MTV News

La storia di oggi

Siamo creativi: La storia di Tomasz

Autore: Redazione MTV News Data: 22 aprile 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Tomasz e’ nato in Polonia, ha vissuto a Vienna e a 18 anni si e’ trasferito a Londra,  dove ha studiato in una scuola prestigiosa. Ora è uno dei gioiellieri piu’ ricercati sul mercato.

Ha partecipato alle selezioni ITS #7, ed è rimasto molto legato a ITS, che ritiene un’eccellenza e che considera ormai come una famiglia

 

#siamocreativi

Tutte le notizie

Sos impresa: mafia prima banca d’Italia, 65 miliardi liquidità

Autore: Redazione MTV News Data: 11 gennaio 2012 Commenta
Sos impresa: mafia prima banca d'Italia, 65 miliardi liquidità

Fatturato da 140 miliardi di euro, utile oltre 100 miliardi

Roma, 11 gen. (TMNews) - La mafia Spa è il più grande agente economico del paese e, in un momento di crisi economica e di restrizione del credito, può contare su 65 miliardi di euro di liquidità risultando così la prima banca d'Italia. A lanciare l'allarme è Sos Impresa e Confesercenti nella XIII edizione del rapporto 'Le mani della criminalità sulle imprese'.

La mafia continua a configurarsi come una holding company articolata su un network criminale fortemente intrecciato con la società, l'economia e la politica, in grado di muovere un fatturato che si aggira intorno ai 140 miliardi di euro con un utile che supera i 100 miliardi al netto degli investimenti e degli accantonamenti.

Sfiora i 100 miliardi di euro, pari a circa il 7% del Pil, il fatturato commerciale della criminalità mafiosa e non che incide direttamente sul mondo dell'impresa. Una massa di denaro enorme che passa quotidianamente - rileva il rapporto - dalle tasche dei commercianti e degli imprenditori italiani a quelle dei mafiosi. Di fatto bar, ristoranti, alberghi e negozi subiscano 1.300 reati al giorno, praticamente 50 all'ora, quasi un reato ogni minuto.

Secondo il rapporto Roma è sempre più violenta. Tra omicidi, estorsioni, regolamenti di conti, usure e rapine, la Capitale è diventata una città sempre meno sicura, più violenta di Catania, Palermo, Napoli o Reggio Calabria, capoluoghi a forte radicamento mafioso. Va a Roma, inoltre, il triste primato di capitale dell'usura.

http://www.sosimpresa.it/1173/mafia-spa-un-brand-vincente.html

Los Angeles impone il preservativo sul set agli attori porno

Autore: Redazione MTV News Data: 11 gennaio 2012 Commenta
Los Angeles impone il preservativo sul set agli attori porno

Normativa approvata dal comune, la prima del suo genere negli Usa

Los Angeles, 11 gen. (TMNews) - Gli attori porno dovranno usare il preservativo sul set. E' quanto ha deciso il municipio di Los Angeles, approvando con 11 voti a favore e uno contrario una normativa che tornerà in aula la prossima settimana per il via libera definitivo. Los Angeles diventa così la prima città americana a legiferare sulla questione, accogliendo la richiesta degli attivisti contro l'Aids.

L'associazione Aids Healthcare Foundation (Ahf) aveva infatti annunciato alla fine dello scorso anno di aver raccolto oltre 70.000 firme, oltre le 41.000 necessarie, per chiedere di tenere un referendum, il prossimo giugno, sulla proposta di rendere obbligatorio l'uso del preservativo nell'industria pornografica. Una consultazione popolare che sarebbe costata più di 4 milioni di dollari. Michael Weinstein, presidente dell'Ahf, ha salutato il voto delle autorità comunali come un grande passo avanti per regolamentare "una macchina di promozione del sesso non protetto".

L'industria pornografica, concentrata nella Valle di San Fernando, a nord di Hollywood, viene regolarmente accusata di non imporre il preservativo agli attori. Nel 2004, nel 2010 e anche lo scorso anno, le riprese dei film sono state sospese per diverse settimane dopo che gli attori avevano scoperto di essere sieropositivi.

http://www.aidshealth.org/archives/news/2pm-press-conference-los-angeles-adopts-condom-ordinance/

La storia di Francesco

Autore: Redazione MTV News Data: 11 gennaio 2012 Commenta

Francesco è molto attivo politicamente e ha deciso di investire sul proprio futuro e su quello del suo paese, aprendo una sua attività, che spera possa espandersi in modo da creare opportunità di lavoro anche per altri.

Guarda le edizioni del telegiornale MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì: 12.00, 13:00, 14:00, 15:00, 19:00
Sabato e Domenica: 16.00, 17.00, 18.00, 19:00, 21:00

Guarda gli speciali MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì alle 23:00

Sabato alle 13:00 e domenica alle 23:00

Lionel Messi fa tris, suo il Pallone d’Oro 2011

Autore: Redazione MTV News Data: 10 gennaio 2012 Commenta
Lionel Messi fa tris, suo il Pallone d'Oro 2011

Eguaglia il primato di Platini, Crujiff, Van Basten

Milano, 10 gen. (TMNews) - Lionel Messi è il Pallone d'Oro Fifa 2011. L'argentino del Barcellona è stato eletto per il terzo anno consecutivo miglior giocatore del mondo, ed eguaglia il francese Michel Platini, che dal 1983 al 1985 conquistò tre riconoscimenti.

Confermate le previsioni della vigilia: la 'Pulce' batte il compagno di squadra Xavi e il portoghese del Real Madrid Cristiano Ronaldo. Con l'ennesimo titolo individuale, Messi entra a pieno titolo nell'Olimpo del calcio mondiale: oltre al fenomeno blaugrana e a Platini, solo gli olandesi Johan Crujiff e Marco Van Basten sono riusciti a raccogliere tre trofei.

"I premi individuali sono sempre speciali, però conta di più ciò che si ottiene a livello di gruppo. Le nostre vittorie hanno fatto sì che ora Xavi ed io siamo qui, e per questo è doveroso ringraziare i nostri compagni: senza di loro non saremmo qui" ha detto Leo Messi vero campione anche di umiltà.

La festa del Barcellona è stata completata dal riconoscimento di migliore allenatore dell'anno a Pep Guardiola, che alla guida dei blaugrana nel 2011 ha conquistato Liga, Champions League, Supercoppa Europea e Mondiale per Club.

Premiato anche il più bel gol dell'anno. Messi e Rooney si sono dovuti inchinare a Neymar, il talento brasiliano del Santos.

http://www.leomessi.com/ http://www.fifa.com/ http://www.fcbarcelona.com/

Cina, troppo smog: annullati o ritardati 155 voli a Pechino

Autore: Redazione MTV News Data: 10 gennaio 2012 Commenta
Cina, troppo smog: annullati o ritardati 155 voli a Pechino

Usa: nesso tra sviluppo cinese ed estrema disinvoltura ambientale

Pechino, 10 gen. (TMNews) - Più di 150 voli in partenza e in arrivo all'aeroporto internazionale di Pechino sono stati ritardati o annullati oggi a causa di una coltre di foschia dovuta all'inquinamento atmosferico, nonostante le autorità cinesi abbiano assicurato che la qualità dell'aria in città è "buona".

Secondo il sito internet dell'aeroporto internazionale di Pechino, il secondo più frequentato nel mondo, un totale di 155 voli in partenza o in arrivo sono stati ritardati o annullati.

L'ambasciata degli Stati Uniti nella capitale, che calcola in modo indipendente il grado di qualità dell'aria, ha indicato che l'inquinamento nella capitale cinese oltrepassava stamattina il livello "pericoloso", che è il peggior livello del suo indice. Anche in questo modo, Washington lascia intravedere un nesso tra il vertiginoso sviluppo cinese e la sua estrema disinvoltura ambientale, secondo i diplomatici statunitensi troppo sottovalutata a livello internazionale.

http://www.bbc.co.uk/news/world-asia-16034087

Forum delle Culture di Napoli, Vecchioni si dimette da presidente

Autore: Redazione MTV News Data: 10 gennaio 2012 Commenta

Troppi meccanismi burocratici: voglio tornare a fare il poetastro

Napoli, 10 gen. (TMNews) - Roberto Vecchioni 'getta la spugna' e si dimette da presidente del Forum delle Culture che si terrà a Napoli nel 2013. Al suo posto nominato Sergio Marotta, docente universitario, attualmente vice capo di Gabinetto al Comune di Napoli.

Dopo tre mesi di entusiasmi, titubanze e aspre polemiche, il professor Vecchioni annuncia di voler tornare a fare il "poetastro". In una lettera inviata a "La Repubblica", il cantautore milanese spiega le sue ragioni ricordando che due giorni fa ha inoltrato al sindaco Luigi De Magistris le proprie dimissioni. Nella missiva invita anche al cda del Forum ha sottolineato come "ho dovuto constatare che il lavoro necessario comporterebbe impegni qualitativamente e quantitativamente eccedenti le mie possibilità e responsabilità. Resto profondamente grato a chi per esso aveva indicato il mio nome e nel confermare tutto il mio amore per la città e per i napoletani, dichiaro ampia possibilità a collaborare per quanto saprò e potrò a iniziative e manifestazioni nel corso del Forum o in altre occasioni".

Vecchioni rispedisce al mittente le polemiche e "le chiacchiere basate sul nulla" rispetto al suo compenso e definisce "falsità" quanto riferito in questi mesi anche da certa stampa. "Ho vissuto l'idea del Forum emozionato come un bambino, pensandola come una meravigliosa possibilità per me ma soprattutto per la città...", ma "quando il mondo politico napoletano si divise fra chi arrivava e chi se andava, cominciavo ad avvertire che mi ero infilato - aggiunge Vecchioni - in una specie di bosco di cui non conoscevo né sentieri né piante, tuttavia la parola cultura suonava così forte dentro di me da convincermi che tutto si sarebbe assestato". "Volevo chiamare a raccolta innanzitutto i giovani...volevo coinvolgere gli extracomunitari...mi sarebbe piaciuto far sì che si mettessero in gioco tutti i credenti (parrocchie, moschee, templi) perché l'arte e la fede condividono il futuro e la speranza. Pensavo - continua il cantautore - a un ruolo speciale per le donne e alle associazioni, ai comitati al volontariato...poi c'è stata la realtà e via via che le cose proseguivano diventava sempre più chiaro dentro, che un artista, anche un poetucolo come me, poco ha a che fare con i meccanismi per lui astrusi, arcani, insondabili di qualsiasi realtà politica...".

"Essere presidente del Forum non vuol dire solo occuparsi di cose culturali, ci sono conti, decreti, ingiunzioni, aspetti tecnici, pesi e contropesi politici; bisogna - spiega - saper muoversi tra questi equilibri che a volte non capisco e a volte capisco e non mi convincono o sono semplicemente distanti da me". Dopo essersi definito "molto gratificato" dal fatto che il sindaco lo abbia scelto per presiedere "una manifestazione così importante" giudicando "solamente ciò che ho fatto durante una vita dedicata alla cultura, mai basata su appartenenze di partito". "E' per questo che ho accettato - conclude Vecchioni - ma ho sbagliato: mi sembra giusto che torni a fare quello che so fare. Io resto un poetastro e quello che so fare è scrivere, fare canzoni e cantarle alla gente".

La decisione di lasciare la presidenza del Forum delle Culture è stata annunciata dallo stesso Vecchioni, alle 23 di ieri, nella sua pagina di Facebook. "Cari amici, ci tenevo a farvi sapere per primi che ho dato le dimissioni dal mio controverso ruolo di presidente del Forum di Napoli. Domani - scrive il cantautore di 'Luci a San Siro' - uscirà sul quotidiano 'La Repubblica' un articolo che spiegherà i motivi di questa mia decisione, anche se credo che a tantissimi di voi che mi conoscono saranno già chiari".

"Ingenuamente - aggiunge - pensavo di dover occuparmi solo di cultura: scusate, mi sbagliavo. Torno... a fare il lanciatore di coltelli, che forse mi riesce meglio... Solo due cose. Tenterò di farmi scivolare addosso le chiacchiere, non risponderò e non commenterò tutte le critiche e le voci maligne che metto già in conto: sarà solo, come sempre, quello che faccio a parlare per me". "Infine lasciatemi ringraziare tutti (tantissimi) quelli che mi sono stati vicini in questo periodo non facile in cui l'amore per la città della mia infanzia e per la cultura mi hanno forse fatto pensare di essere diverso da quel che sono. Quello che sono, l'artista, il giocoliere di sogni e di parole, vorrei regalarlo ancora a Napoli", conclude.

http://www.napoliforum2013.net/ http://www.vecchioni.org/

La storia di Giovanna

Autore: Redazione MTV News Data: 10 gennaio 2012 Commenta

Giovanna collabora con diverse associazioni di Rosarno che aiutano i lavoratori stagionali provenienti dall’Africa.

Insieme ad altri volontari fornisce cibo, vestiti e coperte ai migranti che vivono in condizioni disastrose, senza acqua corrente, elettricità o gas.

Guarda le edizioni del telegiornale MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì: 12.00, 13:00, 14:00, 15:00, 19:00
Sabato e Domenica: 16.00, 17.00, 18.00, 19:00, 21:00

Guarda gli speciali MTV NEWS

Dal lunedì al venerdì alle 23:00

Sabato alle 13:00 e domenica alle 23:00

Celebrity chef britannico sorpreso a rubare vino e formaggi

Autore: Redazione MTV News Data: 9 gennaio 2012 Commenta
Celebrity chef britannico sorpreso a rubare vino e formaggi

Proprietario di una catena di noti ristoranti, libero su cauzione

Roma, 9 gen. (TMNews) - In Italia il suo nome non dice un granché, ma in Gran Bretagna è sinonimo di "celebrity chef": Antony Worrall Thompson - già interprete di programmi tv ("Ready Steady Cook"), autore di libri, proprietario di una catena di noti ristoranti, designer di pentole e testimonial di salse - è stato arrestato per aver rubato vino e formaggi da un supermercato Tesco. La notizia, in tempi di crisi, ha trovato grande rilievo su tutti i siti britannici. In particolare, il cuoco e imprenditore 60enne sarebbe stato sorpreso a saccheggiare per ben cinque volte in 15 giorni un Tesco nell'Oxfordshire, e avrebbe accettato di pagare la cauzione dovuta per tutte e cinque le imputazioni di furto.

Il Sun riferisce che Worrall Thompson è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza del supermarket mentre usava le casse self-service. Lo chef avrebbe volutamente omesso di passare allo scanner alcuni dei prodotti nel carrello, nascondendoli in un sacchetto prima di dirigersi verso l'uscita. E' stato allora che i responsabili della sicurezza l'hanno fermato per controllare la spesa, e poi chiamare la polizia. Fonti del quotidiano hanno precisato che i beni rubati erano di "valore piuttosto scarso" e comprendevano bottiglie di vino e formaggio. La cosa piuttosto grave, è che la stessa dinamica si è ripetuta in ben cinque occasioni: il 22, 30 e 31 dicembre scorsi, e il 5 e 6 gennaio.

Figlio di attori (il suo padrino di battesimo fu Richard Burton!), ex rugbista, fondatore di una lobby a favore del fumo e columnist della rivista "Uncovered", sostenitore e finanziatore dei Tories, difensore dei valori familiari tradizionali, Worrall Thompson fu colpito nel 2009 da una drammatica crisi finanziaria, che lo costrinse a chiudere quattro ristoranti. Da lì sono partiti i licenziamenti di circa 60 dipendenti della sua società - la "AWT Restaurants" - dopo che le banche hanno rifiutato di aumentargli il fido. L'azienda ha in seguito avviato le procedure fallimentari.

Due anni fa, l'ex conduttore del programma radiofonico "Saturday Kitchen" (Bbc) ha venduto la sua mega villa di Henley-on-Thames per una casa molto più modesta ad High Wycombe. Worrall Thompson aprì il suo primo ristorante - il "Menage a Trois" - a Knightsbridge nel 1981. Suoi, fra gli altri, anche il "Wiz and Woz" nella West London, il "Metro" di Jersey e il gastro-pub "Greyhound' di Henley-on-Thames.

http://www.thesun.co.uk/sol/homepage/news/4046788/Chef-Antony-Worrall-Thompson-shoplifts-at-Tesco.html

Primavera araba, Papa: basta violenze contro i cittadini

Autore: Redazione MTV News Data: 9 gennaio 2012 Commenta
Primavera araba, Papa: basta violenze contro i cittadini

Benedetto XVI ha sottolineato il ruolo dei giovani nelle rivolte

Milano, 9 gen. (TMNews) - La primavera araba è stata protagonista del discorso di inizio anno del Papa al corpo diplomatico: dopo aver sottolineato che i giovani sono stato il fermento delle rivolte Benedetto XVI ha dichiarato: "Il rispetto della persona dev'essere al centro delle istituzioni e delle leggi e deve condurre alla fine di ogni violenza".

"Mi riferisco anzitutto al Nord Africa e al Medio Oriente - ha detto il Papa - dove i giovani, che soffrono tra l'altro per la povertà e la disoccupazione e temono l'assenza di prospettive certe, hanno lanciato quello che è diventato un vasto movimento di rivendicazione di riforme e di partecipazione più attiva alla vita politica e sociale. E' difficile attualmente tracciare un bilancio definitivo dei recenti avvenimenti e comprenderne appieno le conseguenze per gli equilibri della Regione".

http://www.vatican.va/phome_it.htm

Amnesty fotografa la primavera araba: sarà un 2012 di repressione

Autore: Redazione MTV News Data: 9 gennaio 2012 Commenta
Amnesty fotografa la primavera araba: sarà un 2012 di repressione

Ancora non rispettati diritti umani nei Paesi in rivolta

Milano, 9 gen. (TMNews) - Il 2012 sarà ancora un anno di sangue e ribellione nel mondo arabo perché i governi non sono ancora all'altezza dei cambiamenti richiesti. Lo mette nero su bianco Amnesty International nel rapporto "Un anno di rivolta", in cui l'organizzazione denuncia anche la violazione dei diritti umani in Egitto e in Libia, nonostante i nuovi governi.

"Con poche eccezioni, i governi non hanno saputo riconoscere che è cambiato tutto" - ha dichiarato Philip Luther, direttore ad interim per il Medio Oriente e l'Africa del Nord di Amnesty International - In tutta la regione i movimenti di protesta, guidati in molti casi dai giovani e che hanno visto le donne svolgere un ruolo centrale, hanno dimostrato di avere un'incredibile resistenza di fronte a una repressione a volte furibonda e di non essere disposti a farsi prendere in giro da riforme che modificherebbero poco o nulla il modo in cui sono stati trattati dalla polizia e dalle forze di sicurezza. Questi movimenti vogliono cambiamenti concreti nel modo in cui sono governati e pretendono che chi in passato ha commesso violazioni dei diritti umani sia chiamato a renderne conto".

Nonostante il grande ottimismo diffusosi in Africa del Nord con la caduta dei regimi longevi di Tunisia, Egitto e Libia, Amnesty International ha rilevato che questi successi non sono stati cementati da profonde riforme istituzionali, tali da evitare il ripetersi dello stesso genere di violazioni dei diritti umani del passato.

http://www.amnesty.it/index.html

Calendario