MTV News

La storia di oggi

Ostia siamo noi: La storia di Valerio

Autore: Redazione MTV News Data: 24 luglio 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Valerio ha 20 anni e lavora a Fiumicino, allo scarico bagagli. E’ stato bocciato due volte alle superiori e ha avuto un’adolescenza difficile e irrequieta. Da due anni grazie alla ragazza, alla famiglia e agli amici è riuscito a ricostruirsi una vita serena e a stare lontano dalla strada

 

Tutte le notizie

Vescovo Oppido Mamertina sospende processioni dopo "inchino"

Autore: Redazione MTV News Data: 11 luglio 2014 Commenta
Vescovo Oppido Mamertina sospende processioni dopo inchino

Ma non è "un gesto di sfiducia o di giudizio" verso chi partecipa


Milano, 11 lug. (TMNews) - Il vescovo di Oppido Mamertina - Palmi, in Calabria, mons. Francesco Milito, ha sospeso "tutte le processioni in programma nei prossimi mesi", dopo il clamore sollevato dalla sosta della Vara (il carro votivo con la statua della Madonna) davanti alla casa di un condannato per 'ndrangheta, il cosiddetto "inchino", e la conseguente decisione di allontanarsi da parte del locale maresciallo dei carabinieri, nel corso di una processione religiosa che si è svolta, lo scorso due luglio, festa della Madonna della visitazione.


"Nella preghiera e con il supporto dell'esemplare senso ecclesiale espresso dal Consiglio Episcopale e dai Vicari Foranei nel comunicato diffuso l'altro ieri, da una prima verifica con i nostri sacerdoti e con laici illuminati - afferma il vescovo in un comunicato scritto a Corvara, per un ritiro pre-matrimoniale, e diffuso dall'ufficio stampa della diocesi calabrese - ho maturato la decisione di sospendere, a partire da oggi, tutte le processioni in programma nei prossimi mesi, fino a quando, come frutto di una maturata e solida coscienza ecclesiale, saranno varati forti e definitivi provvedimenti in merito. Lo preciso subito come maestro, pastore e guida della Diocesi: si tratta di un convinto e preciso gesto di cautela, di invito alla riflessione e al silenzio, di cui in questo momento tutti abbiamo bisogno. Nessuno, pertanto, è autorizzato a vedervi un gesto di sfiducia o di giudizio verso coloro che alle processioni contribuiscono con dedizione e rettitudine: non avrei né motivi né fondamenti discriminanti. Il bene di tutti e la serenità degli animi richiedono a volte sacrifici immediati, seppure temporanei. Una comunità adulta nella fede comprende sempre e condivide - proprio come in famiglia, dove ci si aiuta reciprocamente - scelte per le quali non sono ammissibili interpretazioni arbitrarie e, tanto meno, comportamenti autonomi. Se una processione sospesa manda in tilt o in crisi, rivela la debolezza e il lungo cammino verso l'autenticità della fede".

"Confido e sono sicuro che la disposizione - pur con qualche iniziale comprensibile diverso sentimento - verrà accettata e osservata nella convinzione profonda che tutto ritornerà a irreversibile beneficio della nostra bella Diocesi", scrive il vescovo, che sottolinea come, peraltro, la diocesi "dev'essere confortata e salvaguardata dall'eccessiva sovraesposizione mediatica, non esente, purtroppo, e alimentata da notizie tendenziose false e provocatorie, e niente affatto scontato che, pur forse scemando, si dia onesta tregua".


http://www.ilquotidianodellacalabria.it/news/cronache/727521/Vescovo-di-Oppido-ha-sospeso-tutte.html

Unione europea, siamo più di mezzo miliardo di abitanti

Autore: Redazione MTV News Data: 11 luglio 2014 Commenta
Unione europea, siamo più di mezzo miliardo di abitanti

Statistiche Eurostat: nei paesi della Ue 507,4 milioni di persone


Milano, 11 lug. (TMNews) - L'Unione europea conta ormai più di mezzo miliardo di abitanti, per l'esattezza 507,4 milioni di persone al 1 gennaio 2014, 100 milioni in più che nel 1960, secondo quanto registrato da Eurostat, l'ufficio europeo di statistica.


L'aumento è dovuto a una naturale crescita della popolazione, che corrisponde a circa 80.000 persone, ma soprattutto al saldo migratorio, pari a 700.000 unità in più.


Nel 2013, sono nati nei 28 paesi Ue 5,1 milioni di bambini. Il tasso di natalità medio è diminuito rispetto al 2012, passando da 10,4 a 10,0 nascite ogni 1.000 abitanti. Il tasso di natalità più elevato è stato registrato in Irlanda (15,0 per mille), in Francia (12,3) e nel Regno Unito (12,2). Il più debole in Portogallo (7,9), in Italia, Grecia e Germania (8,5).


In materia di saldo migratorio è il Lussemburgo il paese che ha accolto più immigrati (+19,0 per mille) rispetto a coloro che hanno lasciato il paese, mentre Cipro quello con il saldo più negativo (-13,9 per mille).


http://epp.eurostat.ec.europa.eu/cache/ITY_PUBLIC/3-10072014-BP/EN/3-10072014-BP-EN.PDF

Angela Merkel espelle il capo della Cia a Berlino

Autore: Redazione MTV News Data: 11 luglio 2014 Commenta
Angela Merkerl espelle il capo della Cia a Berlino

Sarebbero due le presunte spie tedesche al servizio di Washington


Milano, 11 lug. (TMNews) - Il governo tedesco ha annunciato l'espulsione del capo dei servizi segreti americani in Germania a seguito della vicenda delle due presunte spie tedesche al servizio di Washington. L'espulsione è stata decisa "per il mancato chiarimento sollecitato da lungo tempo" sull'attività degli agenti segreti americani in Germania.

La vicenda ha rinnovato le tensioni fra Stati Uniti e Germania già messe a dura prova dalle rivelazioni l'anno scorso sulle intercettazioni del telefono cellulare della cancelliera Angela Merkel da parte degli americani.

Dopo le prime rivelazioni la settimana scorsa in merito ad un agente dei servizi segreti tedeschi sospettato di lavorare anche per la Cia, la procura federale ha annunciato di indagare su un nuovo caso. Secondo i media tedeschi si tratterebbe di un ufficiale della Bundeswehr al soldo di Washington.


"Una maggiore fiducia può significare più sicurezza", è stato il commento di Angela Merkel, secondo cui "se le accuse si dimostrassero vere, sarebbe una chiara contraddizione con quanto considero una leale collaborazione tra agenzie e alleati". Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, ha affermato: "Che gli Stati Uniti reclutino da noi persone di terza categoria è veramente sciocco. E di fronte a una simile idiozia, non si può che piangere", ha dichiarato il ministro alla rete tedesca Phoenix. "Ed è per questa ragione che tutta la vicenda non diverte affatto il cancelliere" Angela Merkel.


https://www.cia.gov/index.html


http://www.bundesregierung.de/Webs/Breg/EN/Homepage/_node.html

Bufera su Britney Spears, senza effetti è stonata

Autore: Redazione MTV News Data: 11 luglio 2014 Commenta
Bufera su Britney Spears, senza effetti è stonata

Diffuso un brano senza autotune, ma il produttore la difende


Milano, 11 lug. (TMNews) - Bufera su Britney Spears. L'audio del brano "Alien" senza autotune, quel software per manipolazione audio che permette di correggere l'intonazione o mascherare piccoli errori o imperfezioni della voce, è stato diffuso su youtube con una serie di sorprese negative sulle doti canore della cantante.

Il brano è tratto dall'ultimo album della Spears, "Britney Jean", ed è la versione in studio senza effetti vocali che, generalmente vengono aggiunti successivamente. La Spears appare stonata e senza grandi qualità.

In sua difesa è arrivato il produttore del brano, William Orbit che su Facebook ha sottolineato come, dopo una lunga sessione di incisione, spesso i cantanti hanno bisogno di fare una serie di vocalizzi per riscaldarsi la voce e, durante questi, si fanno una serie di errori proprio per scaldare la voce. Indipendentemente dalle argomentazioni di Orbit resta il fatto che l'album è stato un flop e la voce della Spears appare stonata.


http://www.britneyspears.com/

La storia di Evita

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2014 Commenta

Evita, 29 anni ha una doppia vita. Di giorno è impiegata presso un’azienda di trasporti e di notte fa, come dice lei, la “sex worker”, ovvero la pornostar, spogliarellista e lapdancer in locali notturni e feste private. Non solo per necessità, ma anche per passione e per dare sfogo al suo esibizionismo.

 

In Alsazia il primo parco a tema dedicato al Piccolo principe

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2014 Commenta
In Alsazia il primo parco a tema dedicato al Piccolo principe

Trentuno attrazioni "volanti", ispirate all'eroe di Saint-Exupéry


Milano, 10 lug. (TMNews) - Trentuno attrazioni già operative, 2 grandi palloni frenati per osservare il mondo dall'alto, l'aerobar e uno spettacolare cinema in 4D. È il primo parco aereo del mondo, dedicato al Piccolo principe, il biondo e tenero eroe nato dalla fantasia del poeta-aviatore Antoine de Saint-Exupéry.
"Questo parco è interamente dedicato al Piccolo principe - ha spiegato Matthieu Gobbi, direttore generale della società francese Aerophile che ha ideato il parco - è quindi l'occasione per tutti quelli che amano il Piccolo principe di venire a tuffarsi nel mondo di questo fantastico personaggio e dell'opera e per incontrare lui e tutti i personaggi del libro".
Il parco ha aperto i battenti il primo luglio 2014 a Ungersheim, in Alsazia, nella Francia nord-orientale. Tra le attrazioni più ricercate: l'aerobar, ovvero un bar volante in cui i passeggeri, in turni di 15 per volta, ben assicurati alle loro sedie, vanno in aria a bere un drink sospesi a 35 metri d'altezza.
Non solo, bambini e adulti potranno ammirare da vicino anche alcuni animali tra cui pecore, come quella che il piccolo principe chiede di disegnare all'amico pilota e, naturalente, la volpe, amica del cuore del giovane alieno.
Il libro di Saint-Exupéry è tra le opere letterarie più famose e celebri del 20esimo secolo. Elogio della tenerezza e dell'amicizia, è stato tradotto in più di 220 lingue e dialetti e stampato in oltre 134 milioni di copie in tutto il mondo.
http://www.parcdupetitprince.com/

Notte di terrore su Gaza, Israele colpisce oltre 300 obiettivi

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2014 Commenta
Notte di terrore su Gaza, Islaele colpisce oltre 300 obiettivi

L'attacco è una risposta dei lanci di razzi di Hamas

Milano, 10 lug. (TMNews) - L'aviazione israeliana ha colpito nella notte almeno 300 bersagli nella Striscia di Gaza in risposta al lancio di razzi di Hamas verso Israele. Lo ha reso noto un portavoce dell'esercito: "Abbiamo colpito 322 obiettivi nella notte a Gaza, portando a 750 il numero totale di bersagli colpiti dall'esercito dall'inizio dell'operazione 'Barriera protettiva'", ha indicato Peter Lerner, portavoce dell'esercito. Secondo il portavoce sono stati colpiti tunnel e postazioni per il lancio di razzi, oltre che alcuni posti di commando di Hamas. "Proseguiremo la nostra operazione per mettere sotto pressione Hamas", ha precisato il portavoce israeliano, affermando che "un'operazione terrestre resta un'ipotesi possibile". "Sono stati richiamati altri 20mila riservisti ma un attacco terrestre sarà l'ultima opzione, unicamente se la giudicheremo necessaria". Hamas possederebbe circa altri 10mila razzi nella Striscia di Gaza, secondo l'esercito israeliano. Intanto i carri armati israeliani sono ammassati al confine tra il sud di Israele e Gaza, mentre il premier Benjamin Netanyahu è sotto pressione da parte dei falchi del suo governo per sferrare l'offensiva terrestre. http://www.un.org/apps/news/infocusRel.asp?infocusID=70&Body=Palestin&Body1=

Brasile 2014, Argentina in finale con la Germania

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2014 Commenta
Brasile 2014, Argentina in finale con la Germania

Rigori fatali all'Olanda, Romero ipnotizza gli orange



Milano, 10 lug. (TMNews) - L'eroe questa volta non è l'olandese Krul ma Sergio Romero. Van Gaal rinuncia al pararigori che gli ha regalato la semifinale e la fortuna gli gira le spalle decidendo di sorridere al custode dell'altra porta. A difenderla c'è l'ex numero uno della Sampdoria lo scorso anno al Monaco. A meno di giri di mercato tornerà a riunirsi ai blucerchiati, poi si vedrà. Romero dice no dal dischetto a Vlaar e Sneijder ed in finale ci va l'Argentina che domenica prossima affronterà la Germania per giocarsi la Coppa del Mondo.



Ma è stato l'anti calcio. E' sembrato come se Brasile 2014 avesse sparato tutte le sue cartucce di gol e spettacolo nella semifinale precedente, quella tra i verdeoro e la Germania. Il Mondiale dei mondiali, che ha dispensato gol ed agonismo sin dalla prima partita si è fermato improvvisamente. Tanto che l'azione più bella vista in 120' è stata una imbeccata per Higuain che in scivolata ha messo il pallone sull'esterno della rete. Peccato che era fuori gioco. La difesa dell'Argentina è stata magnifica in Garay, Demichelis, Zabaleta, Rojo aiutati splendidamente da Mascherano, protagonista di un gran salvataggio su Robben alla fine dei tempi regolamentari.



E' mancato Messi controllato quasi a uomo da De Jong. E' mancato Di Maria ma proprio perché non c'era ed allora senza la fantasia argentina ha potuto fare ben poco Lavezzi impegnato su tutta la fascia a cercare di puntare l'uomo. Poche palle giocabili per Higuain. L'anticalcio per centoventi minuti. L'Olanda dall'altra parte ha mantenuto uno sterile possesso palla. Van Gaal chiude le corsie esterne, mette tre difensori centrali, due incontristi a fare da diga. Catenaccio in salsa orange si direbbe. Se la palma dei migliori va a De Jong e Mascherano tutto è più chiaro. Pochi tiri in porta, ancor meno i guizzi. Ed allora, visto che tra follia e genio il confine è labile molti si sono chiesti perché non ripetere la sostituzione dell'ultimo minuto. Quella di Cillessen con il pararigori Krul.



Ma è andata così. A Robben e compagni non resta che accontentarsi della finalina di sabato con il Brasile, quella per il terzo posto mai avara di emozioni. Sicuramente sarà più spettacolare di Germania-Argentina, anche se non avrà lo stesso pathos. Azioni da gol? Su un taccuino bianco si ricorda un tiro di Sneijder alto, una parata di Cillessen su punizione di Messi, un colpo di testa di Garay ed un anticipo su Higuain nel primo tempo. Un tiro di Rojo ed un tackle di Mascherano su Robben nel secondo; un pallonetto di Palacio che poteva meritare miglior fortuna nel secondo supplementare. Tiri in porta in 120' uno per l'Olanda quattro per l'Argentina. Ed allora rigori. Gli dei del calcio scelgono subito Romero. Dal dischetto va Vlaar e para. Poi Messi mette il timbro. Un paio di penalty e Sneijder si fa neutralizzare la conclusione. Maxi Rodriguez piega i guantoni di Cillessen. Il gol che vale il Maracanà.



http://www.fifa.com/

Uomo stermina la famiglia in Texas, la figlia lo fa arrestare

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2014 Commenta
Uomo stermina la famiglia in Texas, la figlia lo fa arrestare

Fra le vittime dela tragedia ci sono quattro bambini



Milano, 10 lug. (TMNews) - Al termine di un litigio familiare, un uomo ha aperto il fuoco e sterminato la sua famiglia a Spring, vicino Houston nel Texas.

Le vittime sono almeno 6, di cui 4 bambini, mentre una ragazza è tra la vita e la morte, colpita alla testa da un proiettile. Quest'ultima, probabilmente la figlia 15enne, secondo la Cnn, è riuscita ad indicare agli agenti l'autore della strage e la direzione in cui era fuggito.



Dopo una caccia all'uomo durata 20 minuti, la polizia ha fermato il sospetto.



http://edition.cnn.com/2014/07/09/justice/texas-shooting/index.html

Il motto del passaporto del Califfato: morte a chi tocca titolare

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2014 Commenta
Il motto del passaporto del Califfato: morte a chi tocca titolare

C'è anche un giornale web intitolato: "Il ritorno del Califfato"



Milano, 10 lug. (TMNews) - Il "Califfato islamico" in Iraq e in Siria ha il suo passaporto con relativo motto: "Morte a chi tocca il titolare del nostro documento". Non solo, ma lo Stato guidato dall'iracheno Abu Bakr al Baghdadi che vuole conquistare anche Roma, ha anche il suo primo "giornale elettronico"; si chiama "Dabiq" ed anche il giornale ha un motto preciso: "Il ritorno del Califfato".



Il gruppo jihadista che si è autoproclamato "Califfato islamico" nei giorni scorsi ha diffuso in Rete una copia del documento di viaggio per i suoi cittadini. Il documento ha le stesse dimensioni standard dei passaporti di molti Paesi del mondo. E' di colore nero ed in copertina c'è scritto: "Califfato Islamico" con sotto il seguente avvertimento: "I nostri eserciti si muoveranno se il titolare di questo passaporto verrà toccato".



Oltre il passaporto, lo Stato islamico ha messo in rete il suo "primo giornale ufficiale elettronico". Si chiama "Dabiq" che è il nome di un villaggio ad est della provincia siriana di Aleppo dove nel 1516 si svolse un'epica battaglia nella quale gli ottomani sconfissero i Mammalucchi. Solo dopo questa vittoria, infatti, il Sultano Salim I riuscì ad annettere la Siria dalla quale partì per estendere la sua egemonia su tutto il mondo arabo.



Il giornale è scritto in lingua araba e inglese e l'editoriale del numero zero è titolato così: "Il ritorno del Califfato" islamico. Il foglio elettronico, secondo quando aveva anticipato la tv satellitare al Arabiya "è rivolto a un pubblico mondiale piuttosto che a quello arabo".

http://www.bbc.co.uk/search/?q=Baghdadi

Calendario