MTV News

Archivio della categoria ‘Attualità e Cronaca’

#IceRide, in bici con Greenpeace contro sfruttamento dell’Artico

Autore: Redazione MTV News Data: 6 ottobre 2014 Commenta
#IceRide, in bici con Greenpeace contro sfruttamento dell'Artico

Oltre 6 milioni di persone hanno firmato la petizione sul web

Milano, 5 ott. (TMNews) - In migliaia in bicicletta in tutto il mondo per chiedere l'istituzione di un Santuario che protegga l'Artico dalle trivellazioni petrolifere e dai cambiamenti climatici. È la #IceRide biciclettata popolare promossa da Greenpeace, che si è svolta sabato 4 ottobre anche in 14 città italiane tra cui Ferrara e Roma che dove c'era tra gli altri, in veste di testimonial, anche la conduttrice televisiva, Licia Colò. "L'uomo veramente ha distrutto gran parte dei territori del pianeta - ha detto - territori che non ci appartengono perché dovrebbero essere condivisi con tanti altri esseri viventi. Adesso siamo arrivati anche nell'Artico, un territorio comunque duro, difficile, crudo ma anche molto molto fragile". Oltre 6 milioni di persone hanno firmato la petizione sul sito web savethearctic.org mentre almeno 1.200 Premi Nobel e uomini di Stato hanno firmato un documento, la "Dichiarazione Artica", per chiedere di sostenere l'iniziativa. "Lasciamo che l'Artico rimanga un patrimonio dellUmanità e non solo - ha concluso Licia Colò - un patrimonio di tutti gli esseri vivienti che hanno diritto di vivere lì". http://www.greenpeace.org/italy/it/multimedia/Foto1/In-migliaia-in-bicicletta-per-salvare-lArtico/

Jobs act, verso una possibile intesa sulla riforma del lavoro

Autore: Redazione MTV News Data: 6 ottobre 2014 Commenta
Jobs act, verso una possibile intesa sulla riforma del lavoro

Poletti: si arriverà a un testo condiviso per approvazione rapida

Milano, 6 ott. (TMNews) - Potrebbe essere oggi il giorno della svolta per il Jobs Act, la legge delega sul lavoro che martedì sarà discussa in Senato. Per il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, bisogna lavorare su un testo che tenga conto delle diverse posizioni" e arrivare a una "rapida approvazione" prima del vertice europeo, previsto per l'8 ottobre. Non si sa ancora se il governo ricorrerà alla fiducia. "Ci sono i regolamenti parlamentari che non possiamo violare - ha detto il ministro - ma mercoledì al vertice del lavoro europeo deve essere chiara la volontà del governo di voler fare le cose". Nel Partito democratico c'è però una netta spaccatura tra sostenitori e detrattori del provvedimento. Tra i contrari c'èm Pippo Civati, secondo cui "La minoranza all'interno del partito non deve fare il tappetino del segretario. Se uno non è d'accordo non è un gufo, va rispettato". Contraria anche Rosy Bindi: "Io - ha detto -sto dalla parte di chi ritiene che l'articolo 18, così come è nella versione che abbiamo modificato solo due anni fa, non sia di impedimento alla crescita del Paese e sia una tutela e una garanzia importante per tutti i lavoratori, anche per i nuovi assunti, ai quali, proprio perchè dobbiamo estendere le tutele di tutti gli altri, non capisco perchè non dovremmo estendere una tutela che è legata alla dignità del lavoratore". Spegne le polemiche invece il capogruppo al Senato del Pd, Luigi Zanda: "I senatori del Pd sono un gruppo molto equilibrato e maturo - ha detto in un'intervista - penso che voteranno compatti perchè c'è la consapevolezza in tutti dell'importanza di questo provvedimento per lo sviluppo dell'economia del nostro Paese". http://www.lavoro.gov.it/Pages/default.aspx

Papa Francesco apre il Sinodo sulla famiglia

Autore: Redazione MTV News Data: 5 ottobre 2014 Commenta
Papa Francesco apre il Sinodo sulla famiglia

Sul tavolo temi come divorziati e controllo delle nascite

Milano, 5 ott. (TMNews) - Papa Francesco apre in piazza San Pietro il Sinodo straordinario dedicato alla famiglia e alle sfide pastorali nel contesto dell'evangelizzazione e, davanti ai 40mila fedeli che assistono all'Angelus, rivolge un monito ai cattivi pastori" che "caricano sulle spalle della gente pesi insopportabili che loro non muovono neppure con un dito". Con la messa solenne nella Basilica di San Pietro il pontefice affida il mandato ai 191 padri sinodali, agli esperti, ai delegati di altre chiese e agli uditori, tra i quali anche una coppia italiana chiamata a portare la propria esperienza, che iniziano a riunirsi in assemblea per discutere dei problemi delle famiglie contemporanee.

Bergoglio li invita a "lavorare generosamente con vera libertà e umile creatività" e richiama il Vangelo della domenica, quello sui vignaioli infedeli: "Anche per noi ci può essere la tentazione di impadronirci della vigna" come quei contadini che "per la loro cupidigia e superbia vogliono fare di essa quello che vogliono, e così tolgono a Dio la possibilità di realizzare il suo sogno sul popolo che si è scelto".

Sul tavolo del Sinodo ci sono temi delicati, al centro del dibattito tra le gerarchie ecclesiastiche: convivenze, comunione ai divorziati, controllo delle nascite, unioni omosessuali. Il pontefice chiede a vescovi e cardinali "un confronto sincero, aperto e fraterno".

http://w2.vatican.va/content/francesco/it/events/event.html/content/vaticanevents/it/2014/10/5/santamessaperlaperturadelsinodostraordinariosullafamiglia5ottobre2014

http://www.familiam.org/famiglia_ita/chiesa/00005682_Sinodo_sulla_famiglia.html

Dramma in F1, incidente a Suzuka: grave Jules Bianchi

Autore: Redazione MTV News Data: 5 ottobre 2014 Commenta
Dramma in F1, incidente a Suzuka: grave Jules Bianchi

Il pilota della Marussia finito sotto una gru, operato alla testa

Milano, 5 ott. (TMNews) - Dramma in Formula Uno, durante un tormentato Gran Premio del Giappone a Suzuka, vinto da Hamilton ma fermato in anticipo. Jules Bianchi, giovane pilota francese della Marussia, è uscito di pista andando a schiantarsi contro una gru che stava rimuovendo la vettura di Adrian Sutil finita contro le barriere. Le condizioni sono subito apparse gravi, Bianchi ha perso conoscenza ed è stato portato in ospedale.

Il giovane è stato operato d'urgenza per un ematoma alla testa. Il padre, Philippe, intervistato da un'emittente francese, ha dichiarato che la situazione è "critica" ma bisognerà aspettare almeno 24 ore prima di avere altre notizie.

Proprio Sutil è stato testimone diretto dell'incidente di Bianchi e ha capito subito la gravità della situazione.

"Per rispetto della vita di Bianchi - ha detto - ritengo di non dover commentare ma gli auguro il meglio. La cosa più importante è la sua salute. Io ho perso la macchina a causa dell'acquaplaning, la visibilità era difficile".

Tutti i piloti si sono lamentati delle difficili condizioni di guida dovute al cattivo temopo e che, di fatto, impedivano di gareggiare in sicurezza. Molti di loro hanno affermato che sarebbe stato il caso di fermare molto prima la corsa anziché al 46esimo giro, solo 6 prima della fine, quello fatale a Bianchi.

http://www.formula1.com/default.html

Spazio, Samantha Cristoforetti presenta gli esperimenti italiani

Autore: Redazione MTV News Data: 4 ottobre 2014 Commenta
Spazio, Samantha Cristoforetti presenta gli esperimenti italiani

Dal 23 novembre la prima donna astronauta italiana in orbita

Milano, 4 ott. (TMNews) - Andare nello Spazio è un po come tornare bambini. Ne è convinta l'astronauta italiana dell'Esa, Samantha Cristoforetti, capitano pilota dell'Aeronautica Militare e prima donna astronauta italiana, che nel corso di un incontro a Roma ha illustrato alla Stampa alcuni degli esperimenti italiani che condurrà a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, nel corso della missione dell'Agenzia Spaziale Italiana "Futura", durante la quale Samantha sarà a disposizione della Scienza a tutto tondo.

"Noi astronauti siamo come dei tecnici di laboratorio - ha detto - siamo quelli che praticamente ci mettiamo le mani, gli occhi, la presenza fisica però è chiaro che tutta la parte scientifica viene vista dagli scienziati a terra, poi siamo paramedici, elettricisti, operatori del braccio robotico e facciamo le pulizie. È chiaro che siamo soltanto noi là sopra e dobbiamo fare tutto".

Gli esperimenti riguarderanno per lo più lo studio della fisiologia umana in microgravità, della nutrizione e di nuove tecnologie. Tra i più attesi: la stampante 3D e l'ormai famosa macchinetta da caffé spaziale ISSpresso, che oltre alla tecnologia porta in orbita anche un po del gusto e delle abitudini "Made in Italy". "Abbiamo creato questa macchinetta non solo per il piacere degli astronauti ma anche per provare in microgravità che cosa succede, anche la generazione della famosa crema sarà tutta da scoprire", ha spiegato David Avino di Argotec.

Samantha Cristoforetti partirà per la Iss il 23 novembre 2014, a bordo di una navetta Sojuz lanciata dal poligono russo di Baikonur, in Kazakhstan. "Futura", come ha confermato il presidente dell'Asi Roberto Battiston, non sarà l'ultima missione italiana sulla Iss, ma ne sono già previste altre due, in collaborazione con Nasa ed Esa, tra il 2018 e il 2019.

"Oltre alle missioni 'Futura' di Samantha Cristoforetti e alla precedente 'Volare' di Parmitano - ha detto il presidente Battiston - stiamo pianificando un altro volo con la Nasa sulla Stazione Spaziale e probabilmente un secondo volo con l'Esa, sempre sulla Stazione Spaziale, nel periodo di tempo fra il '18 e il '19 in un'ottica di dare a tutti gli astronauti che sono in servizio la possibilità di volare e svolgere ciò per cui sono stati scelti fra migliaia e migliaia di candidati. Avendo a disposizione queste persone eccezionali vogliamo dare loro opportunità eccezionali".

http://www.asi.it

http://avamposto42.esa.int/

F1, Alonso dice addio alla Ferrari, arriva Vettel

Autore: Redazione MTV News Data: 4 ottobre 2014 Commenta
F1, Alonso dice addio alla Ferrari, arriva Vettel

Probabile futuro in rosso per il tedesco

Milano, 4 ott. (TMNews) - Poche ore per sparigliare le carte del mercato piloti di Formula 1 per il prossimo anno. Sebastian Vettel annuncia il suo divorzio dalla Red Bull, Chris Horner, gran capo della Red Bull dice alle televisioni: "Evidentemente la Ferrari ha fatto a Sebastian un'offerta irrinunciabile". Nel mezzo il comunicato ufficiale del divorzio del quattro volte campione del mondo dal team che monta il motore Renault. "Nuova formazione piloti per il 2015. Sebastian Vettel ci ha informati che lascerà Infiniti Red Bull Racing alla fine della stagione 2014. Vogliamo ringraziare di cuore Sebastian per il ruolo incredibile che ha avuto in Red Bull negli ultimi sei anni.

Siamo lieti di annunciare che Daniel Ricciardo nel 2015 sarà affiancato da un'altra stella nascente del programma Junior, Daniil Kvyat".

Il posto del russo in Toro Rosso sarà preso quasi sicuramente da Carlos Sainz junior, che farà coppia con il diciassettenne Max Verstappen. Ora si attende l'annuncio del cavallino per salutare il possibile arrivo di Vettel alla rossa mentre Alonso dovrebbe accasarsi alla McLaren motorizzata Honda nel 2015. Intanto sul Gp incombe il tifone "Phanfone" anche se dovrebbe passare in maniera più leggera rispetto al preventivato.

http://www.formula1.com/default.html

Il Papa: il lavoro non è una variabile dei mercati finanziari

Autore: Redazione MTV News Data: 3 ottobre 2014 Commenta

Anteprima di "Il Papa: il lavoro non è una variabile dei mercati finanziari"

Il Papa: il lavoro non è una variabile dei mercati finanziari

Un bene fondamentale per la dignità, la famiglia e la pace

Milano, 3 ott. (TMNews) - Il lavoro è un "diritto fondamentale" che "non può essere considerato una variabile dipendente dai mercati finanziari e monetari" poiché "è un bene fondamentale rispetto alla dignità, alla formazione di una famiglia, alla realizzazione del bene comune e della pace". Così Papa Francesco in un discorso rivolto alla riunione plenaria del pontificio consiglio Giustizia e pace. "Se la globalizzazione ha accresciuto notevolmente la ricchezza aggregata dell'insieme e di parecchi singoli Stati, essa ha anche inasprito i divari tra i vari gruppi sociali, creando diseguaglianze e nuove povertà negli stessi Paesi considerati più ricchi", ha detto Papa Francesco leggendo il suo discorso. "Uno degli aspetti dell'odierno sistema economico è lo sfruttamento dello squilibrio internazionale nei costi del lavoro, che fa leva su miliardi di persone che vivono con meno di due dollari al giorno. Un tale squilibrio non solo non rispetta la dignità di coloro che alimentano la manodopera a basso prezzo, ma distrugge fonti di lavoro in quelle regioni in cui esso è maggiormente tutelato. Si pone qui il problema di creare meccanismi di tutela dei diritti del lavoro, nonché dell'ambiente, in presenza di una crescente ideologia consumistica, che non mostra responsabilità nei confronti delle città e del creato". http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/VATICANO/papa_francesco_monito_stato_sociale_diritto_al_lavoro/notizie/934069.shtml

Crollo delle nascite per colpa della crisi: -62mila nuovi nati

Autore: Redazione MTV News Data: 2 ottobre 2014 Commenta
Crollo delle nascite per colpa della crisi: -62mila nuovi nati

Italia diviso sulla fecondazione eterologa: a favore il 40%

Milano, 2 ott. (TMNews) - La crisi spaventa le coppie che sempre di più rinunciano ad avere figli. Dall'inizio della difficile congiuntura economica l'Italia ha "perso" oltre 62mila nuovi nati l'anno. Il motivo principale del crollo delle nascite è la sensazione di incertezza economica, diffusa soprattutto tra gli under 35, la fascia più esposta agli effetti della crisi.

Il dato emerge dal rapporto realizzato da Censis sul "Diventare genitori oggi". L'Italia vince il primato per la maternità più tardiva - a 31 anni contro la media europea di 29,8. La ricerca mostra anche un paese favorevole alla fecondazione assistita, ma solo il 40% degli italiani è d'accordo con quella eterologa.

Sono sempre di più quelli che ammettono la possibilità di avere figli anche al di fuori della coppia eterosessuale tradizionale. Ma se per quasi la metà degli italiani (46%) questo è legittimo per i single, solo per il 29% è giusto anche per le coppie omosessuali.

Boom degli studenti italiani all’estero: in tre anni + 55%

Autore: Redazione MTV News Data: 1 ottobre 2014 Commenta
Boom degli studenti italiani all'estero: in tre anni + 55%

Indice di internazionalizzazione medio da 37 a 41 punti

Milano, 1 ott. (TMNews) - Cresce la voglia di internazionalizzazione: nel 2014 7.300 studenti delle scuole superiori si sono recati all'estero con un programma di studio di lunga durata, con un aumento del 55% rispetto solo a 3 anni fa. 3.200 adolescenti di tutto il mondo hanno scelto l'Italia per trascorrere alcuni mesi di scuola della propria formazione didattica e culturale (+14% dal 2011). Più di due terzi degli istituti superiori italiani (68%) hanno aderito a un progetto internazionale (nel 2011 erano uno su due). In breve, finalmente un passo in avanti sulla scala dell'indice di internazionalizzazione che misura l'apertura delle nostre scuole al confronto con l'estero, rimasto stagnante dal 2009 a 37 punti e che invece nel 2014 raggiunge quota 41. Un passo apparentemente piccolo che rappresenta invece una grande evoluzione per la nostra scuola nel cammino verso la creazione di un sistema educativo capace di rendere più "internazionali" le nuove generazioni, in modo da porle allo stesso livello degli altri paesi europei. Questi i maggiori risultati della ricerca "Generazione Inoccupati? No grazie", edizione 2014 dell'Osservatorio nazionale sull'internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca (www.scuoleinternazionali.org), promosso da Fondazione Intercultura e Fondazione Telecom Italia (dati elaborati da Ipsos), giunto al suo sesto anno, presentata oggi a Milano presso la sede dell'Assolombarda davanti ad una platea di addetti ai lavori della scuola e 500 studenti degli istituti superiori. Ci sono però delle barriere che ancora ostacolano l'altro 32% di scuole superiori che non partecipano a progetti internazionali. A detta dei 431 Presidi intervistati, le due principali motivazioni sono la scarsa adesione da parte degli studenti (24%) e l'impossibilità di ottenere finanziamenti (23%). Un altro forte impedimento inoltre, sempre a detta dei Presidi, nasce da quel 49% di insegnanti che ancor oggi subirebbe la scelta della scuola di sostenere i progetti internazionali. Per fortuna c'è anche un ottimo 42% di prof che invece partecipa attivamente all'organizzazione, è favorevole e proattivo; rimane infine anche un 8% di docenti che cerca proprio di dissuadere gli studenti, in particolare dalla partecipazione ai programmi di mobilità individuale. E a proposito dell'anno scolastico all'estero, va sottolineato in ogni caso che i Presidi promuovono senza riserve questa esperienza assegnandole un voto "8" in una scala da 1 a 10. www.scuoleinternazionali.org

Istat: disoccupazione giovani ad agosto sale a 44,2%, top dal ’77

Autore: Redazione MTV News Data: 30 settembre 2014 Commenta
Istat: disoccupazione giovani ad agosto sale a 44,2%, top dal '77

In un solo mese registrati 33mila occupati under 25 in meno

Milano, 30 set. (TMNews) - Disoccupazione a livelli record, ad agosto, per i giovani. Secondo la stima preliminare dell'Istat, il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ad agosto, è schizzato al 44,2% in crescita di 1 punto percentuale rispetto al mese precedente e di 3,6 punti su base annua: si tratta del dato più alto da 37 anni, ossia dal 1977 (anno d'inizio delle serie storiche trimestrali) e dal gennaio 2004 se si considerano le serie mensili.

Il dato di agosto si spiega sostanzialmente - hanno rilevato i tecnici dell'Istituto - con il calo degli under 25 occupati: risultano occupati, infatti, 895 mila giovani tra i 15 e i 24 anni, in diminuzione del 3,6% rispetto al mese precedente (-33 mila) e del 9% su base annua (-88 mila). Il numero di giovani disoccupati, invece, resta sostanzialmente stabile, pari a 710 mila, aumenta dello 0,3% nell'ultimo mese (+2 mila) e del 5,6% rispetto a dodici mesi prima (+37 mila).

L'incidenza dei disoccupati di 15-24 anni sulla popolazione in questa fascia di età è pari all'11,9%, stabile rispetto al mese precedente ma in aumento di 0,7 punti percentuali su base annua.

http://www.istat.it/it/archivio/132675

Calendario