MTV News

Calcio, Messi e il padre incriminati per evasione fiscale

Autore: Redazione MTV News Data: 21 giugno 2013 Commenta
Calcio, Messi e il padre incriminati per evasione fiscale

Avrebbero sottratto 4 milioni all'Erario

Milano, 20 giu (TMNews) - Lionel Messi e il padre Jorge Horacio sono stati incriminati dalla magistratura spagnola per la presunta evasione fiscale di 4 milioni relativi ai proventi derivanti dallo sfruttamento dei diritti di immagine, non denunciati al fisco dal 2007 al 2009. La richiesta di incriminazione, avanzata dalla procuratrice Raquel Amado la scorsa settimana, è stata accolta dal giudice di Gara (Barcellona), località dove risiede il campione argentino. Messi e il padre dovranno comparire in udienza il 17 settembre.

Messi e il padre avrebbero simulato la cessione dei diritti di immagine a società di comodo con sede in Belize e Uruguay, stipulando contemporaneamente contratti di licenza, agenzia o prestazioni di servizio con altre società localizzate in Regno Unito e Svizzera: questa la denuncia del Tribunale di Barcellona. Le entrate del giocatore del Barcellona transitavano presuntamente dai paesi europei ai paradisi fiscali, senza essere sottoposte ad alcuna tributazione e "con totale opacità" rispetto alla Finanza spagnola.

Notizia recente è che l'inchiesta della magistratura spagnola potrebbe allargarsi anche alle ultime tre dichiarazioni dei redditi: "Sono sicuro che i miei commercialisti chiariranno tutto - ha detto nei giorni scorsi la 'Pulce' -. Ho sempre pagato le tasse".

http://www.leomessi.com/

Verso i Mondiali di calcio, alla Confederations sfida tra star

Autore: Redazione MTV News Data: 16 giugno 2013 Commenta
Verso i Mondiali di calcio, alla Confederations sfida tra star

Neymar e Balotelli protagonisti in Brasile. Vola lUnder 21 azzura

Roma, 16 giu. (TMNews) - La Confederations Cup, torneo che anticipa di un anno i Mondiali di calcio, è iniziata nel segno dei padroni di casa: il Brasile della star Neymar ha già incantato. Ma l'Italia, che debutta oggi, risponde con il talento di Mario Balotelli. E intanto gli azzurri dell'Under 21 conquistano la finale degli Europei: martedì sfida alla Spagna.

Un'invenzione di Neymar e una girata vincente di Paulinho. I due giocatori simbolo del calcio brasiliano spianano la strada alla Selecao. Il 3-0 contro il Giappone ci sta tutto. La nazionale di Scolari ha sofferto a tratti la velocità degli avversari ma ha sempre tenuto in pugno la gara. Segnando alla fine tre gol e sfiorandone altrettanti.

Prandelli, dal canto suo, conferma tutto, alla vigilia della sfida con il Messico, l'esordio dell'Italia in Confederations Cup, al Maracanà di Rio de Janeiro. "Ci sono buone possibilità che Balotelli giochi", ha detto il ct azzurro. Recuperato, solo uno spavento, come si era capito ieri dall'ottimismo del dottor Castellacci, che aveva ridimensionato l'infortunio del centravanti. Solo una piccola contrattura, che non impedirà a SuperMario di essere l'uomo simbolo della sfida a Neymar.

Intanto la nostra nazionale Under 21 batte anche l'Olanda - 1-0, gol di Borini ispirato dal talento di Insigne - e conquista, dopo 9 anni, la finale dell'Europeo di categoria. Martedì la sfida alla favoritissima Spagna, ma la squadra di Mangia adesso ci crede.

http://www.fifa.com/confederationscup/index.html

http://www.figc.it/

Balotelli: Odio la droga, su di me bugie incredibili

Autore: Redazione MTV News Data: 31 maggio 2013 Commenta
Balotelli: Odio la droga, su di me bugie incredibili

La replica di Supermario dopo le accuse di un camorrista

Milano, 31 mag (TMNews) - Dopo la risposta rabbiosa su Twitter, Mario Balotelli si presenta davanti alle telecamere e, alla vigilia dell'amichevole della Nazionale azzurra contro San Marino, commenta di persona le dichiarazioni di un pentito camorrista, rese nel corso di un interrogatorio nell'ambito di un'inchiesta su riciclaggio e ristorazione, secondo il quale Super Mario avrebbe spacciato droga per scherzo a Scampia durante un soggiorno a Napoli negli anni scorsi: "Odio la droga, è una bugia incredibile - ha attaccato Balotelli dal ritiro della Nazionale a Bologna -. Capisco che non piaccio a tutti, ma non si deve esagerare".

"Di questa storia si stanno già occupando il mio avvocato e il Milan - ha proseguito l'attaccante azzurro -. Andare di nuovo dai pm? Ci sono stato una volta, ed è sembrato piuttosto un po di spettacolo. Tornarci sarebbe esagerato".

http://www.mariobalotelli.it/it/home/

Calcio, Neymar giocherà con Messi: coppia d’oro a Barcellona

Autore: Redazione MTV News Data: 27 maggio 2013 Commenta
Calcio, Neymar giocherà con Messi: coppia d'oro a Barcellona

Oggi la firma del campione brasiliano

Roma, 27 mag. (TMNews) - Le due stelle del calcio sudamericano giocheranno insieme nel Barcellona. Al fenomeno argentino Messi, si unisce infatti in maglia blaugrana anche l'asso brasiliano Neymar, per formare una coppia d'attacco da sogno. Il campione del Santos ha annunciato il trasferimento e, sul Web, ha assicurato che oggi firmerà il contratto.

La conferma è arrivata anche dal sito del Barça, che ha subito dato il benvenuto al "Menino de Ouro". Per il suo cartellino i catalani staccheranno un assegno di 35 milioni, di cui 19 per il Santos (che detiene il 55% del cartellino). Al giocatore, oltre i 7 milioni a stagione per 5 anni, verrà garantita anche la totale gestione dei diritti d'immagine. Barcellona e Santos hanno inoltre raggiunto un accordo per disputare due amichevoli con incasso interamente destinato al club brasiliano.

Una scelta, spiegano dalla Gazzetta dello Sport, quella di Neymar, nell'aria da tempo, nonostante il tentativo in extremis del Real Madrid, che aveva offerto una cifra maggiore, sia per il cartellino che a livello d'ingaggio. Ma Neymar e il Barça erano promessi sposi ormai da tempo. "Ha scelto il club che più gli piace e gli si addice per stile di gioco. Siamo tutti al settimo cielo", ha detto il padre del brasiliano.

http://www.fcbarcelona.com/ https://www.facebook.com/pages/Neymar-Da-Silva-official/138630012886542

Al GP Montecarlo incidenti e polemiche. Paura per Massa

Autore: Redazione MTV News Data: 26 maggio 2013 Commenta
Al GP Montecarlo incidenti e polemiche. Paura per Massa

Nico Rosberg su Mercedes batte tutti, Alonso settimo

Milano, 26 mag. (TMNews) - Al Gran Premio di Montecarlo incidenti e polemiche. Sul circuito del principato di monaco Incidenti a raffica, con due ingressi della Safety Car e un'interruzione. Paura per il ferrarista Felipe Massa che fa un brutto incidente "fotocopia" di quello delle prove, il pilota è stato sottoposto a controlli e sta bene.

Nico Rosberg su Mercedes batte tutti in una gara difficile e complessa che si è conclusa con Sebastian Vettel e Mark Webber nell'ordine sul podio alle spalle della Mercedes. Male anche l'altro ferrarista Fernando Alonso che chiude la gara al settimo posto.

Rosberg dunque trionfa a Montecarlo trent'anni dopo suo padre "Keke" e torna sul gradino più alto del podio dopo il primo successo in Cina dello scorso anno. Vettel resta al comando della classifica iridata con 107 punti, seguito da Raikkonen a quota 86. Alonso è terzo con 78 punti.

http://www.formula1.com/

Champions League, vince il Bayern. Decide l’ex incompiuto Robben

Autore: Redazione MTV News Data: 26 maggio 2013 Commenta
Champions League, vince il Bayern. Decide l'ex incompiuto Robben

Dopo due sconfitte in finale finalmente la festa è bavarese

Roma, 26 mag. (TMNews) - Dopo due finali perse in tre anni, il Bayern Monaco finalmente corona il sogno della Champions League, la quinta della sua storia. Il trionfo è firmato dall'olandese Robben, che all'ultimo minuto ha segnato il gol del 2-1 al Borussia. A decidere la finale, rimasta in bilico fino all'89esimo, il gol dell'attaccante olandese, probabilmente alla sua ultima grande occasione per non passare alla storia cone un grande incompiuto. E invece Robben, dopo tanti errori pesanti negli scorsi anni, pur a fronte di una classe cristallina, quell'ultimo pallone filtrante servitogli da un altro campione cui fino a ieri mancava un grande trionfo, il francese Ribery, lo ha gestito con enorme freddezza e lo ha appoggiato, dolcemente, quasi senza apparente fatica, in fondo alla rete. Una rete che significa Champions League.

Grande la festa dei bavarese a Londra, ma anche nello stadio di Monaco, davanti ai maxischermi, i supporter del Bayern hanno potuto celebrare il trionfo della squadra di Heynckes, allenatore che cederà a Pep Guardiola un'eredità prestigiosa e pesante.

Venendo all'Italia, questa stasera a Roma si gioca la finale di Coppa Italia tra Roma e Lazio, tra rivalità e proccupazioni per l'ordine pubblico.

http://it.uefa.com/uefachampionsleague/news/newsid=1955331.html#il+bayern+riscatta+delusione+2012

Mario Balotelli pubblica su Twitter le foto senza cresta

Autore: Redazione MTV News Data: 18 maggio 2013 Commenta
Mario Balotelli pubblica su Twitter le foto senza cresta

Sbarco sul social è un successo, decine di migliaia di follower

Milano, 18 mag (TMNews) - Mario Balotelli rinuncia alla cresta, che ha lanciato una moda: il giorno dopo il debutto ufficiale su Twitter il calciatore del Milan ha pubblicato la foto del suo nuovo look, questa volta senza capelli. Lo sbarco sul social è stato un successo: il profilo @finallymario ha conquistato decine di migliaia di followers in quattro ore. Il primo messaggio "Cucu'!! Io e lucky presenti!!" era accompagnato dalla foto del cane di Mario. Tra i primi a dargli il benvenuto sul social network i colleghi Neymar ("ballooo... Abrazo amigo!", ha scritto il fuoriclasse del Santos e della nazionale brasiliana) e Shaun Wright-Phillips, ex compagno di Mario al Manchester City.

L'evento ha spinto i bookmaker ad aprire le giocate su un eventuale multa del Milan per un tweet "fuori luogo" del centravanti rossonero nel 2013, ipotesi offerta a 3.25 mentre la cancellazione del suo account su twitter entro fine anno si gioca a 3.50. Per quel che riguarda il numero di followers raggiunti entro fine 2013, il sorpasso ai danni di Cristiano Ronaldo (18 milioni di "seguaci") è quotato solo a 9.00, quello ai danni di Kakà (oltre 15 milioni di followers") a 7.00 e quello nei confronti di Rooney, centravanti del Manchester United, a 2.25.

http://www.mariobalotelli.it/it/home/

David Beckham si ritira. Il campione lascia il calcio a 38 anni

Autore: Redazione MTV News Data: 17 maggio 2013 Commenta
David Beckham si ritira. Il campione lascia il calcio a 38 anni

Lo Spice Boy ha vinto titolo nazionale in 4 Paesi diversi

Milano, 17 mag (TMNews) - David Beckham si ritira dal calcio giocato. È questa la clamorosa notizia che arriva dall'Inghilterra, dove il Dailymail, in esclusiva mondiale, annuncia che il centrocampista 38enne ha deciso di appendere le scarpette al chiodo. In scadenza di contratto col Psg, Becks non accetterà dunque il prolungamento che la società parigina aveva intenzione di offrirgli e - con ogni probabilità - si fermerà a Londra insieme alla moglie Victoria e ai suoi quattro figli. Carriera straordinaria quella dello Spice Boy, capace di vincere il titolo nazionale in ben 4 Stati diversi, unico calciatore britannico a riuscire nell'impresa. Cresciuto nelle giovanili del Brimsdown Rovers, Beckham si è trasferito al Manchester United a soli 16 anni, dov'è incontra il grande maestro Alex Ferguson, anche lui ritiratosi quest'anno. Esordisce in prima squadra in League Cup nel settembre del 1992, poi in Champions nel '94 e in Premier nell'aprile del '95, a 19 anni. Da quel momento la carriera di Beckham svolta: con i Red Devils conquista in otto anni ben sei campionati, due Coppe d'Inghilterra, due Charity Shield, una Champions League e Coppa Intercontinentale. Nell'estate 2003 si trasferisce al Real Madrid, dove milita per quattro stagioni e vince una Liga e una Coppa di Spagna. Poi il trasferimento negli Usa, ai Los Angeles Galaxy con i quali trionfa nel campionato statunitense. Nel 2009 e nel 2010 due parentesi semestrali con la maglia del Milan, dove non ottiene titoli ma si distingue per la sua professionalità. Infine il passaggio lo scorso gennaio al Psg e il recente successo in Ligue 1. Beckham, che con il suo patrimonio di 165 milioni di sterline è l'atleta inglese più ricco, ha inoltre collezionato 115 presenze con la nazionale e si è classificato secondo al Pallone d'Oro nel 1999. http://www.davidbeckham.com/

Calcio, Balotelli: Cori razzisti? Lascerò il campo

Autore: Redazione MTV News Data: 16 maggio 2013 Commenta
Calcio, Balotelli: Cori razzisti? Lascerò il campo

Il campione del Milan dice basta: l'indifferenza non basta

Milano, 16 mag (TMNews) - Razzismo? Mario Balotelli dice basta. L'attaccante del Milan, intervistato in esclusiva dalla Cnn, si dichiara pronto a lasciare il campo in caso di ulteriori offese a sfondo razziale. "Fino a qualche mese fa pensavo che l'unica soluzione al problema fosse non dare troppa importanza a queste cose, far finta di niente - sono le parole di Supermario -. Adesso ho cambiato idea: in futuro abbandonerò il campo se mi saranno rivolti cori razzisti". Pochi giorni fa, in occasione di Milan-Roma, Balotelli è stato preso di mira dai tifosi giallorossi, tanto da costringere l'arbitro Rocchi a sospendere la partita. "Già domenica volevo andarmene ma poi, dopo aver parlato con Boateng, ho scelto di rimanere perché qualcuno avrebbe pensato ad una mia scelta strategica per favorire la mia squadra". Proprio il rossonero Boateng, in occasione di un'amichevole con la Pro Patria, aveva deciso di lasciare il campo dopo essere stato bersaglio di ululati da parte dei tifosi avversari. http://www.mariobalotelli.it/it/home/

L’Agenzia internazionale antidoping depenalizza la marijuana

Autore: Redazione MTV News Data: 16 maggio 2013 Commenta

Non è una droga per gli atleti se assunta in modiche quantità

Milano, 16 mag (TMNews) - La marijuana non è più considerata una sostanza dopante, almeno se utilizzata in piccole dosi. La Wada, l'Agenzia internazionale antidoping ha, infatti, alzato l'asticella della positività da 15 a 150 nanogrammi per millimetro. Questa decisione è già entrata in vigore dallo scorso sabato. Secondo i primi dati, questo innalzamento porterebbe ad una diminuzione di circa l'80% dei casi di positività legati all'uso di questo tipo di sostanza. Nl 2011 l'8% dei casi complessivi di atleti fermati per doping era determinato dall'utilizzo di marijuana. Da sempre, nella comunità scientifica, si è dibattuto molto sulla vera utilità della Thc (il principio attivo della pianta): è difficile determinare quanto possa modificare le prestazioni sportive. La scelta della Wada di alzare l'asticella toglie di scena questo tipo di dubbio. Grande scalpore avevano suscitato le foto di un professionista come Michael Phelps colto di sorprese mentre fumava marijuana ad un party. Il nuotatore si era poi scusato pubblicamente. http://www.wada-ama.org/en/

Calendario