MTV News

La storia di oggi

Londra Chiama: La storia di Marco e Gianluca

Autore: Redazione MTV News Data: 29 agosto 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Entrambi 21 anni, di Bari, ex compagni di liceo. Hanno provato a iscriversi all’università, ma senza successo e si sono trasferiti a Londra per un periodo. Gianluca, che un impiego ce l’ha anche a Londra, tornerà in Italia per lavorare su una piattaforma petrolifera. Marco, che a Londra sta ancora cercando lavoro, vuole rimanere.

 

Tutte le notizie

Save the children: in Italia un bambino su 4 è a rischio povertà

Autore: Redazione MTV News Data: 16 maggio 2012 Commenta
Save the children: in Italia un bambino su 4 è a rischio povertà

Differenza dell'8,2% rispetto adulti, uno dei più alti dell'Ue

Roma, 16 mag. (TMNews) - Il 22,6% dei bambini italiani, quasi uno su quattro, è a rischio povertà, con uno spread rispetto agli adulti dell'8,2%, uno dei più alti in Europa. Tra i più colpiti, i bambini con un solo genitore, tra i quali quasi uno su 3 è a rischio povertà, e i figli delle giovani coppie, dove il rischio povertà colpisce quasi un minore su 2. Sono gli dati del nuovo dossier "Il paese di Pollicino" di Save the Children che, per tutto il mese di maggio, lancia la campagna "Ricordiamoci dell'infanzia", con le foto di tre bambini che impersonano il premier Monti e i ministri Fornero e Passera da piccoli. Tra le azioni di sensibilizzazione un grande evento il 25 maggio a Roma, altri eventi in 13 città, un appello al governo.

Il dato sul rischio povertà è il più alto degli ultimi 15 anni - con una crescita del 3,3% rispetto al 2006 - e che ha uno spread, un differenziale rispetto agli adulti a rischio povertà, dell'8,2% (gli over diciotto in condizione di forte disagio economico sono infatti il 14,4% della popolazione italiana).

Un dato che schizza a livelli mai registrati finora nel caso di bambini figli di madri sole - per i quali l'incidenza di povertà sale al 28,5% - e nel caso in cui il capofamiglia abbia meno di 35 anni: in questi nuclei 1 figlio su 2 è a rischio povertà. Il Sud e le Isole sono le aree del paese a più alta incidenza di povertà, che raggiunge rispettivamente quasi il 40% (con quasi 2 minori ogni su 5 a rischio povertà) e il 44,7%.

http://www.savethechildren.it/IT/HomePage

Al via 65esima edizione Festival Cannes: Moretti presiede giuria

Autore: Redazione MTV News Data: 16 maggio 2012 Commenta
Al via 65esima edizione Festival Cannes: Moretti presiede giuria

Il regista romano "preoccupato e felice". Apre "Moonrise Kingdom"

Cannes (Francia), 16 mag. (TMNews) - Comincia oggi la 65esima edizione del Festival del cinema di Cannes, che quest'anno vedrà due romani tenere alta la bandiera nazionale: Nanni Moretti presidente di giuria e Matteo Garrone in lizza con "Reality".

Sono 91 i film approdati alla kermesse, che si concluderà il 27 maggio, 22 dei quali si contendono la Palma d'oro. Sulla Croisette sono attese grandi star, da Brad Pitt, accompagnato dalla futura moglie Angelina Jolie, a Nicole Kidman e Marion Cotillard, ma anche la nuova generazione di divi, tra cui Zac Efron, Robert Pattinson e Kristen Stewart (gli innamorati di Twilight), e ancora Eva Mendes, Bill Murray, Sean Penn. Sul manifesto ufficiale di Cannes 2012 spicca invece l'intramontabile Marilyn Monroe, morta nell'agosto 1962 e mai venuta al festival.

Il regista di "Bianca" (1984) e "La Stanza del Figlio" (2001, vincitore della 56esima edizione di Cannes) è arrivato già ieri ed è "concentrato, preoccupato e felice", ha rivelato su Twitter, Thierry Fremaux, delegato generale del Festival, che ha promesso grandi emozioni con le 22 pellicole in gara. Secondo la stessa fonte, anche il regista britannico Tim Roth, presidente della prestigiosa sezione Un Certain Regard, è giunto in Riviera, mentre la madrina del festival, l'incantevole Berenice Bejo (star di The Artist e moglie di Michel Hazanavicius, regista del film muto in bianco e nero vincitore di cinque Premi Oscar quest'anno) ha rivelato su Twitter di avere già fatto le prime prove.

Dopo "Gomorra" l'Italia è in gara con "Reality", una pellicola sul mondo della tv e del Grande Fratello con gli esordienti Aniello Arena e Loredana Simioli accanto a Claudia Gerini. Contro Garrone in Concorso ci saranno molti big. A partire dal "Cosmopolis" del canadese David Cronenberg con il vampiro Pattinson nei panni di un direttore d'azienda multimilionario (adattamento del romanzo omonimo dello scrittore italo-americano Don DeLillo), "On The Road" di Walter Salles con Kristen Stewart e Brad Pitt tornerà sulla Croisette con "Kill Them Softly" di Andrew Dominik.

Fuori Concorso per l'Italia sarà presentato "Io e Te" di Bernardo Bertolucci che segna il ritorno del regista un anno dopo la Palma d'Oro alla carriera con il nuovo film tratto dal romanzo omonimo di Niccolò Ammaniti, mentre "Dracula 3D" di Dario Argento ci sarà come Evento di Mezzanotte.

Aprirà il festival oggi "Moonrise Kingdom", film di Wes Anderson, con Bruce Willis, Tilda Swinton e Harvey Keitel.

http://www.festival-cannes.fr/

Msf: nei tg più spazio a William e Kate che a crisi umanitarie

Autore: Redazione MTV News Data: 16 maggio 2012 Commenta
Msf: nei tg più spazio a William e Kate che a crisi umanitarie

L'annuale rapporto di medici senza frontiere

Milano, 16 mag. (TMNews) - Nel 2011 i tg italiani hanno dedicato alla coppia reale William e Kate uno spazio più che doppio rispetto alle crisi umanitarie e ai conflitti nel mondo: 413 notizie contro 138. A certificarlo è il rapporto di Medici senza frontiere che, per l'ottavo anno di fila in collaborazione con l'Osservatorio di Pavia, fotografa l'attenzione data dai media alle crisi dimenticate.

Nel 2011, i telegiornali hanno dedicato circa il 10% del totale dei servizi a contesti di crisi e tra questi spiccano soprattutto le rivolte della primavera araba, con in testa la Libia e il terremoto in Giappone.

Dai telegiornali sono pressoché spariti il Congo, la Costa d'Avorio, l'Aids e le malattie tropicali neglette (malattia del sonno, Chagas e ulcera di Buruli ad esempio) che falcidiano la popolazione dei Paesi in via di sviluppo. Resta in ombra anche il Bahrein con solo 24 notizie e per la maggior parte dedicate al Gran Premio di Formula 1 e alla sua possibile cancellazione, non alla repressione violenta contro i manifestanti che chiedono più diritti.

Msf chiede di accendere i riflettori sulle crisi dimenticate e in particolare sulla condizione dei rifugiati fuggiti dal Mali in Burkina Faso, Mauritania e Niger. L'associazione ha anche creato un'applicazione per Android e iPhone "MSF - Senza mai restare a guardare" con l'obiettivo di aggiornare gli utenti sulle sfide e l'impegno di MSF in difesa delle popolazioni più vulnerabili.

http://www.medicisenzafrontiere.it/

Indonesia vietata per Lady Gaga, no al suo concerto

Autore: Redazione MTV News Data: 16 maggio 2012 Commenta
Indonesia vietata per Lady Gaga, no al suo concerto

Le minacce degli islamisti: è indecente e satanica

Milano, 16 mag. (TMNews) - La polizia indonesiana ha deciso di non autorizzare il concerto di Lady Gaga a Giacarta. Contro la cantante erano giunte minacce islamiste.

Nei giorni scorsi il Fronte dei difensori dell'Islam - organizzazione islamica indonesiana nota per i suoi spesso violenti raid contro bar e centri di massaggi - ha promesso che riunirà "trenta mila" manifestanti nella capitale Giacarta il 3 giugno, giorno del concerto della pop star e icona degli omosessuali, Lady Gaga. Obiettivo è impedire che "diffonda la sua fede satanica", ha spiegato all'Afp il presidente del Fronte, Salim Alatas. "E' un genere volgare e i suoi costumi sessuali e indecenti metteranno a rischio la moralità dei nostri figli. E' molto pericolosa", ha aggiunto.

Il Consiglio degli ulema, più alta istanza religiosa islamica in Indonesia, aveva già criticato l'arrivo della pop star, celebre per le sue mise stravaganti. "Chiedo a Lady Gaga di rispettare la nostra cultura e le nostre tradizioni. La maggior parte delle gente qui è musulmana e non possiamo tollerare le sue mise e le sue performance sexy", aveva dichiarato di recente all'Afp il capo del Consiglio degli ulema, Amidhan.

L'opposizione a Lady Gaga non sembra tuttavia trovare d'accordo tutti i 240 milioni di indonesiani, la maggior parte dei quali praticano un islam moderato. I 40.000 biglietti per il concerto sono andati a ruba in solo due settimane.

Lady Gaga ha avviato il 27 aprile a Seoul una tournee mondiale che la porterà nelle Filippine, a Hong Kong e in Giappone.

http://www.ladygaga.com/bornthiswayball/

Roma, traffico di romene: schiave, comprate e vinte al gioco

Autore: Redazione MTV News Data: 15 maggio 2012 Commenta
Roma, traffico di romene: schiave, comprate e vinte al gioco

Attirate con promessa lavoro, costrette a prostituirsi: 11 fermi

Roma, 15 mag. (TMNews) - Comprate o 'vinte al gioco' e in alcuni casi 'marchiate a fuoco' come bestie dagli sfruttatori e carnefici. E' la storia di sfruttamento e di riduzione in schiavitù di donne straniere scoperta a Roma. I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Tivoli hanno eseguito provvedimenti di fermo, emessi dalla Procura di Roma, nei confronti di 11 persone (3 donne e 8 uomini, tutti romeni), per i reati di associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione sulle strade della capitale, riduzione in schiavitù.

La banda gestiva la tratta di giovani donne di nazionalità romena reclutate nei territori d'origine e avviate alla prostituzione esercitando poteri corrispondenti al diritto di proprietà, approfittando di una situazione di inferiorità psichica, dell'estrema povertà delle famiglie d'origine e privandole della libertà personale, sottoponendole ad un grave ed insuperabile stato di soggezione psicologica e di vera e propria coercizione fisica.

Le giovani donne, attirate da connazionali con la promessa di un lavoro stabile e sicuro, una volta in Italia venivano private dei documenti, intimidite con minacce di morte e poi rivendute ad altri connazionali o messe in palio come premi nei giochi d'azzardo. Per una ragazza i segni rimarranno indelebili: circa tre anni fa è stata infatti "marchiata a fuoco" con l'iniziale del nome del suo sfruttatore.

http://www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/temi/asilo/sottotema003.html

http://europa.eu/legislation_summaries/justice_freedom_security/fight_against_trafficking_in_human_beings/index_it.htm

Venezia, a piazza San Marco arrivano i guardiani del decoro

Autore: Redazione MTV News Data: 15 maggio 2012 Commenta
Venezia, a piazza San Marco arrivano i guardiani del decoro

Maglietta arancione e sorrisi e occhio al bon ton dei turisti

Venezia, 15 mag. (TMNews) - Mangiare pizza o panini sui gradini delle Procuratie Vecchie con la basilica di San Marco di fronte, sarà pure una bella visione per i turisti ma non è uno spettacolo decoroso per la città di Venezia.

E per mettere in riga i turisti meno educati arrivano i 'San Marco Guardian': sono uomini e donne di età compresa tra i 20 e i 52 anni che, dalle 10 alle 17, sorvegliano piazza San Marco. Indossano una divisa: maglietta arancione, pantaloni blu e il logo ben visibile. Tra loro ci sono ragazze russe, ucraine e ungheresi. Saranno presenti fino a settembre e prenderanno uno stipendio di 1000-1200 euro.

Avranno un unico obiettivo: insegnare il bon ton ai turisti più indisciplinati. L'iniziativa nasce dall'Associazione Amici di Piazza San Marco.

http://www.associazionepiazzasanmarco.it/

http://nuovavenezia.gelocal.it/foto-e-video/2012/05/15/fotogalleria/venezia-i-guardiani-del-decoro-a-piazza-san-marco-1.4512908

Usa, bidello della Columbia si laurea in lettere classiche

Autore: Redazione MTV News Data: 15 maggio 2012 Commenta
Usa, bidello della Columbia si laurea in lettere classiche

Montenegrino, 52 anni, ha frequentato lezioni per 20 anni

New York, 15 mag. (TMNews) - Domenica si è laureato uno dei custodi della Columbia University, un immigrato montenegrino di cinquantadue anni fuggito nel 1992 dall'ex Jugoslavia dilaniata dalla guerra civile. All'epoca Gac Filipaj, questo il nome dell'uomo, era poco più grande dei suoi attuali compagni di università, tutti ventenni, e rischiava di ricevere la chiamata di leva dell'esercito jugoslavo in mano ai serbi. L'uomo, montenegrino di etnia albanese e religione cattolica, stava per laurearsi in giurisprudenza a Belgrado ma fu costretto a scappare in America.

Arrivato a New York ospite di uno zio e senza parlare una parola d'inglese, trovò prima lavoro in un ristorante, poi come custode alla prestigiosa università, Grazie al suo impiego ebbe la possibilità di frequentare i corsi senza dover pagare la retta. Negli ultimi vent'anni Filipaj ha passato ogni pomeriggio a pulire i pavimenti e i bagni dell'università, andando a lezione la mattina e studiando la notte nel suo appartamento del Bronx. Ha frequentato nel corso degli anni una o due classi per semestre, appassionandosi a Seneca e ai filosofi romani e arrivando infine a laurearsi con lode in lettere classiche.

Peter Awn, rettore della Columbias School of General Studies, non ha esitato a definire Filipaj un uomo umile e di grande orgoglio, mentre il custode ha dichiarato di voler continuare gli studi, un master o un dottorato in letteratura greca o romana. Filipaj vuole infatti diventare un insegnante e tradurre i classici nella sua lingua madre, l'albanese. Per il momento ha però solo intenzione di trovare un lavoro migliore alla Columbia, magari come supervisore dei custodi. Se invece non dovesse trovare altro, si accontenterebbe del suo attuale lavoro.

http://www.columbia.edu/ http://www.dailymail.co.uk/news/article-2144043/Columbia-University-janitor-Gac-Filipaj-swaps-jumpsuit-cap-gown-graduate-honors.html

Spagna, Anniversario ‘indignados’: sette arresti a Madrid

Autore: Redazione MTV News Data: 15 maggio 2012 Commenta
Spagna, Anniversario 'indignados': sette arresti a Madrid

Assemblea alla Puerta del Sol dispersa dalla polizia

Roma, 15 mag. (TMNews) - Almeno sette persone che partecipavano all'assemblea organizzata nella notte dagli 'indignados' spagnoli alla Puerta del Sol, a Madrid, sono stati arrestati dopo lo sgombero della piazza da parte della polizia. Lo ha confermato un portavoce della polizia. Altre quattro persone sono rimaste ferite.

Gli agenti sono intervenuti intorno alle 4.15. Una decina di furgoni antisommossa del Corpo nazionale di polizia (Cnp) sono entrati a gran velocità nella piazza, dove si trovavano in quel momenti un centinaio di manifestanti che partecipavano all'assemblea convocata dal movimento 15-M (15 maggio), nato esattamente un anno fa. Come era già avvenuto nelle due notte precedenti, gli agenti hanno sgombrato la Puerta del Sol, e i manifestanti, che si sono spostati in vie adiacenti, hanno gridato slogan contro la polizia. Nelle tre ore successive gli agenti hanno identificato le persone considerate sospette.

http://politica.elpais.com/politica/2012/05/15/actualidad/1337056912_012290.html

Wwf: popolazione in aumento e consumi eccessivi, Terra a rischio

Autore: Redazione MTV News Data: 15 maggio 2012 Commenta
Wwf: popolazione in aumento e consumi eccessivi, Terra a rischio

"Viviamo come se avessimo un altro pianeta a disposizione"

Ginevra, 16 mag. (TMNews) - Una popolazione sempre più numerosa e consumi eccessivi stanno mettendo a rischio il pianeta Terra. E' quanto denuncia il Wwf nel suo rapporto 2012 Living Planet, sottolineando come la domanda di risorse naturali sia diventata insostenibile e stia mettendo sotto una pressione "enorme" la biodiversità del pianeta. L'allarme viene lanciato a cinque settimane dal vertice di Rio+20, il quarto principale summit mondiale sullo sviluppo sostenibile dal 1972. "Viviamo come se avessimo un altro pianeta a nostra disposizione - ha detto il direttore generale di Wwf International, Jim Leape - stiamo usando il 50% in più di risorse di quanto la Terra possa produrre in maniera sostenibile e se non cambiamo strada questo numero aumenterà velocemente, tanto che nel 2030 neanche due pianeti sarebbero sufficienti". Nella ricerca il Wwf ha indicato il Qatar come il Paese con una più forte impronta ecologica, seguito da Kuwait, Emirati arabi uniti, Danimarca e Stati Uniti. Redatta ogni due anni, la ricerca del Wwf ha evidenziato in media un calo del 30% della biodiversità rispetto al 1970, toccando il 60% nelle regioni tropicali. Dal 1950 a oggi la popolazione mondiale è più che raddoppiata, toccando i 7 miliardi nel 2011 che dovrebbero diventare 9,3 miliardi entro il 2050. Infine, circa 13 milioni di ettari di foreste sono andate perdute ogni anno tra il 2000 e il 2010. "E una crescente domanda di risorse da una popolazione in crescita sta mettendo sotto un'enorme pressione la biodiversità del nostro Pianeta e sta minacciando la nostra sicurezza", ha sottolineato il WWF. http://www.wwf.it/client/render.aspx

Tav, Cancellieri: è la madre di tutte le preoccupazioni

Autore: Redazione MTV News Data: 15 maggio 2012 Commenta
Tav, Cancellieri: è la madre di tutte le preoccupazioni

No Tav protestano, ministro precisa: non mi riferivo a terrorismo

Milano, 14 mag. (TMNews) - "La Tav? E' la madre di tutte le preoccupazioni. Lavoreremo anche per il Piemonte". Con queste parole il ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, è tornata sul problema della sicurezza, e in occasione di una visita ad Alessandria ha confessato i timori innescati dalla situazione piemontese e dai lavori per l'Alta velocità.

Poco prima, a Pavia aveva confermato il ricorso all'Esercito in funzione antiterrorismo, spiegando pero' che "non saranno impiegati militari in più", ma solo "quelli che gia' ci sono", con una "razionalizzazione".

Le parole del ministro hanno scatenato la reazione dei No Tav, che parla di "affermazioni gravi": "Ci dispiace caro ministro Cancellieri - scrivono in una nota - se per lei la 'Tav è la madre di tutte le preoccupazioni': sappia che lo è anche per noi, infatti non passiamo giorno per impedirvi di farla. Ma si metta, lei e i suoi colleghi di ogni sorta, il cuore in pace: questa lotta è una lotta di popolo massificata e radicata e purtroppo per lei/voi, non è possibile ridurla all'iniziativa di qualche esagitato o di qualche gruppuscolo armato".

Poi è arrivata la precisazione del ministero sulla dichiarazione: "Non è legata in alcun modo - chiarisce il Viminale - al rischio terroristico ma alle preoccupazioni relative alle opere da realizzare per l'alta velocità 'Torino-Lione', alle esigenze delle comunità locali e ai problemi di ordine pubblico". Il ministro ha risposto alla domanda 'che cosa farete per il Piemonte e per la Tav?'".

http://www.interno.it/mininterno/export/sites/default/it/

http://www.notav.info/

Calendario