MTV News

Archivio della categoria ‘Attualità e Cronaca’

Il marò del San Marco Massimiliano Latorre è rientrato in Italia

Autore: Redazione MTV News Data: 14 settembre 2014 Commenta
Il marò del San Marco Massimiliano Latorre è rientrato in Italia

Dopo il sì della Corte suprema indiana per un permesso di 4 mesi

Milano, 14 set. (TMNews) - Massimiliano Latorre è atterrato in Puglia, alla base aerea della Marina militare italiana di Grottaglie, in provincia di Taranto, poco dopo le 17 di ieri. Ad accogliere il marò c'era il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

La Corte suprema indiana aveva dato il via libera al rientro in Italia per 4 mesi di Latorre, uno dei due fucilieri di Marina trattenuti in India con l'accusa di avere ucciso due pescatori del Kerala scambiati per pirati.

Latorre, 47 anni, è stato colpito da un'ischemia lo scorso 31 agosto e in seguito al malore i suoi legali il 5 settembre hanno presentato la richiesta di rimpatrio per "consentire un suo più rapido e completo ristabilimento".

Dopo l'attacco ischemico e il ricovero in ospedale del marò, il ministro della Difesa Roberta Pinotti era volata immediatamente in India accompagnata da medici e legali italiani.

Resta invece in India Salvatore Girone, attualmente ai domiciliari presso la sede dell'ambasciata italiana a Nuova Delhi, accusato assieme a Latorre di avere ucciso due pescatori indiani mentre partecipavano a una missione anti-pirateria a bordo della petroliera Enrica Lexie, al largo delle acque dello Stato indiano meridionale del Kerala nel febbraio 2012.

http://www.marina.difesa.it/UOMINIMEZZI/CORPISPECIALI/Pagine/default.aspx

Ucraina, tregua fragile. L’esercito: respinto assalto a Donetsk

Autore: Redazione MTV News Data: 13 settembre 2014 Commenta
Ucraina, tregua fragile. L'esercito:  respinto assalto a Donetsk

Presunto attacco all'aeroporto nella roccaforte dei separatisti

Milano, 13 set. (TMNews) - L'esercito dell'Ucraina ha annunciato di aver respinto un assalto ribelle contro l'aeroporto di Donetsk, roccaforte dei separatisti filorussi nell'est dell'Ucraina, malgrado la tregua.

"Numerosi ribelli, sostenuti da sei carri armati, hanno lanciato venerdì alle 19.30 (le 18.30 italiane) un assalto contro l'aeroporto di Donetsk, che è stato eroicamente respinto dai soldati", ha indicato in una nota il servizio stampa dello stato maggiore dell'operazione ucraina nell'est.

http://www.bbc.com/news/world-us-canada-29188776

Mtv digital days, a Torino è di scena la musica digitale

Autore: Redazione MTV News Data: 13 settembre 2014 Commenta
Mtv digital days, a Torino è di scena la musica digitale

Due giorni di evento tra concerti, Dj set e incontri con startup

Milano, 13 set. (TMNews) - La musica elettronica protagonista nel week end alla reggia della Venaria reale di Torino con gli Mtv digital days. Un evento che esplora il futuro dell'intrattenimento e della musica attraverso le tecnologie digitali, come ci ha spiegato Antonella Di Lazzaro, vice presidente di Mtv Brand.

"È un format unico in Italia - ha spiegato Di Lazzaro - l'unico evento di musica elettronica che non ha biglietto di entrata e propone anche la possibilità di incontrare startupper e makers nel pomeriggio".

Non solo divertimento, insomma. Tra dj set, performance e incontri con gli ospiti sono stati migliaia i giovani che hanno esplorato le nuove frontiere della cosiddetta musica Edm, acronimo di Electronic dance music. Cos'è ce l'ha spiegato Dj Albertino.

"La musica Edm - ha detto - quella da classifica, da festival che riempie queste location è un po' un'evoluzione della musica che veniva definita 'commerciale' negli anni '90, solo che ora le hanno dato un vestitino un po' più fighetto, quindi non è più la musica commerciale in senso dispregiativo ma è Edm che è più figo, però è quello".

Albertino ha tracciato anche un piccolo bilancio di come si è evoluta, negli ultimi 20 anni, la figura del dj.

"Quello che è cambiato veramente - ha sottolineato Albertino - è che il Dj se non fa il produttore non è una star. Una volta doveva dimostrare durante la performance che era più bravo di un altro, era quello che determinava il cachet e l'affluenza di pubblico. Oggi, invece, è la produzione che fai prima, se fai un disco di successo allora sei uno dei migliori Dj del monod, c'è qualcosa che non quadra".

Oltre ad Albertino e tanti Dj di grido, tra gli ospiti di quest'anno a Torino c'erano J-Ax, Levante, Ensi, Maccio Capatonda e Noemi che condurrà lo speciale in onda domenica 21 settembre alle 22 su MTV Music e venerdì 26 settembre alle 23 su MTV Italia.

http://digitaldays.mtv.it/

Naufraga barcone al largo di Malta: morti e dispersi

Autore: Redazione MTV News Data: 13 settembre 2014 Commenta
Naufraga barcone al largo di Malta: morti e dispersi

A lanciare l'allarme due migranti soccorsi da un mercantile

Milano, 13 set. (TMNews) - Ennesima tragedia dei migranti nel mar Mediterraneo: un barcone con a bordo un numero imprecisato di persone è affondato a circa 300 miglia a est di Malta. Secondo quanto riferiscono fonti maltesi, sarebbero stati avvistati diversi cadaveri in mare e i dispersi sarebbero decine. A lanciare l'allarme sono stati alcuni migranti soccorsi in mare da un mercantile, il Pegasus, che stava portando a Pozzallo altre 384 persone salvate in mezzo al mare.

Per uno dei due migranti si è resa necessaria un'evacuazione medica da parte del personale dell'elicottero della Guardia costiera. Sul punto del ritrovamento dei due uomini sono cominciate le ricerche di altri eventuali naufraghi da parte di mezzi navali maltesi, di un aereo Atlantic della Marina militare e di un Atr della Guardia costiera. Quest'ultimo ha individuato alcune persone in acqua ed ha provveduto a lanciare in mare la zattera di salvataggio in dotazione. Gli uomini si sono diretti sulla zattera e dopo poco sono stati presi a bordo da un mercantile diretto a Creta.

http://www.guardiacostiera.it/

Forte tempesta solare si dirige verso la Terra

Autore: Redazione MTV News Data: 13 settembre 2014 Commenta
Forte tempesta solare si dirige verso la Terra

Previsti solo aurore boreali e forti disturbi geomagnetici

Milano, 13 set. (TMNews) - Una tempesta solare si abbatterà oggi sulla Terra. L'annuncio è arrivato dallo Space Weather Prediction Center degli Stati Uniti, centro per le previsioni del meteo spaziale. L'agenzia ha diffuso un'allerta per tempesta geomagnetica, ma invita a non allarmarsi.

La pioggia di radiazioni non mette in pericolo la vita, ma potrebbe creare danni e problemi a reti elettriche, comunicazioni radio e satellitari. Potrebbe inoltre dare origine a fenomeni di aurora boreale, che nel nord degli Stati Uniti saranno osservabili nelle notti di giovedì e venerdì.

Secondo gli esperti, l'energia congiunta di due recenti eventi solari è all'origine della gigantesca ondata di plasma che arriverà sulla Terra. Il sole emette enormi quantità di radiazioni, nei cosiddetti fenomeni di espulsione di massa coronale. Questi a volte sono associati a eruzioni solari, gli eventi più esplosivi del sistema solare.

Di recente il sole ha emesso due espulsioni di massa coronale, entrambe legati a eruzioni solari. La Nasa ha catalogato il secondo episodio nella categoria più intensa.

http://www.swpc.noaa.gov/

Papa: terza guerra mondiale combattuta a pezzi, per cupidigia

Autore: Redazione MTV News Data: 13 settembre 2014 Commenta
Papa: terza guerra mondiale combattuta a pezzi, per cupidigia

La guerra è folle, il suo piano di sviluppo è solo la distruzione

Milano, 13 set. (TMNews) - "Anche oggi, dopo il secondo fallimento di un'altra guerra mondiale, forse si può parlare di una terza guerra combattuta 'a pezzi', con crimini, massacri, distruzioni...". Lo ha detto Papa Francesco, nell'omelia della messa al sacrario di Redipuglia.

"La cupidigia, l'intolleranza, l'ambizione al potere... sono motivi che spingono avanti la decisione bellica, e questi motivi sono spesso giustificati da un'ideologia; ma prima c'è la passione, c'è l'impulso distorto. L'ideologia è una giustificazione, e quando non c'è un'ideologia - ha specificato papa Francesco - c'è la risposta di Caino: 'A me che importa?', 'Sono forse io il custode di mio fratello?'. La guerra non guarda in faccia a nessuno: vecchi, bambini, mamme, papà... 'A me che importa?'".

Ricordando che sopra l'ingresso del sacrario "aleggia il motto beffardo della guerra: "A me che importa?", papa Francesco ha sottolineato che "tutte queste persone, i cui resti riposano qui, avevano i loro progetti, i loro sogni..., ma le loro vite sono state spezzate. L'umanità ha detto: 'A me che importa?'. Ad essere onesti, ha continuato, la prima pagina dei giornali dovrebbe avere come titolo: 'A me che importa?'. Caino direbbe: 'Sono forse io il custode di mio fratello?'". Questo atteggiamento, secondo Bergoglio, è esattamente l'opposto di quello che ci chiede Gesù nel Vangelo: "Chi si prende cura del fratello, entra nella gioia del Signore; chi invece non lo fa, chi con le sue omissioni dice: 'A me che importa?', rimane fuori".

La guerra è una follia, ha spiegato Papa Francesco. "Dopo aver contemplato la bellezza del paesaggio di tutta questa zona, dove uomini e donne lavorano portando avanti la loro famiglia, dove i bambini giocano e gli anziani sognano... trovandomi qui, in questo luogo, trovo da dire soltanto: la guerra è una follia", ha detto.

"Mentre Dio porta avanti la sua creazione, e noi uomini siamo chiamati a collaborare alla sua opera, la guerra distrugge - ha aggiunto -. Distrugge anche ciò che Dio ha creato di più bello: l'essere umano. La guerra stravolge tutto, anche il legame tra fratelli. La guerra è folle, il suo piano di sviluppo è solo la distruzione: volersi sviluppare mediante la distruzione".

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Il-Papa-in-visita-a-Redipuglia-b40f2b2d-55c3-44c0-b96a-9e25161addaf.html

Marò, ok Corte India a ritorno in Italia di Latorre per 4 mesi

Autore: Redazione MTV News Data: 12 settembre 2014 Commenta
Marò, ok Corte India a ritorno in Italia di Latorre per 4 mesi

Per convalescenza dopo l'ischemia cerebrale

Milano, 12 set. (TMNews) - Massimiliano Latorre può tornare a casa per curarsi. La Corte Suprema di Nuova Delhi ha dato semaforo verde al rientro in Italia per 4 mesi del militare, trattenuto da oltre due anni in India con Salvatore Girone per l'accusa di avere ucciso due pescatori del Kerala scambiati per pirati.

Il fuciliere di Marina era stato colpito a fine agosto da un'ischemia cerebrale che lo aveva costretto al ricovero in ospedale per una settimana.

I giudici hanno accettato una garanzia scritta di rientro a nome del governo italiano, fornita dall'ambasciatore a Delhi Daniele Mancini, chiedendo però anche una nuova garanzia scritta non ambigua e non equivoca a Latorre stesso.

http://delhihighcourt.nic.in/

Scuola: allarme dispersione, nel 2013 via dai banchi in 110mila

Autore: Redazione MTV News Data: 12 settembre 2014 Commenta
Scuola: allarme dispersione, nel 2013 via dai banchi in 110mila

Una quota pari al 17%, 7 punti sopra l'obiettivo Ue del 10%

Milano, 12 set. (TMNews) - In Italia il numero di "early school leavers" - ragazzi e ragazze che si sono fermati alla terza media e fuori da qualsiasi altro percorso formativo - è molto alto: circa 110.000 giovani fra i 18 e i 24 anni nel 2013, pari al 17% in questa fascia di età. Una percentuale 7 punti sopra l'obiettivo Ue del 10% e che nel Sud Italia sale fino al 19,4% con un picco del 22,2% in Campania.

Ma il disagio scolastico, che può culminare nell'abbandono della scuola, si può battere, come dimostrano i risultati del programma "Fuoriclasse" per il contrasto alla dispersione scolastica di Save the Children, avviato nel 2012 a Napoli, Scalea e Crotone, in collaborazione con "Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie".

Per la prima volta un progetto di contrasto alla dispersione scolastica è stato valutato nel suo reale impatto da un ente esterno e accreditato - la Fondazione Giovanni Agnelli - che ha confrontato i risultati ottenuti con i 750 bambini e adolescenti direttamente coinvolti nelle attività di Fuoriclasse con quelli di compagni appartenenti a classi e scuole non partecipanti. La comparazione ha rivelato che: gli ingressi in ritardo alle lezioni si sono quasi dimezzati, con una drastica diminuzione anche dei ritardatari cronici.

Si sono anche sensibilmente contratte le assenze: gli alunni delle scuole medie hanno ridotto di ben 11 giorni le loro assenze su base annua anche in virtù di un rinnovato interesse delle famiglie per l'andamento scolastico dei figli. In fine, la maggiore regolarità nella frequenza comincia a dare i primi frutti anche i termini di rendimenti scolastici che per gli studenti delle medie migliorano del 4-6%.

I dati sono stati resi noti, in occasione dell'incontro promosso da Save the Children, alla presenza del Sottosegretario all'Istruzione, Università e Ricerca Roberto Reggi, che ha dichiarato che "si contrasta la dispersione scolastica con una chiara assunzione di responsabilità da parte della scuola, delle famiglie e del territorio con interventi coerenti e sistematici che riconoscano i ragazzi e le ragazze soggetti con risorse proprie da scoprire e non come problemi da risolvere".

http://www.savethechildren.it/IT/Page/t01/view_html?idp=708

Ferrari, Montezemolo: vado via perché è finito un ciclo

Autore: Redazione MTV News Data: 11 settembre 2014 Commenta
Ferrari, Montezemolo: vado via perché è finito un ciclo

Marchionne: il cavallino ramante non sarà integrato in Fca

Milano, 11 set. (TMNews) - Rassegno le dimissioni perché credo che sia finito un ciclo molto importante e che se ne apra un altro che mi auguro possa essere molto più importante". Sono le parole con cui Luca Cordero di Montezemolo ha dato il suo addio a Maranello, dopo la rottura con il presidente della Fca, Sergio Marchionne. "Con me la Ferrari ha vinto tanto - ha detto - e ci sono le premesse per tonare a vincere".

Dopo 23 anni in Ferrari l'addio di Montezemolo lascia spazio alla commozione ma anche alla consapevolezza di aver dato il massimo all'azienda. Seduto accanto all'amministratore delegato di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, Montezemolo ha spiegato: "Sono contento di lasciare un'azienda in queste condizioni, contento che ci siano tutte le premesse per tanta ulteriore crescita. Contento di avere un po' meno stress. Contento di poter andare a prendere a scuola mio figlio di 4 anni. Contento di aver fatto il mio dovere e di aver gestito questa azienda straordinaria".

E ancora: "Sono contento di uscire al momento giusto, alla vigilia di una fase straordinaria per il gruppo". Infine, rivolgendosi ai giornalisti, Montezemolo si è lasciato andare ad una battuta: "A volte avete scritto delle cazzate, a volte ve l'ho fatto notare, ma mi mancherete".

Amedeo Felisa rimarrà amministratore delegato.

Dal canto suo, l'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, ha precisato che "non c'è la minima intenzione di integrare Ferrari in FCA per non farla inquinare in un sistema automobilistico di mass market" e che "l'indipendenza operativa e strategica non è mai stata messa in discussione".

http://auto.ferrari.com/it_IT/

Ferrari, Montezemolo: vado via perché è finito un ciclo

Autore: Redazione MTV News Data: 11 settembre 2014 Commenta
Ferrari, Montezemolo: vado via perché è finito un ciclo

Marchionne: il cavallino ramante non sarà integrato in Fca

Milano, 11 set. (TMNews) - Rassegno le dimissioni perché credo che sia finito un ciclo molto importante e che se ne apra un altro che mi auguro possa essere molto più importante". Sono le parole con cui Luca Cordero di Montezemolo ha dato il suo addio a Maranello, dopo la rottura con il presidente della Fca, Sergio Marchionne. "Con me la Ferrari ha vinto tanto - ha detto - e ci sono le premesse per tonare a vincere".

Dopo 23 anni in Ferrari l'addio di Montezemolo lascia spazio alla commozione ma anche alla consapevolezza di aver dato il massimo all'azienda. Seduto accanto all'amministratore delegato di Fiat Chrysler, Sergio Marchionne, Montezemolo ha spiegato: "Sono contento di lasciare un'azienda in queste condizioni, contento che ci siano tutte le premesse per tanta ulteriore crescita. Contento di avere un po' meno stress. Contento di poter andare a prendere a scuola mio figlio di 4 anni. Contento di aver fatto il mio dovere e di aver gestito questa azienda straordinaria".

E ancora: "Sono contento di uscire al momento giusto, alla vigilia di una fase straordinaria per il gruppo". Infine, rivolgendosi ai giornalisti, Montezemolo si è lasciato andare ad una battuta: "A volte avete scritto delle cazzate, a volte ve l'ho fatto notare, ma mi mancherete".

Amedeo Felisa rimarrà amministratore delegato.

Dal canto suo, l'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, ha precisato che "non c'è la minima intenzione di integrare Ferrari in FCA per non farla inquinare in un sistema automobilistico di mass market" e che "l'indipendenza operativa e strategica non è mai stata messa in discussione".

http://auto.ferrari.com/it_IT/

Calendario