MTV News

La storia di oggi

Adrenalina: Jader e il motocross freestyle

Autore: Redazione MTV News Data: 1 agosto 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Jader ha 28 anni e vive in provincia di Bologna. Fino a 22 anni ha lavorato come operaio, falegname e idraulico e poi ha trasformato la sua passione in professione. Oggi è uno dei pochissimi motocross freestyler italiani. Con la sua moto si esibisce in salti lunghi fino a 45 a metri e alti fino ad 8.

Tutte le notizie

Aereo abbattuto in Ucraina: 298 morti. Tensione Mosca-Kiev

Autore: Redazione MTV News Data: 18 luglio 2014 Commenta
Aereo abbattuto in Ucraina: 298 morti. Tensione Mosca-Kiev

Trovate le scatole nere dell'aereo Malaysia Airlines

Mosca, 18 lug. (TMNews) - Aereo civile abbattuto da un missile in una delle zone più calde del conflitto tra Kiev e i separatisti filorussi. Questa la versione più credibile, da verificare con le scatole nere, appena ritrovate, del Boeing 777 della Malaysia Airlines, schiantatosi in Ucraina, non lontano dal confine russo, ieri. Aveva a bordo 283 passeggeri, tra i quali molti europei, in maggioranza olandesi. Ad essi si aggiungono i 15 membri dell'equipaggio. Sono tutti morti. Per ora sono stati rinvenuti 121 corpi. I separatisti filorussi hanno annunciato il ritrovamento dei registratori di volo. "Le scatole nere sono state ritrovate sul luogo dell'incidente" ha detto una fonte dei miliziani.

A seguito dei contatti e delle verifiche ancora in corso sulle informazioni fornite dalla compagnia aerea e dalle autorità olandesi, la Farnesina ha fatto sapere che risulterebbero coinvolti un doppio cittadino italiano-olandese e suo figlio.Continuano comunque le verifiche con gli altri partners per escludere la presenza di altri italiani a bordo del velivolo. Inoltre, un centinaio di passeggeri erano professionisti o volontari che si recavano alla conferenza internazionale sull'Aids che inizierà domani a Melbourne. Lo indicano diversi media australiani.

L'aereo, in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur a 50 chilometri, all'altezza di 10.100 metri prima di entrare nello spazio aereo della Federazione russa ha cominciato a perdere quota, e successivamente si è schiantato nel territorio dell'Ucraina. Il capo dell'agenzia di trasporto aereo federale russo Alexander Neradko, ha detto che l'aereo è scomparso dal radar a 52 chilometri dal confine con la Russia all'altezza di 10,1 chilometri.

E tra Mosca e Kiev è già scambio di accuse. "Questa tragedia non sarebbe successa, se ci fosse stata la pace in quella terra, o in ogni caso, se non fossero ricominciate le operazioni militari nel sud-est dell'Ucraina", ha detto il leader del Cremlino Vladimir Putin in un discorso televisivo. "E senza dubbio la responsabilità di questa tragedia spaventosa è del governo del territorio in cui è avvenuta". Ossia di Kiev.

Gli Stati Uniti hanno concluso che un missile ha abbattuto l'aereo, ma non hanno ancora parlato apertamente di responsabili, anche se l'amministrazione Obama - secondo Cnn - ritiene che l'Ucraina non avesse la capacità nella regione - e tanto meno la motivazione - per abbattere l'aereo. Il segretario di Stato Usa John Kerry ha chiesto una "robusta indagine" sull'aereo di linea della "Malaysian Airlines". Il vicepresidente degli Stati Uniti Joseph Biden ha espresso l'opinione che il velivolo malese si sia schiantato in Ucraina, non per caso, ma è stato volutamente portato giù. Questo ha detto durante una performance a Detroit, Michigan, come segnalato da Itar-Tass. Biden ha sottolineato che l'incidente "non era un incidente". Secondo lui, l'aereo è stato abbattuto in aria".

Dal Bruxelles il presidente del Consiglio Matteo Renzi si è detto profondamente scosso per la tragedia. "Una notizia drammatica e dai contorni molto preoccupanti", la definisce il premier italiano che guida il semestre dell'Unione Europea. E per l'Europa, con quanto accaduto, si apre un'ulteriore occasione di riflessione sul conflitto in corso.

La richiesta da più parti è per verifiche equidistanti e affidabili. Londra ha chiesto una riunione d'emergenza del Consiglio di Sicurezza dell'Onu per venerdì pomeriggio. Intanto il primo ministro malese Najib Razak ha detto in un accorato e commosso discorso pubblico che nessuno dovrebbe toccare il relitto e le scatole nere, prima dell'arrivo degli investigatori internazionali. Una volta appresa la notizia il primo ministro olandese, Mark Rutte, ha abbandonato il vertice dei capi di Stato e di governo dell'Unione europea a Bruxelles per tornare in patria, allo scopo di gestire al meglio la situazione. A bordo dell'aereo, infatti, c'erano soprattutto turisti olandesi, in gran parte diretti in vacanza a Bali. E ottanta bambini.

I separatisti si sono impegnati a consentire alle autorità ucraine e all'Osce di poter accedere al luogo dello schianto. Kiev insiste su un possibile coinvolgimento dei separatisti, accusando i filorussi di essere in possesso di un complesso Buk, ossia l'unico sistema antimissile insieme con l'S300 ad essere in grado di colpire un obiettivo da terra a un'altezza di 10.000 metri. Secondo il presidente ucraino Petro Poroshenko non si esclude che l'aereo sia stato abbattuto, ma il capo di stato di Kiev nega il coinvolgimento della forza aerea ucraina.

Comunque sorgono molti punti di domanda anche sulla scelta della compagnia aerea di volare su un territorio così pericoloso. In realtà le autorità di volo avevano vietato già di sorvolare l'Est dell'Ucraina a un'altezza inferiore ai 7.900 metri da terra.

http://www.malaysiaairlines.com/my/en.html

Cambiamento climatico, è stata la primavera più calda in 120 anni

Autore: Redazione MTV News Data: 18 luglio 2014 Commenta
Cambiamento climatico, è stata la primavera più calda in 120 anni

È in arrivo anche El Niño e potrebbe portare siccità e alluvioni

Milano, 18 lug. (TMNews) - Già un mese fa la Japan Meteorological Agency (Jma) aveva detto che il periodo marzo-maggio 2014 era stato il più caldo mai registrato a livello mondiale in oltre 120 anni di raccolta dei dati delle temperature, ma ora dice che anche giugno è stato il più caldo mai registrato a livello planetario. Quindi, scrive greenreport.it, nel mondo abbiamo avuto la primavera record per il caldo e questo nonostante siamo ancora in attesa che inizi El Niño che, insieme al trend globale al riscaldamento, potrebbe portare a nuovi record delle temperature ed a catastrofi naturali fatte di siccità ed alluvioni.

Secondo la Jma, "L'anomalia mensile media globale della temperatura sulla superficie nel giugno 2014 (cioè, la media combinata della temperatura dell'aria in prossimità della superficie sopra terra e SST) è stata di +0,32° C (la più calda dal 1891). Su una scala temporale più lunga, la media globale delle temperature di superficie sono aumentate nel mese di giugno ad un tasso di circa 0,68° C per secolo".

Questo ha provocato alcuni eventi climatici estremi: le temperature medie mensili sono state estremamente elevati in vari luoghi alle basse latitudini; le piogge sono state estremamente forti dal nord-ovest della Russia fino alla Turchia occidentale; le precipitazioni mensili sono state estremamente pesanti nel centro del Sud America.

La Jma è una delle organizzazioni regionali di eccellenza della World Meteorological Organization e i suoi dati sono molto simili a quelli pubblicati recentemente dalla Nasa che dicono che il giugno scorso è stato il terzo più caldo mai registrato e il trimestre primaverile 21 marzo - 21 giugno il secondo più caldo dopo quello del 2010.

Ma sembra che tutti questi record di caldo potrebbero essere spazzati via se nei prossimi mesi il global warming si combinerà con l'emergere del fenomeno di El Niño che, secondo il National Centers for Environmental Prediction della National Oceanic and Atmospheric Administration Usa ha una probabilità del 70% di formarsi durante l'estate dell'emisfero settentrionale e vicino all'80% durante l'autunno e all'inizio dell'inverno.

http://www.greenreport.it/news/clima/stata-calda-primavera-mai-registrata-livello-planetario/

California, la pena di morte è incostituzionale

Autore: Redazione MTV News Data: 18 luglio 2014 Commenta
California, la pena di morte è incostituzionale

Prima sentenza del genere di un giudice federale Usa

New York, 17 lug. (TMNews) - La pena di morte in California è incostituzionale. A sentenziarlo è stato un giudice federale, che ha definito "disfunzionale" il sistema, che costringe i detenuti ad aspettare per decenni prima che la condanna sia eseguita. Un sistema che, per questo, viola il divieto costituzionale sulle punizioni crudeli e disumane, previsto dall'Ottavo emendamento. E' la prima volta che una corte federale definisce la pena di morte di uno Stato incostituzionale.

Il giudice Cormac Carney - nominato dall'allora presidente George W. Bush - ha spiegato che da quando la California ha ripristinato la pena di morte nel 1978, più di 900 persone hanno subito una condanna a morte, ma che solo 13 sono state eseguite. Il giudice si è espresso dopo una petizione presentata da Ernest Dewayne Jones, condannato nel 1992 per aver stuprato e ucciso una donna.

La sentenza "è veramente storica" ha detto Gil Garcetti, ex procuratore distrettuale di Los Angeles, che si batte contro la pena capitale. "Prova ulteriormente che la pena di morte non funziona, che ha costi esorbitanti, è ingiusta e non serve alcuno scopo legittimo. L'unica soluzione è rimpiazzare la pena di morte con l'ergastolo, senza possibilità di ottenere la libertà condizionale".

Nessuna condanna è stata eseguita in California dal 2006, quando un altro giudice federale sentenziò che lo Stato doveva rivedere le procedure per l'iniezione letale. Nel novembre 2012, un referendum che prevedeva la conversione delle condanne a morte in ergastoli fu di poco bocciato dai californiani.

La storia di Massimo

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta

Massimo fa il modello da un anno e mezzo e sogna un giorno di fare cinema.
Si ritiene un privilegiato a fare questo lavoro, in cui ha la possibilità di stringere rapporti di amicizia e divertirsi parecchio anche se magari capita di preparare un servizio per la moda invernale in pieno agosto sotto il sole cocente

 

Tregua umanitaria di 5 ore a Gaza, ma i morti continuano a salire

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Tregua umanitaria di 5 ore a Gaza, ma i morti continuano a salire

Lo stop chiesto dall'Onu per consentire distribuzione aiuti

Roma, 17 lug. (TMNews) - Tregua umanitaria a Gaza: per cinque ore le parti hanno accettato la richiesta delle Nazioni Unite di sospendere i bombardamenti per ragioni umanitarie. Ma, avverte Israele, "se Hamas o altre organizzazioni terroristiche sfrutteranno questa finestra umanitaria" per colpire, "allora risponderemo fermamente".

Ma i raid dell'esercito israeliano nella Striscia sono continuati per tutta la notte. E il bilancio delle vittime sale senza sosta: dall'inizio dell'offensiva, l'8 luglio, sono almeno 230 i palestinesi rimasti uccisi.

"Abbiamo sentito un rumore fortissimo, siamo scappati fuori - racconta Abdullah Alsarhi, proprietario di una delle case bombardate - un drone ha lanciato un missile su una delle camere della nostra casa, noi eravamo seduti. C'erano schegge e pezzi di vetro dappertutto. Siamo scappati fuori e ci siamo rifugiati dal vicino. Poco dopo un altro missile è stato lanciato da un F16 sulle nostre teste".

http://www.bbc.com/news/world-middle-east-20415675

La promessa di David Bowie: presto nuova musica

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
La promessa di David Bowie: presto nuova musica

L'ultimo album nel 2013 a dieci anni dal precedente

Roma, 17 lug. (TMNews) - La promessa arriva dallo stesso David Bowie: "Sta arrivando della nuova musica". Durante un evento di beneficenza a Londra in occasione dei cinquanta anni di carriera di Bowie, lo stesso artista ha fatto pervenire questo messaggio agli organizzatori: "Questa città è ancora meglio di quella che era lo scorso anno - scrive Rolling stone magazine -. Ricordatevi di ballare, ballare e ballare. Poi sedetevi per un minuto, lavorate un po' anche a maglia, poi alzatevi di nuovo e iniziate a correre in giro. Fatelo. Vi amo tutti. Presto nuova musica. David".

L'ultimo album del duca bianco, The next day, è uscito l'anno scorso, il precedente, Reality, risaliva al 2003.

http://www.davidbowie.com/

Lavoro e crisi, Uil: persi un milione di posti in 6 anni di crisi

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Lavoro e crisi, Uil: persi un milione di posti in 6 anni di crisi

Più della metà riguarda l'occupazione dipendente

Roma, 17 lug. (TMNews) - In sei anni di crisi, dal 2008 al 2013, sono spariti un milione di posti di lavoro, di cui più della metà riguarda l'occupazione dipendente. Il tasso di disoccupazione è passato dal 6,7% del 2008 al 12,2% nel 2013, quello giovanile dal 21,3% del 2008 al 40% nel 2013 (quasi raddoppiato). E' quanto emerge dal rapporto curato dal Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil, "No Pil? No Job".

Anche il reddito medio da lavoro dipendente e assimilato segna il passo in questo periodo, ed "è un ulteriore parametro indicativo dello stato di salute del nostro sistema produttivo", sottolinea la Uil.

Si è passati dagli oltre 21,1 milioni di contribuenti del 2008 ai 20,8 milioni del 2013; il reddito medio imponibile è passato dai 19.640 euro del 2008 ai 20.282 euro del 2013, crescendo molto al di sotto dell'indice dei prezzi al consumo.

Dal rapporto, inoltre, emerge che una persona su tre in età lavorativa, nel 2013, ha conosciuto forme di sofferenza e insicurezza occupazionale. Si tratta di quasi 13 milioni di donne e uomini, in aumento del 42,6% rispetto al 2008 (3,9 milioni di persone in più) che hanno un lavoro instabile, che hanno subito una riduzione di orario, che sono alla ricerca di un posto di lavoro, che sono stati sospesi dal lavoro o "peggio" hanno perso il posto a causa della crisi.

http://www.uil.it/

Ucraina, alta tensione tra Usa e Russia dopo nuove sanzioni

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Ucraina, alta tensione tra Usa e Russia dopo nuove sanzioni

Obama annuncia dure misure contro aziende, per Mosca "un ricatto"

Milano, 17 lug. (TMNews) - Si alza la tensione tra Russia e Stati Uniti dopo che il presidente Barack Obama ha annunciato nuove sanzioni nei confronti di Mosca come reazione alle "continue provocazioni" sulla crisi ucraina. Si tratta delle misure più dure assunte finora: colpiscono banche, imprese del settore energetico e della difesa russe. "Le sanzioni sono significative e mirare per avere il massimo impatto sulla Russia e limitare ogni effetto sulle aziende americane o dei nostri alleati. Le abbiamo assunte in accordo con gli alleati europei riuniti a Bruxelles e ci aspettiamo che la leadership russa ancora una volta si renda conto che le sue azioni hanno delle conseguenze" ha spiegato Obama.

La reazione è immediata: il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov assicura che Mosca "non tollererà il ricatto" degli Stati Uniti e che l'introduzione di nuove sanzioni è un "tentativo primitivo" di vendicare il fatto che gli eventi in Ucraina non si sviluppano secondo lo scenario voluto da Washington.

Il presidente Vladimir Putin risponde di ritorno dal viaggio di sei giorni in America Latina: le nuove sanzioni, dice, potrebbero causare seri problemi ai rapporti tra i due Paesi e danneggiare gli interessi americani. I Paesi partner degli Stati Uniti, dice, "stanno spingendo l'Ucraina alla disintegrazione e alla guerra fratricida" e "non hanno alcun diritto morale di spostare questa responsabilità sulle spalle di qualcun altro". Le sanzioni hanno fatto crollare gli indici della Borsa di Mosca e il rublo durante le prime ore di contrattazione della seduta successiva all'annuncio.

http://www.mid.ru/bul_ns_en.nsf/kartaflat/en03.01 http://www.whitehouse.gov/

Stop a sorpresa per la legge sul doppio cognome dei figli

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Stop a sorpresa per la legge sul doppio cognome dei figli

Rimandato il voto finale in Aula

Roma, 17 lug. (TMNews) - Stop a sorpresa alla Camera, a un passo dal voto finale dell'aula, per la nuova legge sul cognome dei figli, approvata la settimana scorsa dalla commissione Giustizia, che mette fine all'obbligo di cognome paterno, lasciando liberi i genitori di scegliere e fissando il principio che in assenza di indicazione diversa ai figli spetta il doppio cognome di madre e padre.

Dopo una richiesta avanzata da Fratelli d'Italia di ritorno in commissione per sistemare alcune questioni formali sul testo, al momento di rimandare la legge in aula è stato deciso invece di rinviare a un momento successivo il voto dell'assemblea, facendo storcere il naso a diverse parlamentari, soprattutto donne.

"Quanto accaduto oggi in aula sulla pdl del doppio cognome ai figli - ha denunciato la relatrice Pd sulla nuova legge Michela Marzano - è estremamente triste: lo stop è infatti arrivato per i veti culturali opposti da alcuni deputati, maschi, del nostro Parlamento. E il Pd non ha saputo, a mio parere, tenere la barra dritta". "Peccato che proprio ieri sera - ha ricordato ancora Marzano - il presidente del Consiglio Renzi avesse chiesto a tutti i parlamentari coraggio e determinazione per non tradire gli elettori: oggi sono io a sentirmi tradita dal mio stesso partito".

http://www.camera.it/leg17/1

Charlize Teron: "sposarsi non rientra nei miei piani"

Autore: Redazione MTV News Data: 17 luglio 2014 Commenta
Charlize Teron: sposarsi non rientra nei miei piani

L'attrice fidanzata con Sean Penn si racconta a Io Donna

Milano, 17 lug. (TMNews) - La quarantanovenne attrice sudafricana Charlize Teron non ha proprio voglia di sposarsi. Lo ha confermato a "Io Donna" nel corso di una intervista nella quale rivela che Sean Penn, il suo compagno da quasi sei mesi, avrebbe più volte fatto questa richiesta ottenendo sempre una risposta negativa.

La diva di Hollywood, premio oscar nel 2004 è mamma, single, del piccolo Jackson Theron, adottato nel 2012. "Ho un sacco di amici che, sposandosi, hanno raggiunto una tappa importante della loro vita. Ma per me non conta nulla. Non è detto che ciò che va bene per me va bene per gli altri" ha detto.

Sean Penn, 54 anni, è stato sposato dal 1985 al 1989 con Madonna e dal 1996 al 2007 con Robin Wright

http://www.iodonna.it/

Calendario

  • agosto: 2014
    L M M G V S D
    « lug    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031