MTV News

La storia di oggi

Odio la scuola: La storia di Giacomo e Michele

Autore: Redazione MTV News Data: 20 settembre 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Voglia di studiare? Giacomo e Michele sembra ne abbiano davvero poca…

 

Tutte le notizie

Ancora vittime civili a Gaza: sterminata famiglia palestinese

Autore: Redazione MTV News Data: 23 agosto 2014 Commenta
Ancora vittime civili a Gaza: sterminata famiglia palestinese

In raid israeliano deciso dopo morte di bimbo di 4 anni

Milano, 23 ago. (TMNews) - Proseguono gli scontri con vittime civili nella Striscia di Gaza. Dopo la morte del bimbo israeliano di 4 anni, ucciso da colpi di mortaio di mortaio lanciati dalla Striscia verso località israeliane nel Neghev occidentale, cinque componenti di una stessa famiglia palestinese, tra i quali due donne e altrettanti bambini, sono stati uccisi da un attacco aereo israeliano prima dell'alba che ha centrato la loro abitazione nel centro di Gaza. Lo hanno riferito fonti sanitarie palestinesi. I servizi di emergenza avevano inizialmente comunicato la presenza di tre vittime e cinque feriti, ma successivamente hanno annunciato che due persone sono morte per le lesioni riportate nel raid ad al Zawayda, vicino al campo profughi di Nusseirat. Le vittime sono il padre di 28 anni, la moglie di 26 e due bambini di 3 e 4. La quinta vittima è la zia 45enne del padre.

Intanto mentre Hamas ha firmato la proposta del presidente Abu Mazen di presentare la richiesta di adesione palestinese alla Corte penale internazionale (Cpi) in modo da poter perseguire legalmente lo Stato di Israele, l'Egitto vorrebbe organizzare un nuovo ciclo di negoziati tra israeliani e palestinesi, per discutere di una nuova tregua a Gaza.

http://www.informazionecorretta.com/

Spazio, satelliti europei Galileo non sono su orbita giusta

Autore: Redazione MTV News Data: 23 agosto 2014 Commenta
Spazio, satelliti europei Galileo non sono su orbita giusta

Lo ha indicato l'azienda di trasporto spaziale Arianespace

Parigi, 23 ago. (TMNews) - Due satelliti europei Galileo lanciati dal vettore di fabbricazione russa Soyuz VS09 dalla Guiana francese non hanno raggiunto l'orbita prefissata. Lo ha annunciato l'azienda di trasporto spaziale commerciale Arianespace.

"Osservazioni effettuate dopo il distacco dei satelliti dal lanciatore Soyuz VS09 per la missione Galileo evidenziano un divario tra l'orbita raggiunta e quella che era stata pianificata", ha annunciato in una nota la compagnia. Arianespace non ha al momento fornito informazioni sulla possibilità che le traiettorie dei satelliti possano essere corrette.

http://www.arianespace.com/news-press-release/2014/8-22-2014-orbital-injection.asp

Spazio, satelliti europei Galileo non sono su orbita giusta

Autore: Redazione MTV News Data: 23 agosto 2014 Commenta

Lo ha indicato l'azienda di trasporto spaziale Arianespace

Parigi, 23 ago. (TMNews) - Due satelliti europei Galileo lanciati dal vettore di fabbricazione russa Soyuz VS09 dalla Guiana francese non hanno raggiunto l'orbita prefissata. Lo ha annunciato l'azienda di trasporto spaziale commerciale Arianespace.

"Osservazioni effettuate dopo il distacco dei satelliti dal lanciatore Soyuz VS09 per la missione Galileo evidenziano un divario tra l'orbita raggiunta e quella che era stata pianificata", ha annunciato in una nota la compagnia. Arianespace non ha al momento fornito informazioni sulla possibilità che le traiettorie dei satelliti possano essere corrette.

http://www.arianespace.com/news-press-release/2014/8-22-2014-orbital-injection.asp

Collisione Tornado, ritrovato anche il corpo del quarto pilota

Autore: Redazione MTV News Data: 23 agosto 2014 Commenta
Collisione Tornado, ritrovato anche il corpo del quarto pilota

Sarebbero le spoglie del capitano Mariangela Valentini

Milano, 23 ago. (TMNews) - Sulle colline vicino Ascoli Piceno sono stati recuperati tutti i corpi dei piloti dell'Aeronautica militare coinvolti nell'incidente tra i due Tornado del 6° Stormo di Ghedi, martedì scorso.

L'Aeronautica ha infatti informato che questa mattina è stato ritrovato anche il corpo del quarto pilota ancora disperso. Sarebbero le spoglie del capitano pilota Mariangela Valentini, l'unica donna dei due equipaggi.

"Profonda commozione" per la sorte dei quattro militari dell'Aeronautica morti a seguito dello scontro fra due Tornado: è questo il senso del messaggio che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato al capo di stato maggiore della Difesa, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli.

"Il tragico incidente aereo in cui hanno perso la vita il capitano Mariangela Valentini, il capitano Alessandro Dotto, il capitano Giuseppe Palminteri e il capitano Paolo Piero Franzese, mentre erano impegnati in attività addestrativa, ha destato profonda commozione in tutto il Paese", ha scritto il capo dello Stato.

"In questa triste circostanza, voglia rendersi interprete presso l'Aeronautica Militare e le famiglie dei quattro ufficiali - ha concluso Napolitano - dei miei sentimenti di cordoglio, solidarietà e intensa partecipazione al dolore dei congiunti".

http://www.aeronautica.difesa.it/Pagine/default.aspx

Draghi: politica monetaria non basta, servono riforme strutturali

Autore: Redazione MTV News Data: 23 agosto 2014 Commenta

Intervento al forum delle banche centrali a Jackson Hole

Milano, 23 ago. (TMNews) - "Il problema centrale è di capire quali sono le nostre capacità di influenzare la disoccupazione, così Mario Draghi, presidente della Bce, nel suo intervento al forum delle banche centrali a Jackson Hole (Usa).

Per il numero uno dell'Eurotower, si tratta di capire quanta parte della crescita dei senza lavoro sia attribuibile "a componenti cicliche " e quanto a "componenti strutturalì'.

La componente ciclica della disoccupazione può essere contrastata dal lato della domanda e "la politica monetaria può giocare un ruolo centrale, che si traduce in una politica accomodante per un prolungato periodo di tempo. Sono fiducioso che il pacchetto di misure che abbiamo annunciato a giugno intende sostenere la domanda e siamo pronti ad ulteriori misure se fossero necessariè". Poi il capitolo della disoccupazione strutturale, stimabile nell'Eurozona intorno al 9%, sebbene alcune ricerche dicano che era già alta fin dagli anni '70.

"Nessuna politica fiscale o monetaria per quanto espansiva, può bilanciare la necessità di riforme strutturali nell'Eurozonà". E qui, servono riforme strutturali del "mercato del lavoro, di quello dei prodottì" ed azioni che migliorino nel complesso l'economia.

Due le ricette proposte. La prima servono "politiche che permettano ai lavoratori che hanno perso il lavoro di ricollocarsi velocemente riducendo il periodo di disoccupazionè". Un risultato perseguibile con "la contrattazione dei salari decentralizzata a livello locale in modo da riflettere sia le condizioni locali del mercato del lavoro e sia la produttività". Poi la "riduzione delle rigidità dal lato dell'ingresso e dell'uscita dal posto di lavoro ma soprattutto "la riduzione delle dualità nello stesso mercato del lavorò" tra gli stessi lavoratori.

La seconda ricetta riguarda l'aumento della professionalità della forza lavoro che rende meno intensi i periodi di lunga disoccupazione. E questo, ha spiegato Draghi, si riscontra nel fenomeno della disoccupazione giovanile (15-24 anni) "passata dal 15% del 2007 al 24% del 201. Nei fatti, i giovani meno qualificati rischiano di perdere l'accesso al mercato del lavoro.

http://www.lemonde.fr/economie/article/2014/08/23/mario-draghi-appelle-les-etats-a-agir-pour-soutenir-l-activite-et-reduire-le-chomage_4475656_3234.html

La storia di Matteo

Autore: Redazione MTV News Data: 22 agosto 2014 Commenta

Matteo è uno dei primi studenti del suo istituto e un vero genio di matematica. E’ stato uno dei 20 studenti invitati a Montecitorio in occasione delle celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia. Andrà via dall’isola per andare all’Università, anche se da piccolo non avrebbe mai pensato di lasciare “il suo Scoglio”

 

Usa, uno dei fondatori dell’Ice Bucket Challenge muore annegato

Autore: Redazione MTV News Data: 22 agosto 2014 Commenta
Usa, uno dei fondatori dell'Ice Bucket Challenge muore annegato

Corey Griffin ha lanciato l'iniziativa per finanziare lotta a Sla

Milano, 22 ago. (TMNews) - Uno dei fondatori della "Ice Bucket Challenge", Corey Griffin, è morto annegato dopo un tuffo in Massachusetts. Secondo quanto riportano i media americani, sabato scorso il 27enne si trovava a Nantucket quando, in piena notte, si è tuffato in mare. Un testimone racconta che dopo essere entrato in acqua è tornato in superficie una prima volta, poi è finito nuovamente sott'acqua e non è più riemerso.

Il giorno precedente alla morte, Griffin aveva raccolto 100.000 dollari per finanziare la lotta contro la sclerosi laterale amiotrofica (Sla), riporta il Boston Globe. La "Ice Bucket Challenge " è stata lanciata nel 2012 dai familiari e dagli amici di Pete Frates, 29enne cui fu diagnosticata la malattia. Ha lo scopo di raccogliere fondi per aiutare chi ne è colpito. Il suo gesto simbolo è la doccia con una secchiata di acqua gelata, le cui immagini sono diventate virali sui social network.

http://www.alsa.org/fight-als/ice-bucket-challenge.html

Isis, Usa: grave minaccia, tutte opzioni possibili per fermarli

Autore: Redazione MTV News Data: 22 agosto 2014 Commenta
Isis, Usa: grave minaccia, tutte opzioni possibili per fermarli

Resta l'apprensione per le due cooperanti italiane

Milano, 22 ago. (TMNews) - "Tutte le opzioni restano percorribili" per cercare di fermare le milizie dello Stato islamico, l'azione militare americana non è ancora finita, anzi gli Stati Uniti metteranno in campo una strategia sul lungo termine, visto che Is rappresenta una minaccia sul lungo termine". Il segretario alla Difesa, Chuck Hagel, ribadisce quanto detto da Obama sulla futura politica americana: Washington continua a impegnarsi per difendere i suoi cittadini in Iraq e per aiutare Baghdad a cercare di contenere l'avanzata dell'Is.

Il capo del Pentagono è intervenuto anche per parlare del giornalista americano, James Foley, decapitato dai miliziani dopo quasi due anni di prigionia. "L'uccisione di James Foley ha mostrato la brutale e barbarica mentalità dell'Isis", ha detto Hagel. Ma un altro tema centrale è stato quello della missione di salvataggio, poi fallita. Perché gli Stati Uniti hanno deciso di rendere pubblica l'azione segreta?: "Diversi media sapevano del raid, così l'amministrazione ha deciso di confermarlo, d'accordo con il Pentagono", ha detto Hagel.

Il numero uno del Pentagono ha poi parlato di Bashar al Assad: in Siria è "lui la parte centrale del problema" ha detto, ricordando che il regime di Damasco sta continuando a combattere contro i ribelli dello Stato islamico che controllano parte della regione a Nord del Paese. Poi ricorda che Washington non scenderà a patti con Damasco per combattere i miliziani sunniti. A proposito di Siria è intervenuto il generale Martin E. Dempsey, il capo di stato maggiore interforze, presente alla conferenza stampa: per "fermare l'Isil dovremo intervenire anche in Siria".

Il segretario alla Difesa infine ha parlato di come dall'attacco alle Torri gemelle il terrorismo si sia trasformato: "Il terrorismo non è una cosa nuova, ma Isil è più sofisticato e ha più risorse di qualsiasi altro gruppo visto finora. Non sono solo un gruppo terroristico, vanno oltre qualsiasi cosa noi abbiamo mai visto", ha concluso Hagel che ha ribadito: "Ci attendiamo che Isis faccia nuovi attacchi". Ma per ora, anche se tutte le opzioni sono prese in considerazione, sembra che i militari americani non torneranno a combattere sul territorio.

http://www.bbc.com/news/world-middle-east-28891325

Ebola, guariti il medico e l’infermiera Usa contagiati in Liberia

Autore: Redazione MTV News Data: 22 agosto 2014 Commenta
Ebola, guariti il medico e l'infermiera Usa contagiati in Liberia

Sono stati curati col siero sperimentale ZMapp

Milano, 22 ago. (TMNews) - Il miracolo sperato è avvenuto: sono guariti i due cittadini statunitensi, un medico e un'infermiera, contagiati in Liberia dal virus Ebola all'inizio di agosto e poi trasferiti ad Atlanta. I due sono stati curati con un farmaco sperimentale, lo ZMapp, mai prima testato sull'uomo, all'Emory Hospital della città della Georgia.

Solo il medico e missionario Ken Brantley era in conferenza stampa, magro ma felice.

"Oggi - ha detto il 33enne Brantley - è un giorno miracoloso. Sono grato a Dio e felice per l'attenzione che la mia malattia ha provocato per il dramma dell'Africa Occidentale".

Per Bruce Ribner, direttore del reparto malattie infettive, Brantley è completamente guarito.

Ma ha spiegato che anche la seconda paziente, l'infermiera sessantenne Nancy Writebol, è considerata guarita ed è tornata in famiglia. Il loro ritorno alla vita normale ha sottolineato Ribner non pone alcun rischio alla comunità.

I medici non attribuiscono tutto il merito della guarigione allo Zmapp, ma l'attenzione si punta su questo farmaco sperimentale che forse ha operato il miracolo. Il siero, prodotto dalla Mapp Pharmaceutical con il governo degli Stati Uniti e del Canada, finora era stato testato solo sulle scimmie. Ma la guarigione dei due americani non aiuta per ora a risolvere l'epidemia di Ebola che tocca Liberia, Sierra Leone, Guinea e Nigeria, con almeno 1.350 morti da febbraio e quasi 2.500 casi.

http://www.bbc.com/news/world-us-canada-28885753

Europei di Nuoto, oro azzurro nella staffetta 4×200

Autore: Redazione MTV News Data: 22 agosto 2014 Commenta
Europei di Nuoto, oro azzurro nella staffetta 4x200

Federica pellegrini recupera 5 secondi alla Svezia

Milano, 22 ago. (TMNews) - Una grande Federica Pellegrini regala all'Italia la medaglia d'oro nella staffetta 4x200 stile libero femminile. La campionessa veneta ha recuperato tutto lo svantaggio compiendo il sorpasso sulla battistrada del momento Stina Garell proprio nelle ultimissime bracciate. L'Italia (Alice Mizzau, Stefania Pirozzi, Chiara Masini Luccetti, Federica Pellegrini) ha chiuso in 7'50"53 davanti alla Svezia (7'51"03) ed alla Ungheria (7'54"23).

Sono al settimo cielo le ragazze azzurre per la vittoria della medaglia d'oro nella 4x200 sl e per la rimonta che ha portato la Pellegrini al sorpasso finale dopo una epica rimonta. "Non pensavo neanche io di riuscirci - dice la Pellegrini - A 150 metri ho visto lei che virava due secondi avanti mi sono detta 'e quando la riprendo'.

Nell'ultimo 25 lei era affaticata ed ho spinto. Abbiamo avuto anche un po' di paura perché pensavo che il mio cambio fosse un po' tirato. Io marziana? Il tempo non è stato così marziano e senza le mie compagne non sarei andata da nessuna parte. Però l'ultimo cinquanta c'è sempre". Stefania Pirozzi dalle lacrime dei giorni precedenti ad un sorriso enorme: "Ci tenevo tanto a far parte di questa staffetta - dice - Ho sempre detto che era un onore e Federica ha fatto un numero come sempre". Alice Mizzau: "Sono felice per la crescita di questa staffetta. Sono contenta e la dedico ai miei familiari". Infine Chiara Masini Luccetti: "Ho lottato per esserci ed è stata una gioia". Con questa medaglia l'Italia sale a due ori, un argento e quattro bronzi nel medagliere finale.

http://www.bln2014.de/?lang=en

Calendario