MTV News

La storia di oggi

Altre newsNews: La mia terra – la storia di Cesare

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Cesare è impiegato marittimo si occupa del monitoraggio antinquinamento delle acque del porto di Taranto e fa parte del comitato ambientalista “Alta Marea”. E’ nato e vive nel quartiere Tamburi, dove ha sede l’Ilva, i cui impianti sono sotto sequestro dal 25 luglio a causa delle emissioni nocive, e che dovranno essere sottoposti ad interventi di bonifica

Tutte le notizie

Beyoncé e Jay Z rinnovano i voti nuziali

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Beyoncé e Jay Z rinnovano i voti nuziali

Crisi alle spalle per la coppia, secondo il magazine People

Roma, 24 ott. (TMNews) - La crisi coniugale tra Beyoncé e Jay Z è ormai acqua passata. Dopo un'estate turbolenta con i due sull'orlo del divorzio, la coppia più potente dello showbiz musicale ha deciso di rinnovare i propri voti nuziali e nel futuro potrebbe trasferirsi a Parigi. Lo rivela il magazine "People" secondo il quale i due, dopo aver rinnovato i propri voti, hanno già adocchiato una villa che sorge sulle rive della Senna, una casa a schiera situata accanto al Palazzo dell'Eliseo e un'altra proprietà all'interno del XVI arrondissement, uno dei quartieri più esclusivi della capitale francese. A Parigi, tra l'altro, i due hanno anche concluso il loro lunghissimo tour internazionale convissuto, tra gossip più o meno voluti, proprio con la crisi matrimoniale. La crisi era emersa dopo il diverbio scoppiato dentro un'ascensore tra Jay Z e la sorella di Beyoncé, Solange. http://www.beyonce.com/

Nigeria, i Boko Haram hanno rapito altre sessanta donne

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Nigeria, i Boko Haram hanno rapito altre sessanta donne

Sequestrate dai miliziani islamisti nello Stato di Adamawa

Milano, 24 ott. (TMNews) - Nonostante l'entrata in vigore di un cessate il fuoco e gli sforzi del governo federale della Nigeria di negoziare il rilascio delle 200 studentesse di Chibok rapite da Boko Haram in aprile, il gruppo islamista ha sequestrato altre 60 donne in due villaggi dello stato di Adamawa, nel corso di alcune incursioni armate dei suoi guerriglieri nel finesettimana. Quaranta donne sarebbero state portate via con la forza dalle loro case a Waga, altre 20 dal villaggio di Garta. Intanto la Camera dei rappresentanti - riporta il sito ThisDay live - ha approvato il prestito di 1 miliardo di dollari richiesto dal presidente della Nigeria Goodluck Jonathan per rifornire l'esercito di armi ed equipaggiamento così da mettere fine alla rivolta islamista. I testimoni, sopravvissuti all'attacco, hanno confermato il rapimento via telefono dicendo che centinaia di ribelli hanno dato l'assalto alla zona in sella a motociclette e pulmini; nel corso dell'offensiva hanno dato fuoco a numerose abitazioni: "I ribelli sono ancora nell'area. Hanno tagliato la gola a tre uomini a Garta e rapito molte giovani donne. Abbiamo sentito che anche a Waga hanno ucciso due uomini e portato via almeno 40 donne". http://www.bbc.com/news/world-africa-13809501

Attacco a Ottawa, polizia canadese: attentatore ha agito da solo

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Attacco a Ottawa, polizia canadese: attentatore ha agito da solo

Dopo l'attacco, i parlamentari sono tornati di nuovo al lavoro

Milano, 23 ott. (TMNews) - Michael Zehaf-Bibeau, l'autore dell'attacco di ieri al Parlamento canadese a Ottawa e dell'assassinio di un militare al War Memorial, ha agito da solo. A dirlo è stata la polizia canadese, escludendo la partecipazione al raid di altre persone. Non è però da escludere che l'uomo, poi ucciso, avesse ricevuto sostegno e aiuto nella preparazione della sua azione. I membri del Parlamento canadese hanno ripreso i lavori, nel tentativo di tornare alla normalità dopo gli attacchi di Ottawa, la capitale dello Stato nordamericano. Ai visitatori sarà vietato l'ingresso negli edifici parlamentari mentre il War Memorial è ancora circondato dal nastro segnaletico della polizia dopo l'assassinio di Nathan Frank Cirillo, soldato di guardia alla tomba del Milite ignoto. Il violento attacco, ha commentato il Globe and Mail, quotidiano canadese, "ha distrutto il senso di sicurezza e comunità sulla Parliament Hill, dove i canadesi si riuniscono per ogni Canada Day (la festa nazionale, che si festeggia il primo luglio, ndr), e al War Memorial, che è al cuore delle cerimonie annuali per il Remembrance Day, l'11 novembre (per commemorare la fine della prima guerra mondiale e altre guerre, ndr)". http://edition.cnn.com/2014/10/23/world/ottawa-shooting-roundup/index.html?hpt=hp_t1

La Russia punta a nazionalizzare il polo sud della Luna

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
La Russia punta a nazionalizzare il polo sud della Luna

La parte più "attraente" perchè ci sarebbero i ghiacci vicini

Milano, 24 ott. (TMNews) - La Russia vuole nazionalizzare il polo sud della Luna. Un gruppo di lavoro dell'Agenzia Spaziale Federale (Roscosmos) e dell'Accademia Russa delle Scienze hanno raccomandato a Mosca, non appena possibile, di procedere per aggiudicarsi quella che viene considerata la parte più interessante del satellite terrestre. Secondo quanto riporta il quotidiano Izvestia, lo stato russo può ottenere un pezzo della Luna investendo cospicue somme per un viaggio e lo sviluppo di una base spaziale. Il tutto puntando alla risorsa più preziosa: l'acqua, che secondo lo studio degli esperti scatenerà la lotta tra gli stati della Terra. Ma come scegliere la parte migliore o, come dicono gli studiosi, "più attraente" della Luna? In base alla durata di massima illuminazione e alla presenza nelle immediate vicinanze di ghiaccio. In realtà secondo il Trattato sullo spazio extra-atmosferico (Outer Space Treaty in lingua inglese) che costituisce la struttura giuridica di base del diritto internazionale aerospaziale, sostiene che lo "spazio esterno, inclusi la Luna e gli altri corpi celesti, non sono soggetti ad appropriazione nazionale con pretesa di sovranità, mediante uso o occupazione, o con qualsiasi altro mezzo". Il Trattato è stato sottoscritto dagli Stati Uniti, Regno Unito, e Unione Sovietica (i tre governi depositari) il 27 gennaio 1967, ed è poi entrato in vigore il 10 ottobre dello stesso anno. Tuttavia, in base ad alcuni paragrafi contenuti nel trattato, gli Stati Uniti insistono che gli sbarchi sulla Luna delle missioni spaziali Apollo hanno reso parte della Luna territorio sovrano degli Stati Uniti. "Gli Stati Uniti suggeriscono in realtà di nazionalizzare la zona intorno al luogo del primo sbarco sulla luna dell'Apollo 11", scrivono gli autori russi del documento citato dalle Izvestia. Gli studiosi suggeriscono di condurre l'esplorazione della Luna in tre fasi. In primo luogo, l'atterraggio. Poi la creazione di un poligono e, infine, la costruzione di una base lunare. http://izvestia.ru/news/578352

Vietato fumare alla Reynolds, numero due del tabacco negli Usa

Autore: Redazione MTV News Data: 24 ottobre 2014 Commenta
Vietato fumare alla Reynolds, numero due del tabacco negli Usa

A partire dall'anno prossimo

Milano, 24 ott. (TMNews) - Niente fumo alla Reynolds. La compagnia americana di tabacco che produce le Camel ha informato i suoi dipendenti che a partire dall'inizio del prossimo anno sarà vietato fumare negli uffici, nelle sale conferenza, nei corridoi e negli ascensori di tutti gli edifici dell'azienda e anche in tutte le fabbriche, nei locali mensa e ristoro e nei fitness center. "Crediamo che sia la cosa giusta da fare e nel momento giusto, perché rivedere la nostra politica del fumo andrà incontro alle esigenze dei non-fumatori ma anche dei fumatori che lavorano o visitano i nostri locali", ha detto il portavoce David Howard. "Ci stiamo semplicemente allineando alla realtà della nostra società". La percentuale dei 5.200 dipendenti della Reynolds' che fuma è in linea con il tasso medio degli Stati Uniti, pari a circa il 18%. Anche la Philip Morris Usa, la numero uno del tabacco negli Stati Uniti, non consente il fumo nelle fabbriche e nei luoghi comuni come ascensori o corridoi. I dipendenti con uffici separati sono autorizzati a fumare e l'azienda ha attrezzato le sue sedi con smoking area. http://www.registrarcorp.com/

La mia terra – La storia di Angelo

Autore: Redazione MTV News Data: 23 ottobre 2014 Commenta

Tra i comuni di Qualiano, Villaricca e Giugliano, in provincia di Napoli, c’è un’area che viene chiamata “Terra dei Fuochi”. E’ la zona in cui vengono sversati rifiuti illegali e tossici, che vengono poi bruciati immettendo nell’aria sostanze tossiche. Dalla diffusione di questi roghi è nato il nome Terra dei Fuochi, che è anche il nome del sito creato e gestito da Angelo, (www.laterradeifuochi.it), che documenta e denuncia lo smaltimento illegale dei rifiuti speciali. Il sito monitora e raccoglie ogni giorno testimonianze e denunce sullo scempio ambientale a Giugliano e nell’intera Campania.

Canada, dopo la sparatoria Ottawa dubbi sulla figura di Bibeau

Autore: Redazione MTV News Data: 23 ottobre 2014 Commenta
Canada, dopo la sparatoria Ottawa dubbi sulla figura di Bibeau

Il suo nome era nella lista del "viaggiatori ad alto rischio"

Milano, 23 ott. (TMNews) - Un uomo armato il cui nome era nella lista della autorità canadesi dei sospetti di terrorismo ha ucciso un soldato e tentato da solo l'assalto al Parlamento di Ottawa, seminando il terrore nel centro della capitale, prima di essere abbattuto da un sergente di guardia all'edificio. L'attacco, il secondo questa settimana nei confronti di personale militare canadese, è avvenuto proprio mentre gli aerei canadesi si preparano a unirsi alla campagna di bombardamenti sui militanti jihadisti in Iraq guidata dagli Usa. In una registrazione audio degli avvenimenti, si sentono spari ripetuti echeggiare nelle aula del parlamento. Lo sparatore, Michael Zehaf-Bibeau, 32 anni, aveva tra gli altri precedenti per possesso di droga e i motivi del suo gesto non sono stati ancora chiariti. Dave Bathurst, un amico di famiglia che l'aveva incontrato in una moschea tre anni fa, ha detto che a prima vista l'amico non sembrava avere tendenze estremiste nè inclinazioni alla violenza, ma a volte si comportava in modo strano, riferisce la tv pubblica Cbc. "Stavamo chiacchierando in cucina, non ricordo le parole esatte ma mi disse che il diavolo lo inseguiva" ha detto Bathurst alla CBC. L'amico spesso parlava della presenza di Shaytan, termine arabo per diavoli e demoni, nel mondo. "Penso che avesse una malattia mentale". Bathurst ha visto Zehaf-Bibeau l'ultima volta sei settimane fa mentre pregava in una moschea di Vancouver e gli aveva detto che intendeva partire presto per il Medio Oriente. Zehaf-Bibeau gli aveva spiegato che il suo scopo nel viaggio sarebbe stato di conoscere l'Islam, di studiare l'arabo. Il premier Stephen Harper ha promesso che il Canada non si farà intimidire e aumenterà gli sforzi per combattere i gruppi "terroristi "all'estero. L'assalitore era considerato ad "alto rischio", gli era stato confiscato il passaporto per impedirgli di andare a combattere all'estero. Ha ucciso un soldato canadese di origine italiana, il caporale Nathan Cirillo, che montava di guardia al monumento dei caduti nel centro di Ottawa prima di fare irruzione nel vicino parlamento. Almeno tre persone sono state ricoverate con ferite non gravi. Paul Clarke, un muratore che lavora nel parlamento, ha detto che la sparatoria "è stata un incubo". Richard Woloszyn, un altro lavoratore edile, ha detto "Tutti sono rimasti calmi all'interno e si sono distratti giocando a carte, un po di hockey, niente di sfrenato, ma l'attesa è stata lunga". L'assalitore è stata ucciso dai colpi sparati dal sergente Kevin Vickers, del corpo di guardia del Parlamento, salutato come un eroe dal deputati. La polizia ha detto che le indagini proseguono, ma il sindaco di Ottawa Jim Watson ha annunciato che il blocco di alcune aree nel centro di Ottawa è stato tolto e che l'assalitore sembra aver agito da solo. "Sembra ci fosse un solo sparatore, e che questi sia morto" ha detto Watson alla Cnn. Lunedì scorso un presunto islamista, sulla stessa lista nera su cui si trovava l'assalitore di Ottawa, ha investito due soldati, uccidendone uno, un gesto che le autorità hanno definito terroristico. I parlamentari, i dipendenti e i giornalisti evacuati dallo storico edificio su Parliament Hill, hanno riferito di un'intensa sparatoria all'interno. I passanti hanno riferito che un uomo con la barba ha sparato al soldato e fermato un'auto per farsi portare al vicino edificio del Parlamento, su una collina sulle rive del fiume Ottawa. Questo è stato seguito da "10, 15, forse 20 colpi" forse di arma automatica. La polizia ha subito isolato il parlamento e gli uffici di Harper, bloccando strade e generando una confusione che ha messo in grande allarme la città e l'intero Paese, con l'indice della borsa di Toronto in calo di oltre 200 punti. I media locali riferiscono che l'assalitore era cresciuto a Laval, in Quebec, a circa 16 chilometri da Montrealm, e aveva una lunga fedina penale, che comprendeva reati di rapina e possesso di droghe, per i quali si era dichiarato colpevole. Una foto di Zehaf-Bibeau circolata sui media canadesi lo mostra con lunghi capelli neri e una sciarpa sulla parte bassa del volto, mentre punta un fucile davanti a sè. Ieri Harper avrebbe dovuto consegnare a Toronto la cittadinanza onoraria del Canada a Malala Yousuf, fresca vincitrice del premio Nobel, ma la cerimonia è stata rinviata. Il parlamento oggi riapre per i deputati, ma non per il pubblico. Il presidente americano Barack Obama ha condannato l'assalto come "indegno" dopo un colloquio telefonico con Harper, ha riferito la Casa bianca. "Non abbiamo ancora tutte le informazioni per capire se fosse parte di una rete più ampia o se fosse un individuo o una serie di individui" ha detto Obama. Le autorità canadesi hanno reso noto di essere sulle tracce di 90 sospettati e che "l'intelligence indica che un individuo o un gruppo all'interno del Canada o all'estero ha le intenzioni e i mezzi per commettere un atto di terrorismo". http://edition.cnn.com/2014/10/22/world/americas/canada-ottawa-shooting/

Alessandra Amoroso è il Best Italian Act per gli Mtv Ema 2014

Autore: Redazione MTV News Data: 23 ottobre 2014 Commenta
Alessandra Amoroso è il Best Italian Act per gli Mtv Ema 2014

A Glasgow la sfida tra gli artisti più votati dai fan

Milano, 23 ott. (TMNews) - Alessandra Amoroso è il Best Italian Act per gli Mtv Ema 2014, il super show in programma il 9 novembre in diretta su Mtv a partire dalle 21. La ventottenne cantante di Galatina ha battuto, grazie al voto dei fan, avversari come Emis Killa, Giorgia, Caparezza e Club Dogo. Ma non è finita qui. Gli artisti che hanno superato il primo turno si sfideranno nelle seguenti regioni: Africa/India/Medio Oriente, Australia/Nuova Zelanda, Nord Europa, Europa Centrale, Europa dell'Est, Europa del Sud, America Latina, Nord America, Giappone/Korea, Sud-Est Asiatico/Cina e Hong Kong/Taiwan.

L'artista che avrà collezionato più voti nella propria categoria diventerà il candidato Worldwide Act per la regione di appartenenza. Proprio ieri la cantante ha annunciato che il nuovo singolo "L'hai dedicato a me", quinto estratto dall'album "Amore Puro", uscirà domani. Ali Mtv Ema 2014 insieme alla host Nicki Minaj, calcheranno il palco dell'Hydro di Glasgow anche Ariana Grande, Ed Sheeran, Calvin Harris, Kiesza, Charli XCX e Royal Blood.

http://it.mtvema.com/

Attacco a Gerusalemme: secondo Israele l’attentatore è di Hamas

Autore: Redazione MTV News Data: 23 ottobre 2014 Commenta

Auto contro una fermata del tram, muore una neonata. Sette feriti

Milano, 23 ott. (TMNews) - Secondo il governo israeliano il palestinese che ha investito con la sua auto otto persone a una fermata del tram a Gerusalemme, uccidendo una neonata, fa parte del movimento islamista Hamas. La bambina di tre mesi uccisa era una cittadina statunitense, secondo quanto riferisce il Jerusalem Post. Dei sette feriti, due versano in gravi condizioni. L'attentatore, un ventunenne, era stato bloccato da un poliziotto che aveva aperto il fuoco ferendolo mentre tentava di fuggire a piedi. Immediatamente arrestato, è poi deceduto in ospedale. Com'era prevedibile, le autorità israeliane hanno annunciato una stretta nelle misure di sicurezza a Gerusalemme, dopo una notte di scontri, in particolare a Gerusalemme Est. Tolleranza zero contro ogni violenza. Questo l'impegno assunto dalle autorità e dal primo ministro Benjamin Netanyahu in una città sempre più sotto tensione. Questa mattina, militari e agenti israeliani hanno rafforzato la presenza e attività di controllo a Gerusalemme. A livello operativo, tutte le forze di sicurezza sono state rinforzate, in particolare le guardie di frontiera, le unità di pattugliamento e i reparti addetti all'ordine pubblico. http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/1.622192

Calendario