MTV News

La storia di oggi

Altre newsNews: La mia terra – La storia di Tiziano

Autore: Redazione MTV News Data: 21 ottobre 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Tiziano per tre anni ha fatto il pastore nell’azienda agricola di famiglia, ma è stato costretto ad abbandonare l’attività perchè non gli permetteva di vivere. Vive a Porto Torres, polo industriale del petrolchimico, in cui c’è un altissimo livello di inquinamento.

Fa parte di vari comitati ambientali e canta nel gruppo hip hop “Stranos Elementos”, che denuncia nelle canzoni l’inquinamento nella zona di Porto Torres.

Tutte le notizie

Summit sull’Ucraina a Milano "positivo" per Renzi e Putin

Autore: Redazione MTV News Data: 17 ottobre 2014 Commenta
Summit sull'Ucraina a Milano positivo per Renzi e Putin

Premier: "Fatti passi avanti, controllo ai confini con i droni"

Milano, 17 ott. (TMNews) - Di certo il vertice di Milano tra Vladimir Putin e Petro Poroshenko non passerà alla storia come l'appuntamento che ha risolto tutti i problemi tra Russia a Ucraina, ma sicuramente un passo avanti verso il disgelo tra Mosca e Kiev è stato fatto. Lo ha fatto capire il presidente russo definendo l'incontro "buono" e "positivo" nonostante le molte divergenze, e lo ha detto esplicitamente il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. "Il processo, ovviamente, non è veloce, immediato. Abbiamo bisogno di tempo, ma ciò che è importante è che a Milano abbiamo sottolineato il senso di urgenza di arrivare a conclusioni. Per questa ragione spero che nelle prossime ore, giorni e settimane finalmente si vada nella direzione cruciale della pace, del dialogo e della cooperazione". Ovviamente, ha ammesso il premier, rimangono delle differenze. Resta sul tavolo, con l'inverno alle porte, il nodo della fornitura di gas russo che rischia di lasciare al freddo l'Ucraina, ma intanto è stata impostata una base di discussione così come su altri aspetti del negoziato. Tra le novità c'è la possibilità, proposta dal presidente francese François Hollande, di controllare i confini tra Russia e Ucraina attraverso l'utilizzo di droni. Un'ipotesi accolta anche dalla cancelliera tedesca Angela Merkel. Al summit ha partecipato anche il premier britannico David Cameron, il presidente uscente della Commissione europea Jose Manuel Barroso, il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e il ministro degli Esteri italiano, Federica Mogherini. http://www.aseminfoboard.org/

Milano, all’Asem summit Putin-Poroshenko su pace e gas in Ucraina

Autore: Redazione MTV News Data: 17 ottobre 2014 Commenta
Milano, All'Asem summit Putin-Poroshenko su pace e gas in Ucraina

Renzi: abbiamo fatto un passo avanti nel processo di pace

Milano, 17 ott. (TMNews) - La crisi in Ucraina in primo piano al vertice Asem dei capi di Stato e di Governo di Europa e Asia in corso a Milano. In Prefettura nel capoluogo lombardo il faccia a faccia tra Vladimir Putin e Petro Poroshenko, alla presenza degli altri leader europei. Obiettivi: l'attuazione effettiva dell'accordo di pace e fare passi avanti nei negoziati per la questione del gas. E' il terzo faccia a faccia dall'elezione di Poroshenko, dopo quello avuto in Normandia e il vertice di Minsk, dove i presidenti di Russia e Ucraina hanno concordato il cessate il fuoco in Ucraina orientale. All'incontro di Milano presente come padrone di casa il presidente del Consiglio Matteo Renzi, assiema alla cancelliera tedesca Angela Merkel, al presidente francese Francoise Hollande, al premier britannico David Cameron, al presidente uscente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, al presidente del Consiglio europeo, Erman Van Rompuy e al ministro degli Esteri italiano, Federica Mogherini, designata Alto rappresentante dell'Ue per la Pesc. "Sono davvero positivo dopo questo incontro" nel quale è stato fatto un "passo avanti" verso la soluzione della crisi ucraina. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al termine del faccia a faccia sulla crisi in Ucraina tra tra Vladimir Putin e Petro Poroshenko. Renzi ha auspicato che, nonostante le "differenze" di vedute emerse, possa continuare con lo stesso clima il "dialogo tra Russia e Ucraina nelle prossime ore, giorni e settimane. Il processo è ovviamente non immediato, c'è bisogno di tempo, ma abbiamo sottolineato il concetto di urgenza. Continueremo nelle prossime ore, giorni e settimane, si andrà nella direzione cruciale della pace e del dialogo". http://italia2014.eu/it/eventi/10/16/asem-summit-asia-ue/

Rome Model United Nations 2015

Autore: Redazione MTV News Data: 17 ottobre 2014 Commenta

Sono aperte le iscrizioni per la sesta edizione del Rome Model United Nations 2015, che si terrà a Roma dal 14 al 18 marzo 2015.

Il Rome Model United Nations è l’evento organizzato dall’Associazione Giovani nel Mondo in collaborazione con Università LUISS, che permette a 2000 ragazzi da tutto il mondo di dibattere fra comitati ed agenzie ONU le questioni proposte.

Il tema di quest’anno, ispirato all’Expo di Milano, è “Feeding The Planet, Energy For Life”.

Le tre posizioni aperte, da delegato, giornalista o traduttore, metteranno alla prova la preparazione e la determinazione di giovani studenti volenterosi di capire come si vive e si cambia il dibattito internazionale. Fra le altre novità annunciate del RomeMUN 2015, è previsto un Consiglio di Sicurezza in multilingue e un comitato interamente in Italiano riservato in esclusiva agli studenti stranieri non iscritti presso un’Università Italiana

Sono a disposizione anche 200 borse di studio per profili di alto livello.

Per gli studenti interessati a partecipare alla prossima edizione l’application form sarà aperta fino al 15 dicembre 2014, mentre la richiesta per accedere alla borsa di studio sarà possibile fino all’8 dicembre 2014.

Il Rome Model United Nations è organizzato dall’Associazione Giovani nel Mondo, con il patrocinio di IFAD, WFP, del Ministero degli Affari Esteri, della Rappresentanza Italiana della Commissione Europea e di Expo Milano 2015,

Informazioni per la partecipazione

video di presentazione

Allarme depressione giovanile: 60% casi evidente tra adolescenti

Autore: Redazione MTV News Data: 17 ottobre 2014 Commenta
Allarme depressione giovanile: 60% casi evidente tra adolescenti

Osservatorio sulla Salute della donna: malattia sempre più "rosa"

Milano, 17 ott. (TMNews) - In Italia, 7 pazienti depressi su 10 attendono un anno prima di ricevere un trattamento farmacologico. E solo il 40% di loro risponde in maniera soddisfacente alla terapia e non presenta ricadute. In media, passano ventiquattro mesi prima che la diagnosi sia chiara. Un lasso di tempo troppo lungo che può anche rivelarsi fatale: nel 47% dei casi il disturbo diventa cronico e porta così a un peggioramento significativo della qualità di vita. "Nel nostro Paese la depressione maggiore colpisce 7,5 milioni di persone, il 12,5% della popolazione. Ma sono numeri sicuramente sottostimati. È la prima causa di disabilità, ma il difficile inquadramento del problema genera ancora molta confusione - commenta Emilio Sacchetti, Presidente della Società Italiana di Psichiatria (SIP) -. Un periodo di tristezza momentaneo in seguito a delusioni, lutti o insuccessi personali non significa essere malati. La depressione può anche non avere cause apparenti. Riuscire a cogliere in tempo i primi sintomi permette di arrivare in anticipo alla diagnosi e quindi alla terapia più appropriata con maggiori probabilità di successo. Purtroppo una grande percentuale di pazienti non assume i trattamenti come dovrebbe. Di conseguenza l'efficacia ne risente". "In un' elevata percentuale di persone, per lo più superiore al 30-50%, il disturbo complica una malattia somatica, come cancro, problematiche cardio-cerebrovascolari e diabete - aggiunge il Riccardo Torta, Direttore dell'unità di psiconcologia della AOU S. G. Battista di Torino -. Il non trattamento di queste forme depressive, oltre a impattare la sfera emotiva e compromettere funzionamento e qualità di vita, amplifica la percezione dei sintomi (stanchezza, dolore, ecc.) e determina un peggioramento della prognosi. Peraltro gli antidepressivi, oltre a migliorare il tono dell'umore e a ridurre l'ansia, agiscono in modo positivo su svariati sintomi somatici, favorendo il recupero funzionale dei pazienti e riducendo l'impatto economico-sociale della patologia". Numerosi studi hanno ormai evidenziato come le donne corrano un rischio doppio di essere colpite dal disturbo. L'esordio dei sintomi avviene nel 60% dei casi nell'adolescenza, con l'arrivo della pubertà e del menarca. "Possiamo certamente affermare che la malattia è sempre più "rosa" - sottolinea Francesca Merzagora, Presidente dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (O.N.Da) -. Fattori genetici, alterazioni ormonali ed eventi negativi impattano pesantemente sul sesso femminile. Purtroppo, sono proprio le donne ad avere meno fiducia nei trattamenti farmacologici: addirittura il 54% ritiene che la patologia sia più difficile da curare rispetto al tumore del seno. Per questo abbiamo intrapreso da quattro anni un percorso istituzionale e sanitario, con i "Bollini rosa", per avvicinare le donne alle cure superando lo stigma sociale". http://www.ondaosservatorio.it/

Alfano: con Triton l’Italia non pattuglierà più le coste africane

Autore: Redazione MTV News Data: 17 ottobre 2014 Commenta
Alfano: con Triton l'Italia non pattuglierà più le coste africane

"Continueremo però ad adempiere al dovere di Search and Rescue"

Milano, 16 ott. (TMNews) - "La missione Triton di Frontex avrà regole d'ingaggio diverse da Mare Nostrum e avrà l'obiettivo principale di contrastare l'immigrazione irregolare e il traffico di esseri umani. Le sue navi fisseranno la linea di pattugliamento a 30 miglia dalle coste italiane e le imbarcazioni utilizzate per il trasporto degli stranieri potranno essere distrutte: anche dopo la dismissione di Mare Nostrum l'Italia continuerà ad adempiere al dovere di 'Search and Rescue' (SAR: ricerca e soccorso, ndr) cui sono tenuti tutti gli Stati, ma non avremo due linee di difesa sulle nostre frontiere, una a 30 miglia e una più avanzata sulle coste africane. Per questo Mare Nostrum non conviverà con l'operazione di Frontex e sarà chiusa". Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano, durante un'informativa urgente alla Camera. Alfano ha ricordato che Triton partirà "l'1 novembre: il budget di Frontex verrà incrementato con 20 milioni di euro per il 2015. L'operazione di Frontex alla frontiera meridionale del Mediterraneo centrale anche in ragione del suo più vasto raggio d'azione, non limitato al Canale di Sicilia, richiederà la più ampia compartecipazione degli Stati membri: sono 19, oltre l'Italia, gli Stati che hanno già dato la disponibilità a partecipare all'operazione Triton: significa che si sta per realizzare un'operazione con una partecipazione di Stati senza precedenti. Alcuni Stati hanno dato la loro disponibilità con assetti aerei, altri con assetti navali, con personale o fornendo esperti", ha concluso il titolare del Viminale. http://frontex.europa.eu/news/more-technical-support-needed-for-operation-triton-IKo5CG

Regioni, manovra insostenibile: tagli a Sanità o nuove tasse

Autore: Redazione MTV News Data: 17 ottobre 2014 Commenta
Regioni, manovra insostenibile: tagli a Sanità o nuove tasse

Renzi replica: regioni si lamentano? Comincino dai loro sprechi

Milano, 17 ott. (TMNews) - "Con i tagli inseriti nella legge di stabilità ci troviamo in una situazione inostenibile a meno di non incidere sulla spesa sanitaria o di compensare con nuove entrate". Lo ha spiegato il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, in una conferenza stampa al termine della riunione dell'associazione. Il taglio che le Regioni dovranno affrontare ammonta a 5,7 miliardi di euro e non a 4 miliardi, ha spiegato Chiamparino. "La manovra non può essere scaricata in termini di tasse e tagli sulle Regioni" ha aggiunto sottolineando che "a 5,7 miliardi si arriva sommando i tagli di questa legge di stabilità con quelli previsti dagli ultimi governi". Pronta la replica di del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Le regioni dovrebbero pensare a ridurre gli "sprechi" anziché lamentarsi della legge di stabilità, twitta il premier alle polemiche dei presidenti di regione: "Una manovra da 36 miliardi e le Regioni si lamentano di 1 in più? Comincino dai loro sprechi anzichè minacciare di alzare le tasse". Quindi, il premier conclude con l'hashtag '#noalibi'. Per Renzi, inoltre, "tagliare i servizi sanitari è inaccettabile. Non ci sono troppi manager o primari? E' impossibile risparmiare su acquisti o consigli regionali?". Quindi, conclude: "Incontreremo i presidenti di regione. Ma non ci prendiamo in giro. Se vogliamo ridurre le tasse, tutti devono ridurre spese e pretese". http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-10-16/legge-stabilita-chiamparino-tagli-insostenibili-le-regioni-si-chieda-miliardo-piu-ministeri-123957.shtml?uuid=ABVqon3B

Safety Check, per dire su Facebook che stai bene durante disastri

Autore: Redazione MTV News Data: 17 ottobre 2014 Commenta
Safety Check, per dire su Facebook che stai bene durante disastri

Idea nata dopo lo tsunami, persone si collegano per info su amici

Milano, 16 ott. (TMNews) - Facebook ha presentato 'Safety Check', un nuovo strumento pensato per aiutare le persone a mettersi in contatto durante crisi e disastri naturali. A darne l'annuncio è stato il presidente e amministratore delegato, Mark Zuckerberg, con un messaggio sulla sua bacheca. "Negli ultimi anni, ci sono stati molti disastri e crisi [...] e ogni volta vediamo che le persone usano Facebook per vedere se i loro cari sono al sicuro. Connettersi con le persone è sempre importante, ma questi sono i momenti in cui lo è di più" ha scritto Zuckerberg. "Safety Check è il nostro modo per aiutare la nostra comunità durante i disastri naturali e vi dà un modo semplice e facile per dire che siete in salvo e controllare (che lo siano) i vostri amici e familiari" che si trovano nella zona colpita. "Solo i vostri amici - ha spiegato in una nota Facebook - vedranno il vostro 'safety status' e i commenti che condividerete. Il social network ne ha poi spiegato il funzionamento: quando lo strumento è attivato dopo un disastro naturale e ci si trova in quell'area, si riceve un messaggio con cui Facebook domanda se si è al sicuro. A questo punto, si può selezionare l'opzione "sono in salvo"; l'informazione in questo modo apparirà sulla News Feed e sarà inviata con una notifica agli amici. Zuckerberg ha annunciato il nuovo strumento a Tokyo, visto che "il grande terremoto e lo tsunami di qualche anno fa (2011) ci hanno ispirato per costruirne la prima versione per il Giappone. Ora siamo contenti che sia pronto per essere al servizio di tutti". https://www.facebook.com/pages/Mark-Zuckerberg/107638009259626?fref=ts

La storia di Imen

Autore: Redazione MTV News Data: 16 ottobre 2014 Commenta

I professori proprio non li sopporta e gli amici li cambia spesso.
La vita di Genova le va stretta e per questo Imen non aspetta altro che andarsene altrove…

 

Mtv Ema 2014, anche Calvin Harris sul palco

Autore: Redazione MTV News Data: 16 ottobre 2014 Commenta
Mtv Ema 2014, anche Calvin Harris sul palco

Ci saranno anche Charli XCX, Kiesza e Royal Blood

Milano, 16 ott. (TMNews) - Ci sarà anche Calvin Harris sul palco Mtv Ema 2014 il 9 novembre a Glasgow. Il pluripremiato dj scozzese si esibirà per la prima volta alla manifestazione targata Mtv che sarà trasmessa in diretta dalle 21 su Mtv Italia. Sul palco anche alcuni dei più divertenti artisti e nuove rivelazioni del 2014 tra cui la cantante inglese Charli XCX, la cantante electro-pop Kiesza e il duo rock britannico Royal Blood. Gli MTV EMA 2014, uno dei più grandi eventi globali di musica dell'anno che celebrano alcuni dei più amati artisti di tutto il mondo, saranno trasmessi in diretta dall' SSE Hydro di Glasgow domenica 9 novembre alle 21.00 su MTV Italia (canale 8 del DTT). La superstar dell'hip hop internazionale Nicki Minaj condurrà lo show. http://mtvema.com.

La famiglia Steenkamp rifiuta risarcimento proposto da Pistorius

Autore: Redazione MTV News Data: 16 ottobre 2014 Commenta
La famiglia Steenkamp rifiuta risarcimento proposto da Pistorius

Il legale: i genitori di Reeva non intenteranno una causa civile

Milano, 16 ott. (TMNews) - La famiglia di Reeva Steenkamp, uccisa da Oscar Pistorius, non intende accettare la proposta di risarcimento danni avanzata dall'atleta paralimpico e non intenterà una causa civile: lo ha indicato il legale della famiglia in un comunicato. L'avvocato Petrus de Bruyn ha spiegato che Pistorius ha già versato 6.000 rand al mese, pari a circa 430 euro, alla famiglia dell'ex fidanzata in difficoltà finanziarie, da marzo 2013 a settembre 2014. Questi versamenti non sono mai stati resi pubblici su richiesta dello stesso Pistorius. I genitori della giovane donna, uccisa da Pistorius il 14 febbraio 2013, hanno fatto sapere che restituiranno la somma ricevuta dall'atleta paralimpico non appena possibile. I legali delle due parti, in passato, hanno discusso di un risarcimento globale di 375.000 rand. "Appena i genitori" di Reeva "sono venuti a conoscenza di questa cifra, l'hanno esaminata e hanno deciso, per differenti ragioni, che non vogliono alcun risarcimento da Pistorius. E questa è la ragione per la quale hanno dato istruzioni di non procedere con un processo civile"", ha spiegato de Bruyn. http://www.bbc.co.uk/search?q=Pistorius

Calendario