MTV News

La storia di oggi

Siamo creativi: La storia di Justin

Autore: Redazione MTV News Data: 24 aprile 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Cappellaio matto? Tutt’altro! Justin, al di là dell’apparenza estroversa e stravagante, è molto serio e concentrato sul suo lavoro.

A 14 anni ha iniziato a lavorare in un pub di Devon, dove è nato, e a creare torte per matrimoni. Con i soldi guadagnati si è trasferito a Londra e ha iniziato a lavorare come apprendista per una catena di parrucchieri diventando in due anni uno dei maggiori talenti e insegnante.Lavorando con i capelli delle modelle ha iniziato a progettare cappelli, diventando uno dei cappellai piu’ quotati nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

Ha partecipato alla sesta edizione di ITS,nel 2006, vincendo  l’ I-D Styling Award e

il Maria Luisa Award nella categoria accessori.

 

 

Tutte le notizie

Egitto, alle elezioni legislative è un trionfo fondamentalista

Autore: Redazione MTV News Data: 21 gennaio 2012 Commenta
Egitto, alle elezioni legislative è un trionfo fondamentalista

Ai Fratelli musulmani il 47,18% dei voti, ai salafiti il 24%

Il Cairo, 21 gen. (TMNews) - I Fratelli Musulmani hanno ottenuto il 47,18% dei seggi del Parlamento, stando ai risultati ufficiali delle elezioni legislative annunciati oggi dalla Commissione elettorale egiziana. Il Partito Libertà e Giustizia (Plg), espressione politica della fratellanza, ha ottenuto 245 seggi nella nuova Assemblea del Popolo, ha detto il capo della Commissione, Abdel Moez Ibrahim.

Dei 245 seggi conquistati dal Plg, 127 sono risultati eletti con il sistema proporzionale, e gli altri 108 con il sistema maggioritario a doppio turno. I risultati definitivi confermano quelli provvisori già diffusi.

Il partito fondamentalista salafita Al-Nour è arrivato in seconda posizione, con 121 seggi (circa il 24%). Il partito liberale Wafd ha ottenuto il 9% dei seggi. L'Assemblea del Popolo è composta da 498 deputati eletti più dieci nominati dal Consiglio militare che guida il paese da quando lo scorso febbraio è stato deposto l'ex presidente egiziano Hosni Mubarak.

http://www.aljazeera.com/news/middleeast/2012/01/2012121125958580264.html

Nigeria, bilancio degli attentati coordinati è di almeno 80 morti

Autore: Redazione MTV News Data: 21 gennaio 2012 Commenta
Nigeria, bilancio degli attentati coordinati è di almeno 80 morti

Rivendicati da gruppo terroristico fondamentalista Boko Haram

Kano (Nigeria), 21 gen. (TMNews) - E' di almeno 80 morti il bilancio di una serie di attentati e attacchi armati coordinati avvenuti ieri contro sedi della polizia a Kano, nel nord della Nigeria, rivendicati dal gruppo terroristico fondamentalista Boko Haram, secondo il sito della Bbc che sottolinea come tra le vittime ci sia anche un attentatore suicida.

Un corrispondente dell'Afp ha contato i corpi nell'obitorio del principale ospedale della seconda città della Nigeria. Molti cadaveri presentano ferite da arma da fuoco. All'esterno dell'obitorio centinaia di persone sono in attesa di riprendere le spoglie del loro cari.

Una delle esplosioni che hanno scosso Kano ha danneggiato anche il quartier generale della polizia. Le autorità locali hanno dichiarato il coprifuoco per 24 ore.

http://www.bbc.co.uk/news/world-africa-16663693

Una 16enne olandese verso record nel giro del mondo in solitaria

Autore: Redazione MTV News Data: 21 gennaio 2012 Commenta
Una 16enne olandese verso record nel giro del mondo in solitaria

Laura Dekker è la più giovane velista a riuscire nell'impresa

L'Aia, 21 gen. (TMNews) - La 16enne velista olandese Laura Dekker sta per coronare finalmente il suo sogno diventando la più giovane navigatrice ad aver effettuato il giro del mondo a vela in solitaria, arrivando sull'isola di Saint Martin nelle Antille olandesi. Lo ha annunciato il suo manager, Gerard van Erp.

Un sogno che Laura Dekker perseguiva con tenacia da anni: nell'ottobre del 2009 aveva costretto lo Stato olandese a metterla sotto tutela per impedirle di tentare l'impresa a soli 14 anni.

La giovane olandese, che festeggerà i 17 anni il 20 settembre, avrebbe dovuto tagliare il traguardo prima del 16 settembre per battere il record ufficiale detenuto dall'australiana Jessica Watson, che lo aveva stabilito nel maggio 2010, tre giorni prima di compiere 17 anni: un giro del mondo senza scalo e senza assistenza. Come l'ex record di Jessica Watson, il nuovo record di Laura Dekker come "più giovane navigatrice a circumnavigare il globo a vela in solitaria" non sarà ufficiale: il Guinness World Records dal 2009 non riconosce i record effettuati dai minorenni. Il Wssr, l'organo ufficiale di convalida dei record di velocità nella navigazione a vela, adotta la medesima posizione.

"Quello che è importante, è che il suo sogno sia diventato realtà", ha commentato il manager di Laura, sottolineando che il record del mondo non è così importante per la velista. Una cerimonia di accoglienza è prevista all'arrivo della giovane navigatrice in presenza della famiglia, di diversi dignitari dell'isola e di giornalisti. "Abbiamo già ricevuto più di 240 richieste di interviste, tutti vogliono parlare con Laura", ha assicurato van Erp.

La velista olandese aveva preso il largo da Gibilterra il 21 agosto 2010 in gran segreto prima di cominciare il suo giro del mondo da Saint Martin, il 20 gennaio 2011. Sola al timone del suo due alberi di 11,50 m, un ketch Gin Fizz Jeanneau denominato "Guppy", ha navigato di porto in porto, senza restare mai più di tre settimane sola in mare.

http://www.lauradekker.nl/English/News.html

Aids, in Cina nel 2011 oltre 28mila morti e 48mila nuovi contagi

Autore: Redazione MTV News Data: 21 gennaio 2012 Commenta
Aids, in Cina nel 2011 oltre 28mila morti e 48mila nuovi contagi

Sono oltre 780mila le persone infettate dal virus Hiv

Pechino, 21 gen. (TMNews) - Nel 2011, l'Aids ha provocato 28mila morti in Cina e oltre 48mila persone sono state colpite dal virus Hiv, secondo un rapporto del ministero della Salute cinese, dell'Unaids e dell'Oms, citato dall'agenzia stampa Xinhua. La Cina ha circa 780mila persone infettate dal virus dell'Aids di cui 154mila hanno sviluppato la malattia, secondo il documento ufficiale che precisa che oltre 136mila pazienti hanno ricevuto trattamenti anti virali nel 2011. La diffusione dell'Aids in Cina è caratterizzata "da un aumento di casi importati dall'estero e di casi trasmessi attraverso rapporti sessuali", secondo il rapporto.

http://www.who.int/en/ http://www.unaids.org/en/

Naufragio Giglio, Procura presenta ricorso a Riesame

Autore: Redazione MTV News Data: 21 gennaio 2012 Commenta
Naufragio Giglio, Procura presenta ricorso a Riesame

Ribaditi timori pericolo di fuga e inquinamento delle prove

Grosseto, 21 gen. (TMNews) - La Procura di Grosseto ha presentato questa mattina richiesta di appello al tribunale del Riesame di Firenze, in cui ribadiranno la convinzione dei loro timori circa il pericolo di fuga e inquinamento delle prove da parte del comandante della nave Costa Concordia.

Si cercano ancora i dispersi in mare, intorno alla Costa Concordia, mentre all'interno della nave, naufragata una settimana fa davanti al porto dell'isola del Giglio, vanno avanti le perlustrazioni finalizzate all'inchiesta giudiziaria. E' stato recuperato l'hard disk con i video filmati dalle telecamere di bordo. Quanto ai possibili dispersi all'interno del relitto, gli speleo-sub, specializzati nelle parti più profonde (erano scesi fino a 18 metri) hanno annunciato di aver esaurito la propria parte nelle operazioni. Comunque stamani si stanno aprendo nuovi varchi, all'altezza del ponte 5, per fare strada agli uomini della marina militare. Il mare è calmo, il cielo è sereno e la nave non sta facendo registrare oscillazioni.

http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/view_dossier.wp;jsessionid=0290830D3E47F9D858AD5CD39CC420EF?contentId=DOS30319

Iran/ Amnesty: Condanna a morte per un programmatore web

Autore: Redazione MTV News Data: 21 gennaio 2012 Commenta
Iran/ Amnesty: Condanna a morte per un programmatore web

Saeed Malekpour accusato di "insulto e dissacrazione dell'Islam"

Roma, 21 gen. (TMNews) - La Corte suprema iraniana ha confermato la condanna a morte di Saeed Malekpour, un cittadino canadese arrestato in Iran nell'ottobre 2008 mentre stava visitando la sua famiglia d'origine, per l'accusa di "insulto e dissacrazione dell'Islam". Malekpour aveva realizzato un software per caricare fotografie su Internet, che rea stato poi utilizzato a sua insaputa per pubblicare immagini pornografiche. Lo riferisce il sito di Amnesty international.

Malekpour è stato condannato a morte nell'ottobre 2010, dopo due anni di carcere, trascorsi in gran parte in isolamento nella prigione di Evin, nella capitale Teheran e, secondo quanto da lui denunciato, in balìa dei torturatori. Dopo la condanna in primo grado da parte di un tribunale rivoluzionario e un nuovo processo sollecitato dalla Corte suprema, lo stesso tribunale ha confermato la condanna a morte nel novembre 2011. Negli ultimi anni, un numero sempre crescente di blogger e operatori di Internet è finito nel mirino delle autorità iraniane. Nel braccio della morte, in attesa dell'esecuzione, si trovano anche Vahid Asghari, uno studente di tecnologia informatica imprigionato, sempre nel 2008, al rientro da un periodo di studi in India; e Ahmad Reza Hashempour, amministratore di siti Internet.

Il 14 gennaio la giornalista e blogger Marzieh Rasouli è stata arrestata nella sua abitazione di Teheran. Stessa sorte per l'attivista per i diritti delle donne, giornalista e blogger Parastoo Dokouhaki, arrestata il 12 gennaio e incriminata per "propaganda contro il sistema" e attualmente detenuta nel carcere di Evin. Un giorno prima, l'11 gennaio, era stata arrestata Simin Nematollahi, autrice di post per il sito sufi Majzooban-e Noor. Il 15 gennaio è stato arrestato, sempre nella capitale, anche il fotogiornalista Sahamaddin Bourghani. Le ragioni del suo arresto non sono note.

Un altro cittadino irano-canadese Hossein Derakhshan, conosciuto come "il padre del blog" per aver inaugurato i blog in Iran, sta scontando una condanna a 19 anni e mezzo per accuse relative alle sue attività online. Il blogger Hossein Ronaghi Maleki è stato condannato a 15 anni per aver pubblicato testi su Internet ed è in cattive condizioni di salute.

Nel 2012, tra esecuzioni rese note e altre denunciate da fonti non ufficiali iraniane, sono state già messe a morte 53 persone.

http://www.amnesty.it/index.html

Nanni Moretti presidente di giuria al 65esimo Festival di Cannes

Autore: Redazione MTV News Data: 20 gennaio 2012 Commenta
Nanni Moretti presidente di giuria al 65esimo Festival di Cannes

Attore e regista: "In Francia il cinema considerato con rispetto"

Parigi, 20 gen. (TMNews) - Sarà Nanni Moretti a presiedere la giuria per il 65esimo Festival del cinema di Cannes, che si terrà dal 16 al 27 maggio. Lo ha annunciato il comitato organizzatore. L'attore e regista italiano, 58 anni, è considerato un 'veterano' della Croisette, dove ha ricevuto la Palma d'oro nel 2001.

Moretti, che succede a Robert De Niro, durante la sua carriera ha presentato ben sei film al festival di Cannes, tra cui "Habemus Papam", lo scorso anno. Nel 2007 era stato uno dei giurati. "E' una gioia, un onore, una grande responsabilità presiedere la giuria del festival del cinema più prestigioso al mondo, che si svolge in un Paese in cui il cinema è ancora considerato con attenzione e rispetto", ha dichiarato Moretti, accettando l'invito degli organizzatori.

Con il regista italiano la kermesse torna europea dopo tante presidenze americane che si sono susseguite negli ultimi anni. Prima di De Niro era toccato a Tim Burton nel 2010 e nel 2008 a Sean Penn, con l'intervallo dell'attrice francese Isabelle Huppert nel 2009. Per il cinema italiano è una piccola rivincita dopo la notizia dell'esclusione di Emanuele Crialese dalla corsa verso gli Oscar con il film "Terraferma".

http://www.festival-cannes.fr/

Emergenza smog, pm10 fuorilegge nel 67% delle città

Autore: Redazione MTV News Data: 20 gennaio 2012 Commenta
Emergenza smog, pm10 fuorilegge nel 67% delle città

Il dossier di Legambiente: maglia nera a Torino, Milano e Verona

Roma, 20 gen. (TMNews) - E' emergenza smog nelle città italiane: la denuncia arriva da Legambiente che ha presentato il dossier "Mal'aria 2012", secondo cui il pm10 è fuori legge nel 67% dei capoluoghi di provincia monitorati. Maglia nera a Torino, Milano e Verona.

La qualità dell'aria delle città italiane è "pessima e continua a peggiorare" secondo i dati dello studio annuale di Legambiente sull'inquinamento atmosferico. I principali imputati sono le polveri sottili: nel 2011, il 67% dei capoluoghi di provincia monitorati non ha rispettato il limite consentito di superamenti della soglia di PM10, un aumento del 12% rispetto all'anno precedente. Torino, Milano e Verona sono in testa con 158, 131 e 130 superamenti registrati nella centralina peggiore di ognuna delle tre città. Crescono, inoltre, le dimensioni degli sforamenti.

"E' una vera e propria emergenza", sottolinea Legambiente, spiegando che il particolato emesso dagli scarichi delle autovetture, dagli impianti di riscaldamento e dai processi industriali, sono sostanze altamente dannose per la salute umana per la loro capacità di penetrare in profondità nell'apparato respiratorio. E contro smog e traffico, "per rivendicare il diritto alla salute, prende il via oggi il week-end di mobilitazione di Legambiente": in tutta Italia banchetti informativi, flash mob, incontri con le amministrazioni e i cittadini per discutere proposte sui problemi piccoli e grandi legati alla mobilità in città.

Nel 2011, secondo la classifica di Legambiente "PM10 ti tengo d'occhio", su 82 città monitorate, 55 hanno esaurito i 35 superamenti all'anno del limite di legge giornaliero per la protezione umana del PM10 (50 µg/m3). In particolare l'area della pianura Padana rimane la zona più critica. Tutti i capoluoghi lombardi hanno superato il "bonus" dei 35 giorni, in Piemonte si salva solo Verbania, in Veneto Belluno, Cesena in Emilia Romagna e Gorizia in Friuli Venezia Giulia.

"Al traffico - commenta Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente - si risponde troppo spesso con interventi occasionali di emergenza, come blocchi o targhe alterne, che possono servire a qualcosa solo se programmati in modo continuo nel tempo e associati a provvedimenti quali il pedaggio urbano". Secondo Muroni "l'Area C recentemente introdotta a Milano è, ad esempio, un'iniziativa che va in questa direzione e che si dimostrerà tanto più efficace quanto più convincerà i milanesi a usare maggiormente i mezzi pubblici e la bicicletta. Sarebbe auspicabile integrarla con misure su zone più estese". E inoltre - sottolinea l'associazione ambientalista - tutto va coordinato a livello nazionale da un Piano di risanamento della qualità dell'aria, al quale combinare altre misure come quelle sul riscaldamento".

http://www.legambiente.it/

Istat: in Italia 8,3 milioni poveri, in difficoltà 11% famiglie

Autore: Redazione MTV News Data: 20 gennaio 2012 Commenta
Istat: in Italia 8,3 milioni poveri, in difficoltà 11% famiglie

In Sicilia la più elevata diseguaglianza in distribuzione reddito

Milano, 20 gen. (TMNews) - Nel 2010 le famiglie in condizioni di povertà relativa sono l'11% delle famiglie residenti. Si tratta di 8,3 milioni di individui poveri, il 13,8% della popolazione residente. La povertà assoluta coinvolge il 4,6% delle famiglie per un totale di 3,1 milioni di individui (sono considerati i più poveri tra i poveri). Lo rileva il rapporto dell'Istat 'Noi Italia - 100 cento statistiche per capire il paese in cui viviamo'.

Nel 2009 circa il 58% delle famiglie residenti in Italia ha conseguito un reddito netto inferiore all'importo medio annuo (29.766 euro, circa 2.480 euro al mese). E' in Sicilia che si osserva la più elevata diseguaglianza nella distribuzione del reddito e il reddito medio annuo più basso (oltre il 25% in meno del dato medio italiano); sempre in questa regione, in base al reddito mediano, il 50% delle famiglie si colloca al di sotto di 18.302 euro annui (circa 1.525 euro al mese).

Nel 2010 il 15,7% delle famiglie residenti in Italia presenta almeno tre delle difficoltà considerate nel calcolo dell'indice sintetico di deprivazione. Il panorama regionale mette in evidenza il forte svantaggio dell'Italia meridionale e insulare, dove la quota di famiglie che presenta almeno tre situazioni di difficoltà sale a 25,8%. Nei primi mesi del 2011, circa la metà (48,5%) delle persone di 14 anni e più si dichiara molto o abbastanza soddisfatta della propria situazione economica. Il livello di soddisfazione per la situazione economica decresce dal Nord al Sud del paese, presentando una forte variabilità regionale.

http://www.istat.it/it/archivio/51132

Bolzano inventa la tassa anti-smog sulle Dolomiti

Autore: Redazione MTV News Data: 20 gennaio 2012 Commenta
Bolzano inventa la tassa anti-smog sulle Dolomiti

La montagna si divide sull'obbligo dell'acquisto del tagliando

Roma, 20 gen. (TMNews) - La provincia autonoma di Bolzano, dopo aver introdotto il pedaggio sulla strada dello Stelvio, che entrerà in vigore dalla prossima primavera, intende estendere l'obbligo di acquisto del tagliando, la cosiddetta "vignetta" da applicare al parabrezza, anche a chi transiterà sui passi dolomitici.

Una tassa anti-smog di cinque ero che dovrà essere pagata da auto, moto, camper e bus che vorranno transitare nella zona. I passi interessati sono il passo Gardena, che è interamente nella provincia di Bolzano, e sui versanti altoatesini dei passi Sella (confinante con il Trentino) e Campolongo (confinante con la provincia di Belluno). Bolzano punta a un accordo con la Regione Veneto per introdurre il pedaggio anche sul Pordoi.

La necessità, avvertita anche in Alto Adige, di fare cassa in un periodo di crisi, si scontra però con l'opinione diversa dei confinanti. La montagna si divide.

http://www.dolomiti.it/

Calendario