MTV News

La storia di oggi

Altre news: La mia terra – la storia di Mattia

Autore: Redazione MTV News Data: 22 ottobre 2014 Commenta

Attenzione! Il reportage può avere un contenuto ed un linguaggio non adatto ai minori.

Ricordate “Into the Wild”? Mattia, 23 anni, potrebbe essere il protagonista di quel romanzo e di quel film, ma con accento bresciano.  Vive in una roulotte degli anni ‘70, immersa nella natura. Vive dei prodotti del suo orto, si lava con l’acqua di fonte e si illumina con una candela; uniche deroghe alla sua vita selvaggia: il telefonino (che usa pochissimo) e la radio (che ascolta tutte le sere)

Tutte le notizie

Allarme disoccupazione, in Italia destinata ad aumentare

Autore: Redazione MTV News Data: 11 luglio 2012 Commenta
Allarme disoccupazione, in Italia destinata ad aumentare

I dati Ocse: emergenza colpisce soprattutto giovani

Milano, 11 lug. (TMNews) - Nell'eurozona oltre 47 milioni di persone non hanno un lavoro. Lo dicono i dati Ocse, numeri da record che fotografano per l'ennesima volta un'emergenza tutta sulle spalle dei giovani. In Italia la situazione difficile riguarda anche oltre 3 milioni di precari che guadagnano uno stipendio medio di 836 euro al mese.

"L'Italia è stata duramente colpita dalla crisi e la disoccupazione potrebbe aumentare ancora - prevede l'Ocse - La recessione ha recentemente duramente colpito il paese che aveva già subito una forte caduta del Pil nel 2009". E così ora, "dopo una ripresa debole ci si attende una nuova flessione nel 2012 e un andamento solo stabile sul 2013".

http://www.rappocse.esteri.it/Rapp_OCSE

A Torino "SLAncio di Vita", artisti in concerto contro la Sla

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2012 Commenta
A Torino SLAncio di Vita, artisti in concerto contro la Sla

Sul palco dello stadio Olimpico Modà, Emma, D'Alessio e Tatangelo

Milano, 10 lug. (TMNews) - Modà, Emma, Gigi D'Alessio, Anna Tatangelo, Annalisa, Micaela, Jarabedepalo e I Moderni: sono gli artisti che saliranno sul palco dello stadio Olimpico di Torino mercoledì 11 luglio per il concerto "SLAncio di Vita". Obiettivo sensibilizzare il pubblico sull'importanza di sostenere la ricerca scientifica sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica, unico strumento al momento per provare a sconfiggere questa malattia che a oggi non ha cure. Gli artisti si faranno portavoce di un messaggio di solidarietà per i malati di SLA, oltre 5.000 solo in Italia. L'apertura dei cancelli è fissata per le ore 19.30. L'inizio dello spettacolo sarà affidato a Marco Berry che, intorno alle 20.30, introdurrà sul palco le esibizioni di gruppi emergenti del panorama musicale torinese: Satellite, Incomprensibile FC e Nymphea Mate. L'evento benefico promosso da Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus con l'organizzazione generale di Lucio Presta e la produzione esecutiva della società Arcobaleno Tre servirà a sostenere il progetto scientifico risultato tra i vincitori al terzo bando di concorso indetto da Fondazione AriSLA, sorta nel 2008 dalla volontà di Fondazione Cariplo, Fondazione Telethon, Aisla Onlus e la stessa Fondazione Vialli e Mauro per finanziare, promuovere e coordinare la ricerca italiana d'eccellenza sulla SLA (www.arisla.org). Biglietti disponibili nei punti vendita TicketOne oppure sul sito internet www.ticketone.it, acquistabili mercoledì 11 luglio anche presso la biglietteria dello Stadio Olimpico di Torino. www.fondazionevialliemauro.com www.facebook.com/FVM.Official

Siria, Kofi Annan: accordo con Assad per piano su fine violenze

Autore: Redazione MTV News Data: 10 luglio 2012 Commenta
Siria, Kofi Annan: accordo con Assad per piano su fine violenze

Sono oltre 17.000 i morti dal marzo 2011, in maggioranza civili

Damasco, 10 lug. (TMNews) - L'inviato speciale dell'Onu e della Lega Araba in Siria, Kofi Annan, ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il presidente siriano Bashar al-Assad su un memorandum che verrà ora sottoposto all'opposizione, con l'obbiettivo di mettere fine alle violenze.

"Lascio la Siria ma continueremo il dialogo e come già detto, l'approccio che abbiamo discusso per mettere fine alle violenze sarà condiviso con l'opposizione", ha proseguito Annan senza fornire ulteriori dettagli in merito all'accordo raggiunto con Damasco.

"Abbiamo sul terreno una squadra che continuerà questo dialogo e chiedo al governo a alle altri parti in causa di assisterci in questo compito" ha concluso Annan, secondo il quale le autorità siriane approvano ampiamente la necessità di portare avanti un dialogo politico con l'opposizione.

Gli sforzi per risolvere la crisi sono urgenti e non rinviabili. Sono ormai più di 17.000 le persone morte in Siria dall'inizio della rivolta popolare contro il regime di Bashar al Assad, nel marzo 2011. Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani (Sohr), secondo quanto scrive il sito web dell'emittente araba al Arabiya.

L'Osservatorio, organizzazione non governativa con sede in Gran Bretagna, ha dichiarato che tra le 17.129 vittime, 11.897 sono civili; 4.348 soldati dell'esercito regolare, e 884 soldati disertori. Un altro gruppo dell'opposizione, i Comitati locali di coordinamento, sostiene che le vittime civili sono 14.841.

http://english.alarabiya.net/articles/2012/07/09/225305.html

Vasco chiede scusa ai fan: "Sono stato antipatico alle nozze"

Autore: Redazione MTV News Data: 9 luglio 2012 Commenta
Vasco chiede scusa ai fan: Sono stato antipatico alle nozze

Il rammarico in un video pubblicato su Facebook

Milano, 10 lug. (TMNews) - "Mi rendo conto di essermi comportato con antipatia, mi sono stato antipatico anche io". Con queste parole, affidate ad un video su Facebook, Vasco Rossi ha chiesto scusa ai tutti i fan che lo avevano raggiunto a Zocca nel giorno del suo matrimonio, sabato scorso, e si aspettavano almeno un saluto. Il cantante invece non si è neanche intravisto, deludendo tutti i suoi sostenitori.

Vasco allora ha deciso di rivolgersi direttamente ai suoi fan col suo mezzo preferito, Facebook, per spiegare il perché del mancato saluto. "Al matrimonio non avrei voluto nessuno, soltanto la mamma e pochi intimi. Alla fine ho dovuto far entrare la stampa che ci stava attendendo. Ho pensato che non potevano chiudere le porte del Comune. E' finita che ho rilasciato loro due parole e non ho salutato i fan".

http://www.vascorossi.net/it/home/1-0.html

In Libia il dopo-Gheddafi è nel segno dei moderati

Autore: Redazione MTV News Data: 9 luglio 2012 Commenta
In Libia il dopo-Gheddafi è nel segno dei moderati

Primo paese "non islamista" dopo la Primavera araba

Milano, 9 lug. (TMNews) - La Libia attende per oggi i risultati parziali delle prime elezioni libere nel paese, che potrebbero dare la vittoria ai moderati. Se le prime indiscrezioni fossero confermate, la Libia diventerebbe così il primo paese della Primavera araba a vedere sconfitti gli islamici alle urne. L'Alleanza delle Forze nazionali, secondo "i rapporti preliminari in suo possesso", sarebbe "in testa nella maggior parte delle circoscrizioni elettorali". Il suo leader, Mahmoud Jibril, ha però deciso di lanciare "un appello sincero per il dialogo nazionale, in vista dell'unità sotto una sola bandiera, di un consenso sulla base del quale redigere la Costituzione e formare il nuovo governo".

"Nelle elezioni di sabato non ci sono stati né vincitori né vinti. La Libia è l'unica vincitrice di queste elezioni", ha dichiarato l'ex primo ministro del Consiglio nazionale di transizione, che ha parlato in conferenza stampa dagli uffici della sua Alleanza.

D'altra parte, il leader del principale partito islamico di Giustizia e Costruzione (guidato dai Fratelli Musulmani), Mohamed Sawan, ha riconosciuto "un netto vantaggio" dei moderati a Tripoli e Bengasi. Il partito Al Watan, guidato da Abdel Hakim Belhaj, l'ex leader del Gruppo Combattente dei Libici Islamici (Lifg), sembrerebbe invece escluso dalle prime posizioni. L'affluenza alle urne è stata del 62%, secondo la Commissione elettorale.

Intanto è arrivato il plauso di unione Europea e Stati uniti, che hanno salutato le elezioni "storiche" di sabato. Il presidente Barack Obama ha espresso le sue congratulazioni al popolo libico per "la nuova tappa importante della loro straordinaria transizione verso la democrazia". Il segretario generale delle Nazioni unite, Ban Ki-moon, ha chiesto ai nuovi dirigenti libici di governare con spirito di "giustizia e riconciliazione". "L'affluenza al voto, soprattutto delle donne, è un segnale importante", ha commentato su Twitter il ministro degli Esteri Giulio Terzi.

http://www.nytimes.com/2012/07/09/world/africa/libya-election-latest-results.html?_r=1&ref=world

Villaggi cristiani sotto attacco in Nigeria, almeno 90 morti

Autore: Redazione MTV News Data: 9 luglio 2012 Commenta
Villaggi cristiani sotto attacco in Nigeria, almeno 90 morti

A Jos mobilitata task force dell'esercito

Milano, 9 lug. (TMNews) - Bande armate hanno attaccato villaggi cristiani nel nord della Nigeria, scatenando ieri una giornata di violenze in cui almeno novanta persone hanno perso la vita. Lo ha annunciato l'esercito.

Fonti di sicurezza hanno riferito che cinquanta corpi carbonizzati sono stati scoperti in una chiesa nel villaggio di Matsai. Nell'area vicino Jos decine di uomini hanno lanciato attacchi nei villaggi vicini alla città: sul posto è stata inviata una task force che ha riportato la situazione sotto controllo dopo ore di aspri combattimenti.

Tra le quaranta vittime ci sono 17 civili, 21 terroristi, due poliziotti e anche il senatore del nord Plateau, Gyang Dantong, e il leader della maggioranza parlamentare dello Stato, Gyang Fulani.

Nello Stato del Plateau in Nigeria, teatro nelle ultime 24 ore di una serie di massacri in villaggi cristiani è stato imposto un coprifuoco notturno.

http://www.misna.org/

Federer e Williams nella leggenda, i padroni di Wimbledon

Autore: Redazione MTV News Data: 9 luglio 2012 Commenta
Federer e Williams nella leggenda, i padroni di Wimbledon

Settimo trionfo per lo svizzero dopo il quinto di Serena

Milano, 9 lug (TMNews) - Roger Federer entra nella leggenda del tennis. Lo svizzero, 31 anni tra un mese, ha batttuto ieri Andy Murray nella finale di Wimbledon col punteggio di 4-6, 7-5, 6-3, 6-4, vincendo per la settima volta in carriera lo Slam londinese su otto finali disputate (l'unica sconfitta nel 2008 contro Nadal). Eguagliato il record di Pete Sampras, che a differenza di Re Roger, aveva trionfato in tutte e sette le finali disputate.

Da oggi Federer, che ha conquistato il titolo numero 17 nei tornei del Grande Slam su 23 finali giocate, torna il numero uno al mondo strappando lo scettro a Novak Djokovic, battuto in semifinale a Londra: non occupava il primo posto del ranking Atp da due anni, ovvero da quando era stato detronizzato da Rafael Nadal il 6 giugno 2010. Federer eguaglierà così un altro primato, quello delle settimane di permanenza in vetta alla classifica Atp: finora è a quota 285, Sampras è a 286. Per Federer questo trionfo ha avuto un sapore particolare, considerato che non vinceva un torneo del Grande Slam dall'Australian Open 2010 e non si imponeva a Wimbledon dal 2009. E tra qualche settimana avrà la possibilità di arricchire ulteriormente la sua già stratosferica bacheca, sempre sull'erba londinese: confermare l'oro olimpico vinto quattro anni fa ai Giochi di Pechino.

In campo femminile un'altra conferma storica: quella di Serena Williams. L'americana ha vinto per la terza volta negli ultimi quattro anni sui campi in erba dell'All England Club di Londra, la quinta in carriera. Serena ha piegato in tre set per 6-1, 5-7, 6-2 la resistenza della polacca Agnieszka Radwanska, che ora torna numero 2 del mondo dietro la bielorussa Viktoria Azarenka. Per la minore delle sorelle Williams, che sale al numero 4 del ranking Wta, si tratta del 14esimo titolo dello Slam, il 42esimo totale in carriera.

http://www.wimbledon.com/en_GB/index.html http://www.rogerfederer.com/en.html http://www.serenawilliams.com/

Justin Bieber di nuovo nei guai: multato per eccesso di velocità

Autore: Redazione MTV News Data: 9 luglio 2012 Commenta
Justin Bieber di nuovo nei guai: multato per eccesso di velocità

Il cantante si giustifica: scappavo dai paparazzi

Roma, 9 lug. (TMNews) - Justin Bieber è di nuovo nei guai. Il giovane cantante canadese, infatti, è stato fermato dalla polizia di Los Angeles dopo un lungo inseguimento a 160 km orari. Multa per eccesso di velocità, dunque, da 100mila dollari.

Bieber ha anche provato a giustificarsi con gli agenti: "Ho premuto sull'acceleratore perchè temevo di avere i paparazzi alle calcagna". La guida imprudente del cantante, comunque, non è giustificata da un inseguimento, anche se è risaputo che Bieber non ama i paparazzi. In passato è stato coinvolto in una zuffa finita alle mani con un fotografo.

Per il consigliere comunale di Los Angeles, Dennis Zine, la multa non è sufficiente. Nei confronti del cantante canadese idolo delle ragazzine la punizione avrebbe dovuto essere ancora più severa e arrivare fino al carcere.

http://www.justinbiebermusic.com/

Partono i saldi ma la crisi morde, i negozi restano pieni

Autore: Redazione MTV News Data: 9 luglio 2012 Commenta
Partono i saldi ma la crisi morde, i negozi restano pieni

Flop nel weekend, Codacons suggerisce maggiori sconti

Roma, 9 lug. (TMNews) - Partono i saldi ma la gente non compra: il primo weekend degli sconti estivi si è rivelato un flop. Poca gente per le vie dello shopping nelle principali città italiane, nessuna coda davanti ai negozi, che restano vuoti.

La crisi costringe i consumatori a rinunciare agli acquisti. Col caldo, poi, in molti preferiscono il mare. E' il bilancio fornito da Codacons, che ha monitorato l'andamento degli sconti nelle principali citta italiane. Si sono registrati dati negativi sul fronte delle presenze e delle vendite, in diminuzione mediamente del 20% rispetto al 2011.

Nel weekend le cose degli acquirenti si sono viste solo davanti ai negozi delle grandi firme, costituite però in prevalenza da turisti stranieri. L'associazione dei consumatori ha invitato i commercianti ad adottare misure in grado di incentivare gli acquisti.

La proposta del Codacons è la seguente: il "sabato d'oro" dei saldi, ossia sconti aggiuntivi del 20% sui saldi già praticati, nelle sole giornate di sabato dalla prossima settimana fino a fine agosto, per spingere i cittadini ad effettuare qualche acquisto in più e aumentare il giro d'affari nel settore del commercio.

http://www.codacons.it/

Caldo, è arrivato 'Minosse': settimana con oltre 40 gradi al Sud

Tregua con un po' di fresco solamente da metà luglio

Roma, 8 lug. (TMNews) - E' arrivato l'anticiclone africano "Minosse" che porta una settimana con oltre 40 gradi in Sardegna, 42 in Sicilia, Puglia e Basilicata, 37 a Roma. Qualche veloce temporale invece al Nord, e dopo il 15 luglio finalmente arriva il fresco. "Minosse", dopo "Scipione" e "Caronte", è il terzo anticiclone subtropicale sahariano di un'estate che che negli ultimi 50 anni ha un solo precedente, quello del 2003.

"Minosse" sta avanzando in queste ore dall'Africa con prepotenza, punterà subito alla Sardegna, alla Sicilia e al sud dove raggiungerà la sua massima potenza tra lunedì e giovedì, promettendo caldo record su queste regioni fino a metà luglio. Già oggi ci sono 36 gradi a Roma, 40 gradi in Puglia, 40 gradi in Basilicata sul materano, 40 gradi nel campidano in Sardegna e 41 gradi sulla Sicilia soprattutto nella piana di Agrigento.

Ma il picco massimo si avrà in settimana, nei pomeriggi di martedì-mercoledì e giovedì quando la Sicilia toccherà i 43 gradi, Roma con i suoi 37 gradi non sarà da meno e anche il nord con i 35 gradi di Bologna vedrà costantemente salire la colonnina di mercurio, con la fievole speranza del passaggio di veloci temporali attesi soprattutto sulle Alpi e tra Piemonte e Lombardia.

Ma domenica 15 sarà l'ultimo giorno di Minosse con 40 gradi al Sud e Sicilia, mentre al Nord dal pomeriggio arriveranno forti temporali. Dopo metà mese si avrà un periodo più fresco ovunque e a tratti piovoso al nord e sulle regioni adriatiche con temperature che si riporteranno addirittura al di sotto delle medie. Infine è atteso l'arrivo del più mite anticiclone delle Azzorre, quello che in genere porta quell'estate mediterranea che ci eravamo dimenticati.

http://www.meteo.it

Calendario