigay.it/

Cambiamento climatico, è stata la primavera più calda in 120 anni

Autore: Redazione MTV News Data: 18 luglio 2014 Commenta
Cambiamento climatico, è stata la primavera più calda in 120 anni

È in arrivo anche El Niño e potrebbe portare siccità e alluvioni

Milano, 18 lug. (TMNews) - Già un mese fa la Japan Meteorological Agency (Jma) aveva detto che il periodo marzo-maggio 2014 era stato il più caldo mai registrato a livello mondiale in oltre 120 anni di raccolta dei dati delle temperature, ma ora dice che anche giugno è stato il più caldo mai registrato a livello planetario. Quindi, scrive greenreport.it, nel mondo abbiamo avuto la primavera record per il caldo e questo nonostante siamo ancora in attesa che inizi El Niño che, insieme al trend globale al riscaldamento, potrebbe portare a nuovi record delle temperature ed a catastrofi naturali fatte di siccità ed alluvioni.

Secondo la Jma, "L'anomalia mensile media globale della temperatura sulla superficie nel giugno 2014 (cioè, la media combinata della temperatura dell'aria in prossimità della superficie sopra terra e SST) è stata di +0,32° C (la più calda dal 1891). Su una scala temporale più lunga, la media globale delle temperature di superficie sono aumentate nel mese di giugno ad un tasso di circa 0,68° C per secolo".

Questo ha provocato alcuni eventi climatici estremi: le temperature medie mensili sono state estremamente elevati in vari luoghi alle basse latitudini; le piogge sono state estremamente forti dal nord-ovest della Russia fino alla Turchia occidentale; le precipitazioni mensili sono state estremamente pesanti nel centro del Sud America.

La Jma è una delle organizzazioni regionali di eccellenza della World Meteorological Organization e i suoi dati sono molto simili a quelli pubblicati recentemente dalla Nasa che dicono che il giugno scorso è stato il terzo più caldo mai registrato e il trimestre primaverile 21 marzo - 21 giugno il secondo più caldo dopo quello del 2010.

Ma sembra che tutti questi record di caldo potrebbero essere spazzati via se nei prossimi mesi il global warming si combinerà con l'emergere del fenomeno di El Niño che, secondo il National Centers for Environmental Prediction della National Oceanic and Atmospheric Administration Usa ha una probabilità del 70% di formarsi durante l'estate dell'emisfero settentrionale e vicino all'80% durante l'autunno e all'inizio dell'inverno.

http://www.greenreport.it/news/clima/stata-calda-primavera-mai-registrata-livello-planetario/

Lavoro e crisi, Uil: persi un milione di posti in 6 anni di crisi

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Lavoro e crisi, Uil: persi un milione di posti in 6 anni di crisi

Più della metà riguarda l'occupazione dipendente

Roma, 17 lug. (TMNews) - In sei anni di crisi, dal 2008 al 2013, sono spariti un milione di posti di lavoro, di cui più della metà riguarda l'occupazione dipendente. Il tasso di disoccupazione è passato dal 6,7% del 2008 al 12,2% nel 2013, quello giovanile dal 21,3% del 2008 al 40% nel 2013 (quasi raddoppiato). E' quanto emerge dal rapporto curato dal Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil, "No Pil? No Job".

Anche il reddito medio da lavoro dipendente e assimilato segna il passo in questo periodo, ed "è un ulteriore parametro indicativo dello stato di salute del nostro sistema produttivo", sottolinea la Uil.

Si è passati dagli oltre 21,1 milioni di contribuenti del 2008 ai 20,8 milioni del 2013; il reddito medio imponibile è passato dai 19.640 euro del 2008 ai 20.282 euro del 2013, crescendo molto al di sotto dell'indice dei prezzi al consumo.

Dal rapporto, inoltre, emerge che una persona su tre in età lavorativa, nel 2013, ha conosciuto forme di sofferenza e insicurezza occupazionale. Si tratta di quasi 13 milioni di donne e uomini, in aumento del 42,6% rispetto al 2008 (3,9 milioni di persone in più) che hanno un lavoro instabile, che hanno subito una riduzione di orario, che sono alla ricerca di un posto di lavoro, che sono stati sospesi dal lavoro o "peggio" hanno perso il posto a causa della crisi.

http://www.uil.it/

Stop a sorpresa per la legge sul doppio cognome dei figli

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Stop a sorpresa per la legge sul doppio cognome dei figli

Rimandato il voto finale in Aula

Roma, 17 lug. (TMNews) - Stop a sorpresa alla Camera, a un passo dal voto finale dell'aula, per la nuova legge sul cognome dei figli, approvata la settimana scorsa dalla commissione Giustizia, che mette fine all'obbligo di cognome paterno, lasciando liberi i genitori di scegliere e fissando il principio che in assenza di indicazione diversa ai figli spetta il doppio cognome di madre e padre.

Dopo una richiesta avanzata da Fratelli d'Italia di ritorno in commissione per sistemare alcune questioni formali sul testo, al momento di rimandare la legge in aula è stato deciso invece di rinviare a un momento successivo il voto dell'assemblea, facendo storcere il naso a diverse parlamentari, soprattutto donne.

"Quanto accaduto oggi in aula sulla pdl del doppio cognome ai figli - ha denunciato la relatrice Pd sulla nuova legge Michela Marzano - è estremamente triste: lo stop è infatti arrivato per i veti culturali opposti da alcuni deputati, maschi, del nostro Parlamento. E il Pd non ha saputo, a mio parere, tenere la barra dritta". "Peccato che proprio ieri sera - ha ricordato ancora Marzano - il presidente del Consiglio Renzi avesse chiesto a tutti i parlamentari coraggio e determinazione per non tradire gli elettori: oggi sono io a sentirmi tradita dal mio stesso partito".

http://www.camera.it/leg17/1

Charlize Teron: "sposarsi non rientra nei miei piani"

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Charlize Teron: sposarsi non rientra nei miei piani

L'attrice fidanzata con Sean Penn si racconta a Io Donna

Milano, 17 lug. (TMNews) - La quarantanovenne attrice sudafricana Charlize Teron non ha proprio voglia di sposarsi. Lo ha confermato a "Io Donna" nel corso di una intervista nella quale rivela che Sean Penn, il suo compagno da quasi sei mesi, avrebbe più volte fatto questa richiesta ottenendo sempre una risposta negativa.

La diva di Hollywood, premio oscar nel 2004 è mamma, single, del piccolo Jackson Theron, adottato nel 2012. "Ho un sacco di amici che, sposandosi, hanno raggiunto una tappa importante della loro vita. Ma per me non conta nulla. Non è detto che ciò che va bene per me va bene per gli altri" ha detto.

Sean Penn, 54 anni, è stato sposato dal 1985 al 1989 con Madonna e dal 1996 al 2007 con Robin Wright

http://www.iodonna.it/

Costa Concordia, tra sabato e lunedì il trasferimento a Genova

Autore: Redazione MTV News Data: 16 luglio 2014 Commenta
Costa Concordia, tra sabato e lunedì il trasferimento a Genova

La Costa si è impegnata a ripristinare i fondali danneggiati

Milano, 16 lug. (TMNews) - I lavori per la manovra di refloating della Costa Concordia all'isola del Giglio, salvo piccoli rallentamenti tecnici, proseguono come da programma. Domani dovrebbero terminare i lavori sulle catene e i cassoni galleggianti dopodiché potranno cominciare le operazioni di galleggiamento vero e proprio, facendo riemergere i ponti ancoraq sotto la linea di galleggiamento e la nave sarà pronta per essere rimorchiata nel porto di Genova tra sabato e lunedì prossimi.

I lavori adesso sono indirizzati al controllo generale del collegamento delle catene che tengono ancorati i cassoni del lato riemerso della Concordia. Sono in particolare ancora quattro le catene, ogni anello delle quali pesa 400 chilogrammi, e sei i cavi in fase di sistemazione definitiva per fermare allo scafo gli sponson di riferimento, capaci di una spinta di galleggiamento tra le 2mila e le 5mila tonnellate, ha spiegato Sergio Girotto del Consorzio Titan-Micoperi. Lo scafo, compreso il fondo ora visibile, risulta inoltre in buono stato nei limiti delle inevitabili deformazioni. I lavori in corso sono importanti - hanno sottolineato i tecnici - sebbene di scarso impatto visivo e occuperanno ancora un paio di giorni, prima della ripresa delle operazioni di rigalleggiamento con l'abbassamento graduale dei cassoni per non sollecitare la martoriata struttura del relitto.

La Costa, intanto, si è impegnata a ripristinare i fondali danneggiati. La buona notizia - , ha annunciato il responsabile Costa dell'operazione Franco Porcellacchia - è che "i lavori consentono di confermare assenza di inquinamento delle acque, e anche la verifica del fondo nave con le telecamere subacquee risulta positiva", ha sottolineato la regione Toscana.

La presidente Maria Sargentini ha sottolineato che si tratta di notizie coerenti con i dati raccolti sui versamenti dall'Osservatorio per il recupero; domani saranno consegnati i risultati delle analisi analitiche, ma a vista non risultano segnali di torbido e sostanze flottanti incidenti sulla qualità delle acque. Anche una sonda parametrica è sempre attiva per i controlli ambientali. Il sindaco Sergio Ortelli si è dichiarato soddisfatto per l'andamento delle operazioni, che dovrebbero concludersi all'inizio della prossima settimana con la partenza della Concordia per Genova.

Apple e Ibm, insieme per conquistare le aziende

Autore: Redazione MTV News Data: 16 luglio 2014 Commenta
Apple e Ibm, insieme per conquistare le aziende

Lavoreranno allo sviluppo di 100 app dedicate alle imprese

Milano, 16 lug. (TMNews) - Apple e Ibm hanno firmato un accordo grazie al quale svilupperanno insieme 100 applicazioni dedicate alle imprese. L'annuncio arriva in conseguenza degli sforzi che Tim Cook, amministratore delegato di Cupertino, sta facendo per riuscire a sfruttare al massimo la domanda proveniente proprio da questo specifico segmento del mercato. In pratica scommette che i suoi iPhone e iPad vengano scelti dalle aziende e date nelle mani dei lavoratori, area su cui la canadese BlackBerry si contraddistingueva. Non a caso il titolo ieri nell'after-hours ha ceduto oltre il 4%.

Secondo l'accordo tra le due società - un tempo erano rivali nel mercato dei computer - Ibm inizierà a vendere iPhone e iPad dotati di ciò che le aziende definiscono generalmente "soluzioni specifiche di settore" per il mondo corporate.

Il numero uno di Ginni Rometty, spinge affinché il suo gruppo fornisca servizi alle aziende in un mondo in cui il software è sempre più basato su Internet.

https://www.apple.com/it/

http://www.ibm.com/it/it/

Antonio Conte si è dimesso da allenatore della Juventus

Autore: Redazione MTV News Data: 16 luglio 2014 Commenta
Antonio Conte si è dimesso da allenatore della Juventus

"La nazionale? Per ora non ci penso". A Torino forse Allegri

Milano, 16 lug. (TMNews) - Antonio Conte si è dimesso da allenatore della Juventus. La decisione è stata ufficializzata sul sito della società di calcio dove sulla home page si annuncia "la risoluzione del contratto" e un "Grazie Antonio".

Nella lettera a firma del presidente Agnelli si legge in particolare: "Caro Antonio, Sei stato un grande condottiero per i nostri ragazzi e la notizia di oggi mi rattrista enormemente. Penso ai tre anni trascorsi insieme, tre anni che ci hanno portato a scrivere la storia di questa Società: tre scudetti consecutivi, due Supercoppe italiane, ma sopratutto un percorso di crescita esponenziale. Ma di fronte ai sentimenti e alle ragioni personali anche un Presidente deve fare un passo indietro. Sono passati oggi solamente due mesi dall'ultima grande vittoria e la Juventus deve continuare il suo percorso. Si riparte da zero. Da zero punti in classifica, come gli altri, e da zero vittorie. Ma questa società è dotata oggi di un gruppo dirigente giovane, preparato e coeso che in questi anni ha saputo trovare l'ambizione e la determinazione per conquistare ogni traguardo".

"La Juventus riparte da un gruppo di atleti di grande talento e professionalità, che saprà mettersi a disposizione del nuovo tecnico per continuare a scrivere il presente e il futuro. Alla storia dei colori bianconeri hai contribuito anche tu e so che, qualunque scelta tu faccia, la notizia di una vittoria juventina ti strapperà sempre un sorriso. Beppe, Fabio, Pavel ed io, insieme con tutti i giocatori, i dirigenti e i dipendenti continueremo a lavorare giorno e notte perche questo e cio che meritano i tifosi juventini, che merita la Juventus. E chi ci lavora sa di dover essere ogni minuto all'altezza di questa grande società. Grazie di tutto Antonio. Fino alla fine...".

"C'e stato un percorso in cui ho maturato delle percezioni, delle sensazioni che mi hanno portato a questa decisione". Cosi ai microfoni di Juventus Channel, Antonio Conte, annuncia la risoluzione del contratto con la societa. "Vincere è difficile e comporta tanta fatica ovunque e in una società come la Juventus, che vanta una tradizione di vittorie così importante e dove c'è l'obbligo della vittoria, può essere più faticoso rispetto ad altre parti. Ma chi ha dimostrato di essere un vincente sopporta bene la fatica e le pressioni che ne conseguono".

Dal tecnico un grazie ai tifosi "per quello che mi hanno dimostrato in tutti questi anni, sia come allenatore che come calciatore. Mi sono sempre stati vicini, mi hanno fatto sentire il loro amore. C'è l'orgoglio di un percorso fatto in questi tre anni, qualcosa di storico, con tre scudetti e due Supercoppe italiane, il record di punti: tutto questo nessuno potrà togliercelo. Ringrazio tutti i miei calciatori che mi hanno permesso di diventare un tecnico vincente, che mi hanno aiutato a crescere sotto tanti punti di vista. Ringrazio la società, Andrea Agnelli che mi ha scelto tre anni fa, in un momento non facile per la Juve. Ringrazio lo staff tecnico e tutte le persone che hanno lavorato assieme a me per rendere vincente questa Juventus".

Al futuro "ci penserò domani. La Nazionale? In questo momento penso al presente, alla decisione presa e maturata".

http://www.juventus.com/juve/it/home

Gaza, Israele intima a 100mila paestinesi di lasciare le case

Autore: Redazione MTV News Data: 16 luglio 2014 Commenta
Gaza, Israele intima a 100mila paestinesi di lasciare le case

Notte di sangue e paura, oltre 200 i morti in 9 giorni

Milano, 16 lug. (TMNews) - "Andate via dalle vostre case, nell'interesse della vostra sicurezza". Israele ha intimato a oltre 100mila palestinesi di abbandonare le proprie abitazioni in alcuni villaggi e quartieri nord-orientali di Gaza in cui verranno intensificati i bombardamenti.

"L'esercito - si legge in alcuni volantini lanciati su Gaza di primo mattino - condurrà attacchi aerei contro siti terroristici e miliziani per rispondere al lancio di razzi contro Israele".

La tregua, insomma, è durata solo poche ore. Hamas, in realtà non ha mai smesso di lanciare i razzi Qassam verso lo stato ebraico che, dal canto suo, ha fatto sapere di non avere alternative: "Al fuoco - ha detto il premier Benjamin Netanyahu - non si può che rispondere con il fuoco, Hamas pagherà il prezzo per la decisione di continuare l'escalation".

Nella notte sono state colpite a Gaza City anche le abitazioni di alcuni esponenti di Hamas, Mahmoud al-Zahar e di Bassem Naim. Entrambe, però, sembra fossero vuote al momento dell'attacco. Colpite anche le case dell'ex ministro della Sanità, Fathi Hammad e del deputato di Hamas, Ismail al-Ashqar, a Jabalia, nel nord della Striscia.

Le prossime ore, inoltre, potrebbero essere decisive per un eventuale attacco di terra. La comunità internazionale, Stati Uniti in testa intanto, preme per una soluzione diplomatica dell'offensiva che, dopo 9 giorni di combattimento ha già causato la morte di oltre 200 persone, per lo più civili palestinesi. Una sola, al momento, la vittima israeliana, almeno 1.500, in totale, i feriti.

http://www.haaretz.com/

Calendario

  • settembre: 2014
    L M M G V S D
    « ago    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    2930