MTV News

Archivio della categoria ‘Attualità e Cronaca’

Giovani e lavoro, il sogno resta il posto fisso

Autore: Redazione MTV News Data: 12 febbraio 2012 Commenta
Giovani e lavoro, il sogno resta il posto fisso

Ricerca: per un'assunzione l'84% disponibile a guadagnare meno

Roma, 12 feb. (TMNews) - Il posto fisso resta il sogno dei giovani. Secondo una ricerca scientifica sul mondo del lavoro riportata dal Corriere della Sera con un articolo di Renato Mannheimer l'84 per cento delle persone intervistate sarebbero pronte a guadagnare anche meno per un impiego sicuro. Per lo stesso obiettivo il 70 per cento si allontenerebbe da casa, ma solo il 56 per cento si trasferirebbe all'estero.

La ricerca, condotta tra i giovani fra i 18 e i 34 anni, evidenzia come la sicurezza e la stabilità del posto costituiscano, ancora oggi, l'elemento più attrattivo in un lavoro per la maggioranza relativa dei giovani italiani. Alla richiesta di scegliere qual sia l'aspetto più importante in una occupazione, più di uno su tre cita senza esitazione il posto fisso che risulta contare più dello stipendio e ancor più dell'interesse del tipo di lavoro. Meno del 4% cita come elemento più importante la possibilità di fare carriera o quella di imparare cose nuove ed esprimere le proprie capacità.

In un quesito relativo alla preferenza tra un lavoro sicuro anche se meno redditizio e uno meno sicuro con più prospettive di reddito: quasi nove giovani su dieci optano per la prima alternativa. La remunerazione può anche essere esigua, quello che importa è la sicurezza.

http://www.lavoro.gov.it/Lavoro

La neve non dà tregua a Romagna e Marche, emergenza finita a Roma

Autore: Redazione MTV News Data: 12 febbraio 2012 Commenta
La neve non dà tregua a Romagna e Marche, emergenza finita a Roma

Due le vittime attribuibili al freddo a Modena e Parma

Milano, 12 feb. (TMNews) - La neve non dà tregua a Romagna e Marche, anche se per domani è atteso un parziale miglioramento. Oggi è nevicato anche nel Nord est, in Toscana e buona parte del centro.

A Roma l'emergenza pare passata: l'aeroporto di Fiumicino è tornato alla piena operatività dopo le cancellazioni di ieri, e domani riaprono le scuole. Nella capitale resta però il divieto di circolazione per i ciclomotori ed è 'consigliato' di tenere catene a bordo. Si circola in treno sulla rete di Ferrovie dello Stato, ma sempre in base al Piano neve, che prevede riduzione dei treni e della velocità per ragioni di sicurezza. Autostrade riferisce che ci si muove da Nord a Sud e da Est a Ovest dell'Italia, senza interruzioni, malgrado le precipitazioni nevose: duemila i mezzi messi in campo e 5.000 gli operatori.

Intanto altri due casi si aggiungono al bilancio delle vittime attribuibili al freddo: nei pressi di Modena un uomo di 88 anni è rimasto carbonizzato nella sua abitazione, probabilmente a causa del malfunzionamento di una stufa. A Parma è morta quasi sicuramente per il freddo una donna di 61 anni, bidella in un liceo della città: aveva solo una stufetta per tentare di scaldarsi.

http://www.stradeanas.it/

http://www.protezionecivile.gov.it/

Primavera araba, MTV NEWS racconta: "La rivoluzione, un sogno"

Autore: Redazione MTV News Data: 12 febbraio 2012 Commenta
Primavera araba, MTV NEWS racconta: La rivoluzione, un sogno ©Marcello Pastonesi

Un anno dopo le rivoluzioni il punto in Libia, Egitto e Tunisia (foto Marcello Pastonesi)

Milano, 12 feb. (TMNews) - Un anno dopo le rivoluzioni che hanno messo fine ai regimi di Tunisia, Egitto e Libia le MTV News tornano ad incontrare i giovani protagonisti delle primavere arabe che hanno portato ai grandi cambiamenti del 2011. Nel 2011 le MTV News in "Libia: i ragazzi e la rivoluzione" (vincitore del premio Ilaria Alpi come miglior reportage) avevano raccontato le storie dei ragazzi di Bengasi immediatamente dopo la liberazione della città, prima che il regime di Gheddafi cadesse, mentre ancora erano in corso violenti combattimenti nelle zone limitrofe e in tutta la Libia. Oggi con "La Rivoluzione, un sogno" andiamo a vedere come vivono in Libia i protagonisti di allora, ma cerchiamo di capire a un anno dalle rivolte cosa sia successo anche in Egitto e Tunisia, sempre attraverso le storie dei ragazzi protagonisti. Il viaggio in Tunisia, Libia e Egitto punta a farci capire attraverso le storie e le parole dei ragazzi a che punto è il loro grande sogno del cambiamento. La democrazia è stata realizzata o è almeno più vicina? Come vivono oggi? I giovani stanno trovando un lavoro? I nuovi sistemi economici si sono aperti alle loro necessità? Il processo di cambiamento va verso il fondamentalismo, o verso un islam politico capace di coniugarsi con liberta, democrazia, rispetto dei diritti femminili e delle minoranze? Le rivoluzioni sono state il frutto di una grande voglia di cambiamento o sono state influenzate anche da fattori e potenze esterne? Sono convinti di esser ancora i protagonisti di un unico grande movimento o di rivolte diverse una dall'altra , figlie non di un sogno comune, ma della situazione economica e sociale locale? Un anno è passato, ma per tutti i ragazzi incontrati dalle MTV NEWS, nonostante le elezioni (in Tunisia e Egitto) e nonostante il governo provvisorio (in Libia) la rivoluzione è ancora un sogno: il cammino per i diritti, la libertà e la democrazia è ancora lungo, ma la loro voglia e il loro desiderio di cambiamento non si è fermato. Ognuno a proprio modo continua a "combattere" per un ideale che non è stato ancora raggiunto e che ognuno vede a suo modo. Le loro vite sono cambiate, alcuni di loro hanno votato per la prima volta, alcuni hanno trovato un lavoro. "La Rivoluzione, un sogno" è un reportage di Gian Micalessin, regia Marcello Pastonesi, direzione editoriale Francesca Ulivi.

SMS solidale per la sclerosi: "Sostieni un sogno coraggioso"

Autore: Redazione MTV News Data: 12 febbraio 2012 Commenta
SMS solidale per la sclerosi: Sostieni un sogno coraggioso

Per finanziare una cura sperimentale che può salvare molte vite

Milano, 12 feb. (TMNews) - L'Associazione CCSVI-SM continua la sua raccolta trovando sempre più sostenitori che credono nella ricerca del professor Paolo Zamboni che può salvare la vita ai malati di Sclerosi Multipla Bologna. "Dona 1 euro inviando un SMS al numero 45597 da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e CoopVoce, dona 2 euro chiamando il 45597 da rete fissa Telecom Italia, Fastweb, TeleTu".

L'Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla - Onlus sostiene lo studio clinico BRAVE DREAMS con una raccolta fondi internazionale e tramite l'sms solidale intende supportare il progetto "Sostieni un sogno coraggioso". Brave Dreams è il nome dello studio clinico di fase III promosso dalla Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara che vede il professor Paolo Zamboni in veste di principale ricercatore. Lo studio serve per valutare l'efficacia e la sicurezza dell'intervento di disostruzione delle vene extracraniche nei pazienti con Sclerosi Multipla e diagnosi di "Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale"(CCSVI).

L'associazione CCSVI nella SM capitanata da Nicoletta Mantovani, è la portavoce dei malati di Sclerosi Multipla (SM). Raccoglie i fondi necessari con il lavoro di tanti volontari, per accelerare l'avvio dello studio che decreterà se l'angioplastica, la terapia per la CCSVI, servirà a curare anche la SM in maniera inconfutabile. Ovvero, tutti i malati di Sclerosi Multipla potranno beneficiare senza più polemiche, auspichiamo nel minor tempo possibile, di questa grande scoperta, in accordo con il Sistema Sanitario Nazionale.

Non solo, in concomitanza parte anche la nuova campagna stampa, televisiva e web con il supporto e la solidarietà di artisti come: Andrea Bocelli, Eleonora Abbagnato, Andrea Griminelli, Nek, Panariello che insieme, a Nicoletta Mantovani ci aiuteranno a diffondere il messaggio della donazione degli sms nei primi 15 giorni di febbraio. Per ogni 3.600 euro raccolti si garantirà la copertura economica per la partecipazione di un paziente alla sperimentazione. Riuscendo a finanziare il maggior numero di pazienti l'Associazione si augura minori tempi di avvio dello studio.

Per ulteriori dettagli, consultare il sito: www.ccsvi-sm.org

Torna la neve in tutta Italia, Viminale: non mettersi in viaggio

Autore: Redazione MTV News Data: 10 febbraio 2012 Commenta
Torna la neve in tutta Italia, Viminale: non mettersi in viaggio

Disagi da Nord a Sud, fiocchi a Roma. Famiglie isolate in Puglia

Roma, 10 feb. (TMNews) - Sono tornati i fiocchi di neve a Roma, soprattutto nella zona nord della capitale dove gli accumuli sono di circa 20 centimetri, mentre il Campidoglio ha smentito che la morte di una clochard che viveva in una grotta nei pressi del quartiere Corviale sia dovuta al freddo. A Roma sono chiusi uffici pubblici, musei e scuole mentre le autorità hanno fatto sapere di avere sparso il sale sulle principali strade e adottato misure antineve.

Il centro nazionale di coordinamento viabilità del Viminale ha sconsigliato di mettersi in viaggio. E' atteso, infatti, un ulteriore peggioramento delle condizioni meteo, in forza del quale "l'invito agli autotrasportatori è nuovamente quello di rinviare gli spostamenti sino a quando, nei prossimi giorni, le condizioni meteorologiche sulla penisola non si saranno ristabilite", e questo anche alla luce dei provvedimenti interdittivi della circolazione dei mezzi per il trasporto delle cose con massa superiore alle 7,5 tonnellate, emanati dalla notte scorsa in molte province del centro-sud (Lazio - tra cui Roma - Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Molise, Abruzzo, Campania, Basilicata e Puglia) che non consentiranno il ripristino dei collegamenti per il traffico commerciale dal nord al sud fino a che non sarà pienamente garantita la regolarità della circolazione.

Il maltempo imperversa su molte regioni e città. A Bologna l'università resta chiusa, anche domani, e a Milano ci sono 5 centimetri di neve e sono state sparse 1.700 tonnellate di sale. Mentre la Campania è imbiancata, così come il Molise, dove le scuole restano chiuse domani a Campobasso. Forti precipitazioni nevose si sono registrate sulla E45 Toscana-Emilia, ma sono molte le statali e le autostrade imbiancate dove vige l'obbligo di catene.

A Modena, il prefetto ha chiuso lo stadio, ed è rinviata la partita col Modena. Scuole chiuse anche in Toscana, a Grosseto, mentre nelle Marche c'è stata una forte tormenta su Valico Colfiorito ed è stata chiusa la statale Salaria verso Roma. In Puglia, nel foggiano, ci sono famiglie isolate da una coltre alta tre metri.

http://www.meteo.it

Anoressia per le ballerine della Scala, nuove accuse

Autore: Redazione MTV News Data: 10 febbraio 2012 Commenta
Anoressia per le ballerine della Scala, nuove accuse

Dopo il libro denuncia, altre testimonianze di genitori e allieve

Milano, 10 feb. (TMNews) - Si torna ad alzare il velo sull'anoressia che toccherebbe alcune ballerine della Scala di Milano. Dopo il caso di Mariafrancesca Garritano, in arte mary Garret, l'etoile licenziata per aver denunciato la cosa nel libro "La verità, vi prego, sulla danza!", arrivano nuove denunce.

Secondo la madre di una delle ballerine, la corsa ossessiva all'eccessiva magrezza oltre a disturbi alimentari causa nella ragazze anche l'amenorrea, ovvero la mancanza del ciclo mestruale, mettendo a rischio anche la loro capacità di avere figli in futuro.

"In molti casi - dice una ex allieva 22enne dell'Accademia, intervistata in una nota trasmissione Tv - si bada più alla magrezza delle ballerine che al lato artistico, all'accuratezza nell'esecuzione dei passi di danza. Ogni giorno sei davanti a uno specchio e fai i conti con il tuo corpo. Ti fanno sempre delle osservazioni, anche pesanti e ti fanno sentire un alieno".

In diverse occasioni i responsabili del teatro alla Scala hanno preferito evitare domande sull'argomento. L'amministrazione comunale di Milano, invece, ha chiesto chiarimenti e invocato un codice etico sulla formazione delle ballerine del maggiore teatro italiano.

http://www.marygarret.com/

http://www.teatroallascala.org/it/index.html

Paura per Madonna, il suo stalker fugge da ospedale psichiatrico

Autore: Redazione MTV News Data: 10 febbraio 2012 Commenta
Paura per Madonna, il suo stalker fugge da ospedale psichiatrico

Robert D. Hoskins fu condannato nel '96 per molestie alla popstar

Milano, 10 feb. (TMNews) - Un uomo condannato per stalking contro Madonna, con "inclinazioni alla violenza", è fuggito da un ospedale psichiatrico. Lo ha riferito la polizia di Los Angelese. Robert Dewey Hoskins, 54 anni, venne condannato a 10 anni di carcere nel 1996 per stalking contro Madonna; scontata la pena fu trasferito in un ospedale dove i medici stabilirono che si trattava di "un criminale mentalmente disturbato".

Lo scorso luglio, circa un anno dopo essere stato dimesso dall'ospedale, è stato arrestato di nuovo e rinchiuso nell'ospedale di Norwalk, a sud-est di Los Angeles. "Hoskins è fortemente psicotico quando non assume i suoi medicinali e ha inclinazioni violente", ha fatto sapere il dipartimento di polizia di Los Angeles in un comunicato, in cui si chiede la collaborazione della cittadinanza.

Madonna testimoniò al processo del 1996 di avere incubi ricorrenti dopo averlo visto vicino alla sua abitazione e di aver saputo dal suo bodyguard che Hoskins sosteneva di esser lì "per portarmi via e che dovevo essere sua moglie, e che se non avesse potuto avermi mi avrebbe squarciato la gola da orecchio a orecchio". Hoskins riuscì anche a entrare nella sua abitazione a Hollywood, mentre la cantante si trovava in Florida, e a tuffarsi nella piscina prima di essere raggiunto da due colpi di arma da fuoco di un addetto alla sicurezza.

http://www.madonna.com/index/home/

Da Sud a Nord, nel 2010 si sono trasferiti quasi 60mila laureati

Autore: Redazione MTV News Data: 7 febbraio 2012 Commenta
Da Sud a Nord, nel 2010 si sono trasferiti quasi 60mila laureati

Il 72% dei giovani è disponibile a spostarsi per trovare lavoro

Milano, 7 feb. (TMNews) - Nel 2010 quasi 60 mila laureati si sono spostati dal Sud a Nord per motivi di lavoro (oltre 18 mila con cambio di residenza) e 1.200 sono "fuggiti" all'estero: sono i dati Svimez, che certificano come i giovani tendano a trasferirsi all'interno del nostro Paese. Nel 2010, spiega lo Svimez, 250 mila persone si sono spostate dalle regioni meridionali ad altre aree del Paese. Di queste 114 mila hanno effettuato il cambio di residenza (erano 70 mila solo a metà degli anni 90) e 134 mila si sono attrezzati con la mobilità a lungo raggio e il pendolarismo.

Secondo un'indagine elaborata dall'Isfol con il dipartimento demografico della Sapienza di Roma il 72 per cento dei giovani fra i 20 e i 34 anni è disponibile a spostarsi pur di trovare lavoro. Il 17 per cento mette in conto di vivere in un altro paese europeo, quasi il 10 è disponibile anche a cambiare continente. Una tendenza confermata dai dati dello Svimez, dell'Istat e di Almalaurea. Almalaurea certifica che solo il 3,8 per cento dei laureati italiani non è disponibile a trasferimenti.

http://www.svimez.it/

http://www.almalaurea.it/

http://www.isfol.it/

Italia al gelo, neve al Centro Sud. Altri tre morti assiderati

Autore: Redazione MTV News Data: 7 febbraio 2012 Commenta
Italia al gelo, neve al Centro Sud. Altri tre morti assiderati

Treni soppressi, automobilisti evacuati in elicottero in Puglia

Roma, 7 feb. (TMNews) - Treni soppressi, strade inibite al traffico, scuole e uffici chiusi e persino automobilisti tratti in salvo da elicotteri. Neve e gelo piegano la Puglia, una delle regioni travolte dal maltempo che sta attanagliando l'Italia. Nei pressi di Candela, Foggia, sono addirittura intervenuti sulla statale alcuni elicotteri per trasferire camionisti, automobilisti e viaggiatori che erano bloccati sui pullman di linea in panne.

Intanto il bilancio delle vittime del freddo è salito a 17: un uomo di 48 anni è stato trovato morto nella neve sulle alture di Genova. Era fuggito dalla comunità per disabili in cui era ricoverato nel capoluogo ligure. Una donna di 81 anni, residente a Casalbore in provincia di Avellino, è morta in ospedale dove era ricoverata per sintomi da assideramento. Un'altra è stata trovata morta a Caponago, vicino Monza probabilmente per assideramento. E mentre la Toscana resta in stato di allerta per il ghiaccio, nevica a Napoli e in Veneto.

Continuano i disagi sulla rete stradale e su quella ferroviaria in Campania e Molise. Fermi i treni regionali verso Viterbo e nel frusinate. In molte località, soprattutto di montagna, le temperature percepite raggiungono livelli di freddo vicini a quelli siberiani. Secondo i rilevamenti del servizio meteo dell'Aeronautica militare, ad esempio, alle ore 10 di oggi la temperatura percepita sul Monte Cimone (2.165 metri sull'Appennino emiliano) era di -34 gradi (-16 la temperatura misurata).

Minori e internet, una giornata per parlare di sicurezza

Autore: Redazione MTV News Data: 7 febbraio 2012 Commenta
Minori e internet, una giornata per parlare di sicurezza

Oggi il "Safer Internet Day", per garantire un uso sicuro del web

Roma, 7 feb. (TMNews) - Una giornata per parlare di minori e sicurezza su internet. Si celebra oggi in Europa e in Italia il "Safer Internet Day". L'appuntamento istituito dalla Commissione Europea per un utilizzo sicuro della rete da parte dei più giovani quest'anno ha come slogan "Più connessi, più sicuri" che mette l'accento sulla comunicazione tra le generazioni. Per l'occasione, Save the Children e Adiconsum presentano al Presidente della Camera dei deputati Gianfranco Fini alcuni dati sul fenomeno e l'agenda strategica del comitato consultivo Giovani Online, un network composto da 50 realtà tra 50 associazioni, aziende, istituzioni, coordinato dalle due organizzazioni per garantire un uso sicuro di internet da parte dei minori in Italia. Sono oltre 1.200 le scuole che, su invito del ministero della Istruzione, hanno deciso di aderire alla Giornata organizzando iniziative di confronto e di sensibilizzazione con i ragazzi.

Secondo i dati diffusi per l'occasione, nonostante la forte sensibilità dei genitori rispetto alle problematiche legate all'utilizzo di internet da parte dei figli, tuttavia restano molte zone d'ombra e una comunicazione fra generazioni che spesso non funziona come dovrebbe. Il 63% dei genitori italiani dichiara di "agire in maniera positiva" suggerendo ai propri figli come comportarsi con i propri contatti on line, parlando delle situazioni che possono turbarli (56%) o di quelle che già li hanno infastiditi (26%), rileva la ricerca condotta da EU Kids Online e diffusa oggi. Inoltre la gran parte dei genitori si considera "sicura e capace" di aiutare i propri figli nel caso in cui questi si imbattano i situazioni spiacevoli in rete e i genitori dimostrano una discreta fiducia nelle capacità di autodifesa dei ragazzi (70% in Italia). Questa consapevolezza, tuttavia, è in qualche modo condizionata, se si considera che il 54% dei genitori va a controllare comunque ex post i percorsi di navigazione dei propri ragazzi.

Molti genitori (l'82% in Italia, percentuale più alta del 10% rispetto alla media europea) ritengono "altamente improbabile" che i propri figli possano imbattersi in situazioni spiacevoli nei sei mesi successivi all'indagine. Tuttavia, dalla stessa indagine emerge che il 39%d i ragazzi italiani dichiara di ignorare i consigli dei propri genitori talvolta, mentre l'8% li ignora completamente. Vi è dunque un divario sensibile tra i comportamenti effettivi on line dei ragazzi e la percezione che ne hanno i genitori.

Di quali comportamenti stiamo parlando? Alcuni dati allarmanti emergono dalla ricerca condotta da Save the Children: un ragazzo su tre invia o riceve messaggi a sfondo sessuale, il 32% dei teen ager dà il suo numero di cellulare a qualcuno conosciuto online, il 27% si dà appuntamento di persona con qualcuno contattato in internet e il 17% ha rapporti intimi con persone contattate via web.

http://www.saferinternet.it/tiki-index.php?page=SAFER%20INTERNET%20ITALIA

http://www.sicurinrete.it/

Calendario