MTV News

La storia di oggi

Adrenalina: Antonio e il bodyboard

Autore: Redazione MTV News Data: 29 luglio 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Antonio ha 23 anni, studia informatica umanistica a Pisa e lavora part-time come commesso in un negozio di articoli sportivi. Assieme al fratello, Enrico, di 20 anni, anche lui studente universitario, è sempre alla ricerca dell’onda migliore e dei 30 nodi di vento per fare Body Board. Vivono a Livorno.

Tutte le notizie

Violenza domestica, ogni giorno in Europa uccise 12 donne

Autore: Redazione MTV News Data: 29 luglio 2014 Commenta
Violenza domestica, ogni giorno in Europa uccise 12 donne

I dati diffusi del Consiglio d'Europa

Milano, 29 lug. (TMNews) - Ogni giorno 12 donne muoiono uccise a causa di violenze domestiche nei 47 Paesi del Consiglio d'Europa e nei 28 dell'Unione europea. Una strage silenziosa e vicina che emerge drammaticamente dai dati diffusi dal Consiglio d'Europa. Dati che raccontano di una violenza diffusa e che colpisce moltissime donne in modi diversi: il 45% ha subito molestie sessuali, una su cinque violenza fisica e il 18% è stato vittima di stalking. Solo in Italia nel 2013 134 donne sono state uccise dal proprio partner, in media una ogni 65 ore.

Non solo, l'Italia scarseggia anche nel supporto alle vittime di violenza: in particolare secondo il Consiglio d'Europa soffre di una mancanza cronica di posti letto nei rifugi per donne maltrattate.

http://fr.humanrightscomment.org/2014/07/29/la-lutte-contre-les-violences-faites-aux-femmes-doit-devenir-une-priorite-absolue/

GiffoniCamp: il barCamp di ItaliaCamp e Giffoni

Autore: Redazione MTV News Data: 29 luglio 2014 Commenta

Si è tenuto sabato pomeriggio il GiffoniCamp: barcamp dedicato a innovazione, investimenti e nuova occupazione.

Nell’Antica Ramiera di Giffoni, l’Associazione ItaliaCamp e Giffoni Experience hanno organizzato un incontro tra esperti dell’accademia, della ricerca, delle istituzioni, delle aziende e dell’informazione regionali e nazionali che si sono confrontati con i proponenti di idee e startup per individuare le vie attraverso cui investimenti in innovazione possano dar vita a nuova occupazione.

Oltre 100 barcamper e solution maker hanno partecipato all’evento che è stato aperto da Paolo Russomando, Sindaco Giffoni Valle Piana e Presidente Fondazione Giffoni, Claudio Gubitosi, Managing Director Giffoni Experience e Antonio Somma, Coordinatore ItaliaCamp Campania e Fabrizio Sammarco, Presidente Associazione ItaliaCamp.

Nel corso del barcamp esperti del mondo dell’Università, della ricerca, delle istituzioni, delle aziende e dell’informazione regionali e nazionali, si sono confrontati con i proponenti di idee e startup per individuare le vie attraverso cui investimenti in innovazione possano dar vita a nuova occupazione nel Mezzogiorno e in Italia.

http://www.italiacamp.it/

www.giffonifilmfestival.it/

 

In vendita e locazione 5.500 ettari terreni agricoli demaniali

Autore: Redazione MTV News Data: 29 luglio 2014 Commenta
In vendita e locazione 5.500 ettari terreni agricoli demaniali

Ai giovani under 40 per favorire il ricambio generazionale

Milano, 29 lug. (TMNews) - Il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, ha firmato il decreto "Terrevive", che consente la messa in vendita o in locazione di 5.500 ettari di terreni agricoli pubblici, con prelazione agli under 40. Il provvedimento, di concerto con il ministero dell'Economia, individua i terreni coinvolti che appartengono nello specifico al Demanio (per 2480 ettari), al Corpo forestale dello Stato (2148), al Cra - Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura (882). Ai terreni alienati o locati non potrà essere attribuita una destinazione urbanistica diversa da quella agricola prima di 20 anni dalla trascrizione dei contratti nei pubblici registri immobiliari. "E' la prima volta in assoluto - ha dichiarato Martina - che terreni pubblici statali vengono coinvolti in un progetto di questa portata per incentivare il ricambio generazionale e l'imprenditorialità giovanile in campo agricolo. Nei prossimi mesi proseguiremo questo lavoro anche con le Regioni e i Comuni, che potranno dare nuova vita al loro patrimonio di terre agricole incolte. Vogliamo rendere di nuovo produttive tante terre, troppo spesso frazionate, che potranno contribuire al rilancio del settore. Il decreto terrevive si inserisce nel piano che questo Governo sta portando avanti nell'agroalimentare e si coordina con le azioni di Campolibero, approvato la scorsa settimana al Senato, come i mutui a tasso zero per i giovani e soprattutto la detrazione del 19% per affitto di terreni da parte degli under 35". Le terre, equivalenti a circa 7 mila campi da calcio, saranno concesse in affitto o cedute da settembre, con prelazione per i giovani e con procedure trasparenti. Per la vendita di terreni che hanno un valore superiore ai 100 mila euro si procederà tramite asta pubblica. Al di sotto dei 100.000 euro, come previsto dalla legge emanata dal Governo Monti, si farà ricorso a procedure negoziate, con pubblicazione dell'elenco dei terreni sulla stampa e sul sito dell'Agenzia del Demanio e aggiudicazione alla migliore offerta rispetto alla base di partenza. Alla locazione è destinata una quota minima del 20% del totale delle aree individuate più i lotti che rimarranno eventualmente invenduti, con una prelazione sempre per i giovani. Sia in caso di locazione che in caso di vendita è riconosciuta una prelazione per gli eventuali conduttori dei terreni. http://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7867

Aereo abbattuto, Kiev: scatole nere confermano ipotesi missile

Autore: Redazione MTV News Data: 29 luglio 2014 Commenta
Aereo abbattuto, Kiev: scatole nere confermano ipotesi missile

Sul velivolo decompressione dovuta all'esplosione di un ordigno

Milano, 29 lug. (TMNews) - Le scatole nere recuperate dal Boeing 777 della Malaysian Airlines caduto il 17 luglio in Ucraina dell'Est, sconvolta dal conflitto tra le forze regolari e i separatisti filorussi, mostrano che frammenti dell'esplosione di un missile hanno provocato l'abbattimento dell'aereo. L'afferma Andriy Lysenko, portavoce del Consiglio nazionale di sicurezza e difesa di Kiev. Lysenko ha affermato che gli inquirenti internazionali "hanno indicato che i dati dei flight-recorder mostrano che la ragione della distruzione e della caduta dell'aereo è stata una massiccia decompressione dovuta a diverse perforazioni prodotte da frammenti di un missile esploso". I dati delle scatole nere sono stati decrittati in Gran Bretagna dopo essere stati consegnati agli ufficiali malesi dai ribelli filorussi che controllano il luogo in cui è caduto il volo MH17. Gli investigatori che stanno guidando l'inchiesta nei Paesi bassi hanno rifiutato di commentare queste informazioni, rimandando ogni valutazione a "quando otterremo un'idea completa di quanto è accaduto". Intanto secondo l'Onu l'abbattimento del volo Mh17 malese potrebbe essere considerato "un crimine di guerra", secondo la commissaria Onu per i diritti umani Navi Pillay. "Questa violazione dei diritto internazionale, alla luce delle circostanze, potrebbe essere assimilata a un crimine di guerra" ha dichiarato Pillay in un comunicato. Le Nazioni Unite denunciano anche l'uso di armi pesanti nelle zone abitate sia da parte dei separatisti filorussi sia da parte dell'esercito ucraino, in un rapporto sul conflitto in Est Ucraina che pone a oltre 1.100 il bilancio delle vittime dei combattimenti da metà aprile a oggi. "Le informazioni sull'intensificazione dei combattimenti nelle regioni di Donetsk e di Lugansk sono estremamente allarmanti dato che le due parti utilizzano nelle aree abitate armi pesanti come artiglieria, carri armati, razzi e missili" afferma la commissaria Onu per i diritti umani Navi Pillay in in un comunicato. "Almeno 1.129 persone sono state uccise e 3.442 ferite" dall'avvio da parte di Kiev dell'operazione "antiterrorismo" a metà aprile, in base ai dati disponibili al 26 luglio, afferma il rapporto. http://www.bbc.com/news/world-europe-28520813

Marzio e lo skypunk

Autore: Redazione MTV News Data: 28 luglio 2014 Commenta

Marzio ha 32 anni, vive in provincia di Forlì ed ha unito le sue due enormi passioni: il paracadutismo estremo e il punk creando lo sky-punk. Marzio ha oltre 400 lanci all’attivo, la maggior parte dei quali in jeans, t-shirt e cresta in testa. Marzio non è un paracadutista professionista, ha ereditato la passione per i lanci dal padre e vive organizzando eventi di sport estremi.

Cgil: meno di un italiano su due in età da lavoro ha un impiego

Autore: Redazione MTV News Data: 28 luglio 2014 Commenta
Cgil: meno di un italiano su due in età da lavoro ha un impiego

Tasso di occupazione 48,7%, superiore solo a quello della Grecia

Milano, 28 lug. (TMNews) - Meno di un italiano su due in età da lavoro ha un impiego. Il nostro Paese ha un tasso di occupazione del 48,7%, superiore solo a quello della Grecia, dove però il tasso di disoccupazione supera il 25%, è si colloca al penultimo posto nell'Eurozona. E' quanto ha rilevato uno studio dell'Associazione Bruno Trentin della Cgil realizzato elaborando i dati dell'Istat tratti dalla Rilevazione Continua sulle Forze di Lavoro.

Lo studio analizza l'anomalia del tasso di occupazione. Nel nostro Paese, infatti, a un tasso di disoccupazione sostanzialmente in linea con la media europea (12,2% in Italia e 11,9% nell'Eurozona a 18, secondo i dati del 2013) corrisponde un tasso di occupazione di quasi 8 punti inferiore rispetto alla media europea (48,7% in Italia, 56,2% nell'Eurozona a 18, secondo i dati del 2013).

La peculiarità italiana appare ancora più chiara osservando i dati relativi ad alcuni dei paesi europei più colpiti dalla crisi, come Spagna, Grecia, Portogallo e Irlanda, dove il tasso di disoccupazione registrato lo scorso anno è superiore al nostro, ma anche il tasso di occupazione, con la sola eccezione della Grecia, è più alto di quello italiano.

L'anomalia italiana è spiegata, dallo studio dell'Associazione Bruno Trentin, con l'altissima percentuale di popolazione inattiva, che nel nostro Paese supera il 44% a fronte di una media europea del 36%. In Italia ci sono, infatti, circa 20 milioni di persone (età compresa tra i 15 e i 74 anni) che si trovano in condizioni molto diverse e che comprendono anche studenti, pensionati, casalinghe o persone che semplicemente non cercano e non sono disponibili a lavorare. Tra queste, però, quelle inattive che vorrebbero lavorare, ricomprese dall'Istat nelle forze di lavoro potenziali, sono oltre 3,2 milioni.

Queste persone, spiega l'Associazione della Cgil, non sono considerate ai fini del calcolo del tasso di disoccupazione, perché non possiedono le due principali condizioni per essere inserite tra i disoccupati standard ovvero essere disponibili ad iniziare a lavorare entro due settimane ed effettuare una ricerca attiva di lavoro, anche se la gran parte, circa 2,2 milioni, ne possiede almeno una e si dichiara esplicitamente come disoccupata.

"Una loro progressiva emersione renderebbe gli indicatori del nostro mercato del lavoro più in linea con quelli degli altri paesi europei", viene sostenuto nello studio dell'Associazione Bruno Trentin. Si tratta, infatti, di un consistente "esercito di disoccupazione di riserva", che non sarebbe corretto sommare automaticamente ai dati ufficiali della disoccupazione ma che certo "insieme al tasso ufficiale di disoccupazione, salito al 13,6% nel primo trimestre dell'anno, fornisce un quadro reale di quella che è la drammatica situazione del lavoro nel nostro Paese".

http://www.cgil.it/default2013a.aspx

Onu: in est Ucraina 1100 morti, aereo abbattuto crimine di guerra

Autore: Redazione MTV News Data: 28 luglio 2014 Commenta
Onu: in est Ucraina 1100 morti, aereo abbattuto crimine di guerra

Stati Uniti contro Russia: lanciati missili da oltre confine

Milano, 28 lug. (TMNews) - L'abbattimento del volo MH17 della Malaysia Airlines in Ucraina potrebbe essere considerato un crimine di guerra. A dirlo è la commissaria Onu per i diritti umani Navi Pillay proprio nei giorni in cui l'intensificarsi dei combattimenti rallenta l'avvio di un'inchiesta indipendente sull'abbattimento del volo con a bordo 298 persone.

Gli scontri fra separatisti russi ed esercito di Kiev ora si stanno concentrando nell'est dell'Ucraina, dove è in corso l'offensiva del governo per riprendere le città nelle mani dei filorussi. E in queste zone sempre l'Onu ha denunciato l'uso di artiglieria pesante, soprattutto nelle regioni di Donetsk e di Lugansk, anche in centri abitati colpiti da razzi, missili e carri armati. Una violenza che ha lasciato sul campo da aprile a oggi oltre 1100 vittime; i feriti invece sono oltre 3000. Intanto gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di lanciare missili da oltre confine sull'Ucraina, diffondendo anche delle foto, ritenute inattendibili da Mosca.

http://www.un.org/en/

L’appello del Papa contro le guerre: è il momento di fermarsi

Autore: Redazione MTV News Data: 28 luglio 2014 Commenta
L'appello del Papa contro le guerre: è il momento di fermarsi

Papa Francesco: Penso ai bambini a cui si toglie la speranza

Milano, 27 lug. (TMNews) - In un momento in cui la guerra sta portando morte e distruzione nella Striscia di Gaza, in Siria, in Iraq e in Ucraina, papa Francesco ha lanciato il suo appello contro tutti i conflitti: "Fermatevi, per favore - ha detto durante l'Angelus - ve lo chiedo col cuore".

Il Papa ha invitato a pregare perché "il Signore conceda alle popolazioni e alle autorità di quelle zone la saggezza e la forza necessarie per portare avanti con determinazione il cammino della pace, affrontando ogni diatriba con la tenacia del dialogo e con la forza della riconciliazione". Infine ha ricordato i bambini, vittime innocenti di tutte le guerre "tutto si perde con la guerra, nulla si perde con la pace. Penso soprattutto ai bambini, ai quali si toglie la speranza di una vita degna, bambini morti, bambini feriti, bambini orfani, bambini che non sanno sorridere".

http://w2.vatican.va/content/vatican.html

100 anni dalla scoppio della Prima Guerra mondiale

Autore: Redazione MTV News Data: 28 luglio 2014 Commenta
100 anni dalla scoppio della Prima Guerra mondiale

Il 28 luglio 1914 ebbe inizio il conflitto

Milano, 28 lug. (TMNews) - Cento anni dall'inizio del conflitto che sconvolse il mondo e cambio la storia. Il 28 luglio 1914 ci fu la dichiarazione di guerra dell'Impero austro-ungarico al Regno di Serbia in seguito all'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando d'Austria-Este e si concluse oltre quattro anni dopo, l'11 novembre 1918. Uno spartiacque storico che segnò la fine di un'epoca: l'età delle rivoluzioni industriali, dell'illuminismo e del positivismo, terminò nel sangue.

Oltre 70 milioni di uomini furono mobilitati in tutto il mondo di cui oltre 9 milioni caddero sui campi di battaglia; si dovettero registrare anche 7 milioni di vittime civili, tra quelli deceduti nelle operazioni di guerra e per le conseguenti carestie ed epidemie. I morti italiani 1,24 milioni.

Dopo la pace i maggiori imperi - tedesco, austro-ungarico, ottomano e russo - si estinsero, generando diversi stati nazionali che ridisegnarono completamente la geografia politica dell'Europa e del mondo.

http://www.primaguerramondiale.it/

Calendario