MTV News

Archivio della categoria ‘Attualità e Cronaca’

Camusso: su lavoro chiederemo modifiche Parlamento, poi vedremo

Autore: Redazione MTV News Data: 18 marzo 2014 Commenta
Camusso: su lavoro chiederemo modifiche Parlamento, poi vedremo

Segretario Cgil non esclude eventuali iniziativa di protesta

Roma, 18 mar. (TMNews) - La Cgil si confronterà con i gruppi parlamentari provando a chiedere delle modifiche al decreto su lavoro e, in particolare, sulla nuova normativa relativa ai contratti a termine. Solo successivamente deciderà sul da farsi, eventualmente anche con una iniziativa di protesta. Lo ha sottolineato il leader della confederazione di Corso d'Italia, Susanna Camusso, a margine del congresso della Cgil di Roma e del Lazio.

"Quel che avevamo da dire lo abbiamo già detto - ha affermato Camusso - non condividiamo quella ipotesi (contratti a termini, ndr). Ne discuteremo. Troveremo il modo di confrontarci in Parlamento, di provare a chiedere delle modifiche. Poi, man mano decideremo".

A chi le faceva notare che il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha già escluso l'ipotesi di un ritiro del decreto, Camusso ha così replicato: "Non è una notizia". Quanto all'iniziativa annunciata da Stefano Fassina (Pd), che presenterà degli emendamenti al decreto sul lavoro, il segretario generale della Cgil, ha spiegato che "non abbiamo referenti nel partito. Noi interloquiamo con i gruppi parlamentari".

A chi infine le ha chiesto se le nuove norme sui contratti a termine rispondessero o meno alle esigenze di Expo 2015, Camusso ha così replicato: "Non mi pare. Almeno non è stato dichiarato così".

http://www.cgil.it/

Veronica Mars, dalla Tv al cinema grazie al crowdfunding

Autore: Redazione MTV News Data: 17 marzo 2014 Commenta
Veronica Mars, dalla Tv al cinema grazie al crowdfunding

Raccolti dai fan 5,7 milioni di dollari per finanziare l'opera

Milano, 16 mar. (TMNews) - Le avventure di Veronica Mars diventano un film, finanziato dagli stessi fan.

La popolare investigatrice della Tv, interpretata dall'attrice Kristen Bell, è ora protagonista anche di una pellicola finanziata da 91mila fan di tutto il mondo che, con una raccolta fondi sul web, hanno raccolto 5 milioni e 700mila dollari.

Tra i protagonisti presenti molti personaggi della serie Tv originale con qualche special guest come l'attore James Franco.

Il film è stato diretto dallo stesso Rob Thomas, ideatore della serie e negli Stati Uniti è presente in circa 300 sale distribuito dalla Warner Bros. Nel resto del mondo è arrivato attraverso il digital download ed è subito balzato in testa ai film più scaricati.

L'iniziativa ha già infranto diversi record come la somma più alta mai raccolta per un progetto cinematografico e il numero più alto di sostenitori sul sito web di crowdfunding Kickstarter e ora già si parla di un possibile sequel.

http://theveronicamarsmovie.com/faq/

Difesa, Pinotti: sugli F-35 lecita una riduzione del numero

Autore: Redazione MTV News Data: 17 marzo 2014 Commenta
Difesa, Pinotti: sugli F-35 lecita una riduzione del numero

Il ministro della Difesa: tagli al personale e alle caserme

Milano, 17 mar. (TMNews) - Sul numero dei caccia bombardieri F-35 è lecito pensare a una possibile riduzione. Lo ha detto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti in un'intervista televisiva.

Il ministro ha annunciato una serie di tagli alla Difesa, compresa la dismissione di 385 caserme e presidi militari e la riduzione dell'organico militare a 120mila unità entro il 2024, compresi gli attendenti degli alti ufficiali in congedo. Previsti tagli di circa 20mila unità anche al personale civile.

Attualmente la quota di F-35 prevista dall'Italia per sostituire i Tornado e gli Am-x dell'Aeronautica militare e gli Harrier ad atterraggio verticale della Marina, prevede 90 velivoli nelle due versioni (convenzionale e ad atterraggio verticale) che verrebbero costruiti negli stabilimenti di Cameri (No). Gli alti costi del progetto e i tempi di spending review, tuttavia, potrebbero indurre un ripensamento sul questo numero.

"Bisogna chiedersi se vogliamo un'aeronautica - ha detto il ministro - dobbiamo chiederci che tipo di Difesa vogliamo, quale tipo di protezione ci può servire. C'è un impegno assunto dal governo, aspettiamo la fine dell'indagine conoscitiva in Parlamento e poi prenderemo una decisione".

http://www.difesa.it/Pagine/default.aspx

http://www.aeronautica.difesa.it/Pagine/default.aspx

http://www.marina.difesa.it/Pagine/default.aspx

http://www.lockheedmartin.com/us/products/f35.html

Nigeria: 140mila al concorso per posto pubblico, muoiono a decine

Autore: Redazione MTV News Data: 16 marzo 2014 Commenta
Nigeria: 140mila al concorso per posto pubblico, muoiono a decine

Erano previste solo 60mila persone; strage nello stadio di Abuja

Milano, 16 mar. (TMNews) - Tragedia della disperazione e della disorganizzazione in Nigeria: ad un concorso per un impiego pubblico si presentano in 140 mila, ma erano state previste solo 60mila persone. Scoppiano proteste e incidenti e nella calca muoiono decine di persone. In tutto il Paese erano stati distribuiti oltre 2 milioni di moduli per partecipare alla selezione. La strage è avventa nello stadio Nazionale di Abuja. Le vittime sono state portate all'ospedale nazionale. Un portavoce dell'ospedale non ha fornito un bilancio dei morti, ma un giornalista della Afp ha contato sette corpi e decine di fer

Il concorso si è tenuto anche in altre arene del Paese, e anche qui ci sono state numerose vittime, racconta invece il Nigerian Tribune. Gli organizzatori del concorso attendevano non più di 60 mila persone, tante quanto ne può contenere lo stadio, ma all'evento se ne sono presentate quasi il doppio. «Sono arrivato per la prova di selezione. A loro servivano 30 persone ma hanno venduto sei milioni di moduli di richiesta», ha detto un testimone all'Afp. Gran parte dei 170 milioni di abitanti della Nigeria vivono sotto la soglia di povertà, più di un terzo dei nigeriani di età inferiore ai 25 anni è disoccupato.

http://www.tribune.com.ng/index.php/news/top-stories/item/1420-immigration-recruitment-tragedy-21-die-many-injured-at-screening

In 10 anni raddoppiano in Italia gli ultracentenari: sono 15.000

Autore: Redazione MTV News Data: 16 marzo 2014 Commenta
In 10 anni raddoppiano in Italia gli ultracentenari: sono 15.000

Vita media a 79,4 per gli uomini e 89,5 per le donne

Milano, 16 mar. (TMNews) - L'Italia è un paese per vecchi, e si sapeva. Ma che fosse un Paese per ultracentenari, non era poi così scontato: secondo i dati dell'ultimo censimento Istat, analizzati poi da Coldiretti, gli anziani con più di cento anni che vivono nel nostro Paese sono più di 15mila. Ma il dato ancora più interessante è che tale numero è più che raddoppiato nel solo corso di dieci anni, passando da 6313 nel 2001 ai 15.080 - per l'esattezza - del 2011. Le donne sono la percentuale maggiore: ben l'87,7 per cento.

A crescere di numero nel primo decennio del nuovo millennio è stata in generale tutta la popolazione "anziana", con gli over 65 anni che sono passati dal 18,7% del totale (10.645.874 persone) al 20,8% (12.384-963 persone).

Il risultato complessivo è quindi un aumento generale della longevità negli ultimi dieci anni, con la vita media che è aumentata di 2,4 anni per gli uomini e di 1,7 per le donne.

E così oggi gli italiani sono tra i più longevi del mondo con una vita media che ha raggiunto i 79,4 anni per gli uomini e gli 84,5 per le donne.

Coldiretti ha eleaborato i dati Istatin occasione dell'avvio della settimana nazionale per la prevenzione oncologica negli agriturismi di Campagna Amica-Terranostra che a partire dal 16 marzo prepareranno per i propri ospiti delle ricette anti - invecchiamento e antitumorali con prodotti genuini, locali e di stagione. Nel corso dell'iniziativa sara' anche possibile acquistare oliva extravergine di oliva italiani al 100%, per sostenere la lotta ai tumori, grazie alla collaborazione tra Coldiretti e Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

http://www.coldiretti.it/Pagine/default.aspx

L’Arabia saudita lancia una Fatwa contro Al Jazeera: chiudetela

Autore: Redazione MTV News Data: 16 marzo 2014 Commenta
L'Arabia saudita lancia una Fatwa contro Al Jazeera: chiudetela

Per Riad la Tv del Qatar appoggerebbe i Fratelli musulmani

Milano, 16 mar. (TMNews) - "Chiudete Al-Jazeera, incita alla sedizione". Il governo dell'Arabia saudita ha lanciato una vera e propria Fatwa, ovvero una sentenza di condanna a morte, contro l'emittente del Qatar colpevole, secondo Riad, di essere una fiancheggiatrice dei Fratelli Musulmani.

Anche al Cairo, in Egitto, 20 dipendenti della Tv araba sono sotto processo perché sospettati di aver appoggiato i movimenti islamici, durante le proteste che hanno portato alla caduta dell'ex presidente Mohamed Morsi.

E' stato il ministro degli Esteri saudita, Saud al-Faisal a inviare il messaggio al governo del Qatar, sospettato di essere tra i principali sostenitori del Fratelli musulmani, messi al bando sia in Arabia saudita sia in Egitto. Accuse rispedite al mittente dagli interessati che, intanto, denunciano maltrattmenti nelle celle in cui sono detenuti.

L'invettiva saudita contro Al Jazeera è cominciata nel corso dell'ultima riunione del Consiglio di cooperazione del Golfo che riunisce Kuwait, Bahrain, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Oman e, appunto, Arabia Saudita. Già allora al-Faisal, annunciando il ritiro dei rappresentanti diplomatici in Qatar, ha posto tra le consdizioni per il ripristino delle relazioni proprio la chiusura di Al Jazeera, di proprietà del Qatar, perché istigherebbe alla rivolta.

http://www.aljazeera.com/watch_now/

I Rolling Stones a Roma il 22 giugno. Jagger: "Non vedo l’ora"

Autore: Redazione MTV News Data: 16 marzo 2014 Commenta
I Rolling Stones a Roma il 22 giugno. Jagger: Non vedo l'ora

Confermate su Twitter le date euroopee della band

Milano, 16 mar. (TMNews) - "Non vedo l'ora che il tour arrivi in Europa. E' un bellissimo periodo dell'anno per suonare. Ci vediamo li": è lo stesso Mick Jagger a confermare oggi la data europea dei Rolling Stones a Roma con un tweet in italiano dal suo profilo ufficiale.

"The Rolling Stones to rock Circus Maximus on 22 June!" si legge invece su sito della band, che sarà in Europa nell'ambito del tour "14 on Fire". Appuntamento quindi nella capitale al Circo Massimo, dove sono attese 65mila persone. Ad aprire il grande evento ci sarà lo statunitense John Mayer, mentre i biglietti costeranno 78 euro e potranno essere acquistati dal prossimo 21 marzo.

http://www.rollingstones.com/

La Francia bandisce il mais transgenico Mon 810 della Monsanto

Autore: Redazione MTV News Data: 15 marzo 2014 Commenta
La Francia bandisce il mais transgenico Mon 810 della Monsanto

"Ci sono potenziali rischi per ambiente e salute dei consumatori"

Milano, 15 mar. (TMNews) - La Francia dice No al mais transgenico Mon 810, prodotto dalla statunitense Monsanto. Il provvedimento, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale d'oltralpe, vieta commercializzazione, utilizzo e coltivazione del mais ogm fino a quando la materia verrà regolamentata con norme definitive e decisioni comunitarie, sostenendo che il principio di precauzione giustifica l'adozione di misure restrittive.

Nel Dna del mais Mon 810, è inserito un gene che consente alla pianta di produrre una proteina - la Delta-endotossina - velenosa per gli insetti che se ne nutrono ma del tutto innocua per l'uomo.

"In considerazione di dati scientifici affidabili e molto recenti, risultati da ricerche internazionali - recita però il testo del provvedimento francese - la coltivazione di varietà di sementi di mais Mon 810, senza adeguate misure di controllo, presentano seri rischi per l'ambiente nonché pericolo di diffusione di parassiti divenuti immuni alla tossina".

Ora spetta all'Unione europea pronunciarsi in merito. I singoli Stati membri, infatti, hanno l'autorità di bandire dal proprio territorio i prodotti Ogm anche se autorizzati dalle norme comunitarie. Nell'estate 2013 il Consiglio di Stato aveva rigettato un analogo provvedimento francese che interdiva la produzione di questo tipo di mais.

Proprio nelle ultime ore la Fao, l'organizzazione delle Nazioni unite che si occupa di alimentazione, ha lanciato un allarme sull'aumento nel mondo, soprattutto in America, Canada e Cina, di tracce di prodotti Ogm in alimenti o mangimi che non avrebbero dovuto contenerne, con potenziali rischi per la salute dei consumatori.

http://www.monsanto.com/pages/default.aspx

Lady Gaga shock, si fa vomitare addosso durante uno show

Autore: Redazione MTV News Data: 15 marzo 2014 Commenta
Lady Gaga shock, si fa vomitare addosso durante uno show

Performance lesbo-trash con la guru della "Regurgitation art"

Milano, 15 mar. (TMNews) - Esibizione shock di Lady Gaga, arrivata al punto di farsi vomitare addosso dalla performer Millie Brown, specializzata nella cosiddetta "regurgitation art", l'arte di vomitare variopinti intrugli ingurgitati prima dello spettacolo. E' accaduto ad Austin, in Texas, al Sxsw, il festival musicale e d'innovazione tecnologica. Lo show è terminato con una parentesi lesbo-trash su un toro meccanico.

Non è la prima volta che accade, già nel 2005 le due artiste avevano registrato un video "The exorcist interlude" in cui la Brown vomitava addosso al vestito bianco della cantante.

Milly è una vera e propria autorità della "Regurgitation art". Dopo due o tre giorni di dieta purificante, in cui digiuna per evitare di sporcare l'opera d'arte con resti di cibo, ingurgita i suoi improbabili intrugli a base di latte e colore e poi, rivomita tutto sulla tela.

Il risultato dei suoi lavori, a detta dei critici, è un moderno Jackson Pollock.

http://sxsw.com/music

http://www.ladygaga.com/artrave-the-artpop-ball

http://milliebrownofficial.tumblr.com/#6

http://www.youtube.com/watch?v=E-3ZclH-Wxw

Lavoro, Camusso (Cgil): Jobs Act di Renzi crea nuove precarietà

Autore: Redazione MTV News Data: 15 marzo 2014 Commenta
Lavoro, Camusso (Cgil): Jobs Act di Renzi crea nuove precarietà

"Il provvedimento va nella direzione opposta a quella annunciata"

Milano, 15 mar. (TMNews) - "Per quello che abbiamo visto fino a ora sul decreto fatto dal governo e anche sulle misure del disegno di legge delega sul lavoro, non ci siamo, e siamo nella direzione opposta a quella tante volte annunciata". Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, intervenendo al XV congresso provinciale del sindacato in corso a Palermo.

"Si annunciano i jobs act raccontando che per superare questo sindacato, le sue resistenze, si faceva un bel contratto unico a tutele crescenti e così si dava un risposta - ha sottolineato Camusso - ma il contratto unico a tutele crescenti non corre il rischio di avere, in realtà, tutele descrescenti?".

Quindi Camusso ha proseguito: "Bisogna prestare attenzione a quello che si sta facendo nel mercato del lavoro. L'abbiamo detto con una regolarità da orologio svizzero. Chi continua a pensare che il tema della crescita nel nostro Paese siano le regole del mercato del lavoro, insegue una politica che abbiamo già visto fare tante volte. E che non ha determinato la crescita nè nel nostro Paese nè in altri. Ci pare che non abbiano capito bene. Che bisogna fare ancora qualche ripetizione".

"Con il decreto che è stato annunciato - ha poi ribadito la Camusso nel corso di un'intervista a "Matrix" in onda su Canale 5 - il contratto a termine 'acausale', si è fatto esattamente l'opposto di quello che lo stesso presidente del consiglio dichiarava. Si è creata un'altra forma di precarietà. Una forma per cui puoi una persona può essere assunta e licenziata per tre anni senza alcuna ragione e senza alcuna causa. Siamo preoccupati e contrari. Siamo all'opposto di quell'idea di riduzione della precaria e dell'incertezza dei lavoratori che sarebbe necessaria".

"Se questo contratto sostituisse tutte le forme di contratti precari - ha concluso - sancirebbe il fatto che non ci sarebbe nessuna regola e non mi pare una buona soluzione. Siamo disposti a discutere invece di un contratto unico, ma prima bisogna abolire il decreto che hanno deciso di fare".

http://www.cgil.it/

Calendario