MTV News

La storia di oggi

Io non dormo: La storia di Stefano

Autore: Redazione MTV News Data: 30 ottobre 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

La notte Stefano ha un rito: mangiare un uovo! Studia allo scientifico e soffre di insonnia da quando ha avuto la mononucleosi. Farlo scendere dal letto al mattino è una impresa, arriva sempre a scuola tardi e a volte capita che si addormenti sul banco.

 

Tutte le notizie

Oms: superata la soglia di 10.000 casi di Ebola, 4.922 decessi

Autore: Redazione MTV News Data: 26 ottobre 2014 Commenta
Oms: superata la soglia di 10.000 casi di Ebola, 4.922 decessi

In Usa Obama rassicura: possiamo sconfiggere la malattia

Milano, 26 ott. (TMNews) - Sono oltre 10.000 i casi di ebola nel mondo, secondo quanto confermato oggi dall'Organizzazione mondiale della sanità. I decessi sono 4.922, mentre solo 27 casi di contagio sono stati registrati al di fuori dei tre paesi africani maggiormente colpiti: Guinea, Sierra Leone e Liberia.

Secondo l'ultimo bollettino dell'Oms, citato dalla Bbc, i casi totali di contagio sono 10.141: la Liberia rimane il Paese maggiormente interessato dall'epidemia, con 2.705 vittime. In Sierra Leone hanno perso la vita per la febbre emorragica 1.281 persone, in Guinea 926.

Nove persone sono morte in Nigeria, paese ormai dichiarato "Ebola free" dall'Oms. Ieri è stato annunciato il primo decesso in Mali: si tratta di una bambina di due anni.

Il presidente degli Stati uniti Barack Obama ha chiesto oggi agli americani di farsi guidare "dai fatti, non dalla paura" nell'affrontare i rischi dell'epidemia di febbre emorragica Ebola e ha chiesto vigilanza contro la malattia.

"I pazienti possono sconfiggere questa malattia. E noi possiamo sconfiggerla", ha detto Obama nel suo discorso settimanale alla nazione, cercando di rassicurare l'opinione pubblica impaurita dalle notizie che parlano di nuovi rischi di contagio.

Obama ha parlato a meno di una settimana dopo che la fidanzata di Thomas Eric Duncan, il liberiamo morto dopo essere stato individuato come primo caso negli Usa del male che ha fatto oltre 10mila morti in Africa, è emersa dalla quarantena senza segni della malattia. Duncan, prima di morire, è entrato in contatto con una cinquantina di persone.

"A Dallas decine di familiari, amici e altri che sono venuti in contatto con il primo paziente, Duncan, sono stati dichiarati sani: questo ci ricorda che si tratta di una malattia che è difficilissimo prendere", ha detto ancora Obama. "Altri - ha aggiunto - sono stati monitorati, tra loro i sanitari erano i più a rischio, e sono stati dichiarati sani".

Tra i sanitari, c'erano anche due infermiere che oggi sono state dichiarate guarite dal'Ebola. Una è stata dimessa e oggi ha incontrato il presidente che l'ha abbracciata.

Meno positiva la situazione a New York, dove ieri è stato diagnosticato il primo caso di Ebola. Si tratta del medico Craig Spencer, che era di ritorno dalla Guinea dove aveva lavorato per sconfiggere la malattia. Obama ha detto che i newyorkesi hanno scelto la cosa giusta continuando a "fare quello che fanno ogni giorno: salire sui bus, sulla metropolitana, negli ascensori, andando al lavoro, riunendosi nei parchi". E, ha detto ancora, "nello spirito degli americani, unirsi e affrontare assieme la sfida".

Obama ha ricordato che "dei setti americani curati per l'Ebola - i cinque che l'hanno contratta in Africa occidentale più le due infermiere di Dallas - tutti e sette sono sopravvissuti".

http://www.who.int/en/

Usa, ancora una sparatoria in una scuola vicino a Seattle

Autore: Redazione MTV News Data: 25 ottobre 2014 Commenta
Usa, ancora una sparatoria in una scuola vicino a Seattle

Studente uccide una ragazze e poi si suicida, 4 i feriti

Milano, 25 ott. (TMNews) - Uno studente è stato ucciso nella scuola superiore Marysville-Pilchuck di Marysville, a nord di Seattle nello Stato di Washington, dove un ragazzo ha aperto il fuoco contro dei compagni, uccidendone una prima di suicidarsi. Altre quattro persone sono rimaste ferite, tre in condizioni critiche e "sono state operate", ha riferito la polizia, citata da Seattle Times.

Alcuni studenti hanno raccontato di aver visto l'assalitore entrare nella caffetteria, andare verso un tavolo e sparare contro i giovani seduti. Secondo un testimone, tra i colpiti c'è una ragazza con cui l'aggressore era arrabbiato perché non voleva uscire con lui. I quattro feriti sono stati trasportati in ambulanza al Providence Regional Medical Center di Everett, uno di loro è poi stato trasferito a Seattle.

Il giovane che ha aperto il fuoco è stato identificato da compagni e testimoni come Jaylen Fryberg, al primo anno. Sui suoi profili nei social network, riferisce Cnn, diverse fotografie lo mostrano armato e mentre andava a caccia. È descritto come un nativo americano, componente della tribù Tulalip, riconosciuta a livello federale proprio a Marysville.

http://edition.cnn.com/2014/10/24/us/washington-school-shooting/

Ebola, guarita Nina Pham l’infermiera contagiata dal virus in Usa

Autore: Redazione MTV News Data: 25 ottobre 2014 Commenta
Ebola, guarita Nina Pham l'infermiera contagiata dal virus in Usa

Due sanitari italiani in quarantena precauzionale a Milano

Milano, 25 ott. (TMNews) - È guarita Nina Pham, l'infermiera americana contagiata dall'Ebola in Texas mentre curava il paziente zero, Thomas Duncan. La donna è stata ricevuta alla Casa bianca e accolta con un abbraccio dal presidente Obama. A New York intanto sono state rafforzate le misure di sicurezza. In Italia 2 sanitari rientrati dalla Sierra Leone sono precauzionalmente in quarantena nelle loro abitazioni.

Si tratta di Paolo Setti Carraro e Chiara Maretti, di Cuamm-Medici con l'Africa, medico lui e infermiera ostetrica lei, evacuati dalla Sierra Leone dopo una serie di violazione dei protocolli di sicurezza, indipendenti dalla loro volontà che potrebbero averli esposti al contagio.

"Se dovessero sviluppare i sintomi della malattia verrebbero ricoverati in alto isolamento", ha sottolineato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, parlando a margine del meeting dei Giovani di Confindustria a Napoli.

"E' uno di quei casi in cui non hanno avuto contatti diretti con persone affette da virus, ma per precauzione - ha spiegato - sono nei ventuno giorni asintomatici a casa dove si misurano la febbre. Sono in prossimità del Sacco di Milano e, se dovessero sviluppare i sintomi, verrebbero ricoverati in alto isolamento", ha concluso il ministro.

http://edition.cnn.com/2014/10/24/health/ebola-nurse/index.html

Torna l’Ora solare, 12 mln italiani a rischio insonnia

Autore: Redazione MTV News Data: 25 ottobre 2014 Commenta

Nella notte tra 25 e il 26 ottobre lancette dietro di un'ora

Roma, 25 ott. (TMNews) - Sono circa 12 milioni gli italiani a rischio insonnia con il passaggio dall'ora legale a quella solare. E' quanto afferma la Coldiretti in riferimento all'allarme insonnia determinato dall'obbligo di spostare di un'ora indietro le lancette dell'orologio che provoca un cambiamento del ciclo del sonno con il rischio di insonnia accompagnata da ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare. Secondo la Coldiretti consumare pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta dolce è importante per favorire il sonno e realizzare un passaggio piu' morbido dall'ora legale a quella solare. A differenza - sottolinea la Coldiretti - alimenti conditi con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza ed anche salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina rendono più difficile addormentarsi. L'alimentazione - riferisce la Coldiretti - è in stretto rapporto con il sonno, infatti, ci si addormenta difficilmente a digiuno o comunque non sazi, ma anche nei casi di eccessi alimentari, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. La Coldiretti ha stilato un vademecum degli alimenti utili per conciliare un buon sonno e di quelli da evitare per battere il jet lag da cuscino come cioccolato, cacao, the e caffè per la presenza della caffeina, oltre ai superalcolici che inducono un sonno di qualità cattiva con risveglio al mattino. Innanzitutto - avverte la Coldiretti - a cena è fondamentale evitare cibi con sodio in eccesso per cui vanno banditi alimenti con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza, ma anche salatini e piatti nei quali sia stato utilizzato dado da cucina. Anche gli alimenti in scatola per l'eccesso di sodio e di conservanti sono da tenere lontani.

http://www.coldiretti.it/Pagine/default.aspx

La mia terra – la storia di Cesare

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta

Cesare è impiegato marittimo si occupa del monitoraggio antinquinamento delle acque del porto di Taranto e fa parte del comitato ambientalista “Alta Marea”. E’ nato e vive nel quartiere Tamburi, dove ha sede l’Ilva, i cui impianti sono sotto sequestro dal 25 luglio a causa delle emissioni nocive, e che dovranno essere sottoposti ad interventi di bonifica

Beyoncé e Jay Z rinnovano i voti nuziali

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Beyoncé e Jay Z rinnovano i voti nuziali

Crisi alle spalle per la coppia, secondo il magazine People

Roma, 24 ott. (TMNews) - La crisi coniugale tra Beyoncé e Jay Z è ormai acqua passata. Dopo un'estate turbolenta con i due sull'orlo del divorzio, la coppia più potente dello showbiz musicale ha deciso di rinnovare i propri voti nuziali e nel futuro potrebbe trasferirsi a Parigi. Lo rivela il magazine "People" secondo il quale i due, dopo aver rinnovato i propri voti, hanno già adocchiato una villa che sorge sulle rive della Senna, una casa a schiera situata accanto al Palazzo dell'Eliseo e un'altra proprietà all'interno del XVI arrondissement, uno dei quartieri più esclusivi della capitale francese. A Parigi, tra l'altro, i due hanno anche concluso il loro lunghissimo tour internazionale convissuto, tra gossip più o meno voluti, proprio con la crisi matrimoniale. La crisi era emersa dopo il diverbio scoppiato dentro un'ascensore tra Jay Z e la sorella di Beyoncé, Solange. http://www.beyonce.com/

Nigeria, i Boko Haram hanno rapito altre sessanta donne

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Nigeria, i Boko Haram hanno rapito altre sessanta donne

Sequestrate dai miliziani islamisti nello Stato di Adamawa

Milano, 24 ott. (TMNews) - Nonostante l'entrata in vigore di un cessate il fuoco e gli sforzi del governo federale della Nigeria di negoziare il rilascio delle 200 studentesse di Chibok rapite da Boko Haram in aprile, il gruppo islamista ha sequestrato altre 60 donne in due villaggi dello stato di Adamawa, nel corso di alcune incursioni armate dei suoi guerriglieri nel finesettimana. Quaranta donne sarebbero state portate via con la forza dalle loro case a Waga, altre 20 dal villaggio di Garta. Intanto la Camera dei rappresentanti - riporta il sito ThisDay live - ha approvato il prestito di 1 miliardo di dollari richiesto dal presidente della Nigeria Goodluck Jonathan per rifornire l'esercito di armi ed equipaggiamento così da mettere fine alla rivolta islamista. I testimoni, sopravvissuti all'attacco, hanno confermato il rapimento via telefono dicendo che centinaia di ribelli hanno dato l'assalto alla zona in sella a motociclette e pulmini; nel corso dell'offensiva hanno dato fuoco a numerose abitazioni: "I ribelli sono ancora nell'area. Hanno tagliato la gola a tre uomini a Garta e rapito molte giovani donne. Abbiamo sentito che anche a Waga hanno ucciso due uomini e portato via almeno 40 donne". http://www.bbc.com/news/world-africa-13809501

Attacco a Ottawa, polizia canadese: attentatore ha agito da solo

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Attacco a Ottawa, polizia canadese: attentatore ha agito da solo

Dopo l'attacco, i parlamentari sono tornati di nuovo al lavoro

Milano, 23 ott. (TMNews) - Michael Zehaf-Bibeau, l'autore dell'attacco di ieri al Parlamento canadese a Ottawa e dell'assassinio di un militare al War Memorial, ha agito da solo. A dirlo è stata la polizia canadese, escludendo la partecipazione al raid di altre persone. Non è però da escludere che l'uomo, poi ucciso, avesse ricevuto sostegno e aiuto nella preparazione della sua azione. I membri del Parlamento canadese hanno ripreso i lavori, nel tentativo di tornare alla normalità dopo gli attacchi di Ottawa, la capitale dello Stato nordamericano. Ai visitatori sarà vietato l'ingresso negli edifici parlamentari mentre il War Memorial è ancora circondato dal nastro segnaletico della polizia dopo l'assassinio di Nathan Frank Cirillo, soldato di guardia alla tomba del Milite ignoto. Il violento attacco, ha commentato il Globe and Mail, quotidiano canadese, "ha distrutto il senso di sicurezza e comunità sulla Parliament Hill, dove i canadesi si riuniscono per ogni Canada Day (la festa nazionale, che si festeggia il primo luglio, ndr), e al War Memorial, che è al cuore delle cerimonie annuali per il Remembrance Day, l'11 novembre (per commemorare la fine della prima guerra mondiale e altre guerre, ndr)". http://edition.cnn.com/2014/10/23/world/ottawa-shooting-roundup/index.html?hpt=hp_t1

La Russia punta a nazionalizzare il polo sud della Luna

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
La Russia punta a nazionalizzare il polo sud della Luna

La parte più "attraente" perchè ci sarebbero i ghiacci vicini

Milano, 24 ott. (TMNews) - La Russia vuole nazionalizzare il polo sud della Luna. Un gruppo di lavoro dell'Agenzia Spaziale Federale (Roscosmos) e dell'Accademia Russa delle Scienze hanno raccomandato a Mosca, non appena possibile, di procedere per aggiudicarsi quella che viene considerata la parte più interessante del satellite terrestre. Secondo quanto riporta il quotidiano Izvestia, lo stato russo può ottenere un pezzo della Luna investendo cospicue somme per un viaggio e lo sviluppo di una base spaziale. Il tutto puntando alla risorsa più preziosa: l'acqua, che secondo lo studio degli esperti scatenerà la lotta tra gli stati della Terra. Ma come scegliere la parte migliore o, come dicono gli studiosi, "più attraente" della Luna? In base alla durata di massima illuminazione e alla presenza nelle immediate vicinanze di ghiaccio. In realtà secondo il Trattato sullo spazio extra-atmosferico (Outer Space Treaty in lingua inglese) che costituisce la struttura giuridica di base del diritto internazionale aerospaziale, sostiene che lo "spazio esterno, inclusi la Luna e gli altri corpi celesti, non sono soggetti ad appropriazione nazionale con pretesa di sovranità, mediante uso o occupazione, o con qualsiasi altro mezzo". Il Trattato è stato sottoscritto dagli Stati Uniti, Regno Unito, e Unione Sovietica (i tre governi depositari) il 27 gennaio 1967, ed è poi entrato in vigore il 10 ottobre dello stesso anno. Tuttavia, in base ad alcuni paragrafi contenuti nel trattato, gli Stati Uniti insistono che gli sbarchi sulla Luna delle missioni spaziali Apollo hanno reso parte della Luna territorio sovrano degli Stati Uniti. "Gli Stati Uniti suggeriscono in realtà di nazionalizzare la zona intorno al luogo del primo sbarco sulla luna dell'Apollo 11", scrivono gli autori russi del documento citato dalle Izvestia. Gli studiosi suggeriscono di condurre l'esplorazione della Luna in tre fasi. In primo luogo, l'atterraggio. Poi la creazione di un poligono e, infine, la costruzione di una base lunare. http://izvestia.ru/news/578352

Vietato fumare alla Reynolds, numero due del tabacco negli Usa

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Vietato fumare alla Reynolds, numero due del tabacco negli Usa

A partire dall'anno prossimo

Milano, 24 ott. (TMNews) - Niente fumo alla Reynolds. La compagnia americana di tabacco che produce le Camel ha informato i suoi dipendenti che a partire dall'inizio del prossimo anno sarà vietato fumare negli uffici, nelle sale conferenza, nei corridoi e negli ascensori di tutti gli edifici dell'azienda e anche in tutte le fabbriche, nei locali mensa e ristoro e nei fitness center. "Crediamo che sia la cosa giusta da fare e nel momento giusto, perché rivedere la nostra politica del fumo andrà incontro alle esigenze dei non-fumatori ma anche dei fumatori che lavorano o visitano i nostri locali", ha detto il portavoce David Howard. "Ci stiamo semplicemente allineando alla realtà della nostra società". La percentuale dei 5.200 dipendenti della Reynolds' che fuma è in linea con il tasso medio degli Stati Uniti, pari a circa il 18%. Anche la Philip Morris Usa, la numero uno del tabacco negli Stati Uniti, non consente il fumo nelle fabbriche e nei luoghi comuni come ascensori o corridoi. I dipendenti con uffici separati sono autorizzati a fumare e l'azienda ha attrezzato le sue sedi con smoking area. http://www.registrarcorp.com/

Calendario