- Advertisement -
Casa e GiardinoAccessori casaQual è il miglior umidificatore per piante da interno?

Qual è il miglior umidificatore per piante da interno?

Che tu possieda una singola violetta africana o che la tua casa sia una vera giungla indoor, dare alle piante da interno il miglior ambiente possibile, inclusa la giusta umidità, le aiuterà a prosperare. Ma qual è l’umidità giusta per le piante d’appartamento e come puoi fornirla?

Fortunatamente, non devi fare molto. Le piante in genere non hanno bisogno di molto aiuto per ottenere la giusta umidità perché sono i loro piccoli umidificatori.

Detto questo, alcune piante, come quella viola africana, hanno bisogno di qualcosa di più della tipica umidità ambientale per essere al meglio. Altri, come cactus e piante grasse, hanno bisogno di meno. Ma anche se abbellisci il tuo soggiorno con felci della foresta pluviale, non ci vuole molto per creare la giusta umidità per farle fiorire.

Come le piante creano la propria umidità

Le piante aggiungono umidità all’aria attraverso un processo chiamato evapotraspirazione. Le loro radici attingono l’acqua dal suolo; i loro steli e steli lo portano nelle foglie. L’acqua evapora quindi attraverso i pori delle foglie, noti anche come stomi. Più umidità è necessaria intorno alla pianta, più umidità emetterà la pianta.

Mentre le piante d’appartamento aggiungono umidità all’aria, i livelli di umidità di base nei loro ambienti possono aiutarli a prosperare davvero. In genere, è quando l’umidità relativa interna è compresa tra il 40 e il 60 percento. L’umidità ottimale per gli esseri umani è dal 30 al 50 percento, quindi la sovrapposizione è compresa tra il 40 e il 50 percento.

Avere gli strumenti giusti a portata di mano

Se non sei sicuro dell’umidità dei tuoi spazi, investi in un igrometro, un semplice dispositivo che misura l’umidità relativa della stanza. Puoi trovarne uno a meno di 10 €; a volte sono abbinati a termometri per ambienti. (Se l’umidità della tua casa non rientra nell’intervallo ottimale per gli esseri umani, considera di investire in un umidificatore o deumidificatore in grado di risolvere il problema.) Segui anche questi passaggi per garantire la migliore umidità per la crescita delle piante.

  • Scopri le tue piante. Usa un’app per identificare la tua pianta se sei incerto e conoscere il suo programma di cura e irrigazione.
  • Usa i vasi giusti. Le tue piante dovrebbero stare in vasi abbastanza grandi da consentire la crescita delle radici, con terreno poco compatto per favorire il drenaggio. La pentola dovrebbe avere almeno un foro di drenaggio considerevole.
  • Predisporre un sistema di evaporazione. Questo passaggio chiave ti aiuterà ad aggiungere più umidità intorno alla tua pianta rispetto a quella fornita dal tuo annaffiatoio. Metti ogni pentola su un vassoio poco profondo o su un piattino rivestito di ghiaia, marmi, ciottoli o sassi di argilla; quindi aggiungi acqua a quel contenitore poco profondo. Quando l’acqua evapora intorno alla pianta, aggiunge umidità all’aria; catturerà anche il deflusso dall’irrigazione. Per prevenire la putrefazione delle radici, assicurati che l’acqua del vassoio non raggiunga il fondo della pentola. La maggior parte delle piante con cui abbiamo a che fare indoor ama l’umidità, ma non amano i piedi bagnati.
  • Compra un nebulizzatore. Oltre a un annaffiatoio, una bottiglia di nebulizzazione manuale delle dimensioni di un quarto è utile per le piante che bramano l’umidità.

Raggruppa le piante in base alla loro preferenza di umidità

Poiché alcuni tipi di piante sono più felici in ambienti umidi mentre altri lo preferiscono piuttosto secco, ha senso raggruppare piante che hanno requisiti di umidità simili. Da soli, quegli uccelli di una piuma regoleranno il loro ambiente. Posizionando, ad esempio, piante tropicali in un punto, le piante aumenteranno l’umidità tra di loro.

Ecco alcune categorie di piante di base, in ordine di fabbisogno di umidità.

  • Cactus e piante grasse: piante di giada, aloe e altre piante grasse, oltre a piante di serpenti e cactus, sono abituate agli ambienti aridi. Mentre un’umidità relativa interna inferiore al 30 percento può infastidire la tua famiglia, queste piante dal clima secco saranno perfettamente soddisfatte. “Se hai un davanzale caldo e asciutto, è una buona scelta”, dice Raimondi.
  • Piante grandi e frondose: Monsteras, giglio della pace e altre piante da interno comuni sono originarie dei tropici e preferiscono un’umidità più elevata. Ma se la caveranno bene nell’intervallo ottimale per gli esseri umani. Infatti, normale gamma di umidità della sua casa dal 40 al 50 percento in inverno, aiutata da un umidificatore per tutta la casa, si adatta sia alle piante frondose che agli umani che ci vivono. Sembra anche giovare ai nostri strumenti musicali e ai pavimenti in legno.
  • Amanti dell’umidità: piante come l’orchidea falena e la felce di Boston come ambienti afosi; le orchidee prosperano in stanze con un’umidità compresa tra il 50 e l’80%; le felci sono più a loro agio all’estremità più alta di quella gamma. Queste piante si adattano bene ai bagni e alle cucine. Un’altra tattica è quella di metterli in un doppio vaso: piantarli in vasi di terracotta e posizionarli all’interno di vasi di plastica più grandi. (La plastica non perderà umidità alla velocità della terracotta porosa.) Nello spazio tra i due vasi, posiziona il muschio di sfagno; lo trovi in ​​molti garden center. Mantieni quel muschio innaffiato e umido.

Piante aeree e bromelie: ottengono umidità dall’aria e non dal suolo, quindi richiedono un’umidità fino al 70%. Avrai bisogno di nebulizzare regolarmente intorno a loro, acquistare un umidificatore dedicato o posizionarli in una serra o in un terrario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Subscribe Today

GET EXCLUSIVE FULL ACCESS TO PREMIUM CONTENT

SUPPORT NONPROFIT JOURNALISM

EXPERT ANALYSIS OF AND EMERGING TRENDS IN CHILD WELFARE AND JUVENILE JUSTICE

TOPICAL VIDEO WEBINARS

Get unlimited access to our EXCLUSIVE Content and our archive of subscriber stories.

Exclusive content

Latest article

More article

- Advertisement -