MTV News

Archivio della categoria ‘Attualità e Cronaca’

Giffoni Experience, Richard Gere superospite della 44ma edizione

Autore: Redazione MTV News Data: 9 luglio 2014 Commenta
Giffoni Experience, Richard Gere superospite della 44ma edizione

Al via il 18 luglio con Pif, Giorgia Wurth e il WeFly! Team



Milano, 9 lug. (TMNews) - Sarà Richard Gere il superospite della 44esima edizione del Giffoni Experience, il festival del cinema per ragazzi, al via il 18 luglio prossimo a Giffoni Valle Piana in provincia di Salerno. Lo ha annunciato il patron della manifestazione, Claudio Gubitosi, nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, a Napoli, con il governatore della Campania, Stefano Caldoro.

L'inaugurazione del festival sarà affidata all'anteprima del film Disney "Planes 2". L'attore e regista Pif, in onda con "Il testimone" su Mtv e autore del film rivelazione "La mafia uccide solo d'estate" e l'attrice e scrittrice Giorgia Wurth, autrice del libro "L'accarezzatrice", storia di un'assistente sessuale per disabili, saranno i protagonisti del primo red carpet.

In cielo, a disegnare il tricolore italiano, ci sarà la pattuglia acrobatica WeFly! Team, l'unica al mondo composta da piloti disabili che volano su aerei ultraleggeri con comandi modificati, protagonista di un'importante collaborazione con l'astronauta italiana dell'Esa (European space agency) e pilota dell'Aeronautica Militare, Samantha Cristoforetti, nello Spazio a novembre per la missione di 6 mesi "Futura" dell'Asi (Agenzia spaziale italiana) e che, dal centro addestramento della Nasa di Houston, ha inviato un video messaggio ai 3.500 giurati del festival, dai 3 ai 25 anni, provenienti da 41 Paesi di tutto il mondo.

Insomma, se è vero che il tema dell'edizione 2014 del festival è "be different", sii diverso, è anche vero che la diversità viene presentata come un valore e non come un limite. "La diversità è la cifra esatta della bellezza - ha detto Gubitosi - la sostanza del nostro essere e la forza della nostra evoluzione. Essere diverso è l'unica via per cambiare il mondo, per creare, per inseguire il domani e farlo proprio".

Il ricco cartellone del Giffoni Experience numero 44 prevede 163 tra film, serie Tv, teaser e documentari, selezionati su 3.760 (in concorso e fuori concorso). Tantissimi, inoltre, gli ospiti e i concerti per una grande festa del cinema e della gioventù. La conferenza stampa ha avuto, infine, un'appendice a Caivano (Na) nella Terra dei fuochi, dove lo staff del Festival si è recato per incontrare il prete anticamorra don Maurizio Patriciello e invitare al festival una delegazione di giovani caivanesi.

http://www.giffonifilmfestival.it/

Bankitalia: più di 4 giovani su 10 sono senza lavoro al Sud

Autore: Redazione MTV News Data: 8 luglio 2014 Commenta
Bankitalia: più di 4 giovani su 10 sono senza lavoro al Sud

Nel Meridione peggiora anche il Pil 2013, calo si attenua al Nord

Milano, 8 lug. (TMNews) - E' sempre più allarme lavoro al Sud, soprattutto tra i giovani: 4 su 10 sono disoccupati. Secondo i dati della Banca d'Italia, contenuti nel documento "L'economia delle regioni italiane nel 2013", il tasso di disoccupazione ha raggiunto nel 2013 il 19,7 per cento nel Meridione, il 9,1 al Centro Nord. Per i giovani fino a 29 anni, è rispettivamente pari al 43 e al 23 per cento.

Nel 2013 peggiora anche il Pil del Mezzogiorno, che registra un calo più che doppio rispetto a quello del resto del Paese. Al Nord, invece, la frenata va attenuandosi rivela la Banca d'Italia.

Nel 2013, il Pil è risultato in flessione in tutte le aree del Paese, ma i dati sono eterogenei. La flessione è stata maggiore (- 4 per cento) e più accentuata rispetto al 2012 (-2,9) nel Meridione, mentre si è attenuato il calo nel Centro (-1,8 dal -2,5 dell'anno prima), nel Nord Est (-1,5 dal -2,5 del 2012) e soprattutto nel Nord Ovest (-0,6 dal -2,3 dell'anno precedente).

Per il 2014 "emergono segnali di ripresa, sebbene ancora moderati e differenziati tra le diverse aree", ha spiegato la Banca d'Italia. Il riavvio dell'attività delle regioni centro-settentrionali" non si è ancora esteso a quelle meridionali, meno aperte agli scambi internazionali".

http://www.bancaditalia.it/

Preti pedofili, mea culpa Papa: "Chiedo perdono, gravi crimini"

Autore: Redazione MTV News Data: 8 luglio 2014 Commenta
Preti pedofili, mea culpa Papa: Chiedo perdono, gravi crimini

Francesco incontra 6 vittime di abusi sessuali da parte del clero

Città del Vaticano, 8 lug. (TMNews) - A nome della Chiesa cattolica il Papa chiede perdono alle vittime della pedofilia da parte di uomini del clero. "Davanti a Dio e al suo popolo sono profondamente addolorato per i peccati e i gravi crimini di abuso sessuale commessi da membri del clero nei vostri confronti e umilmente vi chiedo perdono" a nome della Chiesa. Che "chiede a Dio la grazia per questi peccati commessi, anche di omissione" perchè gli abusi sessuali di pedofilia commessi da consacrati rappresentano "qualcosa di più di atti deprecabili: un culto sacrilego".

Mea culpa di Papa Francesco avvenuto durante la messa celebrata a Santa Marta davanti a sei vittime di atti di pedofili accertati da parte di uomini del clero, chiedendo senza mezzi termini a loro di perdonare la Chiesa e a Dio di concedere la grazia per il "peccato sacrilego" commesso dai consacrati e da chi ha omesso di denunciare i responsabili per coprire l'immagine della Chiesa.

"L'immagine di Pietro che, vedendo uscire Gesù da questa seduta di duro interrogatorio, e che incrocia lo sguardo con Gesù e piange, mi viene oggi nel cuore incrociando - ha detto Papa Francesco guardando negli occhi a Santa Marta le vittime della pedofilia dei preti - il vostro sguardo e quello di tanti uomini e donne, bambini e bambine. Sento lo sguardo di Gesù e chiedo la grazia del suo pregare. La grazia che la Chiesa pianga e ripari per i suoi figli e figlie che hanno tradito la loro missione, che hanno abusato persone innocenti con i loro abusi. E io oggi sono grato a voi per essere venuti qui".

"Si tratta di qualcosa di più che di atti deprecabili - ha aggiunto il pontefice - è come un culto sacrilego perchè questi bambini e bambine erano stati affidati al carisma sacerdotale per condurli a Dio ed essi li hanno sacrificati all'idolo della loro concupiscenza". "Hanno profanato - ha sottolineato il Papa, nel duro me culpa pubblico della Chiesa - la stessa immagine di Dio alla cui immagine siamo stati creati".

http://www.vatican.va

Istat: nel 2013 spesa media delle famiglie ai minimi da 10 anni

Autore: Redazione MTV News Data: 8 luglio 2014 Commenta
Istat: nel 2013 spesa media delle famiglie ai minimi da 10 anni

Le famiglie siciliane spendono quasi la metà di quelle trentine

Milano, 8 lug. (TMNews) - Continua a calare la spesa delle famiglie italiane. Nel 2013, la spesa media mensile per famiglia è scesa del 2,5% calando a 2.359 euro, a fronte di un'inflazione all'1,2%. I livelli di spesa sono inferiori a quelli del 2004 pari a 2.381 euro: si torna così indietro di 10 anni. Lo ha comunicato l'Istat.

Due le tipologie familiari più colpite dalla contrazione dei consumi: le famiglie operaie e quelle in coppia con due figli.

Da segnalare anche il drammatico gap di circa 1.400 euro che separa la spesa mensile delle famiglie della Sicilia da quelle del Trentino Alto Adige. Secondo i dati dell'Istat, il Trentino e in particolare la provincia di Bolzano, è la regione con la spesa media mensile più elevata (2.968 euro) nel 2013, seguita dalla Lombardia (2.774 euro). Fanalino di coda, anche nel 2013, la Sicilia, con una spesa media mensile di 1.580 euro.

http://www.istat.it/it/

Paul McCartney riprende la tournée in Usa dopo il malore

Autore: Redazione MTV News Data: 7 luglio 2014 Commenta
Paul McCartney riprende la tournée in Usa dopo il malore

A maggio fu ricoverato a Tokyo per un'infezione virale

Milano, 6 lug. (TMNews) - Paul McCartney ha ripreso il suo Out there tour tornando sul palcoscenico a New York dopo la pausa forzata causata dall'infezione virale che, nel maggio scorso, lo ha costretto al ricovero in ospedale durante la tappa giapponese della tournée.

L'ex beatle era rimasto in ospedale in Giappone per sei giorni dopodiché, su ordine dei medici, ha dovuto prendersi un po' di riposo.

"È bello essere di nuovo con voi - ha detto il cantante ai suoi fan - durante il concerto di tre ore in cui ha cantato 40 canzoni, un mix di successi da solista e canzoni dei Beatles.

Paul McCartney, 72 anni, ha 19 spettacoli in programma negli Stati Uniti, tra i quali quello al Candlestick Park di San Francisco, dove i Beatles suonarono il loro ultimo concerto dal vivo nel 1966.

http://www.bbc.com/news/entertainment-arts-28182062

La statua della Madonna fa l’inchino al boss della ‘ndrangheta

Autore: Redazione MTV News Data: 7 luglio 2014 Commenta
La statua della Madonna fa l'inchino al boss della 'ndrangheta

Polemica a reggio Calabria,, il Vescovo: puniremo i colpevoli

Milano, 7 lug. (TMNews) - Sta suscitando molte polemiche l'episodio accaduto a Oppido Mamertina, in provincia di Reggio calabria, quando, durante una processione, un gruppo di portatori ha fermato la statua della Madonna delle Grazie per rendere omaggio al boss della 'ndrangheta, Giuseppe Mazzagatti 82enne ai domiciliari per motivi di salute.

Solo 15 giorni prima c'era stata la scomunica di papa Francesca contro tutti i mafiosi. Dura la condanna del vescovo della diocesi di Oppimo Palmi: "Il fatto è grave - ha detto monsignor Francesco Milito, in un'intervista a Radio Vaticana - prenderemo provvedimenti molto seri ed energici".

Il maresciallo Andrea Marino, comandante delle locale stazione dei carabinieri, che precedeva la processione assieme al sindaco si è subito allontanato assieme ad altri 2 militari non tanto - ha fatto sapere il comando provinciale dei carabinieri di reggio Calabria - per dissociarsi da quanto stava accadendo ma semplicemente per rendersi meglio conto dello stato dei fatti e provvedere a identificare i resposnabili.

http://www.ilquotidianodellacalabria.it/

Tecnico italiano rapito in Libia con due colleghi stranieri

Autore: Redazione MTV News Data: 6 luglio 2014 Commenta
Tecnico italiano rapito in Libia con due colleghi stranieri

Marco Vallisa, 53 anni, è dipendente di una ditta modenese

Milano, 6 lug. (TMNews) - Da sabato 5 luglio non si hanno più notizie di un tecnico italiano, Marco Vallisa, 53 anni, probabilmente rapito in Libia, nella citta di Zuwara, insieme a due colleghi stranieri: il bosniaco Petar Matic e il macedone Emilio Gafuri. I tre sono dipendenti di una ditta edile di Modena, la "Piacentini costruzioni" e lavoravano alla ristrutturazione del porto della città libica

Un gruppo di uomini armati li avrebbe rapiti davanti alla loro abitazione. Per il momento non ci sono rivendicazioni, secono quanto riportato dal sito Al Rseefa.net.

La Farnesina ha confermato la sparizione di Vallisa sottolineando che sono stati attivati tutti i canali internazionali per seguire la vicenda.

http://abcnews.go.com/International/wireStory/libya-car-bomb-kills-commando-east-24438486

Prima uscita pubblica per il califfo degli islamici al-Baghdadi

Autore: Redazione MTV News Data: 6 luglio 2014 Commenta
Prima uscita pubblica per il califfo degli islamici al-Baghdadi

Dubbi sull'autenticità del video in cui chiama i fedeli al Jihad

Milano, 6 lug. (TMNews) - Prima uscita pubblica per Abu Bakr al-Baghdadi, il neo eletto califfo degli islamici dell'Isis in Siria e Iraq. Barba lunga, look vagamente ispirato a Bin Laden, il 40enne Al-Baghdadi, si è fatto fotografare e filmare nella grande moschea di Mosul, ritenuta la Capitale del califfato e ha chiamato all'obbedienza i musulmani di tutto il mondo.

"Mi avete scelto come califfo - ha detto - è stata una vostra decisione perché io non sono migliore di voi. Però se ritenete che io sia nel giusto allora dovete seguirmi e assistermi. Se pensate che io sia in errore, invece, avvisaremi e riportatemi sulla giusta strada. Io obbedirò come voi obbedirete a me nel nome di Dio".

Al-Baghdadi ha chiamato tutti gli islamici al jihad, la guerra armata contro gli infedeli e l'imperialismo.

00.02.04.02 x 2" "Dio ci ha dato un obiettivo - ha continuato - combattere i suoi nemici con il jihad e diffondere la sua religione".

Al momento non si hanno certezze che questo video sia autentico e che la persona che parla sia davvero il califfo al-Baghdadi. I servizi segreti americani stanno esaminando il filmato fotogramma per fotogramma per capire se questa uscita allo scoperto sia reale e, dunque, da intendere come una vera e propria sfida all'occidente. Sul califfo gli Stati Uniti hanno già messo una taglia di 10 milioni di dollari.

http://www.aljazeera.com/news/middleeast/2014/07/islamic-state-caliph-lauds-iraq-rebellion-20147512574517772.html

Parte il piano per l’edilizia scolastica, lavori in 1 scuola su 2

Autore: Redazione MTV News Data: 5 luglio 2014 Commenta
Parte il piano per l'edilizia scolastica, lavori in 1 scuola su 2

Coinvolti 21mila edifici con 1,1 miliardi di euro di investimento

Milano, 4 lug. (TMNews) - Il piano di edilizia scolastica annunciato da Matteo Renzi prende il via. "Fortemente voluto dal presidente del Consiglio fin dal suo discorso di fiducia alle Camere del 24 febbraio 2014,", ricorda una nota di palazzo Chigi, il piano è composto da tre principali filoni e coinvolgerà complessivamente 20.845 edifici scolastici per investimenti pari a 1.094.000.000 di euro. Quattro milioni di studenti e una scuola italiana su due sono protagonisti di questo primo progetto, che porterà nell'arco del biennio 2014-2015 ad avere "scuole più belle, più sicure e più nuove".

Si tratta della costruzione di nuovi edifici scolastici o di rilevanti manutenzioni, grazie alla liberazione di risorse dei comuni dai vincoli del patto di stabilità per un valore di 244 milioni (#scuolenuove) e del finanziamento per 510 milioni dal Fondo di sviluppo e coesione, dopo la delibera Cipe del 30 giugno, per interventi di messa in sicurezza (#scuolesicure), di decoro e piccola manutenzione (#scuolebelle). Al lavoro su questo obiettivo c'è una specifica Unità di missione istituita dalla Presidenza del Consiglio in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, l'Università e la Ricerca per mettere in sicurezza le strutture scolastiche.

Il primo filone del piano di edilizia scolastica riguarda lo sblocco del patto di stabilità per 404 cantieri in corso o che stanno aprendo, con progetti dall'importo medio di un milione, generando circa 400 milioni di valore complessivo. Nella nota del governo si sottolinea che "tutti i sindaci che hanno risposto all'appello del Presidente del 3 marzo scorso segnalando interventi di edilizia scolastica immediatamente cantierabili, finanziati completamente con fondi propri e per i quali sbloccare il patto di stabilità, hanno infatti trovato accoglimento nei DPCM firmati dal Presidente in giugno: i sindaci riceveranno la comunicazione dalla Ragioneria dello Stato secondo le procedure gestionali ordinarie di sblocco del patto per l'anno 2014 e 2015". Per gli altri sindaci che - rispondendo all'appello del governo - hanno chiesto finanziamenti o lo sblocco del patto per interventi che inizieranno nel 2015, si aprirà una nuova possibilità con il prossimo Documento programmatico di economia e finanza e con i mutui in fase di attivazione con oneri a totale carico dello Stato.

Gli altri due aspetti del piano riguardano invece la messa in sicurezza e gli interventi di decoro. Anche per questi palazzo Chigi inventa un hashtag: #scuolesicure e #scuolebelle. Le risorse arrivano grazie alle delibere approvate dal Cipe il 30 giugno scorso con cui sono stati destinati complessivamente 510 milioni all'edilizia scolastica riprogrammando Fondi di sviluppo e coesione.

http://www.governo.it/Presidenza/Comunicati/dettaglio.asp?d=76134

Spazio, il satellite Esa Bepi Colombo pronto a volare su Mercurio

Autore: Redazione MTV News Data: 5 luglio 2014 Commenta
Spazio, il satellite Esa Bepi Colombo pronto a volare su Mercurio

Tanto "Made in Italy" a bordo grazie ad Asi e Thales di Torino

Milano, 5 lug. (TMNews) - È quasi pronto il "Bepi Colombo" primo satellite europeo concepito per viaggiare verso Mercurio, il pianeta più vicino al Sole (un terzo della distanza Terra/Sole) e dunque anche il più caldo di tutto il sistema solare.

Frutto della collaborazione tra l'Agenzia spaziale europea (Esa) e la giapponese Jaxa, il satellite sta terminando i test funzionali negli stabilimenti della Thales Alenia Space di Torino che, con Airbus industries, coordina un gruppo di oltre 35 aziende coinvolte nel progetto. La sonda sarà poi trasferita all'Estec di Noordwijk, in Olanda, in vista del lancio previsto per il 2016 dallo spazioporto di Kourou, in Guyana francese.

"E' una missione estrema - ha spiegato Thomas Passvogel, capo del dipartimento progetti di Esa - quando voli così vicino al Sole devi fare i conti con temperature superiori ai 300 gradi e livelli di radiazione 10 volte superiori a quelli terrestri. Quindi è importante che gli strumenti siano schermati per bene".

"Bepi Colombo", è composto da 3 moduli interconnessi: l'apparato propulsivo (MTM), il modulo orbitale (Mercury planetary orbiter - Mpo) e il Mercury magnetospheric orbiter (MMO) per l'osservazione della maghetosfera. Il viaggio verso il pianeta durerà circa 7 anni, con la prima immissione nell'orbita bassa di Mercurio nel 2024 per rimanerci almeno un anno, se non due, allo scopo di studiare in dettaglio il pianeta e la sua atmosfera per capire le dinamiche di un corpo celeste che orbita vicino alla sua stella e applicare il modello allo studio dei cosiddetti "Esopianeti", ovvero quelli al di fuori del nostrio sistema solare.

Il satellite prende il nome dello scienziato italiano Giuseppe Colombo che per primo scoprì il rapporto tra i moti di rotazione e rivoluzione di Mercurio. E italiana è anche buona parte della tecnologia a bordo grazie al contributo dell'Agenzia spaziale italiana (Asi) che ha sviluppato 4 degli 11 esperimenti scientifici della sonda.

"A 50 anni dal lancio del primo satellite italiano, il 'San Marco' - ha spiegato il presidente dell'Agenzia spaziale italiana, Roberto Battiston - la missione del 'Bepi Colombo' rappresenta una nuova sfida del Made in Italy tecnologico nonché la maturità raggiunta dall'Italia e dall'Europa nel settore Spaziale".

"Il contributo dell'Asi alla missione su Mercurio del satellite europeo - ha continuato Battiston - riguarda soprattutto lo sviluppo e il finanziamento di 4 degli 11 strumenti che la sonda porta a bordo e che permettono di realizzare una serie di esperimenti, sia nel settore delle immagini della superficie del pianeta, della comunicazione via radio per studiare i fenomeni della relatività generale e, in generale, dell'analisi, dell'atmosfera che circonda il pianeta. Sono tutti parametri fondamentali che, uniti agli altri strumenti, permetteranno di capire con un dettaglio mai visto finora le proprietà di questo pianeta che è uno dei più difficili da studiare dell'intero Sistema solare".

Gli strumenti italiani a bordo del "Bepi Colombo" sono il Simbio-Sys per l'osservazione della superficie di Mercurio, l'accelerometro Isa, l'esperimento di radioscienza More, sviluppato dall'università la Sapienza di Roma in collaborazione con il Jpl della Nasa e infine l'esperimento per lo studio delle particelle, Serena.

"La nascita in Italia del 'Bepi Colombo' - ha aggiunto Luigi Maria Quaglino, responsabile degli stabilimenti Thales di Torino - è una ennesima conferma di quella che è la nostra storia e la nostra capacità nei programmi scientifici. Una carta di credito per il futuro perché dimostra che siamo sempre leader in Europa e nel mondo nel campo dei programmi scientifici".

Lo studio di Mercurio è considerato fondamentale per comprendere le condizioni limite favorevoli alla nascita e allo sviluppo della vita nell'Universo.

http://www.esa.int/Our_Activities/Space_Science/BepiColombo_overview2

Calendario