MTV News

La storia di oggi

Amore senza confini: La storia di Kwanza e Rulas

Autore: Redazione MTV News Data: 30 settembre 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Rulas e Kwanza si sono conosciuti in un locale di Roma che fa Hip Hop e Reggaeton, la loro passione. Rulas è originario di Capo Verde, ha abbandonato gli studi ed è in cerca di lavoro; Kwanza, di madre italiana e padre brasiliano studia al liceo linguistico.

Il loro gruppo di amici è costitituito da ragazzi di ogni etnia, la maggior parte dei quali si sente italiano al 100%

 

Tutte le notizie

Tregua di 72 ore a Gaza, l’esercito israeliano si ritira

Autore: Redazione MTV News Data: 5 agosto 2014 Commenta
Tregua di 72 ore a Gaza, l'esercito israeliano si ritira

Stop alle ostilità di Hamas e Israele

Gerusalemme, 5 ago. (TMNews) - Il cessate il fuoco di 72 ore tra Israele ed Hamas, concordato attraverso la mediazione dell'Egitto, è entrato in vigore ufficialmente alle 7 di questa mattina nella Striscia di Gaza. Alcuni minuti prima l'inizio della tregua, alcuni razzi sono stati lanciati dal territorio palestinese contro una decina di località israeliane; da parte sua l'aviazione dello Stato ebraico ha ultimato una serie di raid aerei sulla Striscia. E intanto l'esercito israeliano ha annunciato il ritiro totale dalla Striscia di Gaza. Secondo un portavoce militare, Peter Selon, "sulla base delle direttive del governo, l'esercito israeliano sarà ridispiegato al di fuori della Striscia di Gaza su posizioni difensive, con l'inizio del cessate il fuoco". Israele e Hamas hanno accettato ieri sera la proposta egiziana di una tregua di 72 ore. Il portavoce israeliano ha tuttavia avvertito che l'esercito reagirà ad ogni eventuale attacco da parte di Hamas.

Le "delegazioni" di Hamas e Israele "si recheranno al Cairo per negoziati più ampi". Il segretario generale dell'Onu Ban ki-moon e gli Stati uniti hanno accolto con soddisfazione la notizia della tregua. Il leader delle Nazioni Unite ha chiesto a Israele ed Hamas di impegnarsi "in negoziati al Cairo per giungere a un cessate il fuoco duraturo, trattando i problemi che sono all'origine del conflitto".

La Casa Bianca, a sua volta, ha definito la tregua "un'iniziativa importante", a cui ha garantito "pieno sostegno". L'obiettivo è "un cessate il fuoco duraturo: Hamas deve ora dimostrare che rispetterà l'impegno", ha spiegato il gabinetto di politica estera di Barack Obama.

http://www.haaretz.com/

Wwf: global warming e territorio abbandonato: un mix esplosivo

Autore: Redazione MTV News Data: 5 agosto 2014 Commenta
Wwf: global warming e territorio abbandonato: un mix esplosivo

"È questa la vera 'bomba ambientale' da disinnescare"

Milano, 5 ago. (TMNews) - Nell'affrontare la tragedia di Refrontolo si oscilla tra la denuncia dell'incuria e l'abbandono in cui versa il nostro territorio e l'allarme per gli effetti del cambiamento climatico in atto. Il Wwf sottolinea che si tratta di aspetti concomitanti, che si potenziano a vicenda, come una vera e propria "bomba" sul nostro territorio.

"I fenomeni estremi e le anomalie sono in aumento (di frequenza e di intensitß) in tutto il mondo: le stesse compagnie di riassicurazione lo denunciano costantemente -sottolinea Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del Wwf- "Gli scienziati sottolineano che questa é una conseguenza del cambiamento climatico in atto, dovuto all'aumento della concentrazione della CO2 e dei gas serra in genere, in atmosfera.

I flash flood, cioé le precipitazioni improvvise e intense, si sono moltiplicati in tutto il mondo, da fenomeno considerato raro e anomalo. Per fermare la progressione del cambiamento climatico c´é solo una cosa fare: smettere di pompare anidride carbonica e gas serra derivanti da attivitß umane in atmosfera, e farlo in fretta. Ma al tempo stesso occorre cercare di adattarsi al fenomeno giß in atto e alle conseguenze ormai inevitabili.

Adattarsi vuol dire innanzi tutto mettere in sicurezza il territorio, riparare al dissesto idrogeologico, ripristinare la funzionalitß dei sistemi naturali, il primo e miglior argine alle conseguenze dei fenomeni atmosferici intensi. Mettere in conto il cambiamento climatico, quindi, vuol dire che i piani dovranno essere piú severi e settati sulla moltiplicazione dei fattori di rischio, altro che alibi !

Ora peró sorgono spontanee alcune semplici domande: dopo ogni disastro viene detto che stiamo facendo o abbiamo fatto la strategia di adattamento al cambiamento climatico, un lavoro meritorio che ha visto coinvolti scienziati, istituzioni, societß civile. Peró la strategia presuppone piani di azione, altrimenti rimane lettera morta: il Ministero dell'Ambiente deve velocizzare questa fase operativa a livello nazionale e regionale, non sulla spinta delle emergenze, ma per prevenire le emergenze. Le Regioni dovrebbero poi fare il proprio dovere, ammettendo che il governo del territorio é stato abbandonato e riprendendo in mano la situazione. Infine, una parola sulle emergenze: non é vero che le bombe d'acqua non si possono prevedere, altrimenti non si spiegherebbero i servizi di 'flash flood warning' nati in tutto il mondo. In tal senso va verificato, adeguato e potenziato anche il servizio meteorologico pubblico, che sia regionale o dell'Aeronautica Militare, come avviene anche nei maggiori Stati 'liberisti' del mondo. Certo, viene da domandarsi se il cambiamento climatico sia davvero compreso nelle sue implicazioni operative dalla classe dirigente, certo non solo quella politica: si pensi alle conseguenze per le attività produttive e i trasporti".

http://www.imgpress.it/notizia.asp?idnotizia=79964&idSezione=1 http://www.wwf.it/

Agosto ci porta finalmente l’estate, almeno per due settimane

Autore: Redazione MTV News Data: 5 agosto 2014 Commenta
Agosto ci porta finalmente l'estate, almeno per due settimane

Martedì e giovedì le ultime piogge al Nord, specie sui rilievi

Milano, 5 ago. (TMNews) - Sembra che l'estate ad agosto abbia intenzione di fare sul serio. L'alta pressione nei prossimi giorni riuscirà ad invadere tutta la nostra Penisola e non incontrerà grossi ostacoli nell'azione di dominio se non nella giornata di martedì quando una debole perturbazione raggiungerà nuovamente il Nord, soprattutto le Alpi, Prealpi, il Nordovest e poi anche gli Appennini.

Se lunedì il tempo sarà in prevalenza soleggiato sulla maggior parte delle regioni italiane, martedì arriveranno piogge sulle Alpi, Prealpi e sparse su Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna. Ci sarà ancora la possibilità di qualche temporale sulla Pianura Padana, localmente anche forte. I fenomeni poi si porteranno anche lungo gli Appennini e zone orientali interne adiacenti ad essi.

Ma dopo il passaggio della perturbazione di martedì, e di un'altra prevista per giovedì, la pressione conquisterà l'Italia sempre con più vigore e con l'intenzione di sostare sul Bel Paese per parecchi giorni con caldo decisamente estivo.

http://www.ilmeteo.it/

Beyoncé dedica verso d'una canzone alla lite tra marito e sorella

Flawless remixata parlando della rissa in ascensore

Milano, 5 ago. (TMNews) - La rissa in ascensore tra Jay-Z e Solange, rispettivamente marito e sorella di Beyoncé, è diventata una canzone. A tre mesi dall'accaduto che ha scatenato le voci su una prossima separazione della coppia musicale più potente d'America, Beyoncé ha rotto il silenzio remixando il testo della celebre "Flawless" e inserendo una nuova strofa nel singolo: "Of course sometimes s*** goes down when theres a billion dollars on an elevator", vale a dire ovviamente a volte i problemi succedono quando c'è un miliardo di dollari in un ascensore.

Un modo per dire che sono i soldi alla base dei diverbi. Ma dal punto di vista sentimentale, nonostante i due abbiano portato in tour un consulente matrimoniale per appianare le divergenze e nonostante abbiano visto i rispettivi avvocati, tutto procede apparentemente bene. Beyoncé qualche giorno fa postò su Instagram a foto della figlia Blue Ivy con la didascalia. Il colore che m piace è il Jay-blue.

http://www.beyonce.com/

La storia di Davide e del suo team

Autore: Redazione MTV News Data: 4 agosto 2014 Commenta

Davide, 23 anni, della provincia di Verona, lavora come disegnatore meccanico in una officina e ha una passione sfegatata per il tuning. Ha un suo team di dragster, il “Nini Drag Corse” per il quale prepara gli scooter che partecipano alla “Stage6Cup”, il campionato degli scooter. Mtv News ha seguito Davide e il team dei suoi piloti allo “Scooter Weekend” nell’autodromo di Franciacorta.

 

Immigrati, Marenostrum: oltre 2500 soccorsi nel fine settimana

Autore: Redazione MTV News Data: 4 agosto 2014 Commenta
Immigrati, Marenostrum: oltre 2500 soccorsi nel fine settimana

La Marina militare ha recuperato anche due cadaveri

Roma, 4 ago. (TMNews) - Durante il fine settimana i mezzi aeronavali della Marina Militare sono stati continuamente impegnati nel soccorso ai numerosi migranti in arrivo dalle coste del nord Africa mettendo in salvo oltre 2500 persone e recuperando in mare due cadaveri.

Tra venerdì e domenica sera - dice la Marina - sono state assistite oltre 2500 persone dalle navi impegnate nell'operazione Mare Nostrum tra cui le fregate Aliseo e Fasan, la corvetta Sfinge e la nave anfibia San Giusto e gli elicotteri imbarcati.

Quanto ai due cadaveri, sul suo account twitter la Marina annota che sono stati ripescati "durante le operazioni di soccorso effettuate domenica".

I 1311 migranti che la fregata Fasan sbarcherà questa mattina nel porto di Taranto sono frutto degli interventi effettuati tra venerdì e sabato nel Canale di Sicilia a sud di Lampedusa.

A bordo della nave anfibia San Giusto invece ci sono 1189 migranti soccorsi da navi della Marina Militare, dalle unità della Capitaneria di Porto Peluso, Dattilo e altre motovedette minori e da alcune imbarcazioni mercantili intervenute in assistenza.

Si è concluso ieri sera l'ultimo evento di soccorso da parte della fregata Aliseo: 227 migranti tra cui 40 donne e 95 minori che saranno trasbordati su nave San Giusto. La nave anfibia sbarcherà domani a Salerno tutti i migranti che ha a bordo.

http://www.marina.difesa.it/attivita/operativa/Pagine/MareNostrum.aspx

Israele annuncia tregua umanitaria di 7 ore a Gaza, inizio alle 9

Autore: Redazione MTV News Data: 4 agosto 2014 Commenta
Israele annuncia tregua umanitaria di 7 ore a Gaza, inizio alle 9

Ma è esclusa area a est di Rafah dove proseguono i combattimenti

Gaza, 4 ago. (TMNews) - Israele ha annunciato una tregua "umanitaria" di sette ore sulla maggior parte della Striscia di Gaza, dopo l'incursione contro una scuola usata dalle Nazioni Unite per accogliere palestinesi in fuga dalla guerra che ha fatto almeno dieci vittime.

In un comunicato diffuso dall'esercito, Israele ha annunciato la sospensione momentanea delle ostilità per sette ore di "finestra umanitaria". Il cessate il fuoco avrà inizio alle 9 ora italiana e terminerà alle 16 e non interesserà l'area a est della città di Rafah "dove sono in corso scontri e dove sarà mantenuta una presenza militare israeliana", si legge nella nota dell'esercito.

Intanto, crescono le polemiche e l'indignazione per il raid israeliano con cui ieri è stata colpita una scuola dell'Unrwa a Rafah. L'esercito ha spiegato che obiettivo dell'incursione erano "tre terroristi della Jihad islamica a bordo di una moto in prossimità della scuola".

In un comunicato pubblicato questa mattina dall'ufficio del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è stato precisato che Israele non colpisce civili palestinesi. Ma poche ore prima dell'inizio della tregua, dieci palestinesi sono stati uccisi in nuovi raid notturni nella Striscia e tra questi figura anche un bambino.

Dieci palestinesi sono stati uccisi questa notte in raid israeliani nella Striscia di Gaza: il bilancio complessivo delle vittime palestinesi dopo quattro settimane di conflitto sale così ad almeno 1.822 morti.

Cinque persone sono state uccise a Jabalya, altre tre nelle aree di Zeitun e Sheikh Radwan a Gaza, una a Nuseirat. Un bambino ha perso la vita a Rafah, ha precisato il portavoce dei servizi di soccorso, Ashraf al Qudra.

Dall'inizio delle operazioni militari, l'8 luglio scorso, Israele ha compiuto 4.686 raid nella Striscia di Gaza. Nello stesso periodo, 2.560 razzi e proiettili di mortaio sono stati lanciati dal territorio palestinese verso Israele: 556 sono stati intercettati dal sistema antimissile Iron Dome.

http://www.bbc.com/news/world-middle-east-28635031

Cina, almeno 400 morti per un sisma nello Yunnan: 2mila i feriti

Autore: Redazione MTV News Data: 4 agosto 2014 Commenta
Cina, almeno 400 morti per un sisma nello Yunnan: 2mila i feriti

Oltre 13.000 case sono crollate, 57.200 persone evacuate

Kunming, 4 ago. (TMNews) - Almeno 381 persone sono morte in Cina per il devastante terremoto di magnitudo 6,1 sulla scala Richter che ha colpito ieri la zona montuosa del Nordest dello Yunnan. Più di 13.000 abitazioni sono crollate e circa 30.000 sono state pesantemente danneggiate dal sisma, che ha fatto anche migliaia di feriti, secondo l'ultimo bilancio.

I servizi di soccorso sono impegnati in massa nell'area devastata dal sisma per cercare eventuali superstiti sotto le macerie. Alle operazioni partecipano anche centinaia di militari. In tutto, circa 7.000 persone - tra soldati, vigili del fuoco e agenti di polizia - sono state mobilitate per le operazioni di soccorso.

Questa mattina è atteso l'arrivo sul posto del primo ministro Li Keqiang, che intende seguire da vicino le operazioni di soccorso che prevedono anche la sistemazione in alloggi di fortuna di almeno 57.200 persone Evacuate dalle proprie abitazioni.

http://english.cntv.cn/

Siria, la guerra dimenticata: dal 2011 si contano 170mila morti

Autore: Redazione MTV News Data: 4 agosto 2014 Commenta
Siria, la guerra dimenticata: dal 2011 si contano 170mila morti

Stime della ong Ondus, superate le cifre del conflitto in Libano

Milano, 3 ago. (TMNews) - Almeno 5.340 morti nel solo mese di luglio, 225 sono bambini: la guerra civile in Siria continua, nonostante il calo di attenzione dei media, concentrati in questo periodo sulla situazione a Gaza. Secondo la ong Ondus, con sede in Gran Bretagna, i morti dall'inizio del conflitto nel 2011 sono 170mila.

Il conflitto siriano ha superato come numero di morti quello della guerra civile che per 15 anni, dal 1975 al 1990, sconvolse il Libano. Le violenze non accennano a diminuire, né si vede una soluzione a portata di mano, con le diplomazie paralizzate e un Paese diviso in porzioni di territorio controllate dalle forze lealiste, appoggiate dalle milizie libanesi di Hezbollah, ribelli e gruppi armati jihadisti, che spesso rivolgono le armi anche gli uni contro gli altri.

Sulle montagne del Qalamun i miliziani di Al Nusra hanno unito le loro forze a quelle dei jihadisti dello Stato islamico (Isis, che controllano ampie porzioni dell'Iraq, e di altri gruppi armati fondamentalisti, mentre in altre parti del Paese continua una guerra feroce tra queste organizzazioni. Il capo di Al Nusra nella città nord-occidentale di Idlib è stato ucciso da una bomba fatta esplodere nella sua auto: un episodio che sembra solo l'ultimo atto di una faida in corso con lo Stato islamico da molto tempo.

Dei gruppi jihadisti fanno parte molti combattenti provenienti da altri Paesi. E a conferma di come quello siriano sia diventato ormai un conflitto internazionale, tra i morti nel mese di luglio figurano 1.092 stranieri nelle file dei gruppi armati jihadisti e 106 schierati con i lealisti, dei quali 28 delle milizie sciite libanesi dell'Hezbollah e 78 provenienti da altri Paesi.

http://topics.nytimes.com/top/news/international/countriesandterritories/syria/index.html?ref=topics

http://syriahr.com/en/

https://www.cia.gov/library/publications/the-world-factbook/geos/sy.html

Tragedia a Treviso, l’Italia fragile davanti al maltempo

Autore: Redazione MTV News Data: 4 agosto 2014 Commenta
Tragedia a Treviso, l'Italia fragile davanti al maltempo

Dopo i morti a Refrontolo: 5 milioni di italiani a rischio

Milano, 4 ago. (TMNews) - Le immagini aeree dei Vigili del fuoco mostrano l'area dell'esondazione del torrente Lierza, nella zona di Refrontolo, in provincia di Treviso, nelle ore successiva alla tragedia che ha visto la morte di quattro persone, travolte da una enorme massa di acqua e fango durante una festa di paese. Ennesimo episodio di drammi innescati dal maltempo, ma anche dall'incuria: la tracimazione è infatti avvenuta per via di balle di fieno e altri detriti che ostruivano il torrente. Il nostro Paese, così ricco di beni culturali e naturali, ancora un volta conferma la fatica nel preservare le proprie bellezze e, a livello complessivo, si mostra fragile, in balia degli eventi atmosferici. Secondo uno studio di Coldiretti, il pericolo idrogeologico riguarda 5 milioni di persone, con l'82% dei comuni esposti a dei rischi, il 56% dei quali si trovano in Veneto.

http://www.gazzettino.it/NORDEST/TREVISO/refrontolo_bomba_d_amp_39_acqua_morti_dispersi_torrente_lierza_molinetto_croda_morti_feriti_dispersi/notizie/829216.shtml

Calendario

  • ottobre: 2014
    L M M G V S D
    « set    
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031