MTV News

Archivio della categoria ‘Attualità e Cronaca’

L’Italia al gelo, a Roma scuole ferme. Caos trasporti per la neve

Autore: Redazione MTV News Data: 2 febbraio 2012 Commenta
L'Italia al gelo, a Roma scuole ferme. Caos trasporti per la neve

Treni in tilt e disagi in numerose città

Roma, 2 feb. (TMNews) - L'Italia è al gelo: la neve e il ghiaccio hanno mandato in tilt i trasporti. A Roma, per rischio neve, le scuole rimangono ferme venerdì e sabato: cancelli aperti ma niente lezioni. L'ordinanza del Campidoglio, fatta per "dare la possibilità ai genitori di lasciare i figli a casa senza che perdano le lezioni", prevede che i prof, se non presenti, giustifichino l'assenza, mentre i ragazzi siano liberi di andare o meno scuola. La decisione ha mandato in confusione molti genitori romani che non sanno se potranno o dovranno assentarsi dal lavoro per badare ai figli.

Dopo le abbondanti nevicate al Nord, le precipitazioni si spostano al Centro-Sud anche a quote di pianura e sul livello del mare in Lazio e Sardegna, come anche in Umbria, Abruzzo e Molise. Dopo le abbondanti nevicati su Piemonte, Lombardia, Liguria e Toscana, c'è il rischio di gelate. Inoltre, da venerdì mattina la Protezione civile prevede precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensità, sulla Campania, in estensione ai settori tirrenici delle regioni meridionali ed alla Sicilia. Sono attesi rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento. Dalle prime ore di domani si prevedono anche venti forti o di burrasca, da nord-est su Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lazio centro-settentrionale e da nord sulla Sardegna.

Treni nel caos soprattutto in Emilia-Romagna: alla stazione di Bologna, snodo cruciale per la circolazione nord-sud, ritardi di 30-40 minuti. L'aeroporto Marconi funziona a mezzo regime: semaforo verde per i voli in partenza ma restano sospesi gli arrivi. Ieri il treno Intercity 615 Bologna-Taranto è rimasto bloccato per oltre sette ore a Villaselva, tra Forlì e Cesena, a causa dei cavi ghiacciati dell'elettricità ed è dovuta intervenire la Protezione civile che, raggiungendo dalla campagna il convoglio, ha portato panini e bibite calde agli oltre 600 passeggeri.

http://www.meteo.it

Maltempo/ Emilia R. "isolata": chiuso aeroporto, treni in tilt

Autore: Redazione MTV News Data: 2 febbraio 2012 Commenta
Maltempo/ Emilia R. isolata: chiuso aeroporto, treni in tilt

Ieri Intercity bloccato 7 ore in Romagna, ritardi di 270 minuti

Bologna, 2 feb. (TMNews) - La nevicata di oltre 24 ore ha paralizzato metà Italia e isolato l'Emilia-Romagna. Oltre alla chiusura dell'aeroporto "Marconi" di Bologna per tutta la giornata di ieri, l'incidente sulla E45 a Mercato Saraceno in Romagna causato da un camion e i ritardi dei treni fin dalla mattina, si è aggiunto il blocco del treno Intercity 615 Bologna-Taranto per oltre sette ore a Villaselva, tra Forlì e Cesena, a causa dei cavi ghiacciati dell'elettricità ed è dovuta intervenire la Protezione civile che, raggiungendo dalla campagna il convoglio, ha portato panini e bibite calde agli oltre 600 passeggeri. Dalle 17 alle 22 nessun treno regionale in direzione Nord è riuscito a transitare oltre Bologna, tra la comprensione dei passeggeri per l'eccezionalità della nevicata e l'irritazione per la mancanza di informazioni adeguate. Se la neve ha concesso una tregua, ora l'incubo per la Pianura Padana è il ghiaccio.

Fino alle nove di questa mattina nessun volo partirà da Bologna (ieri ne sono stati cancellati 117), anche se la "squadra speciale" ha lavorato tutta notte per liberare le piste dalla neve. Prosegue il divieto della Prefettura per il transito dei mezzi pesanti. Sono chiuse praticamente tutte le scuole della regione e non si svolgeranno lezioni nemmeno nelle università di Bologna e Modena-Reggio Emilia. I treni ieri hanno accumulato ritardi fin oltre 270 minuti, per non contare quelli "cancellati". Nelle città sono stati presi d'assalto gli autobus che, nonostante qualche disagio sono riusciti a circolare. A Modena i sindacati hanno denunciato l'inefficienza dell'azienda dei trasporti che non ha dotato i mezzi pubblici di pneumatici da neve mettendo in pericolo autisti e passeggeri; l'azienda pubblico-privato "Seta", però, smentisce.

I sindaci dei capoluoghi - che hanno attivato il "piano" previsto dall'allerta della Protezione civile, con spazzaneve e sale grosso (solo a Modena in un paio di giorni ne è stato consumato 280 tonnellate e si è speso 250 mila euro) - hanno fatto appello ai cittadini alla collaborazione. Il primo cittadino di Bologna, Virginio Merola, oltre ad invitare gli anziani a evitare di uscire di casa, ha chiesto ai commercianti un aiuto per la pulizia dei marciapiedi. Sospese tutte le iniziative pubbliche e gli spettacoli nei teatri sotto le Due Torri.

http://www.ilmeteo.it/?gclid=CP_bxdGD_60CFUwf3godzxKYwA

Facebook e Twitter danno più dipendenza di alcool e fumo

Autore: Redazione MTV News Data: 1 febbraio 2012 Commenta
Facebook e Twitter danno più dipendenza di alcool e fumo

Secondo uno studio condotto dall'Università di Chicago

Roma, 1 feb. (TMNews) - Facebook e Twitter "danno più dipendenza di fumo e alcool". E' questa la conclusione a cui sono giunti i ricercatori dell'Università di Chicago Booth School of Business, secondo cui resistere all'urgenza di controllare i siti dei social network per eventuali aggiornamenti risulta più difficile rispetto a rifiutare un bicchiere di alcool.

La ricerca, condotta su un campione di 250 persone, ha rivelato che dormire e fare sesso sono i due principali desideri della giornata, ma che l'urgenza di rimanere aggiornati sui social network è la più ardua a cui resistere, rispetto anche ad alcool e fumo che suscitano invece un minor desiderio, nonostante siano ritenute le due principali dipendenze.

Secondo i ricercatori, resistere spesso o aver resistito di recente a una particolare urgenza aumenta le possibilità di cavarsela alla prossima tentazione. Wilhelm Hofmann, l'autore dello studio pubblicato dal Psychological Science journal e riportato oggi dal Telegraph, ha dichiarato: "Mentre la giornata trascorre lentamente, la forza di volontà si allenta e diventa più probabile un fallimento dei tentativi di autocontrollo".

http://www.chicagobooth.edu/

Maltempo, Italia sotto la neve. Allerta per il gelo

Autore: Redazione MTV News Data: 1 febbraio 2012 Commenta
Maltempo, Italia sotto la neve. Allerta per il gelo

Treni in ritardo, voli cancellati. Disagi in alcune città

Roma, 1 feb. (TMNews) - L'Italia è sotto la neve e stretta dal gelo siberiano. Si registrano disagi un po' ovunque e soprattutto al centro nord aumentano i problemi per treni e aerei. L'aeroporto Marconi di Bologna è bloccato a causa della persistente nevicata sull'Emilia. La maggior parte dei voli sono stati cancellati, anche se il terminal è aperto. Disagi anche alla circolazione ferroviaria.

Le consistenti nevicate che hanno colpito il centro-nord, soprattutto in Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna e Toscana, hanno rallentato il flusso dei treni. A causa del gelo che ha provocato alcuni problemi tecnici ai treni e agli scambi. Molti treni tra Genova e La Spezia sono stati soppressi a causa del ghiaccio sui binari.

I match di calcio di serie A Bologna-Fiorentina e Siena-Catania, in programma questa sera alle 20.45, sono stati ufficialmente rinviati a causa della neve che si è abbattuta. Ieri già era arrivato lo stop per Parma-Juve, Sampdoria-Empoli e Modena-Albinoleffe.

I fiocchi di neve dal centro-nord sono in estensione verso il Sud. Toscana imbiancata quasi completamente ma, a destare preoccupazione, è soprattutto il gelo. Le temperature sono in picchiata nella regione e, fino a martedì, potranno raggiungere anche -10 o 15 gradi. Milano si è svegliata sotto la neve.

http://www.meteo.it/

Scuola, gli stranieri al liceo anche senza esame di terza media

Autore: Redazione MTV News Data: 1 febbraio 2012 Commenta
Scuola, gli stranieri al liceo anche senza esame di terza media

Lo stabilisce una circolare ministeriale di fine gennaio

Roma, 1 feb. (TMNews) - Gli alunni stranieri iscritti alle scuole superiori hanno il diritto di sostenere l'esame di Stato conclusivo dei cinque anni della scuola secondaria di secondo grado, anche se non hanno il diploma italiano di terza media. Lo stabilisce una circolare del Ministero dell'Istruzione del 27 gennaio che prende posizione contro la diffusa prassi di far sostenere agli alunni stranieri l'esame di terza media presso i Centri territoriali permanenti, come condizione preliminare all'accesso alla maturità.

La circolare ministeriale stabilisce che la normativa sinora vigente non può essere invocata "per sostenere che gli studenti in oggetto debbano superare l'esame di Stato conclusivo del primo ciclo per poter essere ammessi a quello conclusivo del secondo ciclo di istruzione".

Sinora, infatti, nella maggior parte delle regioni, valeva la prassi di far sostenere agli alunni stranieri, iscritti d'ufficio alla rispettiva classe anagrafica, gli esami conclusivi del primo ciclo di istruzione (terza media) presso i Centri territoriali permanenti o presso i Centro provinciali per adulti. La novità ha suscitato polemiche: c'è infatti chi parla di discriminazione dei cittadini italiani.

http://www.istruzione.it

Gelo in Italia, al Centro-Nord nevica. Allerta sulle strade

Autore: Redazione MTV News Data: 31 gennaio 2012 Commenta
Gelo in Italia, al Centro-Nord nevica. Allerta sulle strade

Fiocchi in diverse regioni, domani attesa sul Lazio

Roma, 31 gen. (TMNews) - Nevica sulle regioni del Centro-Nord. Colpite Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana, Emilia e Abruzzo. Le precipitazioni nevose nelle prossime ore aumenteranno di intensità ed estensione, interessando autostrade e strade di collegamento tra il Sud e il Nord del Paese. In particolare, nel pomeriggio e soprattutto in serata, accumuli importanti di neve al suolo sono previsti sia sul versante tirrenico, lungo le autostrade A12, A11 da Pisa a Firenze e A1 da Bologna a Valdichiana, sia su quello adriatico, dove le maggiori intensità dovrebbero registrarsi in Romagna e nelle Marche.

La neve cadrà anche sui collegamenti tra le due principali dorsali, Autosole e Adriatica. Nevica già da qualche ora sui valichi abruzzesi della A24 e A25 con previsione di ulteriore intensificazione. "Questo scenario - ha fatto sapere Autostrade per l'Italia - prefigura la necessità di realizzare nelle prossime ore, in attuazione dei protocolli in vigore, il blocco dei Tir e dei mezzi con massa superiore alle 7,5 t provenienti sia da Nord (Trentino, Veneto, Lombardia, Emilia) che da Sud (Lazio, Puglia, Campania), con l'impossibilità al momento di prevederne la durata.

Domani fiocchi di neve anche sul Lazio, dai 300 metri in su, e alle porte di Roma. Nella capitale il metrò resterà aperto di notte in via eccezionale fino a domenica, come ricovero per i senza fissa dimora. Le stazioni interessate sono: per la linea A, Barberini, Flaminio, piazza Vittorio e San Giovanni; per la B, Piramide, Tiburtina e Ponte Mammolo. Qualche nevicata interesserà anche il Sud Italia, da 400-600 metri fino a 800 in Calabria meridionale, Sicilia e Sardegna. Le temperature saranno diffusamente in calo, soprattutto al Nord (tra 0 gradi e -5), ma anche al Centro in particolare mercoledì (intorno allo 0).

http://www.protezionecivile.it

Apple è numero uno nel mondo per vendite computer grazie all’iPad

Autore: Redazione MTV News Data: 31 gennaio 2012 Commenta
Apple è numero uno nel mondo per vendite computer grazie all'iPad

Nell'ultimo trimestre 2011 acquistati 5 milioni di Mac

Roma, 31 gen. (TMNews) - La Apple è il primo produttore di personal computer al mondo davanti alla Hewlett-Packard. Lo afferma uno studio della società di ricerche Canalys che ha stilato la classifica accorpando le vendite nell'ultimo trimestre del 2011 di computer e tablet.

Da ottobre a dicembre scorsi, l'azienda di Cupertino ha venduto in tutto il mondo 5 milioni di Mac e 15 milioni di iPad, pari al 17 per cento dei 120 milioni di unità vendute nel mondo. Secondo Canalys, escludendo i tablet, il mercato dei pc sarebbe sceso dello 0,4%.

Il primato di Apple riguarda la categoria dei "client pc", che assomma computer desktop, notebook, netbook e tablet. In questo mercato, Apple supera nell'ordine Hp, Lenovo, Dell e Acer. Canalys rileva che i tablet sono responsabili praticamente da soli della crescita del mercato informatico nell'ultimo anno. Dal quarto trimestre del 2010, le vendite di "client pc" sono aumentate del 16 per cento ma, sottraendo il segmento tablet, il mercato si sarebbe contratto dello 0,4 per cento.

http://www.apple.com

Istat: boom disoccupazione, un giovane su tre senza lavoro

Autore: Redazione MTV News Data: 31 gennaio 2012 Commenta
Istat: boom disoccupazione, un giovane su tre senza lavoro

Dato allarmante, quella giovanile è al 31%

Roma, 31 gen. (TMNews) - In Italia quasi un giovane su tre, di coloro che partecipano attivamente al mercato del lavoro, è disoccupato. E a dicembre il numero di disoccupati ha raggiunto quota 2 milioni e 243mila: si torna così ai livelli di dieci anni fa. E' il dato allarmante fotografato dall'Istat.

Secondo l'Istat, a dicembre il tasso di disoccupazione giovanile si è attestato al 31%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali rispetto a novembre. Su base annua il tasso di disoccupazione dei giovani di età compresa tra 15 e 24 anni aumenta, invece, di 3 punti percentuali.

E continua ad aumentare il livello generale della disoccupazione che sta raggiungendo livelli record. A dicembre 2011 il tasso di disoccupazione è salito all'8,9% in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a novembre e di 0,8 punti percentuali su base annua: si tratta del dato più alto dal gennaio 2004, anno d'inizio delle serie storiche mensili dell'Istat. Se si prendono in considerazione le serie storiche trimestrali, invece, per ritrovare un tasso di disoccupazione così alto bisogna tornare al terzo trimestre del 2001.

http://www.istat.it

Fumo precoce e troppo alcol, allarme tra gli adolescenti italiani

Autore: Redazione MTV News Data: 30 gennaio 2012 Commenta
Fumo precoce e troppo alcol, allarme tra gli adolescenti italiani

Alcol: un maschio su cinque tra i 18 e i 19 anni è a rischio

Roma, 30 gen. (TMNews) - Tra gli adolescenti italiani è allarme fumo precoce e bevute eccessive. Secondo il Libro Bianco 2011 sulla salute dei bambini di Osservasalute-Università Cattolica e Società italiana di pediatria (Sip), presentato oggi, nel 2010 circa un ragazzo su cinque tra i 15 e i 24 anni fuma sigarette (21,5%) e sempre circa un maschio su cinque tra i 18 e i 19 anni ha un comportamento a rischio (non moderato) con il consumo di alcol o è pratico di abbuffate alcoliche (binge drinking) e 'butta giù' almeno cinque bicchieri di alcolici tutti in una volta (rispettivamente il 22,9% e il 22%).

Per quanto riguarda il fumo, la maglia nera va alla Sardegna, mentre è promossa la Calabria, che ha la minore quota di giovani fumatori in Italia. Rispetto all'anno 2000, dice il dossier, si è riscontrata una lieve diminuzione (-1,8%) dei fumatori adolescenti e riduzioni consistenti si registrano a livello regionale in Calabria (-42,1%), Friuli Venezia Giulia (-28%), Valle d'Aosta (-23,7%) e Toscana (-17,8%).

Alcune regioni però presentano un trend in aumento: gli incrementi maggiori si sono osservati in Sardegna (+29,1%), nelle Marche (+26,9%) e in Campania (+11,1%). Nel 2010 le regioni con il numero più alto di giovani fumatori sono la Sardegna (29,7%), le Marche (26,4%), il Trentino-Alto Adige (25,7%) e la Lombardia (25,1%), mentre i valori minori si riscontrano in Calabria (11,3%), Valle d'Aosta (14,8%), Puglia (17,8%) e Campania (18%).

Anche con l'alcol i giovani hanno un rapporto pericoloso per la loro salute. Nel 2010 il 76% dei maschi e il 59,8% delle femmine di 18-19 anni ha consumato almeno una bevanda alcolica nell'anno. I maschi bevono più delle femmine in tutte le classi di età considerate ed assumono più delle ragazze comportamenti a rischio, superando la soglia di consumo 'moderato' (non più 2-3 lattine di birra o superalcolici al giorno per l'uomo, non più di 1-2 lattine di birra o superalcolici al giorno per la donna) o lasciandosi andare al binge drinking. Pratica con la quale anche le ragazze non scherzano: l'11,6% di loro beve infatti in modo esagerato.

http://www.cattolicanews.it/Fumo_e_alcol.pdf

Milano, controlli fiscali Gdf: 1 su 3 non rilascia scontrino

Autore: Redazione MTV News Data: 30 gennaio 2012 Commenta
Milano, controlli fiscali Gdf: 1 su 3 non rilascia scontrino

Durante controlli sequestrato un centinaio di beni contraffatti

Milano, 30 gen. (TMNews) - Un locale su tre non fa lo scontrino. È il bilancio dei blitz anti-evasione e contraffazione della Guardia di finanza nel centro di Milano: i controlli sulle emissioni di documenti fiscali hanno portato a 230 verbali di constatazione, 75 per mancata emissione di scontrino o ricevuta fiscale. Sono stati anche sequestrati un centinaio di beni contraffatti, in parte a un cittadino senegalese. Sono stati denunciate poi due persone in esecuzione di provvedimenti di espulsione gia notificati.

Ieri per le vie della città hanno operato 50 pattuglie della Guardia di finanza del comando provinciale impiegando 120 militari: 100 uomini erano dedicati ai controlli fiscali mentre altri 20, insieme ai militari del gruppo pronto impiego sono stati impiegati per il contrasto alla contraffazione.

I militari in servizio hanno passato a setaccio centinaia di attivita commerciali, dai ristoranti, ai bar ai negozi di abbigliamento e altri operatori economici al fine di verificare la corretta emissione dei documenti fiscali. Per quanto riguarda il contrasto alla vendita di beni contraffatti, sono stati sequestrati capi di abbigliamento e accessori con falsi marchi di produttori italiani ed esteri, venduti da extracomunitari per le vie del centro milanese, beni con i marchi di conosciutissime "griffe" della moda, risultati, però, non originali.

http://www.gdf.it/reparti/reparto.asp?idreparto=MI055&provincia=&denominazione=&catastale=

http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/portal/entrate/home

Calendario