MTV News

La storia di oggi

Siamo creativi: La storia di Liam

Autore: Redazione MTV News Data: 23 aprile 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Liam è del nord dell’Inghilterra, ha studiato arte a Londra e ha preso la specializzazione in Fashion Design. Dopo la laurea ha partecipato al concorso ITS e ha iniziato a lavorare come stilista di abbigliamento femminile in una famosa azienda di Marostica, in provincia di Vicenza. Apprezza la tranquillità di Marostica ma dice anche che se se non viaggiasse così spesso per lavoro probabilmente si annoierebbe a morte!

 

Tutte le notizie

Crisi ucraina, Kiev decide di ritirare le sue truppe dalla Crimea

Autore: Redazione MTV News Data: 25 marzo 2014 Commenta
Crisi ucraina, Kiev decide di ritirare le sue truppe dalla Crimea

Verranno rischierate nel territorio dell'Ucraina continentale

Milano 25 mar. (TMNews) - Le autorità ucraine hanno deciso di trasferire le truppe stanziate in Crimea in Ucraina continentale. "Il consiglio di sicurezza nazionale e di difesa ha ordinato al ministero della Difesa il ridispiegamento delle unità militari che si trovano in Crimea" ha detto il presidente ad interim Oleksandr Turchynov ai capigruppo parlamentari.

La notizia è stata confermata anche dalle autorità della Crimea. Tutti i militari ucraini che si trovano nella penisola della Crimea si sono schierati con i russi o si sono spostati nell'Ucraina continentale. Lo ha dichiarato il vicepremier dela Crimea Rustam Temirgaliyev.

"Tutti i militari ucraina in Crimea sono passati dalla parte dei russi o si preparano a lasciare il territorio della repubblica" ha detto Temirgaliyev ai giornalisti a Simferopoli. Negli ultimi giorni le forze russe hanno preso senza combattere il cotnrollo di praticamente tutte le basi ucraina delle penisola, che la scorsa settimana è stata annessa alla Russia.

Intanto Mosca, per non fare sentire la nostalgia di Kiev e per concludere velocemente il dossier che innervosisce l'Occidente, ha preparato un pacchetto di agevolazioni molto proficuo per la Crimea.

La penisola potrà ottenere lo status di zona economica speciale dalla Federazione russa. Lo ha detto in una riunione il primo ministro russo Dmitry Medvedev, dopo l'annessione russa della penisola ucraina la scorsa settimana.

L'idea sarebbe quella di far diventare la Crimea in tutto e per tutto Russia, a cominciare dalla produzione di gas. Non a caso Gazprom ha già preparato una proposta: la produzione di gas in Crimea nei prossimi anni può essere aumentata di 1,5-2 volte. "Secondo gli esperti, questo dovrebbe essere sufficiente a soddisfare la domanda di energia in Crimea", ha aggiunto Medvedev.

Il premier ha incaricato il governo di sviluppare incentivi fiscali per le imprese della Crimea, che andranno sotto la giurisdizione russa. "Penso che dovremmo pensare allo sviluppo di regole ed esenzioni per un periodo transitorio, per coloro che pagano le tasse in Crimea".

Inoltre i residenti in Crimea dovrebbero ottenere passaporti russi entro il 2014, ha detto il primo ministro. E anche l'istruzione dovrà subire una modifica ma solo nel corso di qualche anno, perché in questo caso si annuncia un lavoro molto significativo.

E per garantire la sicurezza delle informazioni di stato, Medvedev ha ordinato al più presto possibile di fornire i servizi della compagnia nazionale russa di telecomunicazioni Rostelecom. La compagnia rappresenta il più grande operatore di telecomunicazioni della Russia, la quota dello Stato nel capitale della società è del 51%.

Premier malese: Boeing 777 precipitato in mare, nessun superstite

Autore: Redazione MTV News Data: 25 marzo 2014 Commenta
Premier malese: Boeing 777 precipitato in mare, nessun superstite

Secondo i calcoli, i resti si troverebbero a ovest di Perth

Milano, 25 mar. (TMNews) - Il Boeing 777 della Malaysia Airlines è caduto nell'Oceano Indiano. Lo ha affermato in conferenza stampa il premier malese Najib Razak, mentre la compagnia aerea ha comunicato ufficialmente ai parenti delle 239 persone a bordo che non ci sono superstiti.

"E' quindi con grande tristezza e rammarico che devo informarvi che, secondo questi nuovi dati, il volo MH370 è finito nel Sud dell'Oceano Indiano", ha detto Najib davanti ai giornalisti, citando nuove informazioni ottenute via satellite.

Il gestore di satelliti "Inmarsat e l'Aaib (Air Accidents Investigation Branch - Ufficio britannico d'inchiesta sugli incidenti aerei) hanno concluso che il volo Mh370 ha attraversato il corridoio sud e che nella sua ultima posizione si trovava nel mezzo dell'Oceano Indiano", secondo un comunicato della Malaysia Airlines.

La compagnia malese ha aggiunto: "Le nostre preghiere vanno ai nostri e vostri cari, ai 226 passeggeri e ai 13 dei nostri amici e colleghi in questi momenti atroci e dolorosi". I calcoli fatti porterebbero a una zona situata "a ovest di Perth", la grande città sulla costa ovest dell'Australia, dalla quale, dal 20 marzo, sono partite vaste ricerche aeree e navali per ritrovare la carcassa del boeing.

La Malaysia Airlines ha informato i familiari dell'avvenuta scomparsa del velivolo via sms, secondo la Bbc, che ha pubblicato il testo del messaggio: "Siamo profondamente dispiaciuti di ritenere che oltre ogni ragionevole dubbio l'Mh370 è scomparso e che nessuno dei passeggeri a bordo è sopravvissuto... Dobbiamo accettare che tutte le prove fanno ritenere che l'aereo è precipitato nell'Oceano Indiano meridionale".

La storia di Giacomo

Autore: Redazione MTV News Data: 24 marzo 2014 Commenta

Giacomo è di Udine, ma vive a Milano dove lavora come cameriere, e tra serate ed eventi si tiene in forma andando in palestra tutti i giorni. Come la maggior parte dei modelli è sempre impegnatissimo tra un casting e l’altro, da cui non è facile essere scelti e senza una buona dose di autostima non si sopravvive

 

Egitto, condannati a morte 529 sostenitori di Morsi

Autore: Redazione MTV News Data: 24 marzo 2014 Commenta
Egitto, condannati a morte 529 sostenitori di Morsi

Solo 153 si trovano già in carcere, gli altri sono latitanti

Il Cairo, 24 mar. (TMNews) - Un tribunale egiziano ha condannato a morte in primo grado 529 sostenitori del presidente islamico deposto, Mohamed Morsi, per le violenze della scorsa estate. Lo hanno indicato fonti giudiziarie. Solo 153 dei condannati sono già in carcere mentre tutti gli altri sono latitanti.

Dopo la destituzione di Morsi da parte dell'esercito il 3 luglio scorso, 1.400 sostenitori e/o membri dei Fratelli Musulmani sono stati uccisi dalla violenta repressione delle forze di sicurezza e migliaia di altri sono stati arrestati.

Al maxi processo che è in corso ad al-Minya, a sud del Cairo, sono alla sbarra la quasi totalità dei dirigenti dei Fratellu Musulmani. I giudici hanno anche condannato Mohammed Badie, la guida spriturale del movimento islamista.

http://www.aljazeera.com/

Elezioni Francia, schiaffo a Hollande, avanzata Front National

Autore: Redazione MTV News Data: 24 marzo 2014 Commenta
Elezioni Francia, schiaffo a Hollande, avanzata Front National

Ma a vincere è l'astensionismo che ha raggiunto quasi il 40%

Parigi, 24 mar. (TMNews) - Il Front National, l'estrema destra francese, ha segnato un risultato spettacolare alle amministrative di ieri in Francia, contrassegnate da una debacle dei socialisti di Francois Hollande e da un buon risultato della destra moderata dell'Ump. Senza precedenti l'astensionismo che ha sfiorato il 40%, secondo il ministero degli INterni.

L'Ump è in vantaggio tanto nella capitale Parigi, dove invece i pronostici davano in testa la candidata Ps, che a Marsiglia, dove il candidato Ump è in vantaggio. Nelle due città si andrà al ballottaggio tra due settimane. Invece il FN di Marine Le Pen si è assicurato già al primo turno diverse città del sud, fra queste Perpignan, Avignone, Forbach, Béziers, Fréjus, Tarascon.

In totale, secondo i risultati quasi definitivi annunciati dal ministro degli Interni Manuel Valls, la destra ha raccolto il 46,54% dei voti espressi, la sinistra il 37,74%, l'estrema destra il 4,65% e l'estrema sinistra lo 0,58%. Il voto amministrativo designa per sei anni i consiglieri municipali di circa 36.700 comuni francesi che poi saranno chiamati ad eleggere il futuro sindaco.

http://www.lemonde.fr/

http://www.huffingtonpost.fr/news/municipales-2014/

Al via all’Aja vertice sicurezza nucleare e G7 senza Mosca

Autore: Redazione MTV News Data: 24 marzo 2014 Commenta
Al via all'Aja vertice sicurezza nucleare e G7 senza Mosca

A margine previsto un incontro tra Kerry e Lavrov

L'Aja, 24 mar. (TMNews) - Le forze russe hanno dato l'assalto questa mattina all'alba a una base militare ucraina a Feodosia in Crimea, secondo quanto indicato sulla sua pagina Facebook dal portavoce delle forze ucraine in Crimea, Vladislav Seleznev.

L'operazione è stata condotta con blindati leggeri ed elicotteri e, secondo la stessa fonte, sono stati uditi colpi d'arma da fuoco.

Oggi e domani intanto i capi di stato e di governo di oltre 50 stati si riuniranno all'Aja per un vertice sul terrorismo nucleare che si svolgerà all'ombra della crisi ucraina. In concomitanza, oggi in serata, si terrà una riunione del G7 che potrebbe escludere definitivamente la Russia dal club ristretto delle nazioni più ricche del pianeta.

Il G7 si riunirà questa sera a margine del summit nucleare per discutere le misure da adottare contro la RUssia, aspramente criticata per l'annessione della Crimea e pronta, secondo alcuni, ad inglobare anche altre parti del territorio ucraino.

Il premier britannico David Cameron aveva affermato la settimana scorsa che Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone Regno Unito e Stati Uniti - che si riuniranno in assenza di Mosca che attualmente presiede il G8 - dovranno discutere dell'esclusione definitiva della Russia dal consesso, nel quale era entrata nel 1998.

A margine del summit nucleare, sempre oggi, è previsto un incontro tra il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il Segretario di stato americano John Kerry. All'Aja non sarà presente invece il premier ucraino Arseni Yatsenyuk.

http://www.iaea.org/

Lady Gaga seduce i fan con il nuovo video G.U.Y.

Autore: Redazione MTV News Data: 24 marzo 2014 Commenta
Lady Gaga seduce i fan con il nuovo video G.U.Y.

In poche ore oltre 2 milioni di visualizzazioni on line

Milano, 24 mar. (TMNews) - In poche ore dalla pubblicazione sul web ha già totalizzato oltre due milioni di visualizzaizoni il nuovo video di Lady Gaga "G.U.Y." che sta per "Girl under you" e accompagna il terzo singolo estratto dell'album Artpop. Si tratta di un vero e proprio cortometraggio di 12 minuti in cui compaiono moltissime "guest star" tra cui le star di "The Real Housewives of Beverly Hills" Kyle Richards, Lisa Vanderpump, Kim Richards, Yolanda Foster, e Carlton Gebbia nonché John Lennon, Gandhi, Gesù e Michael Jackson. https://www.vevo.com/watch/USUV71400417

Tensione tra Siria e Turchia, abbattuto un jet di Damasco

Autore: Redazione MTV News Data: 24 marzo 2014 Commenta
Tensione tra Siria e Turchia, abbattuto un jet di Damasco

La Siria: aggressione. Erdogan: ha sconfinato, ci difendiamo

Milano, 24 mar. (TMNews) - Tensione tra Siria e Turchia. La contraerea turca ha abbattuto un jet sirieno che avrebnbe sconfinato mentre attaccava un gruppo di ribelli impegnati in un'offensiva al confine della provincia di Latakia. Il pilota si è salvato lanciandosi fuori.

Per Damasco si tratta di un'aggressione ma Erdogan non ci sta: ci difendiamo, da noi risposte forti se si viola il nostro spazio aereo.

Secondo i testimoni il caccia è precipitato in una zona lungo la frontiera in cui negli ultimi giorni sono aumentati i combattimenti della guerra civile siriana che vede contrapposti i ribelli che si oppongono al regime di Bashar al-Assad e le truppe governative che stanno tentando di riprendere il controllo di una zona nei pressi della città di Kassab, attualmente in mano ai ribelli.

Dal 2012 il governo turco ha stabilito che ogni elemento militare siriano che si avvicini al confine turco venga trattato come un possibile obiettivo. Già a settembre 2013, un caccia da combattimento turco ha abbattuto un elicottero militare siriano entrato nello spazio aereo del Paese.

http://www.bbc.com/news/world-middle-east-26706417

Rapimento Aldo Moro, da un ex poliziotto nuove rivelazioni choc

Autore: Redazione MTV News Data: 24 marzo 2014 Commenta
Rapimento Aldo Moro, da un ex poliziotto nuove rivelazioni choc

I servizi avrebbero protetto le Br in via Fani

Milano, 23 mar. (TMNews) - Nuove clamorose rivelazioni sul caso Moro: l'ex commissario di Polizia Enrico Rossi parla di un ruolo dei servizi segreti durante il sequestro di via Fani, gli 007 avrebbero protetto il blitz delle Brigate Rosse. Tutto nasce da una lettera anonima di un agente del Sismi che sarebbe stato sul posto. E anche oltre 35 anni dopo per Aldo Moro non c'è pace.

Chiedo di andare avanti negli accertamenti - aggiunge Rossi - chiedo gli elenchi di Gladio, ufficiali e non, ma la "pratica" rimane ferma per diversi tempo. Alla fine opto per un semplice accertamento amministrativo: l'uomo ha due pistole regolarmente dichiarate. Vado nella casa in cui vive con la moglie ma si è separato. Non vive più lì. Trovo una delle due pistole, una beretta, e alla fine, in cantina poggiata o vicino ad una copia cellofanata della edizione straordinaria de La Repubblica del 16 marzo con il titolo 'Moro rapito dalle Brigate Rosse', l'altra arma". E' una Drulov cecoslovacca, una pistola da specialisti a canna molto lunga che può anche essere scambiata a vista da chi non se ne intende per una piccola mitragliatrice.

Rossi insiste: vuole interrogare l'uomo che ora vive in Toscana con un'altra donna ma non può farlo. "Chiedo di far periziare le due pistole ma ciò non accade". Ci sono tensioni e alla fine l'ispettore, a 56 anni, lascia. Va in pensione, convinto che si sia persa "una grande occasione perchè c'era un collegamento oggettivo che doveva essere scandagliato". Poche settimane dopo una "voce amica" gli fa sapere che l'uomo della moto è morto e che le pistole sono state distrutte. Rossi attende molti mesi- dall'agosto 2012 - prima di parlare, poi decide di farlo, "per il semplice rispetto che si deve ai morti".

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-03-23/caso-moro-due-agenti-servizi-honda-coprire-br--150003.shtml?uuid=ABBXC44

Il Pakistan censura il New York Times: prima pagina in bianco

Autore: Redazione MTV News Data: 23 marzo 2014 Commenta
Il Pakistan censura il New York Times: prima pagina in bianco

Non gradito a Islamabad un articolo su Osama bin Laden

Milano, 23 mar. (TMNews) - Curiosa edizione per il New York Times in Pakistan: la versione internazionale del quotidiano americano è infatti andata in edicola a Islamadab con un vistoso spazio bianco in prima pagina. Il governo infatti non gradiva l'articolo di apertura che denunciava le presunte responsabilità pakistane nella copertura della latitanza di Osama bin Laden: e lo ha letteralmente "sbianchettato".

Nell'articolo di Carlotta Gall, autrice anche di un libro sul medesimo tema, si indaga sulle connessioni tra Osama bin Laden con le autorità pachistane e in particolare con l'Isi, i servizi segreti di Islamabad molte volte accusate di aver non solo sostenuto gli estremisti taliban e al Qaeda - a lungo alleati - ma addiritturla di averne influenzano direttamente le decisioni.

La notizia è stata subito notata ed è circolata in particolare su Twitter dove sono circolate le immagini della pagina "bianca" e di quella che invece sarebbe dovuto essere stampata. Immediate le proteste e gli appelli a favore della libertà di stampa nel paese asiatico. La censura non ha riguardato l'edizione su ipad.

http://www.nytimes.com/

Calendario